Durabilità

«La Svizzera fa un uso parsimonioso del suolo e delle risorse naturali e garantisce un approvvigionamento energetico a lungo termine».

Il Consiglio federale intende ridurre in modo duraturo le emissioni di gas a effetto serra e definire la politica climatica per gli anni successivi al 2020. Impianto solare a Daillens, novembre 2013. (KEYSTONE/Laurent Gillieron)

Che cosa vuole ottenere il Consiglio federale

La Svizzera fa un uso parsimonioso delle sue risorse naturali. Reagisce alla crescita demografica privilegiando uno sviluppo degli insediamenti compatto. La pianificazione del territorio e quella dei trasporti sono ben coordinate. È preservata la superficie utilizzata per l’agricoltura. La Svizzera protegge le diverse specie di fauna e di flora e i loro habitat. Grazie a una migliore efficienza energetica,  diminuiscono il consumo energetico e le emissioni di gas serra. Cresce la quota delle energie rinnovabili nel mix energetico.

Le misure previste

  • Adottare il messaggio concernente la modifica della legge del 22 giugno 1979 sulla pianificazione del territorio (seconda fase).
  • Adottare il messaggio concernente il piano d’azione per l’attuazione della Strategia Biodiversità Svizzera.
  • Adottare il messaggio concernente la politica climatica per il periodo successivo al 2020.
  • Adottare il messaggio concernente l’approvazione di un accordo bilaterale con l’UE sul collegamento dei sistemi per lo scambio di quote di emissioni.
  • Adottare il messaggio concernente l’accordo con l’UE sull’energia elettrica.
  • Adottare il messaggio concernente l’apertura del mercato dell’elettricità (seconda fase).
  • Decreto del Consiglio federale concernente la conclusione della seconda fase del piano settoriale di depositi in strati geologici profondi.

Nota bene: Gli obiettivi e i provvedimenti pubblicati qui di seguito si fondano sul decreto federale sul programma di legislatura 2015-2019. In esso, – su proposta del Consiglio federale – , il Parlamento definisce l’attività del governo per i prossimi quattro anni. Nei suoi obiettivi annuali, il Consiglio federale mette in atto questa agenda politica quadriennale. Il Consiglio federale si riserva il diritto di distanziarsi dal programma di legislatura, qualora avvenimenti imprevedibili lo dovessero richiedere.

Ultima modifica 22.07.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/consiglio-federale/politische-agenda/leitlinie1/durabilita.html