Procedure di consultazione concluse

CaF
DFAE
DFI
DFGP
DDPS
DFF
DATEC
DEFR
CP


Cancelleria federale

  • Modifica dell’ordinanza sulla consultazione
    Autorità: Consiglio federale   
    Il 26 settembre 2014 le Camere federali hanno approvato una modifica della legge sulla consultazione (FF 2014 6249; https://www.admin.ch/opc/it/federal-gazette/2014/6249.pdf). Di conseguenza, è necessario adeguare l’ordinanza sulla consultazione.
    Data limite: 23.10.2015
      SR 172.061.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
      Parere: Pareri
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Thomas Bertschy tel: +41 58 461 16 98 fax: 41 58 462 88 95 e-mail: internet: www.bk.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar

Dipartimento federale degli affari esteri

  • Ordinanza concernente persone e istituzioni svizzere all’estero (Ordinanza sugli Svizzeri all’estero, OSEst)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’ordinanza sugli Svizzeri all’estero attua «Legge federale concernente persone e istituzioni svizzere all’estero» (Legge sugli Svizzeri all’estero, LSEst), che è stata accettata dall’Assemblea federale il 26 settembre 2014. L’ordinanza unisce gli aspetti importanti per i cittadini svizzeri all’estero.
    Data limite: 31.05.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Stephan Winkler tel: +41 58 462 41 25 fax: +41 58 462 78 66 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: EDA, Konsularische Direktion, Auslandschweizerbeziehungen, Peter Zimmerli, Delegierter für Auslandschweizerbeziehungen, tel: +41 58 462 34 55, fax: +41 58 462 78 66, e-mail: , internet: www.eda.admin.ch/eda/de/home/das-eda/organisationdeseda/direktionen-und-abteilungen/konsularische-direktion.html
  • Adesione al Protocollo facoltativo del 19 dicembre 2011 alla Convenzione sui diritti del fanciullo del 20 novembre 1989 che istituisce una procedura per la presentazione di comunicazioni
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale di giustizia e polizia   
    Il terzo protocollo facoltativo completa la Convenzione dell’ONU sui diritti del fanciullo e i suoi primi due protocolli facoltativi. Esso prevede tre nuovi elementi di controllo ossia: una procedura di comunicazioni individuali, une procedura di comunicazioni interstatali e una procedura d’inchiesta. La prima procedura consentirebbe a persone o a gruppi di persone di rivolgersi, per mezzo di una comunicazione relativa alla violazione di uno dei diritti riconosciuti dalla Convenzione o dei primi due protocolli facoltativi, al Comitato dell’ONU per i diritti del fanciullo.
    Data limite: 02.07.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 3 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Direktion für Völkerrecht, Sektion Menschenrechte tel: +41 58 46 5 07 68 fax: 41 58 46 5 07 67 e-mail: internet: www.eda.admin.ch/dv
    La documentazione può essere ottenuta presso: EDA, Direktion für Völkerrecht, Abteilung I, Sektion Menschenrechte, Bundeshaus Nord, 3003 Bern, Direktion für Völkerrecht, Sektion Menschenrechte, Sekretariat, tel: +41 58 46 5 07 68, fax: 41 58 46 5 07 67, e-mail: , internet: www.eda.admin.ch/dv

