Stemma della Svizzera

CONFOEDERATIO HELVETICA
Le autorità federali della Confederazione Svizzera

Home page
Mail
Cerca

Convenzione sul divieto delle mine anti-uomo

Berna, 26 novembre 1997

Comunicato stampa

Convenzione sul divieto delle mine anti-uomo

Dal 2 al 4 dicembre 1997, in occasione di una conferenza internazionale a
Ottawa, sarÓ aperta alla firma la Convenzione sul divieto dell'impiego, del
deposito, della fabbricazione e della fornitura di mine anti-uomo e sulla loro
distruzione.

Il Capo del Dipartimento federale degli affari esteri Flavio Cotti dirigerÓ la
delegazione svizzera a questa conferenza e firmerÓ la nuova convenzione a nome
della Svizzera.

Nell'ottobre 1996 il Canada aveva avviato il cosiddetto processo di Ottawa
nell'intento di elaborare, entro la fine del 1997, una convenzione per un
divieto totale delle mine anti-uomo. Dopo incontri preparativi a livello di
esperti e dopo apposite conferenze svoltesi a Vienna, Bonn e Bruxelles, si Ŕ
proceduto a veri e propri negoziati nell'ambito della Conferenza diplomatica
di Oslo (dal 1░ al 18 settembre 1997) che ha varato, con l'assenso di 89 Stati
partecipanti, il testo definitivo della Convenzione.

La convenzione aperta alla firma a Ottawa corrisponde in tutti i suoi punti
essenziali alla regolamentazione auspicata dalla Svizzera. Il progresso
qualitativo decisivo rispetto ad altri accordi internazionali giÓ in vigore
consiste nel fatto che la nuova convenzione non solo limita, ma vieta anche in
generale l'impiego delle mine anti-uomo.

Il fatto che la Svizzera firmerÓ la nuova convenzione a Ottawa e la
ratificherÓ poi il pi¨ rapidamente possibile, corrisponde al ruolo
particolarmente attivo che il nostro Paese ha svolto al fine di sancire un
divieto generalizzato delle mine anti-uomo.

					DIPARTIMENTO FEDERALE
					DEGLI AFFARI ESTERI
						Servizio d'informazione