Il «Manifesto per una Svizzera pluralista» al primo giro di boa

Berna, 31.08.2010 - Il «Manifesto per una Svizzera pluralista» arriva, con successo, al primo giro di boa. Come ricorda la Commissione federale contro il razzismo CFR, l’obiettivo di questa iniziativa è di motivare il maggior numero possibile di autorità, amministrazioni pubbliche, partiti, aziende, scuole, associazioni e organizzazioni a sottoscrivere il manifesto e a realizzare progetti in due settori a scelta, finalizzati a promuovere la comprensione fra culture diverse.

Lanciato nel mese di agosto 2009 a Bienne, il «Manifesto per una Svizzera pluralista» è stato ideato per incoraggiare la comprensione e il rispetto fra persone di origini e culture diverse. Le prime 24 aziende e organizzazioni firmatarie si sono subito impegnate a elaborare e realizzare due progetti rispondenti agli obiettivi del manifesto. Una cinquantina di privati ha inoltre dato la propria disponibilità a diventare «Amici del manifesto» e a impegnarsi per trovare altri firmatari. Un anno dopo alcuni progetti, svolti in particolare nei settori del mercato del lavoro e della cultura o in relazione alla Giornata internazionale contro il razzismo del 21 marzo 2010, sono terminati e altri sono in dirittura d’arrivo.

Il prossimo autunno, la CFR avvierà una collaborazione con il servizio integrazione e antidiscriminazione di Basilea Città (Fachstelle Integration und Antidiskriminierung Basel-Stadt) e l’emittente locale RadioX, che presenteranno il manifesto per promuoverlo nella regione. Le persone e le organizzazioni in Svizzera intenzionate ad aderire all’iniziativa o desiderose di saperne di più possono documentarsi sul sito Internet della CFR. 

Per maggiori informazioni di ordine generale: Doris Angst, direttrice CFR, tel. 031 324 12 83, e-mail: doris.angst@gs-edi.admin.ch


Indirizzo cui rivolgere domande

Ausländerdienst Baselland, Julia Weilenmann,
Tel. 061 827 99 06, e-mail: j.weilenmann@auslaenderdienstbl.ch
Bureau cantonal vaudois pour l’intégration des étrangers et de la prévention du racisme, Magaly Hanselmann,
Tel. 021 316 40 16, e-mail: magaly.hanselmann@vd.ch
Croix-Rouge Jeunesse Bienne-Seeland, Samantha Dunning,
Tel. 032 329 32 72, e-mail: contact@croixrougejeunesse-bienne.ch
Institut für Soziologie der Universität Basel, Ueli Mäder,
Tel. 061 267 28 17, e-mail: ueli.maeder@unibas.ch
Kompetenzzentrum Integration: Ursula Heitz,
Tel.: 031 321 60 80; e-Mail: ursula.heitz@bern.ch
Partito Cristiano Sociale, Monika Bloch Süss,
Tel. 079 365 71 29, e-mail: bloch@csp-pcs.ch;
Sindacato Unia, Cristina Anliker Mansour,
Tel. 031 350 22 52, e-mail: cristina.anliker.mansour@unia.ch,
Travail.Suisse, Angela Zihler, Tel. 031 370 21 11, e-mail: zihler@travailsuisse.ch
Ville de Lausanne, Gabriela Amarelle,
Tel. 021 315 72 40, e-mail: gabriela.amarelle@lausanne.ch



Pubblicato da

Commissioni del DFI


Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-34855.html