Stabilità internazionale

«La Svizzera si impegna attivamente a favore della stabilità internazionale, preservando la propria indipendenza e sovranità.»

Anche in futuro la Svizzera vuole impegnarsi a livello internazionale, come in seno all'OSCE, per garantire la stabilità. Mariupol (Ucraina), 27 Gennaio 2015. (KEYSTONE/AP/Evgeniy Maloletka)

Che cosa vuole ottenere il Consiglio federale

Il ruolo della Svizzera come membro credibile e impegnato della comunità internazionale è rafforzato. La Svizzera contribuisce alla stabilità internazionale. Agisce come mediatrice neutrale tra le parti in conflitto ma si adopera anche a livello multilaterale per la pace, la sicurezza e lo sviluppo sostenibile.

Le misure previste

  • Adottare la strategia di politica estera 2016–2019 (impegno su larga scala a favore della pace e della sicurezza).  

Nota bene: Gli obiettivi e i provvedimenti pubblicati qui di seguito si fondano sul decreto federale sul programma di legislatura 2015-2019. In esso, – su proposta del Consiglio federale – , il Parlamento definisce l’attività del governo per i prossimi quattro anni. Nei suoi obiettivi annuali, il Consiglio federale mette in atto questa agenda politica quadriennale. Il Consiglio federale si riserva il diritto di distanziarsi dal programma di legislatura, qualora avvenimenti imprevedibili lo dovessero richiedere.

Ultima modifica 22.07.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/consiglio-federale/politische-agenda/sicurezza/stabilita-internazionale.html