Assunzione di acido folico già prima della gravidanza

Berna, 22.01.2009 - In Svizzera, ogni anno in più di 50 feti si riscontra già durante le prime settimane della gravidanza una grave malformazione del midollo spinale: la cosiddetta spina bifida. Circa il 30 per cento di queste malformazioni potrebbe essere evitato grazie all'assunzione di acido folico (una vitamina B) prima della fecondazione dell'ovulo. Nel nostro Paese tale informazione non è però ancora sufficientemente diffusa. L'Ufficio federale della sanità pubblica ha riassunto i fatti più importanti in un opuscolo e in un pieghevole.

In Svizzera, le conoscenze relative alla possibilità di prevenire la cosiddetta spina bifida e altre gravi malformazioni mediante l'assunzione tempestiva di acido folico sono applicate soltanto dal 40 per cento delle donne. L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) intende pertanto promuovere la profilassi dei difetti del tubo neurale (DTN), inclusa la spina bifida, aumentando l'informazione. A tal scopo un gruppo di esperti ha elaborato, su incarico dell'UFSP, un opuscolo e un pieghevole. Un parere giuridico allestito nel 2006 aveva stabilito che l'arricchimento di alimenti di base con acido folico - misura proposta dalla Commissione federale dell'alimentazione nel 2002 - non è conforme alla legge.

L'opuscolo è volto a sensibilizzare maggiormente in merito al tema dell'acido folico importanti mediatori quali i medici, i farmacisti, gli insegnati, i consulenti dietetici, i droghieri e le levatrici, nonché i produttori e i rivenditori di derrate alimentari interessati. L'opuscolo riassume le basi scientifiche della prevenzione dei DTN e di altre malformazioni basata sull'assunzione di acido folico e analizza le possibilità di migliorare la prevenzione di questi problemi in Svizzera.

Il pieghevole è destinato alle donne e contiene le risposte più importanti sul tema dell'acido folico e dei DTN. I messaggi principali che da esso veicolati sono i seguenti.

  • § Ogni donna che desidera una gravidanza o che potrebbe rimanere incinta dovrebbe assumere ogni giorno una compressa di acido folico di 0,4 mg.
  • § L'assunzione di acido folico sintetico già prima e durante le prime 12 settimane di gravidanza diminuisce il rischio che il bambino sia affetto da DTN e da altre malformazioni, come la cheilognatopalatoschisi (mancata separazione tra la cavità orale e quella nasale) o difetti delle valvole cardiache.
  • § Il rischio di avere difetti del tubo neurale riguarda tutti i bambini.
  • § Una dieta che comprende numerosi folati alimentari, ossia a base di alimenti naturalmente ricchi di acidi folici come verdure, frutta, prodotti di grano integrale ecc., non è sufficiente come profilassi dei DTN. Per la salute della madre e lo sviluppo del bambino è però comunque particolarmente importante seguire una dieta equilibrata durante la gravidanza e l'allattamento.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica, Unità di direzione protezione dei consumatori
- Michael Beer, capo della Divisione sicurezza delle derrate alimentari, tel. 031 322 95 05, media@bag.admin.ch
- Esther Camenzind-Frey, collaboratrice scientifica, Sezione rischi in materia di alimentazione e tossicologia, tel. 031 322 95 05, media@bag.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-24967.html