Stemma della Svizzera

CONFOEDERATIO HELVETICA
Le autorità federali della Confederazione Svizzera

Home page
Mail
Cerca

Reclutamento coronato dal successo: i risparmi si aggirano attorno ai 15 milioni di franchi svizzeri

3003 Berna, 7 aprile 2004

Informazione per i media

Reclutamento coronato dal successo: i risparmi si aggirano attorno ai 15
milioni di franchi svizzeri

Nel 2004 l'esercito ha reclutato 28'510 persone soggette all'obbligo di
leva. 744 giovani Svizzere e Svizzeri sono stati rimandati a una sessione di
reclutamento successiva (2,61%); sono quindi 27'766 coloro che sono stati
valutati definitivamente. Di questi ultimi, 17'444 (62,83%) erano abili al
servizio militare e 5'274 (19%) abili al servizio di protezione civile. Gli
accertamenti medici e psicologici svolti accuratamente in occasione del
reclutamento hanno fatto sý che nel 2004, per quanto riguarda i giorni di
servizio, si potessero realizzare risparmi pari a circa 15 milioni di
franchi.

Dei 10'322 inabili al servizio militare (37,2%), 5'274 (19%) erano abili al
servizio di protezione civile e soltanto 5'046 (18.2%) inabili sia al
servizio di protezione civile, sia al servizio militare.

Rispetto al 2003, la quota delle persone abili al servizio Ŕ scesa dal
68,47% al 62,83%. Questa tendenza Ŕ riconducibile al fatto che, dall'avvio
del nuovo esercito il 1░ gennaio 2004, il reclutamento dura tre giorni, come
da pianificazione, e quindi gli accurati accertamenti medici e psicologici
rivelano tutta la loro efficacia. Il calo viene comunque compensato dal
numero sensibilmente inferiore di partenze dovute a problemi medici durante
le scuole reclute. Il numero di coloro che abbandonano la scuola nel primo
mese di scuola reclute Ŕ diminuito del 75% rispetto a Esercito 95. Nel 2004,
il rilevamento tempestivo delle persone inabili al servizio ha permesso di
risparmiare giorni di servizio per un importo pari a circa 15 milioni di
franchi. ╚ quindi stato conseguito un importante obiettivo del nuovo
reclutamento.

Si constata con soddisfazione un ulteriore aumento del numero delle donne
che prestano servizio. Nel 2004 hanno partecipato volontariamente al
reclutamento 183 donne (2003: 159). Di queste, 142 (77,6%) erano abili al
servizio (2003: 123/77,4%) e 17 (9,3%) inabili al servizio (2003:15/9,4%).
12 donne (6.6%) sono state rimandate a un reclutamento successivo e 12 donne
(6.6%) si sono ritirate in occasione del reclutamento. 12 donne hanno scelto
di prestare il loro servizio in veste di militari in ferma continuata.

Complessivamente nel 2004 sono stati reclutati 1'660 militari in ferma
continuata. L'obiettivo di 2'500 militari in ferma continuata non Ŕ quindi
stato raggiunto. Gli ultimi cicli di reclutamento svoltisi nel 2004 e
all'inizio del 2005 mostrano comunque una tendenza all'aumento del tutto
soddisfacente. Di conseguenza si pu˛ partire dal presupposto che nel 2005 si
potrÓ reclutare il numero necessario di militari in ferma continuata
volontari.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELLA DIFESA, DELLA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE E
DELLO SPORT
Informazione