Le donne incinte e i malati cronici dovrebbero farsi vaccinare contro l'influenza

Berna, 27.12.2010 - L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) conferma la sua raccomandazione di vaccinazione contro l'influenza stagionale, consigliandola in particolare alle donne in gravidanza e ai giovani adulti affetti da malattie croniche, per evitare possibili gravi complicazioni. Per maggiori informazioni consultare il sito www.uniticontrolinfluenza.ch.

L'epidemia influenzale non ha ancora avuto inizio, ma i virus sono già in circolazione. È quindi giunto il momento di farsi vaccinare. Tra i virus rilevati si trova anche l'H1N1, responsabile della pandemia dello scorso anno. Secondo le attese, quest'anno dovrebbe essere all'origine di una epidemia di tipo stagionale. Le osservazioni effettuate in altri Paesi indicano che la malattia, al pari del 2009, è di tipo benigno per la maggior parte delle persone finora infettate. Ma la situazione può aggravarsi, soprattutto per gli adulti d'età inferiore ai 65 anni affetti da malattie croniche e per le donne in gravidanza. Pertanto l'UFSP ricorda a queste persone che è venuto il momento di farsi vaccinare, se non vi hanno già provveduto.

La protezione vaccinale è importante soprattutto per i seguenti gruppi a rischio:

  • donne in gravidanza;
  • persone affetti da malattie croniche quali, malattie cardiache e polmonari (per esempio asma bronchiale); disfunzioni metaboliche con ripercussioni sulla funzione cardiaca, polmonare o renale (per esempio diabete o importante sovrappeso, BMI ≥ 40); immunodeficienza (per esempio infezioni HIV; cancro);
  • bambini nati prematuramente, a partire dall'età di sei mesi per i primi due inverni dopo la nascita.

Ma è consigliabile anche per:

  • residenti di case di cura e di riposo, e pazienti di istituti per malattie croniche;
  • persone a partire dai 65 anni.

La raccomandazione è estesa in linea di massima alle persone che sono in contatto con gruppi a rischio e con lattanti d'età inferiore ai 6 mesi che non possono ancora essere vaccinati.

Come ogni anno, il vaccino antinfluenzale di questo inverno contiene componenti atte a combattere i virus attualmente in circolazione. Quest'anno si è aggiunto il virus H1N1 che, apparso nel 2009, era stato all'origine di una pandemia. Visto che l'anno scorso il virus H1N1 aveva contagiato molte persone, ora immuni, si presume che l'epidemia di questa stagione non dovrebbere essere di grandi proporzioni.


Indirizzo cui rivolgere domande

UFSP, tel. 031 322 95 05 o media@bag.admin.c



Pubblicato da

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-36998.html