Definitiva la soluzione della prova dell’atto dal 1° aprile 2009

Berna, 06.03.2009 - La soluzione della prova dell’atto entrerà in vigore il 1° aprile 2009: è quanto ha stabilito oggi il Consiglio federale per semplificare l’accesso al servizio civile. Dal 1° gennaio 2010 entrerà in vigore anche la modifica della legge federale sulla tassa d’esenzione dall’obbligo militare.

Il 3 ottobre 2008 le Camere federali hanno stabilito la modifica della legge sul servizio civile (LSC) e della legge federale sulla tassa d'esenzione dall'obbligo militare (LTEO). Il termine di referendum, fissato al 22 gennaio 2009, è trascorso inutilizzato.

Servizio civile:
Punto cardine della modifica della LSC è la soluzione della prova dell'atto. La sua introduzione porta allo scioglimento della Commissione d'ammissione al servizio civile, composta da 100 membri, rende necessaria la modifica di tre ordinanze[1] e permette l'abrogazione di altre due ordinanze[2].

Soluzione della prova dell'atto: la disponibilità a prestare servizio civile per una durata significativamente superiore a quella del servizio militare fornisce una prova sufficiente del conflitto di coscienza vissuto dalla persona. La durata del servizio civile è di 1,5 volte quella del servizio militare. La prova dell'atto non permette una libera scelta fra servizio militare e servizio civile: il servizio civile continua ad essere una soluzione solamente per chi vive un conflitto di coscienza.

La procedura d'ammissione è semplificata: chi intende prestare servizio civile deve compilare un modulo dell'organo d'esecuzione del servizio civile nel quale deve dichiarare la propria disponibilità a prestare servizio civile, l'effettiva presenza di un conflitto di coscienza e la disponibilità a rispettare le prescrizioni di legge. Nel modulo sono riportati i punti principali della LSC. Alla domanda occorre allegare una fotocopia della carta d'identità o del passaporto. L'estratto del casellario giudiziale e il libretto di servizio non sono più necessari. La richiesta può anche essere presentata per via elettronica, ma in tal caso è necessario anche l'invio della stessa per posta con la firma originale. In futuro, una richiesta completa potrà essere valutata nel giro di pochi giorni.

Sono applicabili le seguenti disposizioni transitorie:

  • l'organo di esecuzione del servizio civile deve decidere in merito alle domande di ammissione entro quattro mesi. Le domande di ammissione presentate entro fine 2008 non vengono rinviate ma continueranno ad essere valutate secondo il diritto finora in vigore. I membri della Commissione di ammissione svolgeranno audizioni personali ancora fino alla fine di marzo 2009;
  • le domande di ammissione presentate a partire dal 1° gennaio 2009 saranno valutate, dal 1° aprile 2009, sulla base della nuova legislazione. Quale base decisionale vanno inoltrate le tre dichiarazioni previste dalla nuova legislazione e la fotocopia del passaporto o della carta d'identità. Solamente in via eccezionale e in casi motivati una domanda pervenuta nel primo trimestre del 2009 può essere subito esaminata in base alla vecchia legislazione;
  • le domande secondo la nuova base legale possono essere inoltrate già ora, ma una decisione in merito verrà presa solamente a partire dal 1° aprile 2009.

Tassa d'esenzione dall'obbligo militare:
Il Consiglio federale ha deciso l'entrata in vigore della modifica della LTEO al 1° gennaio 2010 (anno di assoggettamento 2010). Le nuove disposizioni verranno applicate per la prima volta nell'anno di tassazione 2011, ovvero per la tassa d'esenzione dall'obbligo militare dell'anno di assoggettamento 2010. I membri dell'esercito saranno informati dei cambiamenti della LTEO da parte dell'Amministrazione federale delle contribuzioni e del DDPS.

Quanto appena affermato assume un significato particolare specialmente in relazione al nuovo disciplinamento del rimborso della tassa d'esenzione: dal 2010 le tasse d'esenzione corrisposte in seguito a differimenti del servizio non saranno più rimborsate immediatamente dopo il recupero del servizio, bensì alla fine del totale obbligatorio di giorni di servizio. È anche stata aumentata la tassa minima, da 200 a 400 franchi, ed è stata istituita una regolamentazione più rigida riguardo alla riduzione della tassa d'esenzione: in futuro, una riduzione sarà possibile solamente una volta effettuata più della metà del servizio. Prestare solamente la metà del servizio o meno della metà non porterà più alla riduzione della tassa d'esenzione.

La revisione della LTEO permetterà di escludere le motivazioni che portavano a scegliere fra la cosiddetta "via blu", il rinvio del servizio o un servizio più breve.


[1] Ordinanza sul servizio civile, ordinanza sul sistema d'informazione del servizio civile e ordinanza sull'organizzazione del Dipartimento federale dell'economia.

[2] Ordinanza sulle commissioni del servizio civile e ordinanza sulla procedura d'ammissione al servizio civile.


Indirizzo cui rivolgere domande

Samuel Werenfels, capo del Servizio civile, tel. 033 228 19 90
Kurt Rieder, capo della sezione Tassa d'esenzione dall'obbligo militare, 031 322 74 53



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-25677.html