Dipartimento federale dell'interno

  • Revisione totale della legge federale sugli esami genetici sull’essere umano (LEGU)
    Autorità: Consiglio federale   
    Secondo la mozione 11.4037 (CSEC-N; modifica della legge federale sugli esami genetici sull’essere umano) la legge federale dell’8 ottobre 2004 sugli esami genetici sull’essere umano in vigore deve essere adattata ai rapidi sviluppi del sensibile campo degli esami genetici. Questo concerne l’esecuzione di esami genetici offerti completamente o parzialmente al di fuori del campo d’applicazione della legge. In particolare la popolazione deve essere protetta dalle minacce di un nuovo mercato online non controllato.
    Data limite: 26.05.2015
      SR 810.12
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Formulario-di-risposta
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Thomas Binz tel: 058 483 22 79 fax: 058 482 62 33 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Abteilung Biomedizin, 3003 Bern, Julia Grünenfelder, tel: 058 463 51 54, fax: 058 482 62 33, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Legge federale sull’istituto incaricato dell’amministrazione dei fondi di compensazione AVS, AI e IPG (Legge sui fondi di compensazione)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il avamprogetto di legge mira a creare un istituto di diritto pubblico federale incaricato dell’amministrazione dei Fondi di compensazione AVS, AI e IPG. Questo istituto disporrà di personalità giuridica e sarà iscritto nel registro di commercio.
    Data limite: 25.09.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Valérie Werthmüller tel: 058 462 38 07 fax: 058 464 15 88 e-mail: internet: www.ofas.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sozialversicherungen, Bereich Leistungen AHV/EO/EL, Effingerstrasse 20, 3003 Bern, Secrétariat Etat-major ABEL, tel: 058 462 90 01, fax: 058 464 15 88, e-mail: , internet: www.ofas.admin.ch
  • Modifica della legge federale sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia
    Autorità: Consiglio federale   
    La modifica di legge accorda alla Confederazione la possibilità di promuovere ulteriormente la conciliabilità tra famiglia e lavoro con due nuovi tipi di aiuti finanziari per una durata di cinque anni. I nuovi aiuti finanziari saranno concessi da un lato per l’aumento dei sussidi cantonali e comunali destinati alla custodia di bambini complementare alla famiglia e dall’altro per progetti volti ad adeguare maggiormente tale offerta ai bisogni dei genitori.
    Data limite: 22.01.2016
      SR 861
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Giovanna Battagliero / Liliane Probst tel: 058 462 92 32 / 058 462 91 83 fax: 058 464 06 75 internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sozialversicherungen, Bereich Familienfragen, Effingerstrasse 20, 3003 Bern, Sekretariat FGG, tel: 058 462 91 22, fax: 058 464 06 75, internet: www.bsv.admin.ch
  • Riforma parziale della legge federale sulle prestazioni complementari all’AVS e all’AI (riforma delle PC)
    Autorità: Consiglio federale   
    Questo progetto concretizza le decisioni di fondo che il Consiglio federale ha deliberato il 25 giugno 2014 basandosi su una nota di discussione del DFI riguardante una riforma delle PC. Esso propone svariate misure che si prefiggono, in particolare, di favorire il ricorso alle proprie risorse per migliorare la propria previdenza vecchiaia e di ridurre gli effetti soglia rilevanti, mantenendo però, in linea di massima, l’attuale livello delle PC.
    Data limite: 18.03.2016
      SR 831.30
    Apertura
      Documenti: Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
      Parere: Pareri
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Nadine Schüpbach tel: 058 463 70 62 fax: 058 464 15 88 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sozialversicherungen, Bereich Leistungen AHV/EO/EL, Effingerstrasse 20, 3003 Bern, Anita Blaser, tel: 058 465 37 62, fax: 058 464 15 88, e-mail: , internet: www.bsv.admin.ch
  • Ulteriore sviluppo dell’assicurazione invalidità (AI)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge sull’assicurazione per l’invalidità (LAI; RS 831.20) va adeguata al fine di ottimizzare il sistema dell’AI per i tre gruppi target seguenti:
    • bambini;
    • giovani e giovani adulti affetti da malattie psichiche;
    • assicurati affetti da malattie psichiche.
    Inoltre, occorre migliorare il coordinamento tra gli attori interessati.
    Data limite: 18.03.2016
      SR 831.20
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (semplice) | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Patrick Cudré-Mauroux tel: +41 58 465 04 89 fax: 41 58 462 37 15 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sozialversicherungen, Geschäftsfeld Invalidenversicherung, Effingerstrasse 20, 3003 Bern, Sekretariat Geschäftsfeld Invalidenversicherung, tel: +41 58 462 90 99, fax: 41 58 462 37 15, e-mail: , internet: www.bsv.admin.ch
  • Ordinanza concernente il controllo della provenienza legale dei prodotti della pesca importati
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’ordinanza introduce una procedura volta a controllare la provenienza legale dei prodotti della pesca importati. I prodotti provenienti dalla pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata non devono finire sui mercati di sbocco svizzeri. L’ordinanza contribuisce quindi a garantire un’utilizzazione sostenibile delle risorse ittiche viventi.
    Data limite: 30.04.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario

