Le decisioni del Consiglio federale sulla NFTA: liberazione delle riserve, convenzione con la BLS SA e aumento del credito di pagamento

Berna, 27.08.2003 - Il Consiglio federale ha preso tre decisioni riguardo alla NFTA: ha liberato 378 milioni dalle riserve per i due assi AlpTransit Lötschberg e San Gottardo, ha approvato una convenzione con la BLS Ferrovia del Lötschberg SA (BLS SA) concernente l'entrata in servizio della galleria di base ed ha aumentato il credito di pagamento 2003 destinato alla linea di base del Lötschberg. La liberazione delle riserve riguarda soprattutto le ottimizzazioni del progetto e il prolungamento della sua durata sul San Gottardo. Questi costi erano già noti e sono considerati nel Fondo per i grandi progetti ferroviari (FTP).

Dei 378 milioni liberati dalle riserve, 213 andranno all'asse del San Gottardo e 165 a quello del Lötschberg. I costi supplementari sul San Gottardo sono dovuti in particolare allo scaglionamento, stabilito nel 1996, delle opere NFTA, alle maggiori esigenze per l'impermeabilità della galleria e ad altre migliorie apportate al progetto. Per il Lötschberg la maggior parte dei fondi necessari sarà impiegata per l'assegnazione di commesse a prezzi superiori a quelli previsti, la parte rimanente per migliorie del progetto.

Nel corso della sua realizzazione, il progetto NFTA è sottoposto ad un continuo processo di adattamento alle ultime conoscenze tecniche. Il maggior onere finanziario che ne deriva è coperto in primo luogo mediante compensazioni effettuate su altre parti del progetto NFTA; solo quando queste possibilità sono state sfruttate completamente il Consiglio federale provvede a liberare dei fondi dalla riserva prevista nel credito complessivo della NFTA, che ammontava originariamente a 1'947 milioni di franchi (prezzo del 1998).

Il Consiglio federale ha liberato per la prima volta dei fondi dalle riserve del credito complessivo della NFTA il 21 agosto 2002; i fondi allora liberati, pari a 395 milioni di franchi, erano destinati all'asse del Lötschberg e alla tratta d'accesso alla NFTA San Gallo-Arth-Goldau.

Convenzione con la BLS Ferrovia del Lötschberg SA

Il Consiglio federale ha poi approvato la convenzione tra la Confederazione e la BLS SA concernente i preparativi per l'entrata in servizio dell'asse del Lötschberg e, in particolare, della galleria di base (LGB). Con la convenzione la BLS SA è incaricata di rendere del tutto funzionante la LGB entro maggio del 2007, data fissata per la sua entrata in servizio.

L'impresa riceverà a questo scopo un importo pari a 109 milioni (prezzo del 1998), tratto dalle riserve del   credito complessivo NFTA, con il quale saranno finanziati, ad esempio, un treno di spegnimento e di salvataggio, l'acquisto di altri veicoli e attrezzature, l'addestramento del personale nonché i lavori di pianificazione, progettazione e costruzione. Anche questi costi sono già considerati nel fondo FTP.


Aumento del credito di pagamento per la linea di base del Lötschberg

Il Consiglio federale ha inoltre elevato di 52 milioni il credito di pagamento 2003 per la linea di base del   Lötschberg, provvedimento reso necessario dal rapido avanzamento dei lavori di costruzione. I costi complessivi dell'opera non risultano per questo più elevati: determinate spese, invece, devono essere coperte prima di quanto preventivato. Il Consiglio federale può aumentare al massimo del 15 per cento i crediti di pagamento approvati ogni anno dal Parlamento, se i lavori di costruzione sono eseguiti prima del previsto e se l'evoluzione dei costi corrisponde alle previsioni.


Pubblicato da

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-1220.html