Donne elette in Consiglio federale

Dal 1848 al 1984, lo Stato federale svizzero è stato esclusivamente governato da uomini. Nel 1984, il Parlamento ha eletto la prima donna in Consiglio federale. E nel 2010 vi è stata per la prima volta una maggioranza di donne in Governo.

Maggioranza femminile nel Consiglio federale: con l’elezione di Simonetta Sommaruga al Consiglio federale il 22 settembre 2010, per la prima volta nel Governo sono presenti quattro donne. Da sinistra a destra: i consiglieri federali Doris Leuthard, Micheline Calmy-Rey, Eveline Widmer-Schlumpf, Ueli Maurer, Didier Burkhalter, Simonetta Sommaruga e Johann Schneider-Ammann, nonché la cancelliera della Confederazione Corina Casanova. (KEYSTONE/Peter Schneider)

Nel 1984 la prima donna

Si è dovuto attendere fino al 1984, con l'elezione di Elisabeth Kopp, perché le donne svizzere fossero rappresentate alla testa del Paese. Dalla conquista del diritto di voto e di elezione nel 1971, esse hanno pazientato ancora ben 13 anni prima che una loro rappresentante accedesse al Governo federale.

La prima donna ad essere eletta consigliera federale: Elisabeth Kopp presta giuramento 1984 levando la mano destra nella sala del Consiglio nazionale. (KEYSTONE/str)
© Keystone

La successione

Attualmente due donne siedono in Consiglio federale: Doris Leuthard (eletta nel 2006) e Simonetta Sommaruga (eletta nel 2010).

Oltre alle donne politiche summenzionate hanno avuto un seggio in Consiglio federale Ruth Dreifuss (1993-2002, prima presidente della Confederazione nel 1999), Ruth Metzler-Arnold (1999-2003), Micheline Calmy-Rey (2003-2011 e Presidente della Confederazione nel 2007 e nel 2011) ed Eveline Widmer-Schlumpf (2007-2015 e Presidente della Confederazione nel 2012). 

Ultima modifica 15.09.2017

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/consiglio-federale/storia-del-consiglio-federale/donne-elette-in-consiglio-federale.html