    Per informazioni: Mirjam Walker tel: 058 462 38 83 e-mail: internet: www.blv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Lebensmittelsicherheit und Veterinärwesen, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Christa von Burg, tel: 058 463 85 61, fax: 058 465 40 89, e-mail: , internet: www.blv.admin.ch
  • Ordinanza concernente la vigilanza sull’assicurazione sociale contro le malattie (OVAMal)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La legge federale concernente la vigilanza sull’assicurazione sociale contro le malattie (LVAMal) è stata adottata il 26 settembre 2014. La presente ordinanza contiene le disposizioni d’esecuzione.
    Data limite: 08.07.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Analisi (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Patricia Mäder tel: 058 463 70 66 fax: 058 465 57 78 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Versicherungsaufsicht, 3003 Bern, Corinne Erne, tel: 058 463 70 66, fax: 058 463 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Strategia Nazionale Dipendenze
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    A seguito della strategia Sanità2020 del Consiglio federale sono reimpostate le basi strategiche per la promozione della salute e la prevenzione delle malattie. La Strategia Nazionale Dipendenze contribuisce al raggiungimento dell'obiettivo 1.3 e mira a migliorare la prevenzione, la diagnosi precoce delle dipendenze e la lotta contro di esse. Riunisce le precedenti strategie settoriali relative ad alcol, tabacco e droghe e crea un quadro di indirizzo nazionale per la prevenzione, la diagnosi precoce e il trattamento delle dipendenze.
    Data limite: 11.07.2015
    Apertura
      Documenti: Progetto | Statistica | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Astrid Wüthrich tel: +41 58 46 23826 fax: +41 58 46 38789 e-mail: internet: www.bag.admin.ch/sucht
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Abteilung Nationale Präventionsprogramme, Schwarztorstrasse 96, 3003 Bern, Astrid Wüthrich, tel: +41 58 46 23826, fax: +41 58 46 38789, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch/sucht
  • Modifica dell’ordinanza sull’assicurazione contro gli infortuni (OAINF)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Adeguamento del guadagno minimo assicurato nell’assicurazione facoltativa contro gli infortuni.
    Data limite: 21.08.2015
      SR 832.202
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Susanne Piller Gugler tel: 058 464 06 57 fax: 058 463 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Versicherungsaufsicht, 3003 Bern, Jeannette Buri, tel: 058 462 90 22, fax: 058 463 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Revisione delle ordinanze relative alla nuova legge sulle derrate alimentari (progetto Largo)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 20 giugno 2014 il Parlamento ha approvato la nuova legge sulle derrate alimentari. Lo scopo della nuova legge è, da una parte, eliminare gli ostacoli al commercio presenti tra il diritto svizzero e quello UE e, dall’altra, garantire che la protezione dei consumatori svizzeri sia paragonabile a quella accordata ai cittadini UE. Inoltre, si creano le disposizioni quadro legali per poter usufruire anche in futuro delle agevolazioni commerciali nell’ambito dell’Accordo bilaterale con l’UE. L’entrata in vigore della nuova legge sulle derrate alimentari comporta la revisione delle attuali relative ordinanze.
    Data limite: 30.10.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetti | Rapporti | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari | Formulario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Michael Beer e-mail: internet: www.blv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Lebensmittelsicherheit und Veterinärwesen, Abteilung Lebensmittel und Ernährung, 3003 Bern, e-mail: , internet: www.blv.admin.ch
  • Ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La presente modificazione prevede la soppressione di alcune franchigie opzionali e l’abbassamento della riduzione dei premi nell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie.
    Data limite: 12.11.2015
      SR 832.102
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Patricia Mäder tel: 058 465 57 78 fax: 058 463 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Versicherungsaufsicht, 3003 Bern, Corinne Erne, tel: 058 463 70 66, fax: 058 463 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Ordinanza sul registro delle professioni psicologiche
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Secondo l’art. 40 cap. 2 della legge sulle professioni psicologiche (LPPsi; RS 935.81) il Consiglio federale emana disposizioni sul registro delle professioni psicologiche (PsiReg). Queste disposizioni regolamentano il contenuto dello PsiReg anzi che i diritti e obblighi dei fornitori e degli utenti di dati.
    Data limite: 12.11.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Gertsch Marianne tel: 058 464 17 87 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit BAG, Abteilung Gesundheitsberufe, Sektion Weiterentwicklung Gesundheitsberufe, 3003 Bern, Facchinetti Nadine, tel: 058 46 49374, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulla prevenzione degli infortuni (OPI)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Nuovo articolo 32c concernente la costruzione, la manutenzione e il controllo degli impianti di gas liquido.
    Data limite: 02.12.2015
      SR 832.30
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (solo testo francese)

    Per informazioni: Susanne Piller Gugler tel: 058 464 06 57 fax: 058 463 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Versicherungsaufsicht, 3003 Bern, Jeannette Buri, tel: 058 462 90 22, fax: 058 463 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Revisione in materia di radioprotezione
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le ordinanze in materia di radioprotezione sono adeguate alle nuove direttive internazionali. In questo modo si intende mantenere l'elevato livello di protezione per la popolazione e introdurre disciplinamenti basati sui rischi che coprano tutte le situazioni di esposizione alle radiazioni ionizzanti sia naturali, sia artificiali. In complesso vengono rivedute dieci ordinanze nel campo della radioprotezione: due del Consiglio federale e otto dipartimentali.
    Data limite: 15.02.2016
    Apertura
      Documenti: Avamprogetti | Rapporti | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari | Modulo
      Parere: Pareri 3 | Pareri 2 | Pareri 1
    RisultatoRapporto (francese)

