Il Consiglio federale riduce gli emolumenti per la licenza di autotrasportatore

Berna, 10.12.2010 - In futuro costerà meno ottenere il rilascio o il rinnovo dell'autorizzazione per il trasporto di merci o di viaggiatori su strada. Il Consiglio federale ha approvato oggi la relativa modifica dell'ordinanza sugli emolumenti dell'Ufficio federale dei trasporti (UFT) e trasmesso il rapporto redatto in proposito al Parlamento. Per la Confederazione risulteranno minori entrate per 300 000 franchi all'anno.

La modifica ha origine dal postulato del Consigliere nazionale Pierre Triponez "Equità negli emolumenti per le licenze nel settore dei trasporti su strada". Il postulato, accolto il 20 marzo 2008, incaricava il Consiglio federale di confrontare gli emolumenti versati in Svizzera con quelli riscossi all'estero, allineandoli se necessario alla media europea.

La cosiddetta licenza è l'autorizzazione di cui deve disporre chiunque intenda effettuare trasporti di merci o di viaggiatori a titolo professionale. Prima di rilasciarla, l'UFT verifica la capacità professionale, l'affidabilità delle persone responsabili e la capacità finanziaria dell'impresa.

Dal confronto tra gli emolumenti risulta un quadro molto eterogeneo: si va da importi di 2000 franchi (p.es. Polonia) fino al rilascio gratuito (p. es. in Grecia e in Francia). Nell'UE il primo rilascio della licenza costa in media 414 franchi per il trasporto di merci e 392 per il traffico viaggiatori. Il costo medio del rinnovo è di 331 franchi per il settore merci e di 309 per quello viaggiatori (dati del 2009).

A seguito della semplificazione delle procedure, il Consiglio federale ha constatato che è possibile ridurre da 800 franchi a 500 gli emolumenti per il rilascio della licenza e da 500 a 300 quelli per la modifica o il rinnovo.

Gli emolumenti per una copia autenticata della licenza, di cui deve essere munito ogni veicolo dell'impresa, sono risultati per contro troppo bassi. In Svizzera ammontano a 10 franchi, contro una media di 53 franchi nell'UE per il settore merci e di 66 per quello viaggiatori. Visto l’incremento degli oneri amministrativi, si è perciò deciso di innalzare tali emolumenti a 20 franchi. Un aumento, questo, che implica tra l'altro una maggiore trasparenza, in quanto i costi per il materiale non saranno più fatturati in modo forfettario nell'ambito dell'emolumento di base.

I nuovi importi si applicano dal 1° gennaio 2011.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti UFT, Informazione, 031 322 36 43



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-36719.html