Procedura di consultazione sulla nuova legge federale sull'aiuto alle scuole universitarie e sul coordinamento nel settore svizzero universitario

Berna, 12.09.2007 - Il Consiglio federale ha posto in consultazione l'avamprogetto della nuova legge federale sull'aiuto alle scuole universitarie e sul coordinamento nel settore svizzero universitario (LASU). La legge sostituirà l'attuale legge federale sull'aiuto alle università e la legge sulle scuole universitarie professionali. In futuro la LASU sarà l'unica base legale della Confederazione per il finanziamento delle università cantonali e delle scuole universitarie professionali e per il coordinamento con i Cantoni del settore universitario.

Nel maggio 2006 Popolo e Cantoni hanno approvato le nuove disposizioni costituzionali sulla formazione che conferiscono a Confederazione e Cantoni la competenza comune nella gestione strategica del settore universitario. Questo presuppone nuove basi legali sia a livello federale che cantonale. Secondo le nuove disposizioni costituzionali, la Confederazione e i Cantoni provvedono insieme a coordinare e ad assicurare la qualità del settore universitario.

La LASU costituisce una base legale unitaria a livello federale per il promovimento delle università e delle scuole universitarie professionali e per il coordinamento del settore universitario. Essa consente di semplificare la struttura degli organi responsabili della politica universitaria di Confederazione e Cantoni. La LASU definisce i compiti e le competenze di quattro organi comuni (vedi schema 1).

La Conferenza universitaria svizzera è l'organo supremo in materia di politica universitaria svizzera ed è responsabile della gestione strategica e del coordinamento dell'intero sistema. Si riunisce in assemblea plenaria o nella veste di Consiglio delle scuole universitarie e fissa le condizioni quadro necessarie per il funzionamento del sistema universitario (struttura degli studi, assicurazione della qualità, principi per il finanziamento, pianificazione strategica su scala nazionale e ripartizione dei compiti). La Confederazione vi svolge un ruolo preponderante: la Conferenza universitaria svizzera è presieduta dal membro competente del Consiglio federale e tutte le decisioni necessitano del suo avallo.

La Conferenza svizzera dei rettori delle scuole svizzere ha il compito di provvedere al coordinamento tra le scuole universitarie e in particolare di preparare la pianificazione strategica nazionale secondo i parametri definiti dalla Conferenza universitaria svizzera. Inoltre collabora alla preparazione degli affari della Conferenza universitaria svizzera e mette in atto i provvedimenti che la riguardano.

Il Consiglio svizzero della scienza e dell'innovazione segue e valuta sotto il profilo scientifico l'evoluzione della politica universitaria e funge da consulente per la Conferenza universitaria svizzera e per gli enti responsabili delle scuole universitarie.

Il Consiglio svizzero dell'accreditamento decide periodicamente in piena indipendenza sull'accreditamento delle scuole universitarie svizzere. L'accreditamento è la condizione per ottenere sussidi federali. In questo modo si esercita una pressione sulle università e sulle scuole universitarie professionali per indurle a prestare particolare attenzione alla verifica sistematica delle proprie prestazioni e al costante miglioramento qualitativo. Le decisioni del Consiglio svizzero dell'accreditamento sono preparate dall'Agenzia svizzera dell'accreditamento.

La LASU: la base del panorama universitario svizzero

Per una gestione strategica unitaria delle università e delle scuole universitarie professionali è necessario elaborare nuove basi legali non soltanto a livello federale, ma anche a livello cantonale e in comune tra Confederazione e Cantoni. Confederazione e Cantoni concludono una convenzione di cooperazione che istituisce gli organi comuni previsti dalla LASU e disciplina l'attuazione degli obiettivi comuni.
Da parte loro, i Cantoni stipulano un concordato in base al quale possono concludere i relativi accordi con la Confederazione. Questo quadro legale (vedi schema 2) dovrebbe consentire di raggiungere gli obietti di politica universitaria formulati in comune da Confederazione e Cantoni ai sensi della LASU:

- migliore coordinamento degli enti responsabili delle scuole universitarie: la LASU è la base legale per il coordinamento tra Confederazione e Cantoni dell'intero settore universitario svizzero. Essa assegna un ruolo guida alla Confederazione e fissa le necessarie condizioni quadro per consentire alle scuole universitarie di svolgere i loro compiti autonomamente e in piena responsabilità;
- elevata qualità: la LASU è la base per garantire la qualità del settore universitario svizzero;
- più coordinamento e priorità chiare: la LASU disciplina le misure per una pianificazione strategica nazionale e una chiara ripartizione dei compiti nel settore universitario svizzero, in particolare negli ambiti particolarmente costosi;
- impiego più efficace dei mezzi grazie a una maggiore concorrenza: per ottimizzare l'impiego dei mezzi la LASU mira a garantire un finanziamento federale unitario, trasparente e maggiormente vincolato alle prestazioni e ai risultati.


Indirizzo cui rivolgere domande

Margrit Meier, Segreteria di Stato per l'educazione e la ricerca (SER), Vicedirettrice, tel. 031 322 96 92
Ursula Renold, direttrice dell'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT), tel. 031 323 76 12



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-14513.html