    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Abteilung Strahlenschutz, 3003 Bern , Abteilung Strahlenschutz, tel: 058 462 96 14, fax: 058 462 83 83, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch/de/Rev-StSV
  • Revisione totale dell’ordinanza sulla compensazione dei rischi nell’assicurazione malattie (OCoR)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Dopo che il Consiglio federale ha fissato nell’ordinanza l’indicatore relativo ai costi dei medicamenti come soluzione transitoria con la modifica del 15 ottobre 2014 (RU 2014 3481), con la presente revisione si intende ora, introdurre nell’ordinanza l’indicatore gruppi di costo farmaceutico (PCG). Questa misura è accompagnata da un adeguamento del calcolo della compensazione dei rischi. Rispetto alla soluzione transitoria, il nuovo indicatore non stimola negativamente l’evoluzione dei costi. Questo consente di ridurre l’incentivo alla selezione dei rischi.
    Data limite: 01.04.2016
      SR 832.112.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Parere
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Monika Schuler tel: 058 462 42 35 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Versicherungsaufsicht, 3003 Bern, Corinne Erne, tel: 058 463 70 66, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Modifiche dell’ordinanza sulle epizoozie (OFE), dell’ordinanza concernente l’eliminazione dei sottoprodotti di origine animale (OESA) e dell’ordinanza sulla protezione degli animali (OPAn).
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’OFE, l’OESA e l’OPAn devono essere adeguate in diversi punti.
    Nell’OPAn si tratta di adeguare le prescrizioni per quanto concerne la permanenza degli animali nei mezzi di trasporto (art. 165) nonché la documentazione dei tempi di trasporto degli animali (art. 152).
    Le modifiche dell’OFE riguardano lo spostamento di due epizoozie dalla categoria «da sorvegliare» a «da combattere», l’attualizzazione di disposizioni in base a nuove conoscenze nonché la ripresa di disposizioni concrete per la direzione di un laboratorio di diagnosi e per la procedura di riconoscimento dei laboratori.
    Nell’OESA le modifiche più importanti riguardano lo statuto degli equidi, la regolamentazione dell’eliminazione degli scarti di pesce nelle acque di provenienza, l’introduzione di disposizioni relative al riscaldamento di prodotti a base di latte destinati agli animali a unghia fessa, determinati cambiamenti e precisazioni riguardanti l’alimentazione di animali con sottoprodotti di origine animale e gli impianti di trasformazione per alimenti per animali da reddito e da compagnia nonché l’estensione delle deroghe per la garanzia di eliminazione in Svizzera.
    Data limite: 17.04.2015
      SR 455.1 | RS:  SR 916.40 |   SR 916.401 |   SR 916.441.22
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Rapporto 1 2 | Rapporto 3 | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: TSV/OFE/OFE: Yuval Tempelman, 058 462 01 57, yuval.tempelman@blv.admin.ch tel: VTNP/OESPA/OESA: Urs Zimmerli, 058 463 82 29, urs.zimmerli@blv.admin.ch fax: TSchV/OPAn/OPAn: Kaspar Jörger, 058 463 84 87, kaspar.joerger@blv.admin.ch internet: www.blv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Lebensmittelsicherheit und Veterinärwesen, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Margot Berchtold Nägelin, tel: 058 46 38516, e-mail: , internet: www.blv.admin.ch
  • Modifiche dell’ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La ragione delle modifiche dell’OAMal è l’attuazione della comunicazione dei dati ai sensi dell’articolo 22a della legge federale del 18 marzo 1994 sull’assicurazione malattie (LAMal, RS 832.10), conformemente alla competenza del Consiglio federale a livello d’ordinanza fissata all’articolo 22a capoverso 4 LAMal.
    Data limite: 31.08.2015
      SR 832.102
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Niklaus Messerli tel: 058 462 35 84 fax: 058 462 90 20 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Abteilung Leistungen, 3003 Bern, Sekretariat Abteilung Leistungen, tel: 058 462 22 28, fax: 058 462 90 20, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch

