Il Consigliere federale Leuenberger parteciperà a degli incontri europei sulla politica dei trasporti e dell’energia

Berna, 20.05.2009 - Dal 26 al 28 maggio, il Consigliere federale Moritz Leuenberger parteciperà a tre meeting internazionali. Su invito del Commissario europeo ai Trasporti Antonio Tajani, i ministri dei trasporti di sei Stati firmeranno una dichiarazione d’intenti sull’ottimizzazione del corridoio merci tra Rotterdam e Genova. Qualche giorno dopo a Berlino, il Capo del DATEC, invitato dal ministro dell’ambiente tedesco Sigmar Gabriel, illustrerà ai parlamentari tedeschi la procedura adottata dalla Svizzera per la scelta dell’ubicazione di un deposito in strati geologici profondi per scorie radioattive. In quest’occasione il Consigliere federale Leuenberger firmerà inoltre l’atto di adesione della Svizzera all’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (IRENA). In seguito, interverrà a numerosi workshop del Forum internazionale dei trasporti a Lipsia e, su invito del Ministro dei trasporti tedesco Wolfgang Tiefensee, parteciperà a una sessione dell’Università dei bambini a Lipsia e a un forum pubblico sul tema della globalizzazione.

Alla conferenza ministeriale che si terrà a Genova martedì 26 maggio, oltre a Moritz Leuenberger, saranno presenti anche i ministri dei trasporti di Paesi Bassi, Germania, Belgio, Francia e Italia nonché il Vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani. I ministri intendono rinnovare il loro impegno affinché il corridoio ferroviario Lione/Genova – Basilea – Duisburgo – Rotterdam/Anversa sia equipaggiato, entro il 2015, con il sistema unificato European Rail Traffic Management System (ERTMS). Questo sistema di gestione ferroviario interoperabile comprende, tra l’altro, il Sistema di segnalazione e di sicurezza dei treni (ETCS), che la Svizzera ha già realizzato sulla nuova tratta Mattstetten – Rothrist e sulla linea di base del Lötschberg e di cui adesso doterà anche le linee di raccordo al nuovo tunnel di base. Il nostro Paese è molto interessato all’introduzione dell’ETCS sull’intero corridoio nord-sud, poiché in questo modo verrebbero introdotti standard unitari per l’esercizio e il materiale rotabile.

La mattina del 27 maggio a Berlino, il Consigliere federale Leuenberger firmerà l’atto di adesione della Svizzera all’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (IRENA). Successivamente, su invito del ministro dell’ambiente tedesco Sigmar Gabriel, dinnanzi alla Commissione Ambiente della Camera dei deputati tedesca, Leunberger illustrerà la procedura adottata dalla Svizzera per la determinazione dell’ubicazione di un deposito in strati geologici profondi per scorie radioattive. Inoltre, il gruppo di esperti tedeschi che si occupa dello studio dei depositi in strati geologici profondi nel nostro Paese presenterà la sua valutazione della procedura svizzera e illustrerà le possibilità di partecipazione della Germania nel caso di siti che si trovano vicino al confine.

Dal pomeriggio del 27 alla sera del 28 maggio, nell’ambito del Forum internazionale dei trasporti (ITF) 2009 che si terrà a Lipsia, il Capo del DATEC prenderà parte a un incontro ministeriale sulla liberalizzazione del mercato nel settore dei trasporti e ad altre quattro manifestazioni:

  • dinnanzi alla Comunità delle ferrovie europee e, a sua richiesta, il Consigliere federale Leuenberger presenterà un rapporto sul ruolo delle ferrovie in tempi di crisi economica e ambientale. La politica dei trasporti svizzera assume una funzione di esempio a livello europeo;
  • in seguito, su invito del Ministro dei trasporti tedesco Wolfgang Tiefensee, Leuenberger incontrerà circa 200 allievi di Lipsia nel quadro dell’Università dei bambini e discuterà con loro delle ripercussioni della globalizzazione sui trasporti;
  • Moritz Leuenberger interverrà in seguito all’ITF sulla tematica delle sfide sociali ed ecologiche della crisi economica;
  • infine, su richiesta del Ministro dei trasporti tedesco, Leuenberger parteciperà a un incontro pubblico sulla globalizzazione e le sue conseguenze sociali.

Il Forum mondiale sui trasporti è dedicato alla tematica “Trasporti per un’economia globale, sfide e opportunità in una situazione di crisi economica”. Tale forum è stato istituito dalla Conferenza europea dei ministri dei trasporti (CEMT) ed è la più importante piattaforma mondiale nei settori trasporti, logistica e mobilità. Ad esso prendono parte i ministri dei trasporti di 52 Paesi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Harald Hammel, portavoce DATEC, tel. 079 444 68 13


Pubblicato da

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-27017.html