Finanziamento dell'infrastruttura ferroviaria 2011/2012: consultazione dei Cantoni

Berna, 23.04.2010 - L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) propone di aumentare i fondi destinati all'esercizio, alla manutenzione e al mantenimento della qualità dell'infrastruttura ferroviaria per gli anni 2011/12. La proposta è da ricondurre all'aumento dei costi necessari per mantenere la qualità della rete ferroviaria rivendicato dalle FFS. Come richiesto dal Consiglio federale, i fondi supplementari saranno compensati da una riduzione dei versamenti nel Fondo FTP.

Fino a metà maggio 2010 i Cantoni possono esprimersi, nell'ambito di una consultazione, sul progetto del messaggio concernente il finanziamento dell’infrastruttura ferroviaria (FFS e ferrovie private) e la convenzione sulle prestazioni tra la Confederazione e le FFS per gli anni 2011 e 2012.

Secondo il progetto, per gli anni 2011 e 2012 la Confederazione metterà a disposizione un totale di 4,425 miliardi di franchi per l'infrastruttura ferroviaria sotto forma di contributi per l'esercizio e gli investimenti. Di questi, 1,133 miliardi sono destinati all’infrastruttura delle ferrovie private, 3,292 all’infrastruttura delle FFS.

Il limite di spesa richiesto per l'infrastruttura delle FFS supera di 332 milioni di franchi il credito stanziato nel preventivo della Confederazione adeguato alle ultime direttive. Secondo la decisione del Consiglio federale del 16 dicembre 2009, tale somma va compensata per rispettare quanto previsto dal programma di consolidamento 2011-2013. L'aumento del credito sarà quindi compensato da una riduzione temporanea dei versamenti della TTPCP nel Fondo FTP.

Se la riduzione sarà limitata agli anni 2011 e 2012, nell’ottica attuale non sarà necessario alcun adeguamento del programma di costruzione per i progetti finanziati dal Fondo FTP: secondo l'UFT, la NFTA, i collegamenti della Svizzera orientale e occidentale alla rete europea ad alta velocità e il risanamento fonico potranno essere realizzati come previsto. Sarà eventualmente necessario adottare misure gestionali (p.es. rinvio di progetti SIF) se queste entrate verranno a mancare nel Fondo FTP anche dal 2013.

L'aumento del limite di spesa consente a FFS Infrastruttura di intensificare gradualmente i lavori per il mantenimento della qualità negli anni 2011/2012. Un gruppo di lavoro dell'amministrazione federale sta elaborando, sotto la guida dell'UFT, soluzioni atte a garantire a medio e a lungo termine il finanziamento degli interventi volti a mantenere la qualità dell'infrastruttura e ad ampliare la rete ferroviaria; i risultati dei lavori, disponibili nell'autunno/inverno 2010, saranno integrati nell'elaborazione del testo per la procedura di consultazione di Ferrovia 2030 e della successiva convenzione sulle prestazioni per gli anni 2013-2016.

Dopo aver valutato i risultati della consultazione, l'Ufficio federale dei trasporti provvederà a rielaborare il messaggio e concluderà le trattative con le FFS sulla convenzione 2011-2012. Il Consiglio federale trasmetterà il messaggio al Parlamento probabilmente nel giugno 2010, in modo che sia trattato da entrambe le Camere nel corso delle sessioni autunnale e invernale dell'anno in corso.

I documenti della consultazione sono disponibili sul sito Internet dell'UFT www.bav.admin.ch.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti UFT, Informazione 031 322 36 43



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-32785.html