Stemma della Svizzera

CONFOEDERATIO HELVETICA
Le autorità federali della Confederazione Svizzera

Home page
Mail
Cerca

Doppio cognome: sarÓ possibile per entrambi i coniugi

Comunicato per la stampa

Doppio cognome: sarÓ possibile per entrambi i coniugi

Il il Consiglio federale ha licenziato lunedý il suo parere relativo al
rapporto della Commissione degli affari giuridici del Consiglio
nazionale concernente il cognome e il diritto d'attinenza cantonale e
comunale dei coniugi e dei figli. La Commissone aveva elaborato tale
rapporto in seguito all'iniziativa parlamentare Sandoz allo scopo di
realizzare la completa paritÓ tra uomo e donna. Lo stesso intento era
giÓ stato perseguito con la revisione del diritto matrimoniale del 1988.
Dato che nell'ambito del cognome e del diritto di cittadinanza occorre
soppesare i diversi criteri, la riforma del diritto matrimoniale Ŕ per˛
risultata essere un compromesso che tiene conto soltanto in modo
incompleto della paritÓ tra uomo e donna.

La Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale propone
che in futuro gli sposi possano scegliere come cognome coniugale il
cognome della moglie o del marito. Gli sposi possono tuttavia dichiarare
di voler continuare a portare ciascuno il proprio cognome o quello della
propria famiglia. Si rinuncia alla possibilitÓ del doppio cognome. I
coniugi che non portano lo stesso cognome coniugale devono scegliere fra
i rispettivi cognomi quello da assegnare ai figli al momento del
matrimonio o della nascita del primo figlio. In futuro, inoltre, il
matrimonio non avrÓ pi¨ effetti sul diritto d'attinenza cantonale e
comunale degli sposi. I figli ricevono il diritto d'attinenza cantonale
e comunale del genitore di cui portano il cognome.

Il Consiglio federale si dichiara d'accordo con l'impostazione di dette
proposte. Chiede tuttavia che non si rinunci alla possibilitÓ del doppio
cognome ufficiale introdotto nel 1988 con la revisione del diritto
matrimoniale. Il diritto del cognome oggi in vigore non deve subire
modifiche radicali, ma deve evolversi in modo armonioso. Anche nella
procedura di consultazione solo una minoranza di interpellati si era
pronunciata a favore dell'eliminazione del doppio cognome. Il doppio
cognome corrisponde alla necessitÓ di garantire la continuitÓ del
cognome e, quindi, i diritti della personalitÓ degli sposi, esprimendo
nel contempo il legame che unisce da un canto i coniugi e, dall'altro,
genitori e figli. Contrariamente al diritto attuale, il doppio cognome
non dovrebbe tuttavia essere a disposizione di un solo coniuge, il quale
sceglie il cognome dell'altro coniuge come cognome coniugale, ma di
entrambi i coniugi nel caso intendessero continuare a portare i propri
cognomi.

19 aprile 1999

DIPARTIMENTO FEDERALE DI GIUSTIZIA E POLIZIA
Servizio informazione e stampa

Per altre informazioni: Ruth Reusser, direttrice sost., Ufficio federale
di giustizia, tel.: 031 322 41 49

Margrit Moser-Szeless, aggiunto scientifico, Ufficio federale di
giustizia, tel.: 031 322 41 78