Finanziamento ospedaliero: il Consiglio federale emana le disposizioni necessarie per l'introduzione

Berna, 02.11.2011 - In vista di un'introduzione ordinata del finanziamento riferito alle prestazioni nel settore stazionario prevista per il 1° gennaio 2012 (importi forfetari per singolo caso secondo i DRG), il Consiglio federale ha adottato disposizioni d'ordinanza supplementari. Volte a disciplinare le misure accompagnatorie per l'introduzione degli importi forfetari per singolo caso (monitoraggio e misure correttive) e la rimunerazione nel 2012 dei costi d’utilizzazione delle immobilizzazioni, tali modifiche entrano in vigore il 1° dicembre 2011. Il DFI sta inoltre elaborando, a destinazione del Consiglio federale, una normativa per la trasmis-sione dei dati.

Nell'agosto scorso i partner tariffali nazionali (le due associazioni Gli ospedali svizzeri H+ e Gli assicuratori malattia svizzeri santésuisse) non sono riusciti a trovare un accordo per disciplinare più in dettaglio l'introduzione del finanziamento riferito alle prestazioni. Nell'interesse di un'introduzione ordinata degli importi forfetari per singolo caso, il Consiglio federale ha pertanto deciso di emanare le necessarie disposizioni supplementari modificando l'ordinanza sull'assicurazione malattie (OAMal). Queste comprendono i seguenti punti:

  • Al fine di sorvegliare l'evoluzione dei costi e delle prestazioni è stato concretizzato un monitoraggio come base per le misure correttive. Nei primi due anni successivi all'introduzione del modello tariffario, i ricavi supplementari ingiustificati dei fornitori di prestazioni devono essere corretti;
  • Per rimunerare i costi d'investimento nel sistema di rimunerazione DRG, il Consiglio federale prevede per il 2012 un supplemento del 10% sui prezzi di base concordati. Dal 2013 la rimunerazione dei costi, compresi i costi d'investimento, deve essere concordata sulla base dei costi giustificati degli ospedali e delle case per partorienti.

Dato che i partner tariffali nazionali non sono riusciti ad accordarsi neanche in merito alla trasmissione dei dati rilevanti per la fatturazione, il DFI presenterà al Consiglio federale, presumibilmente ancora quest'anno, una proposta di disciplinamento. A tal scopo si fonderà sulla base giuridica più precisa che, già approvata dal Consiglio nazionale il 27 settembre 2011, sarà dibattuta in Consiglio degli Stati probabilmente in dicembre. Il disciplinamento previsto dal Consiglio federale mira da un lato a garantire la protezione dei dati e dall'altro a permettere il controllo delle fatture da parte degli assicuratori.

Dal 1° gennaio 2012, le prestazioni fornite dagli ospedali o dalle case per partorienti nel settore stazionario saranno rimborsate tramite importi forfetari riferiti alle prestazioni. Sia queste disposizioni uniformi per tutta la Svizzera, sia la struttura tariffaria SwissDRG Versione 1.0 approvata dal Consiglio federale il 6 luglio 2011 consentono l'introduzione tempestiva degli importi forfetari. Gli ospedali e gli assicuratori sono ora chiamati a concordare i prezzi di base e a sottoporli ai Governi cantonali per approvazione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Jean-Marc Crevoisier, capo della comunicazione DFI, tel. 079 763 84 10



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-42041.html