Dipartimento federale di giustizia e polizia

  • Revisione parziale della legge federale sugli stranieri (LStr)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il disegno di modifica della legge federale sugli stranieri (Integrazione; 13.030) va adeguato all’articolo 121a della Costituzione federale, accettato in occasione della votazione del 9 febbraio 2014 sull’iniziativa popolare «Contro l’immigrazione di massa». Devono inoltre essere attuate le richieste delle iniziative parlamentari 08.406, 08.420, 08.428, 08.450 e 10.485.
    Data limite: 28.05.2015
      SR 142.20
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 3 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Haller Sow Carola tel: 058 462 42 03 fax: 058 465 97 56 e-mail: internet: www.sem.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Migration, Stabsbereich Recht, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Bucher Dora, tel: 058 465 48 12, fax: 058 465 97 56, e-mail: , internet: www.sem.admin.ch
  • Revisione parziale della legge federale sugli stranieri (LStr)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge federale del 16 dicembre 2005 sugli stranieri va adeguata agli articoli 121a e 197 numero 9 della Costituzione federale, accettati in occasione della votazione del 9 febbraio 2014 sull’iniziativa popolare «Contro l’immigrazione di massa». L’immigrazione degli stranieri sarà soggetta a nuove regole.
    Data limite: 28.05.2015
      SR 142.20
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 3 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Albrecht Dieffenbacher tel: 058 46 59542 fax: 058 46 51316 e-mail: internet: www.sem.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Migration, Stabsbereich Recht, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Dora Bucher, tel: 058 46 54812, fax: 058 46 51316, e-mail: , internet: www.sem.admin.ch
  • Modifica della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF; Impedire gli abusi)
    Autorità: Consiglio federale   
    Nel presente rapporto, elaborato in risposta alla mozione Hess 11.3925, il Consiglio federale propone diverse modifiche puntuali del diritto dell’esecuzione ed il fallimento. Queste modifiche mirano in primo luogo a sopprimere o ridurre gli ostacoli pratici e giuridici che incontrano i creditori lesi nei loro procedimenti contro i debitori. Le modifiche ridurranno il rischio di abusi senza criminalizzare il fallimento per sé.
    Data limite: 14.08.2015
      SR 281.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Rodrigo Rodriguez tel: 058 464 81 17 fax: 058 462 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Bundesrain 20, 3003 Bern, Emanuella Gramegna, tel: 058 462 41 54, fax: 058 462 42 25, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Codice penale e Codice penale militare (attuazione dell’art. 123c Cost.)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il 18 maggio 2014 Popolo e Cantoni hanno accolto l’iniziativa popolare «Affinché i pedofili non lavorino più con fanciulli», che ha introdotto l’articolo 123c nella Costituzione federale. Secondo tale disposizione una persona condannata per aver leso l’integrità sessuale di un fanciullo o di una persona dipendente è definitivamente privata del diritto di esercitare un’attività professionale od onorifica a contatto con minorenni o persone dipendenti. Il Consiglio federale propone di attuare la nuova disposizione costituzionale adeguando le disposizioni del Codice penale (CP) e del Codice penale militare (CPM) concernenti l’interdizione entrate in vigore il 1° gennaio 2015. La nuova interdizione si attiene fedelmente al tenore dell’articolo 123c e tiene dunque ampiamente conto dell’automatismo prescritto dalla Costituzione federale, secondo la quale deve essere obbligatoriamente pronunciata un’interdizione a vita. Per garantire il rispetto dei vigenti principi costituzionali, è stata nondimeno prevista un’eccezione, subordinata a condizioni restrittive, che nei casi poco gravi autorizza il giudice a prescindere dalla pronuncia dell’interdizione, e sono stati operati alcuni ritocchi per quanto riguarda l’esecuzione dell’interdizione.
    Data limite: 03.09.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Corine Köti tel: 058 462 76 43 fax: 058 462 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Straf- und Strafprozessrecht, Bundesrain 20, 3003 Bern, Ignoto Alessandra, tel: 058 462 41 19, fax: 058 462 14 07, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Ratifica del Protocollo addizionale alla Carta europea dell’autonomia locale sul diritto di partecipare agli affari delle collettività locali
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Protocollo addizionale alla Carta europea dell’autonomia locale mira a tutelare la partecipazione attiva dei cittadini alla vita comunale. In particolare, obbliga gli Stati contraenti a prevedere diritti di partecipazione, come ad esempio il diritto al referendum abrogativo. Prescrive inoltre di disciplinare l’accesso ai documenti ufficiali e di riconoscere un diritto di ricorso agli interessati.
    Data limite: 16.10.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Robert Baumann tel: 058 462 41 61 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Bundesrain 20, 3003 Bern, Jonas Amstutz, tel: 058 462 41 37, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Avamprogetto di legge federale sulle misure coercitive a scopo assistenziale e i collocamenti extrafamiliari prima del 1981 (LMCCE)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il 14 gennaio 2015 il Consiglio federale ha deciso di opporre un controprogetto indiretto all’iniziativa sulla riparazione, depositata in Cancelleria federale il 19 dicembre 2014. Il presente avamprogetto adempie il mandato del Consiglio federale tenendo conto delle richieste dell’iniziativa popolare.
    Data limite: 30.09.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Reto Brand / Patricia Kaiser tel: 058 462 87 01 / 058 463 45 16 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössisches Justiz- und Polizeidepartement EJPD, Bundesamt für Justiz BJ, Direktionsbereich Öffentliches Recht, Bundesrain 20, 3003 Bern, Cornelia Perler, tel: 058 462 47 44, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Avamprogetto di ordinanza relativa alla riveduta legge sulla cittadinanza
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge federale sulla cittadinanza svizzera (LCit) interamente riveduta è stata adottata il 20 giugno 2014. La presente ordinanza contiene le pertinenti disposizioni esecutive.
