La Convenzione sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna spiegata in parole semplici

Berna, 25.06.2009 - La Svizzera, che ha ratificato nel 1997 la Convenzione sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna (CEDAW), presenterà alla fine di luglio 2009 al Comitato CEDAW delle Nazioni Unite a New York il suo nuovo rapporto. Per l’occasione, l’Ufficio federale per l’uguaglianza fra donna e uomo (UFU) del Dipartimento federale dell'interno (DFI) e il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) pubblicano un opuscolo che spiega in parole semplici che cos’è e come funziona la Convenzione.

Con la ratifica nel 1997, la Svizzera si è impegnata a rendere conto periodicamente al Comitato CEDAW delle Nazioni Unite a New York dello stato di attuazione della Convenzione nel nostro paese: il primo di questi rapporti risale al 2003, mentre il prossimo sarà presentato alla fine di luglio 2009.

Per l’occasione l’UFU e il DFAE hanno pubblicato un pratico opuscolo che spiega in parole semplici che cos’è e come funziona la Convenzione, quali sono i meccanismi di controllo, che cos’è il Comitato CEDAW e come esplica la sua funzione di vigilanza e quali sono gli ambiti di discriminazione (mentalità, violenza, vita politica, educazione, lavoro, salute, vita economica, capacità giuridica, matrimonio e famiglia) particolarmente significativi per la Svizzera.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite si impegna dal 1945 in favore della salvaguardia e dell’attuazione dei diritti umani; oltre alla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, ha adottato diverse altre convenzioni che obbligano gli Stati a proteggere e a tradurre in realtà i diritti umani. Nonostante il principio universale secondo cui tutti, «senza distinzione di [...] sesso», sono uguali davanti alla legge, ovunque nel mondo le donne continuano a subire svantaggi in numerosi ambiti. L’uguaglianza giuridica sancita sul piano formale non basta a sradicare le discriminazioni di fatto. La Convenzione sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna (CEDAW), ratificata dalla Svizzera insieme ad altri 190 Paesi, fornisce un prezioso contributo in tal senso.
  

Informazioni complete:

”Dall’idea all’azione – Che cos’è la CEDAW“

A cura di:
Ufficio federale per l’uguaglianza fra donna e uomo (UFU)
Direzione del diritto internazionale pubblico (DDIP)
Direzione politica (DP), Divisione politica IV

Distribuzione:
UFCL, Distribuzione pubblicazioni, CH-3003 Berna
www.pubblicazionifederali.admin.ch
Numero di ordinazione: 301.800.i

     


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo
Schwarztorstrasse 51
3003 Berna



Pubblicato da

Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo
https://www.ebg.admin.ch/ebg/it/home.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-27655.html