Stemma della Svizzera

CONFOEDERATIO HELVETICA
Le autorità federali della Confederazione Svizzera

Home page
Mail
Cerca

Riforma della direzione dello Stato: in che direzione andare?

Riforma della direzione dello Stato: in che direzione andare?

Durante la seduta di mercoledý il Consiglio federale ha sottolineato la
sua volontÓ di proseguire i lavori relativi alla riforma del Governo nel
senso della seduta speciale tenuta il 18 e 19 agosto 1999. Quale base
della riforma si utilizzerÓ il modello di un governo a due livelli che
corrisponde all'esito della procedura di consultazione sulla riforma
della direzione dello Stato che si Ŕ svolta dall'11 novembre 1998 al 31
marzo 1999. Nel suo progetto il Consiglio federale aveva proposto due
varianti di riforma: un rafforzamento della presidenza (variante 1), un
governo a due livelli affiancato da ministri (variante 2).

Formazione di un comitato del Consiglio federale

Il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha sottoposto al
Consiglio federale pi¨ varianti in merito alla direzione politica del
progetto di riforma. D'ora in avanti il Consiglio federale intende
assumere esso stesso la direzione generale del progetto di riforma. Ha
pertanto deciso di istituire un comitato del Consiglio federale, al
quale partecipano oltre al capo del DFGP, Ruth Metzler-Arnold, la
presidente della Confederazione, Ruth Dreifuss, capo del Dipartimento
federale dell'interno, e il consigliere federale Pascal Couchepin, capo
del Dipartimento federale dell'economia. Il Comitato del Consiglio
federale agirÓ come gruppo di riflessione e preparerÓ le basi per le
decisioni del collegio del Consiglio federale.

In una prima fase si tratterÓ di definire in modo preciso il fabbisogno
effettivo di riforma. Proposte concrete sull'articolazione di un governo
a due livelli dovrebbero poter essere presentate entro la metÓ dell'anno
prossimo.

Berna, 20 ottobre 1999

Altre informazioni:
Prisca Grossenbacher, Ufficio federale di giustizia, 031 322 47 59