    Data limite: 19.11.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Blum Hanspeter tel: 058 465 10 75 fax: 058 465 97 56 e-mail: internet: www.sem.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Migration, Stabsbereich Recht, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Bucher Dora, tel: 058 465 48 12, fax: 058 465 97 56, e-mail: , internet: www.sem.admin.ch
  • Revisione delle ordinanze sullo stato civile (OSC) e sugli emolumenti in materia di stato civile (OESC)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il progetto mira in primo luogo ad adeguare l’OSC alla legge federale sulla protezione extraprocessuale dei testimoni e alla relativa ordinanza (LPTes e OPTes); in secondo luogo esso vuole sopprimere la possibilità per i Cantoni di pubblicare i fatti di stato civile (nascite, morti, matrimoni e unioni domestiche registrate); in terzo luogo, intende adeguare le disposizioni dell’OSC in materia di vigilanza federale e in quarto luogo intende disciplinare nell’OSC e nell’OESC le conseguenze della rilevamento sistematico. A ciò si aggiungono modifiche puntuali dell’OSC e dell’OESC resesi necessarie dopo l’ultima revisione.
    Data limite: 02.12.2015
      SR 172.042.110 | RS:  SR 211.112.2
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Natalie Mégevand tel: +41 58 462 40 37 fax: +41 58 464 26 55 e-mail: internet: www.ofec.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Revisione dell’ordinanza concernente l’utilizzazione della designazione «Svizzera» per gli orologi
    Autorità: Consiglio federale   
    Adeguamento dell’ordinanza alla nuova legislazione «Swissness» approvata dal Parlamento nel 2013. La revisione dell’ordinanza rafforza la designazione «Swiss made» per gli orologi e movimenti ai sensi della nuova legislazione «Swissness».
    Data limite: 02.12.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Formulario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Fanny Ambühl, IGE tel: 031/377 72 55 fax: 031/377 79 09 internet: www.ige.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Eidgenössisches Institut für Geistiges Eigentum, tel: 031/377 77 77, fax: 031/377 77 78, e-mail: , internet: www.ige.ch/swissness
  • Approvazione e trasposizione della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’obiettivo della Convenzione consiste nel creare, a livello europeo, un quadro giuridico per proteggere le donne contro ogni forma di violenza, inclusa la violenza domestica. A questo scopo, gli Stati contraenti sono obbligati a dichiarare punibili diverse forme di violenza contro le donne. Inoltre, la Convenzione contiene delle disposizioni che riguardano la prevenzione, la protezione delle vittime, la procedura penale, la migrazione e l’asilo come anche delle norme sulla cooperazione internazionale.
    Data limite: 29.01.2016
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Anita Marfurt tel: 058 464 93 28 fax: 058 462 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Internationales Strafrecht, Bundesrain 20, 3003 Bern, Ignoto Alessandra, tel: 058 462 41 19, fax: 058 462 14 07, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Legge federale per migliorare la protezione delle vittime di violenza
    Autorità: Consiglio federale   
    Per migliorare la protezione da violenza, minacce o insidie (violenza domestica e stalking) e dalla violenza nei rapporti di coppia, il presente avamprogetto propone di rivedere la protezione offerta dal diritto civile e penale. La revisione proposta riguarda le pertinenti disposizioni del Codice civile svizzero (CC), del Codice di procedura civile svizzero (CPC), del Codice penale svizzero (CP) e del Codice penale militare (CPM). Per quanto riguarda il diritto civile, l’avamprogetto propone di migliorare il perfezionamento di chi si occupa, a livello cantonale, della protezione delle vittime. Inoltre introduce una base legale che permette al giudice di ordinare l’impiego di un dispositivo elettronico di vigilanza da fissare alla persona potenzialmente violenta al fine di far rispettare un divieto, disposto in virtù del diritto civile, di avvicinamento, di trattenersi in determinati luoghi o di mettersi in contatto con la vittima. Infine il giudice che adotta un provvedimento a tutela di una vittima di violenza deve comunicare tale decisione alle altre autorità e agli altri uffici coinvolti. La nuova normativa intende inoltre eliminare determinati ostacoli procedurali. Nell’ambito del diritto penale, le nuove disposizioni consentono all’autorità inquirente di non tenere conto solamente della volontà della vittima ma di considerare altre circostanze quando si deve decidere se sospendere, riprendere o abbandonare un procedimento penale per violenza nei rapporti di coppia. Se si sospetta una recidiva, l’avamprogetto esclude la possibilità di sospensione. Infine prima di abbandonare definitivamente il procedimenti la vittima dovrà essere sentita un’altra volta.
    Data limite: 29.01.2016
      SR 210 | RS:  SR 220 |   SR 272 |   SR 311.0 |   SR 321.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: droit civil: Judith Wyder / droit pénal: Gabriella D’Addario Di Paolo tel: 058 462 41 78 / 058 462 40 95 fax: 058 462 42 25 / 058 462 14 07 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Modifica della Legge federale sul diritto internazionale privato (capitolo 11, Fallimento e concordato)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il capitolo 11 della Legge federale sul diritto internazionale privato (LDIP) regola il riconoscimento in Svizzera dei fallimenti e dei concordati intervenuti all’estero. La revisione prevede una riduzione delle esigenze per il riconoscimento e una procedura di riconoscimento semplificata.
    Data limite: 05.02.2016
      SR 291
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Rodrigo Rodriguez tel: +41 58 464 81 17 fax: +41 58 462 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Direktionsbereich Privatrecht, 3003 Bern , Rodrigo Rodriguez, tel: +41 58 464 81 17, fax: +41 58 462 42 25, e-mail: , internet: www.admin.ch/ch/d/gg/pc/pendent.html
  • Partecipazione svizzera al Fondo per la sicurezza interna
    Autorità: Consiglio federale   
