L'UFT presenta le strategie per lo sviluppo dei trasporti pubblici nei prossimi anni

Berna, 06.09.2002 - L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha presentato le sue strategie per lo sviluppo dei trasporti pubblici negli anni a venire. Esse definiscono la posizione dell'UFT in merito alle questioni strategiche e concettuali più importanti nel settore dei trasporti pubblici, tracciando quindi le linee guida per i prossimi anni.

Uno degli obiettivi fondamentali dell'UFT è garantire i trasporti pubblici il più possibile attraenti, sicuri e rispettosi dell'ambiente. L'obiettivo deve essere sostenibile finanziariamente anche a medio e lungo termine. Non sarà dunque facile soddisfare tutte queste esigenze, poiché in singoli casi concreti spesso si discute su come sia possibile conciliare i criteri ecologici, le esigenze economiche e l'offerta di base in tutte le regioni del Paese e per tutte le fasce della popolazione (servizio pubblico). Per non lasciare al caso questa decisione strategica, l'UFT ha tracciato le sfide future dei trasporti pubblici e del traffico ferroviario, delineando possibili soluzioni. Ora si tratta di concretizzarli negli affari operativi.

Ampie prospettive

Concretamente, si opererà nel settore delle offerte del traffico viaggiatori, per favorire in primo luogo un ulteriore potenziamento dei collegamenti fra i centri urbani, il raccordo della Svizzera alla rete europea ad alta velocità e i miglioramenti del traffico negli agglomerati. Il collegamento del territorio (la cosiddetta offerta di base) deve essere mantenuta perlomeno al livello attuale. Nei prossimi anni, nell'ambito del traffico merci, l'UFT darà la massima priorità al mandato costituzionale relativo al trasferimento del traffico merci attraverso le Alpi.

Nel settore dell'infrastruttura, l'UFT intende garantire un'infrastruttura che utilizzi le risorse in modo parsimonioso e sia rispondente ai bisogni a lungo termine del Paese. Quest'infrastruttura deve essere sicura e compatibile con l'ambiente nelle fasi di esercizio e manutenzione. Non da ultimo, un ulteriore compito dell'UFT riguarda l'impiego, il più efficace possibile, dei limitati mezzi finanziari a disposizione.

Inoltre, per l'UFT, i trasporti pubblici della Svizzera sono parte integrante dell'Europa, tanto dal punto di vista giuridico, quanto per gli aspetti di interoperabilità tecnica e d'esercizio o in relazione alle offerte transfrontaliere.

Strumento di gestione centrale

L'UFT è responsabile delle condizioni quadro, della sorveglianza del settore dei trasporti pubblici e dell'accesso al mercato dei trasporti commerciali su strada. Le strategie presentate venerdì sono uno strumento di gestione centrale. Esse servono a raggiungere una coerente visione d'insieme dell'ulteriore sviluppo dei trasporti pubblici, partendo dalla tradizionale ottica politica in materia di progetti d'infrastruttura.

Le strategie dell'UFT, considerando le direttive politiche fondamentali della Confederazione, si rifanno alla strategia dipartimentale del DATEC, legata tra l'altro al principio della sostenibilità. Le strategie completano per così dire il quadro generale stabilito dal Parlamento e dal Consiglio federale. Con la realizzazione di queste condizioni generali e dei relativi contenuti specifici, l'UFT si avvicina ulteriormente al ruolo di centro di competenze per il settore dei trasporti pubblici.



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-1808.html