Elegante cornice per ospiti di Stato e festosi eventi

Con la Casa von Wattenwyl, la Residenza del Lohn e l’Hotel Bellevue Palace il Consiglio federale dispone di spazi eleganti per accogliere convenientemente ospiti di Stato e cerimonie. Tutte e tre le proprietà sono state donate alla Confederazione.  

Uno scorcio della Residenza del Lohn.

Residenza del Lohn

Costruito nel 1782/83, il Lohn si trova nel Comune di Kehrsatz a sud-est di Berna. L’ultimo proprietario privato è stata Helene Welti-Kammerer, la nuora dell’ex consigliere federale Emil Welti (in carica dal 1866 al 1891). Nel 1942 la signora Welti-Kammerer ha donato il possedimento alla Confederazione esprimendo il desiderio che i consiglieri federali vi potessero trascorrere le loro vacanze e godere della splendida vista sull’ampia Valle dell’Aare.

Tuttavia il Consiglio federale non utilizza la villa come casa di vacanza, bensì soprattutto come residenza per gli ospiti. Qui sono stati accolti numerosi capi di Stato, tra i quali la regina d’Inghilterra Elisabetta II. Dal 1994 gli ospiti non pernottano più al Lohn, bensì all’Hotel Bellevue Palace anch’ esso di proprietà della Confederazione.

Uno scorcio della Casa Von-Wattenwyl (vista da sud).

La Casa di Beatrice von Wattenwyl

Situata nella città vecchia di Berna, la Casa di Beatrice von Wattenwyl risale all’anno 1446. Nel 1934 Emanuel von Wattenwyl donò questa casa patriziale alla Confederazione Svizzera a nome della sua consorte Beatrice deceduta nel 1929.

La Confederazione utilizza Casa von Wattenwyl per i ricevimenti ufficiali, ma anche per siglare accordi internazionali e condurre colloqui politici. Sono famosi i «colloqui von Wattenwyl» tra il Consiglio federale e i vertici dei partiti di Governo prima delle sessioni delle Camere federali.

Hotel Bellevue Palace

Per molti anni il Palazzo federale era circondato a est e a ovest da alberghi di lusso come il Bernerhof e il Bellevue Palace. Dopo la costituzione dello Stato federale alcuni albergatori abili negli affari avevano capito che Berna aveva bisogno di spazi per accogliere i parlamentari e gli ospiti di Stato. In rovina a seguito della Prima guerra mondiale, il Bernerhof è stato acquistato nel 1924 dalla Confederazione e destinato a sede per il Dipartimento federale delle finanze. Il Bellevue, invece, funge ancora oggi da hotel. Nel 1976 la Banca nazionale svizzera ha acquisito la maggioranza delle azioni e nel 1994 le ha donate alla Confederazione che ha rinnovato e ristrutturato l’hotel. La sua gestione è stata affidata a una società privata che annovera nel proprio portfolio anche altri alberghi svizzeri di grande notorietà.

Accessibilità

Il Lohn e la Casa di von Wattenwyl possono essere utilizzati soltanto dai membri del Consiglio federale e dalla cancelliera della Confederazione. Le due case sono accessibili alla popolazione quattro volte all’anno, tra cui durante la Notte dei musei di Berna.

Per quanto concerne l’amministrazione delle due residenze, vige la seguente ripartizione dei compiti:

  • la Cancelleria federale è responsabile delle prenotazioni;
  • l’Ufficio federale delle costruzioni e della logistica è responsabile della manutenzione delle residenze e della cura del prezioso inventario storico;
  • l’Ufficio federale della cultura si occupa delle opere d’arte presenti nelle residenze.

L’hotel Bellevue Palace è ovviamente aperto tutto l’anno. Ogni anno fornisce alloggio a oltre 40'000 ospiti e presta servizio a centinaia di migliaia di persone.

Ultima modifica 28.10.2015

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/consiglio-federale/dove-lavora-il-governo/residenze_consiglio-federale.html