    Il regolamento (UE) n. 515/2014 istituisce il Fondo per la sicurezza interna nei settori della protezione delle frontiere e della politica dei visti (ISF-Frontiere) per il periodo 2014-2020. Trattasi di un fondo di solidarietà che permette di sostenere finanziariamente in particolare gli Stati membri che devono assumersi durevolmente oneri rilevanti per i controlli alle frontiere esterne dello spazio Schengen, a causa dell’estensione delle loro frontiere marittime e/o terrestri nonché della presenza di importanti aeroporti internazionali sul loro territorio. Con il Fondo ci si propone di assicurare controlli efficaci e quindi di migliorare la protezione delle frontiere esterne e di contenere le entrate illegali, ma anche di agevolare e accelerare l’entrata nello spazio Schengen delle persone autorizzate a valicare le frontiere esterne. Il Fondo per la sicurezza interna succede al Fondo per le frontiere esterne, scaduto a fine 2013, cui la Svizzera è stata associata dal 2009.
    L’importo totale delle risorse messe a disposizione dell’ISF-Frontiere ammonta a 2,760 miliardi di euro. Il contributo della Svizzera ammonta a ca. 17,6 milioni di franchi l’anno. La Svizzera potrà finanziare, tramite il Fondo, provvedimenti nazionali per ca. 20 milioni di euro complessivamente. Sono previsti per esempio investimenti in infrastrutture presso i valichi di frontiera. Entrano in linea di conto anche progetti IT inerenti al Sistema d’informazione Schengen SIS II. Per disciplinare i propri diritti e obblighi connessi con la partecipazione all’ISF-Frontiere, la Svizzera stipulerà con l’UE un pertinente accordo aggiuntivo. La partecipazione svizzera al Fondo prenderà inizio verosimilmente nel 2019.
    Data limite: 15.02.2016
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Perriard Chantal tel: 058 465 85 99 fax: 058 465 92 38 e-mail: internet: www.sem.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Migration, Stabsbereich Recht, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Bucher Dora, tel: 058 465 93 78, fax: 058 465 92 38, e-mail: , internet: www.sem.admin.ch
  • Revisione della Legge sul Tribunale federale (LTF)
    Autorità: Consiglio federale   
    Sulla base dei risultati della valutazione sulla legislazione in materia di organizzazione giudiziaria federale che si è conclusa nel 2013, la lista delle materie nelle quali è escluso il ricorso presso il Tribunale federale è stata parzialmente adattata. È stata inoltre aggiunta una disposizione generale applicabiile nei casi di importanza fondamentale.
    Data limite: 29.02.2016
      SR 173.110
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marino Leber tel: 058 462 41 30 fax: 058 462 78 37 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Bundesrain 20, 3003 Bern, Cornelia Perler, tel: 058 462 47 44, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Legge federale sulla parità dei sessi (LPar)
    Autorità: Consiglio federale   
    Al fine di realizzare con maggiore efficacia il principio della parità salariale, sancito nella Costituzione, si intende integrare la vigente legge federale del 25 marzo 1995 sulla parità dei sessi obbligando i datori di lavoro a effettuare un’analisi dei salari e a farla controllare da un organo esterno.
    Data limite: 03.03.2016
      SR 151.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
      Parere: Pareri | Pareri | Pareri | Pareri
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Ramseyer Jeanne tel: 058 462 83 98 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Rechtsetzungsprojekte und -methodik - RSPM, Bundesrain 20, 3003 Bern , Jonas Amstutz, tel: 058 467 86 65, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Legge sul diritto d’autore (LDA)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Consiglio federale vuole modernizzare il diritto d’autore. Intende in particolare rendere più efficace la lotta alla pirateria in Internet, senza tuttavia criminalizzare gli utenti. Al contempo vuole adeguare la legislazione agli ultimi sviluppi tecnologici. Il progetto di modifica della legge sul diritto d’autore (LDA) si fonda sulle raccomandazioni formulate dal gruppo di lavoro sul diritto d’autore (AGUR12). Allo stesso tempo sono stati posti in consultazione anche due trattati dell’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI).
    Data limite: 31.03.2016
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Emanuel Meyer tel: 031/377 72 23 fax: 031/377 79 09 e-mail: internet: www.ige.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, tel: 031/377 77 77, fax: 031/377 77 78, internet: www.ipi.ch/MDA2015
  • Ordinanza che adegua ordinanze in seguito a sviluppi nell’ambito di Schengen e Dublino
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 26 settembre 2014 il Parlamento ha approvato in votazione finale il recepimento dei nuovi regolamenti Dublino III ed Eurodac, la modifica del Codice frontiere Schengen (sviluppi dell’acquis Schengen/Dublino) e la nuova attuazione della direttiva 2001/40/CE nel settore dell’asilo, come anche i necessari adeguamenti della legge sugli stranieri (LStr) e della legge sull’asilo (LAsi). Alcune di queste modifiche di legge richiedono un’esecuzione a livello di ordinanza, ovvero alcuni temi devono essere integrati, per motivi di trasparenza e di certezza del diritto, in diverse ordinanze riguardanti i settori dell’asilo e degli stranieri.
    Data limite: 16.03.2015
      SR 142.201 | RS:  SR 142.204 |   SR 142.311 |   SR 142.314 |   SR 142.318.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Helena Schaer und Sandrine Favre tel: 058 / 465 99 87 und 058 / 465 85 07 fax: 058 / 46 5 97 56 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Migration, Stabsbereich Recht, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Helena Schaer und Sandrine Favre, tel: 058 / 465 99 87 und 058 / 465 85 07, fax: 058 / 46 5 97 56, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Ordinanza sulle misure volte a prevenire reati legati alla prostituzione
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente ordinanza, intesa come misura accompagnatoria all’abolizione dello statuto di artista di cabaret a partire dal 1° gennaio 2016, consentirà alla Confederazione, e nella fattispecie a fedpol, di concedere aiuti finanziari volti alla prevenzione dei reati in materia di prostituzione.
    Data limite: 14.08.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Christian Linsi und Lydia Lazar Köhli tel: 058 464 90 14 / 058 462 48 54 fax: 058 464 03 62 internet: Christian.Linsi@fedpol.admin.ch;Lydia.Lazar-Koehli@fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Bundesamt für Polizei fedpol, Rechtsdienst, Sekretariat, tel: 058 465 74 26, internet: stab-rd-sekretariat@fedpol.admin.ch

