La Svizzera parteciperà a ELIXIR, l’infrastruttura di ricerca europea per le informazioni in materia di scienze della vita

Berna, 19.10.2011 - Il Consiglio federale ha autorizzato il segretario di Stato per l’educazione e la ricerca Mauro Dell’Ambrogio a firmare il memorandum d’intesa riguardante la partecipazione della Svizzera alla costruzione e alla gestione dell’infrastruttura di ricerca europea per le informazioni in materia di scienze della vita (European Life Sciences Infrastructure for Biological Information ELIXIR), assicurando così al nostro Paese un coinvolgimento attivo nello sviluppo di questo progetto. ELIXIR è un’iniziativa di ampio respiro che si prefigge di interconnettere le più grandi banche dati del mondo a beneficio di innumerevoli campi della ricerca.

Le scienze della vita producono un volume crescente di dati che devono essere raccolti, memorizzati, analizzati e resi accessibili ai ricercatori di tutto il mondo. Nel prossimo decennio, complice l’avvento di tecnologie innovative come il sequenziamento di nuova generazione del DNA, tale produzione aumenterà vertiginosamente. Urge pertanto avviare una collaborazione internazionale nel campo della gestione e dell’utilizzazione delle informazioni biologiche per poter affrontare sfide mediche e sociali pressanti. ELIXIR è un’iniziativa paneuropea per la costruzione di un’infrastruttura sostenibile dedicata all’informazione biologica in Europa.

ELIXIR sarà costituita da un centro di coordinamento – funzione, questa, ricoperta dall’Istituto europeo di bioinformatica EBI di Hinxton (UK), un servizio distaccato del Laboratorio europeo di biologia molecolare EMBL – e da una rete di «nodi nazionali» formata da centri di competenza dei Paesi partecipanti. La Svizzera ha deciso di aderire a ELIXIR e di firmare il memorandum d’intesa che costituisce la base sulla quale verrà negoziato l’accordo di consorzio internazionale che regolamenterà la collaborazione per la costruzione e la gestione dell’infrastruttura in questione. Il ruolo di «nodo», per il nostro Paese, sarà assunto dall’Istituto svizzero di bioinformatica SIB.

Costituito per fornire un sostegno determinante alla comunità di ricercatori nel settore delle scienze della vita attraverso la creazione e la manutenzione di importanti risorse internazionali come le banche dati UniProtKB/Swiss-Prot e STRING o il software di modellazione SWISS-MODEL, il SIB persegue i medesimi obiettivi di ELIXIR e risulta pertanto perfettamente compatibile con gli scopi di questa iniziativa. Grazie al finanziamento che la Confederazione assicura al SIB sin dalla sua fondazione nel 1998, già oggi la Svizzera dispone di una solida infrastruttura per le informazioni biologiche. La vasta esperienza e le conoscenze specialistiche acquisite consentiranno al nostro Paese di svolgere un ruolo guida in questo progetto avveniristico.

Il SIB è una fondazione accademica senza scopo di lucro che riunisce le attività svolte nel campo della bioinformatica sull’intero territorio nazionale. Da un lato, ha il compito di mettere a disposizione della comunità nazionale e internazionale dei ricercatori in scienze naturali e della vita risorse di bioinformatica di prim’ordine in ambiti chiave come la genomica, la proteomica e la biologia sistemica. Dall’altro, guida e coordina il settore della bioinformatica in Svizzera. Il SIB vanta una lunga tradizione nello sviluppo di software all’avanguardia per la ricerca nel campo delle scienze naturali e della vita e nella realizzazione di banche dati ad alto contenuto informativo. L’istituto gestisce 31 centri di ricerca e di servizi riconosciuti a livello mondiale con sede a Basilea, Berna, Friburgo, Ginevra, Losanna e Zurigo, in cui lavorano oltre 450 ricercatori in proteomica, trascrittomica, genomica, biologia sistemica, bioinformatica strutturale, biologia evolutiva, modellizzazione, diagnostica per immagini, biofisica e genetica delle popolazioni. Le conoscenze specialistiche del SIB godono di un’alta considerazione e ai suoi servizi fanno ricorso ricercatori di tutto il mondo.


Indirizzo cui rivolgere domande

Isabella Beretta
Segreteria di Stato per l’educazione e la ricerca SER
Consulente scientifica
Collaborazione multilaterale
Tel. +41 31 322 84 17

Prof. Ron Appel
Istituto svizzero di bioinformatica SIB
Tel. +41 21 692 40 51


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

Segreteria di Stato per l'educazione e la ricerca (SER) - a partire dal 1.1.2013 SEFRI
http://www.sbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-41825.html