Il kursaal di Mendrisio deve chiudere - Il Consiglio federale non segue la raccomandazione della CdG del Consiglio nazionale

Berna, 20.03.2000 - Il kursaal di Mendrisio deve chiudere definitivamente i battenti il 1° aprile 2000. Il Consiglio federale non ha dato seguito alla raccomandazione della Commissione della gestione (CdG) del Consiglio nazionale di trattare la domanda del Canton Ticino in base alla prassi procedurale vigente nella primavera del 1996. Il Consiglio federale ribadisce che la domanda, presentata all'epoca, non era matura per la decisione e che non vi è nessuna disparità di trattamento rispetto ad altre domande. Il Consiglio federale rileva nel suo scritto alla CdG che - contrariamente all'interpretazione della CdG - non poteva decidere sulla domanda di Mendrisio prima della sua decisione circa la moratoria dell'aprile 1996. All'epoca l'incarto non era ancora stato esaminato in modo esauriente e quindi non era possibile decidere in merito.

Il Consiglio federale sottolinea inoltre che non vi è alcuna disparità di trattamento tra le domande di Bienne e di Sciaffusa, da un canto, e di Mendrisio dall'altro. I promotori dei kursaal di Bienne e di Sciaffusa entrarono in contatto con l'Ufficio federale di polizia (UFP) già prima dell'inoltro formale delle domande e ottennero una decisione preliminare. Nei confronti del progetto di Mendrisio, l'UFP nutrì invece ad ogni momento dei dubbi e ne informò sempre i promotori. Il Consiglio federale rileva che anche la CdG non ha accertato una disparità di trattamento nei confronti del casinò di Mendrisio.

Il Consiglio federale ebbe a confrontarsi con il caso del casinò Mendrisio già il 13 dicembre 1999 in occasione della definizione della politica di concessione nel settore delle case da gioco nonché il 19 gennaio 2000 nell'ambito della domanda di riesame del Governo ticinese. Entrambe le volte, il Consiglio federale rinunciò ad abrogare la moratoria per il gioco della boule, confermando così la chiusura del casinò di Mendrisio decisa dal Parlamento nel 1998.

Con la legge sulle case da gioco, che entra in vigore il 1° aprile 2000, ottengono una concessione transitoria soltanto quei kursaal che dispongono di un'autorizzazione per il gioco della boule ordinaria e approvata dal Consiglio federale. Detta condizione non è adempiuta dal kursaal di Mendrisio. Nonostante i chiari ammonimenti della Confederazione e del Governo del Canton Ticino, il kursaal di Mendrisio ha avviato il proprio esercizio nel novembre del 1997 come kursaal per apparecchi automatici (senza giochi della boule) eludendo così la moratoria per i giochi della boule.

Il kursaal di Mendrisio ha però tuttora la possibilità di ottenere una concessione definitiva giusta il nuovo diritto nell'ambito dell'attuale procedura di concessione. Secondo le linee direttive per la politica di concessione, il Consiglio federale intende concessionare due a tre case da gioco nel Canton Ticino.


Indirizzo cui rivolgere domande

Commissione federale delle case da gioco CFCG, T +41 31 323 12 04


Pubblicato da

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-22719.html