Voto elettronico: istituzione di un comitato direttivo composto di rappresentanti della Confederazione e dei Cantoni

Berna, 22.08.2011 - La seduta costitutiva del comitato direttivo denominato Voto elettronico, ha avuto luogo il 19 agosto 2011 sotto la presidenza della Cancelliera della Confederazione Corina Casanova. Il nuovo organo di coordinamento si riunirà al meno due volte all'anno e avrà il compito di seguire l'attuazione del progetto «Voto elettronico» e di esaminare le proposte strategiche per il futuro. La strategia in materia di voto elettronico sarà pertanto improntata in maniera ancora più marcata alla collaborazione fra Confederazione e Cantoni.

La «Pianificazione strategica del progetto Voto elettronico» (roadmap) discussa dalla Conferenza dei cancellieri di Stato la scorsa primavera prevede fra l'altro l'istituzione di un comitato direttivo «Voto elettronico» composto di nove membri, che avrà il compito di esaminare le questioni di natura strategica e politica. Il comitato è stato istituito il 19 agosto 2011 a Berna ed è composto da:

Quattro rappresentanti della Confederazione:

  • Corina Casanova, cancelliera della Confederazione (presidente)
  • Michael Leupold, direttore dell'Ufficio federale di giustizia
  • Peter Fischer, delegato per la strategia informatica della Confederazione
  • Barbara Perriard, direttrice della Sezione diritti politici della Cancelleria federale (responsabile del progetto «Voto elettronico»)

Cinque rappresentanti dei Cantoni:

  • Barbara Schüpbach-Guggenbühl, cancelliera di Stato (Basilea Città)
  • Anja Wyden Guelpa, cancelliera di Stato (Ginevra, Cantone dotato di un proprio sistema di voto elettronico)
  • Stefan Bilger, cancelliere di Stato (Sciaffusa)
  • Canisius Braun, cancelliere di Stato (San Gallo)
  • Beat Husi, cancelliere di Stato (Zurigo, Cantone dotato di un proprio sistema di voto elettronico)

Il comitato direttivo ha il compito di valutare i progressi del progetto «Voto elettronico» e di vigilare sulla realizzazione degli obiettivi definiti nella roadmap. Inoltre esaminerà gli obiettivi strategici della Cancelleria federale in materia di voto elettronico e li consoliderà prima di sottoporli al Consiglio federale e al Parlamento.

Il comitato direttivo sarà anche organo di contatto e piattaforma di discussione nel settore del voto elettronico.

Dal 2004 i Cantoni di Ginevra, Neuchâtel e Zurigo promuovono test con «Voto elettronico». Attualmente sono 13 i Cantoni che partecipano agli esperimenti nell'ambito del progetto «Voto elettronico», coordinato dalla Cancelleria federale. In occasione dell'ultimo scrutinio del 13 febbraio 2011, circa 177 500 aventi diritto di voto hanno avuto la possibilità di votare elettronicamente. La stessa opportunità sarà conferita per la prima volta in occasione delle elezioni del Consiglio nazionale nel 2011 a circa 22 000 cittadini svizzeri all'estero provenienti dai Cantoni di Basilea Città, San Gallo, Grigioni e Argovia. Trattandosi di una prima in ambito di elezioni federali, questo esperimento rappresenta una nuova tappa importante.

«Pianificazione strategica del progetto Voto elettronico»: l'essenziale in breve

La «Pianificazione strategica del progetto Voto elettronico» è un documento redatto all'attenzione della Conferenza dei cancellieri di Stato e offre una panoramica sull'introduzione progressiva e controllata del progetto «Voto elettronico» nei prossimi anni. Il Consiglio federale e il Parlamento hanno approvato tale strategia nel marzo 2007 e creato le basi legali necessarie a livello federale. La pianificazione servirà a definire gli obiettivi e i traguardi comuni del progetto e a permettere un coordinamento ottimale tra Confederazione e Cantoni. Si iscrive nella strategia attuale sviluppandola ulteriormente ed evidenziando le sfide che si pongono su più fronti: strategia comune Confederazione - Cantoni, sicurezza, ampliamento, trasparenza e costi. Per ciascuno di questi ambiti sono state definite misure di avanzamento del progetto «Voto elettronico». La Cancelleria federale si è posta l'obiettivo di rendere possibile l'esercizio del voto elettronico alla maggioranza dei cittadini svizzeri all'estero in occasione delle elezioni federali del 2015. La costituzione del Comitato direttivo si iscrive nelle misure d'avanzamento menzionate.


Pubblicato da

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-40680.html