La Svizzera partecipa come Paese ospite alla festa del porto di Amburgo

Berna, 08.05.2009 - Con la Nuova ferrovia transalpina (NFTA) la Svizzera realizza il primo moderno corridoio ferroviario attraverso le Alpi. Alla festa del porto di Amburgo, meta di navi porta-container provenienti da tutto il mondo, la Svizzera presenta la costruzione dei nuovi assi ferroviari, illustrando nel contempo la politica svizzera dei trasporti e il trasferimento del traffico pesante dalla strada alla rotaia. Quest'anno la Svizzera, rappresentata ufficialmente dal capo del DATEC Moritz Leuenberger, è infatti il Paese ospite della festa del porto.

Dall'8 al 10 maggio si svolge ad Amburgo la festa per l'820° anniversario del porto, un'enorme manifestazione in cui si attendono fino a un milione e mezzo di visitatori. La Svizzera, Paese ospite di quest'anno, si presenta – anche grazie alla NFTA – nella veste di un piccolo stato moderno e innovativo.

Nel quadro del "FestivalSVIZZERA-BASILEA" l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) e AlpTransit San Gottardo SA (ATG) hanno la possibilità di presentare la politica dei trasporti elvetica in uno dei maggiori centri logistici e di trasbordo d'Europa, illustrando aspetti quali l'ammodernamento dell'infrastruttura ferroviaria, l'incentivazione dei trasporti pubblici e il trasferimento del traffico merci transalpino. Inoltre, i visitatori possono farsi un'idea concreta della galleria di base del San Gottardo, che con i suoi 57 chilometri sarà la più lunga del mondo, entrando nel modello ad altezza naturale esposto al porto.

È altresì previsto un podio di discussione sui trasporti, cui interverranno il Direttore dell'UFT Max Friedli e Renzo Simoni, CEO di ATG, come pure rappresentanti del settore dei trasporti e del mondo politico tedesco. L'esponente più illustre del Paese ospite, il Consigliere federale Moritz Leuenberger, rappresenta ufficialmente il Governo svizzero venerdì pomeriggio all'apertura del "FestivalSVIZZERA-BASILEA".


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti UFT, Informazione, 031 322 36 43


Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-26772.html