Stemma della Svizzera

CONFOEDERATIO HELVETICA
Le autorità federali della Confederazione Svizzera

Home page
Mail
Cerca

Concluso con successo l'impiego dell'Esercito svizzero a Sumatra

3003 Berna, 11 marzo 2005

Informazione per i media

Concluso con successo l'impiego dell'Esercito svizzero a Sumatra

L'impiego dell'Esercito svizzero sull'isola indonesiana di Sumatra si Ŕ
concluso sabato 12 marzo 2005 con il rientro in patria degli ultimi 29
militari della Task Force SUMA. I tre Super Puma e il
materiale impiegato a Sumatra sono giÓ stati trasportati in Svizzera la
scorsa settimana.

Sabato 12 marzo 2005, sono rientrati in Svizzera il comandante della Task
Force, col SMG Yvon Langel, il suo stato maggiore nonchÚ i militari
impiegati nei lavori di smantellamento. Sono stati accolti dal capo dello
Stato maggiore di condotta dell'esercito, divisionario Christian Josi,
presso il Museo dell'aviazione di DŘbendorf.

Josi ha ringraziato tutti i militari della Task Force SUMA per il loro
grande impegno e le prestazioni fornite, degne di particolare nota. Il
divisionario Josi ha affermato che l'impiego a Sumatra non Ŕ comparabile ad
altri impieghi all'estero effettuati in precedenza dall'Esercito svizzero.
Quest'ultimo dispone comunque del necessario know-how per svolgere, in caso
di necessitÓ, simili impieghi anche oltremare. A prescindere dalle lunghe
distanze, l'esercito Ŕ in grado di fornire rapidamente elevate prestazioni e
di risolvere in modo pragmatico e con cognizione di causa i problemi che si
presentano.

Il comandante della Task Force SUMA ha sottolineato il fatto che la
professionalitÓ abbinata con lo spirito di corpo e la dedizione al compito
umanitario hanno costituito la base per il successo di questo impiego
dell'esercito. SUMA Ŕ stata una sfida nell'ambito della condotta militare;
infatti, la comprensione reciproca, il gioco di squadra e la cooperazione
con tutti i partner coinvolti hanno svolto un ruolo decisivo.

A Sumatra, l'Esercito svizzero ha appoggiato gli aiuti umanitari d'urgenza
su incarico dell'UNHCR effettuando trasporti aerei con tre elicotteri del
tipo SUPER PUMA. Le operazioni di volo si sono protratte per sei settimane,
fino al 27 febbraio 2005. Durante questo lasso di tempo, su incarico
dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati UNHCR, Ŕ stato
garantito il trasporto di 367,9 tonnellate di beni di soccorso (tende,
coperte, materiale da cucina, suppellettili domestiche, medicamenti) e di
2267 persone (senzatetto, rifugiati, specialisti).

Conformemente alla decisione del Consiglio federale del 6 gennaio 2005, la
Task Force doveva essere composta al massimo da 50 militari e/o
collaboratori del DDPS. Tenendo conto degli avvicendamenti, sono state
impiegate 119 persone, per un totale di 2730 giorni di servizio.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELLA DIFESA,
DELLA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE E DELLO SPORT
Informazione