Il consigliere federale Schneider-Ammann firma una dichiarazione sulla modernizzazione con la Russia

Berna, 13.07.2011 - Il consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann, capo del Dipartimento federale dell’economia (DFE), ha firmato oggi a Kolomna con il ministro russo dello sviluppo economico Elvira Nabiullina una dichiarazione comune sulla cooperazione in materia di modernizzazione economica. Alla cerimonia della firma hanno partecipato la presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey e il presidente russo Dimitri Medvedev.

In occasione della missione economica di tre giorni in Russia, il capo del DFE Schneider-Ammann ha oggi sottoscritto una dichiarazione comune in materia di modernizzazione con il ministro dello sviluppo economico Nabiullina. Oltre alle relazioni economiche bilaterali, tale dichiarazione intende promuovere gli investimenti reciproci, le innovazioni che puntano su tecnologie all'avanguardia, la competitività e i contatti tra i vari soggetti economici dei due Paesi.

Mentre la dichiarazione comune sancisce ufficialmente la disponibilità di entrambe le Parti ad avviare un partenariato per la modernizzazione, il «Piano d'azione per la cooperazione economica tra Svizzera e Russia per il periodo 2011 - 2013» sottoscritto a Soči nell'agosto 2010 definisce già alcuni ambiti concreti su cui si concentrerà la cooperazione nei prossimi anni, come ad esempio efficienza energetica, salute, ingegneria meccanica, tecnologie dell'informazione e nanotecnologie. Le attività comuni potranno estendersi ulteriormente in futuro. La Commissione mista redigerà un elenco, costantemente aggiornato, dei progetti in corso e di quelli previsti.

Nel 2010 l'economia russa si è in gran parte ripresa dalle ripercussioni della crisi economico-finanziaria tornando a registrare un tasso di crescita positivo. Il PIL ad esempio è aumentato del 4% rispetto all'anno precedente. Gli scambi economici bilaterali hanno raggiunto quasi lo stesso livello del 2008. Le importazioni dalla Russia (1,0 Mrd CHF, +41% rispetto all'anno precedente) e le esportazioni in Russia (2,6 Mrd CHF, +26% rispetto all'anno precedente) hanno registrato un notevole incremento, raggiungendo un saldo di 1,6 miliardi di franchi. Gli investimenti diretti svizzeri in Russia ammontavano a fine 2009 a 6,2 Mrd CHF (2008: 5,3 Mrd CHF). Le aziende svizzere in Russia hanno dato lavoro a circa 75 000 persone.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00


Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-40215.html