NFTA: evoluzione positiva a due settimane dalla caduta del diaframma principale al San Gottardo

Berna, 04.10.2010 - A due settimane dalla caduta del diaframma principale nella galleria di base del San Gottardo, prevista per il 15 ottobre, l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) valuta positivamente l'andamento del progetto della nuova ferrovia transalpina (NFTA). Nel primo semestre 2010 le previsioni relative ai costi e alle scadenze non hanno subito variazioni, come risulta dall'ultimo rapporto dell'UFT sullo stato dei lavori.

Nei primi sei mesi del 2010 l'avanzamento nella galleria di base del San Gottardo è stato di 4,8 chilometri. A fine giugno rimanevano da scavare 1233 metri nel tubo est. La caduta dell'ultimo diaframma in questo tubo è prevista per il 15 ottobre.

Nel comparto Faido/Bodio il tratto geologicamente difficile è stato felicemente superato. Al portale sud della galleria sono già iniziati i lavori di posa della tecnica ferroviaria. Procedono inoltre i lavori nella galleria di base del Monte Ceneri, dove ormai si sta scavando in tutti i comparti.

Anche sul fronte dei costi e delle scadenze procede tutto per il meglio. Per l'insieme della NFTA, la stima dell'UFT dei costi finali è tuttora di 18,7 miliardi di franchi (prezzi 1998), che risulteranno quindi inferiori ai 19,1 miliardi stanziati. La tabella di marcia è rispettata: l'inaugurazione della galleria di base del San Gottardo è sempre prevista per il 2017 al più tardi, quella del Monte Ceneri due anni dopo.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti UFT, Informazione 031 322 36 43



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-35406.html