Il Consiglio federale sottopone al Parlamento il nuovo credito globale di 12,6 miliardi di franchi per la NFTA

Berna, 31.05.1999 - Il Consiglio federale sottopone all'approvazione delle Camere il credito globale per la realizzazione della NFTA. Il credito ammonta a 12,6 miliardi di franchi, una cifra inferiore a quella prospettata nel progetto per il finanziamento dell'infrastruttura dei trasporti pubblici in quanto non comprende l'IVA, gli interessi intercalari e il rincaro. Il credito globale è destinato a finanziare tutti gli investimenti per la NFTA dal 1993 fino alla conclusione del progetto e sostituisce i precedenti crediti d'impegno. Esso si compone di due parti, rispettivamente di 9,7 e 2,9 miliardi di franchi. La prima parte del credito sarà liberata subito, la seconda invece è subordinata ad un'ulteriore approvazione del Parlamento tra circa cinque o sei anni.

La prima parte dei fondi, un importo di 9,7 miliardi di franchi, è suddivisa in crediti per singoli oggetti e comprende gli investimenti per le gallerie di base del San Gottardo e del Lötschberg, l'ampliamento della linea nella zona del Surselva, gli ampliamenti di singole tratte sull'asse del Lötschberg e la supervisione del progetto.

La seconda parte, di 2,9 miliardi di franchi, finanzierà i restanti investimenti NFTA con le gallerie del Monte Ceneri, dello Zimmerberg e dell'Hirzel, i potenziamenti della linea tra San Gallo e Arth-Goldau e gli altri interventi di ampliamento sull'asse del San Gottardo.

La ripartizione in crediti per i singoli oggetti con una rubrica a parte per le riserve garantisce più trasparenza. La riserva del 15 percento è destinata alla copertura di costi imprevisti e alla stabilizzazione del pacchetto di finanziamento. Il Consiglio federale chiede che il Parlamento liberi queste riserve approvando il credito globale e che gliene attribuisca la gestione. Questa soluzione consente maggiore flessibilità ed evita ritardi nell'esecuzione dei lavori. Il rincaro, gli interessi intercalari e l'IVA non sono compresi nel credito globale e saranno periodicamente aggiunti con un aumento dei crediti per i singoli oggetti.

Ecco la ripartizione per opere e fasi di realizzazione dei crediti per i singoli oggetti:

Investimenti in mio. di fr.

Credito per progetto 1° fase (fondi liberati) 2° fase (fondi bloccati)

Totale Supervisione del progetto 65 - 65

sse del Lötschberg 2'754 - 2'754

Asse del San Gottardo 5'410 1'202 6'612

Ampliamento Surselva 105 - 105

Raccordo Svizzera orientale 40 810 850

Ampliamenti San Gallo - Arth-Goldau 5 69 74

Ampliamenti sulle restanti linee 214 257 471

Riserve 1'107 602 1'669

Il nuovo credito globale per la NFTA ingloba i crediti d'impegno di circa 2,5 miliardi accordati finora per la realizzazione del progetto NFTA (inclusa l'integrazione della Svizzera orientale). Di questa cifra circa 570 milioni di franchi erano destinati alla galleria del Lötschberg, 1,1 miliardi a quella del San Gottardo e 850 milioni al raccordo della Svizzzera orientale alla linea del San Gottardo.

Il Consiglio federale è investito dal Parlamento della gestione dei 9,7 miliardi per la prima fase ed ha quindi facoltà di apportare modifiche minori nella ripartizione dei crediti per i diversi oggetti o di suddividere questi ultimi in stanziamenti più piccoli, in ordine cronologico. I 2,9 miliardi di franchi stanziati per la seconda fase restano per il momento congelati: il Consiglio federale dovrà sottoporre al Parlamento un nuovo programma di allocazione tra cinque o sei anni.


Pubblicato da

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-2598.html