Franco forte: l'UFT sostiene le imprese di trasporto regionali con 11,2 milioni

Berna, 25.11.2011 - A metà dicembre l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) verserà 11,2 milioni di franchi tratti dal pacchetto approvato dal Consiglio federale per attenuare gli effetti della forza del franco. Tale importo è destinato a imprese ferroviarie, di trasporto a fune, di navigazione e di autolinee interessate da un minore afflusso di turisti a seguito della forza del franco.

In autunno il Parlamento ha approvato un pacchetto di 870 milioni per ovviare agli effetti negativi della forza del franco, di cui 18 milioni destinati a un credito aggiuntivo per il traffico regionale viaggiatori. L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha quindi predisposto le rispettive convenzioni aggiuntive con 27 imprese di trasporto fortemente dipendenti dal turismo estero e quindi dal tasso di cambio. Su questa base verserà a metà dicembre 11,2 milioni di franchi. Eventuali eccedenze ottenute per le linee beneficiarie di questi versamenti supplementari saranno detratte dalle indennità previste per l'anno d'orario 2012. Sarà così garantito che di tale credito approfittino solo le imprese effettivamente interessate dalle ripercussioni della forza del franco e che non sono in grado di compensarle con misure interne.

I restanti 6,8 milioni di franchi del credito aggiuntivo saranno impiegati per quanto possibile l'anno prossimo, in primo luogo per sostenere le imprese più esposte a causa della loro dipendenza dal turismo estero invernale. In base al preventivo ordinario, la Confederazione versa ogni anno 792 milioni di franchi a 115 imprese attive nel traffico regionale viaggiatori.

Il pacchetto approvato dal Parlamento comprende anche un credito aggiuntivo di 28,5 milioni di franchi per il trasporto di merci combinato attraverso le Alpi. A questo riguardo l'UFT sta esaminando i dati forniti dalle imprese interessate con l'obiettivo di versare loro i fondi entro i primi mesi del 2012.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti, Informazione, +41 31 322 36 43


Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-42388.html