Il Consiglio federale approva lo Statuto delle Ferrovie federali svizzere (FFS)

Berna, 14.06.1999 - Il Consiglio federale ha definitivamente approvato lo Statuto delle Ferrovie federali svizzere FFS. Secondo il bilancio di apertura le FFS dispongono di 11 miliardi di franchi di capitale proprio, di cui 9 miliardi di capitale azionario e 2 miliardi di riserve. Il capitale azionario è ripartito in azioni nominali del valore di fr. 50.-ciascuna. Secondo lo Statuto, il Consiglio federale assume le funzioni dell'assemblea generale della società anonima. In veste di autorità politica, inoltre, il Consiglio federale approva, ai sensi della legge sulle FFS, il conto annuale e il bilancio delle FFS; nella stessa funzione decide altresì dell'impiego dell'utile societario.

Il 25 novembre 1998 il Consiglio federale aveva già approvato in linea provvisoria lo Statuto delle FFS. Ora che ha adottato anche il bilancio di apertura delle FFS, sono disponibili i dati per l'approvazione definitiva dello Statuto. Conformemente all'art. 2 della legge sulle FFS, sotto la ragione sociale "Ferrovie federali svizzere FFS" si istituisce una società anonima di diritto speciale con sede a Berna. Essa è dotata di un capitale proprio di 11 miliardi di franchi, di cui 9 miliardi di capitale azionario.

Il capitale azionario è ripartito in 180'000'000 azioni, ciascuna del valore nominale di fr. 50.—. Le azioni sono nominative: qualora la Confederazione non intenda rimanere azionista unico, sarà possibile mantenere un certo controllo sull'identità dei nuovi acquirenti dei pachetti azionari. Al momento non pare invece opportuno vincolare le azioni nominative.

Finché la Confederazione è azionista unico, i poteri dell'assemblea generale sono assunti dal Consiglio federale. Per motivi di opportunità l'esercizio formale dei diritti di azionista all'assemblea generale delle FFS è delegato al Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni DATEC. Il Consiglio federale sarà quindi rappresentato all'assemblea generale dal segretario generale del DATEC.


Pubblicato da

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-2594.html