Una commissione arbitrale vigilerà sull’assegnazione dei tracciati ferroviari

Berna, 28.12.1999 - La riforma delle ferrovie ha creato le premesse affinché le imprese ferroviarie possano richiedere l’assegnazione dei cosiddetti tracciati (fasce orarie). Essa viene decisa dai gestori dell’infrastruttura (per es. le FFS, la BLS e altre imprese di trasporto). Il Consiglio federale ha ora istituito una commissione arbitrale per garantire che detta assegnazione avvenga senza alcuna discriminazione. Presidente della commissione sarà Andreas Heczog (PSS), ex consigliere nazionale e presidente della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale.

Con l’entrata in vigore della riforma delle ferrovie il 1° gennaio 1999, le imprese ferroviarie hanno ottenuto libero accesso alla rete ferroviaria svizzera per il trasporto merci. Il libero accesso vale anche per il traffico viaggiatori, pur se con determinate limitazioni a garanzia del servizio pubblico. Per far funzionare il meccanismo della concorrenza deve essere scongiurata ogni discriminazione. La commissione arbitrale dovrà essere un riferimento per le imprese ferroviarie e dirimere le liti tra gestori dell’infrastruttura e imprese di trasporto circa l’accesso alla rete e il calcolo del prezzo dei tracciati. La commissione arbitrale è composta da economisti, giuristi e specialisti dell’esercizio ferroviario e dei trasporti, operanti esclusivamente come esperti indipendenti.

Sono stati nominati: Andreas Herczog (presidente), Francis-Luc Perret (vicepresidente) nonché Marcel Chevalley, Charles Kellerhals, Vania Kohli, Roland Lapp e Monika Tschannen-Süess. La commissione arbitrale è annessa amministrativamente all’UFT, ma rimane un organo decisionale del tutto autonomo e indipendente. I suoi membri sono stati nominati per i prossimi quattro anni e allo scadere del mandato dovranno eventualmente ricandidarsi per la nuova nomina.


Pubblicato da

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-2544.html