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport

  • Panoramica sulla promozione dello sport da parte della Confederazione
    Autorità: Consiglio federale   
    Questo sguardo d’insieme contiene un Piano programmatico della Confederazione per lo sport popolare, uno per lo sport di prestazione e un Piano programmatico concernente l’edilizia sportiva della Confederazione. La bozza accenna l’ulteriore evoluzione del sostegno dello sport da parte della Confederazione, dello sport popolare e di quello di prestazione, dei nostri centri sportivi nazionali di Macolin e di Tenero.
    Data limite: 18.09.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
      Parere: Pareri
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Markus Feller tel: +41 58 467 63 79 fax: +41 58 467 64 26 e-mail: internet: www.baspo.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sport, Sportpolitik und Ressourcen, 2532 Magglingen, Vanessa Debiaggi Fuchs, tel: +41 58 467 65 32, fax: +41 58 467 64 26, e-mail: , internet: www.baspo.admin.ch
  • Rapporto del Consiglio federale sulla politica di sicurezza della Svizzera
    Autorità: Consiglio federale   
    Il rapporto del Consiglio federale sulla politica di sicurezza costituisce il documento fondamentale per la politica di sicurezza svizzera dei prossimi anni. Il rapporto contiene un’analisi dettagliata delle minacce e dei pericoli attuali e del contesto in materia di politica di sicurezza della Svizzera. Il rapporto fornisce informazioni sulla strategia che persegue la Svizzera in materia di politica di sicurezza e sul contributo fornito dai singoli strumenti della politica di sicurezza per la prevenzione, la difesa e la gestione delle minacce e dei pericoli. Inoltre il rapporto si esprime anche sulla condotta in materia di politica di sicurezza a livello di Confederazione e di Cantoni e sulla collaborazione nell’ambito della Rete integrata Svizzera per la sicurezza. Analogamente all’ultimo rapporto, risalente al 2010, il presente progetto di rapporto è stato elaborato in stretta collaborazione tra Confederazione e Cantoni.
    Data limite: 04.03.2016
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Patrick Gansner tel: 058 464 40 38 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Generalsekretariat VBS, Sicherheitspolitik, Schwanengasse 2, 3003 Bern, Beatrice Trösch / Pascale Frech, tel: 058 464 75 17, e-mail: , internet: www.vbs.admin.ch/internet/vbs/de/home/departement/organisation/gensec/sipol.html

Dipartimento federale delle finanze

  • Convenzione dell’OCSE e del Consiglio d’Europa sulla reciproca assistenza amministrativa in materia fiscale
    Autorità: Consiglio federale   
    Dal mese di marzo del 2009 la Svizzera si impegna a rispettare lo standard internazionale nelle questioni fiscali. Il 15 ottobre 2013 ha firmato la Convenzione multilaterale del Consiglio d’Europa e dell’OCSE. La sottoscrizione della Convenzione ribadisce l’impegno della Svizzera nella lotta a livello mondiale contro la frode fiscale e la sottrazione d’imposta; in questo modo viene tutelata l’integrità e la reputazione della piazza finanziaria svizzera. La Convenzione multilaterale offre un quadro giuridico in materia di cooperazione fiscale tra gli Stati. Il suo sistema modulare prevede numerose forme di cooperazione in ambito fiscale, tra cui lo scambio di informazioni su richiesta e lo scambio spontaneo di informazioni. Anche lo scambio automatico di informazioni è previsto nelle opzioni della Convenzione. Questo tipo di assistenza richiede espressamente un accordo supplementare tra gli Stati interessati.
    Data limite: 21.04.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Catherine Chammartin tel: 058 462 61 30 fax: 058 463 08 33 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Philippe Zellweger, tel: 058 462 63 03, fax: 058 463 08 33, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Scambio automatico di informazioni a livello internazionale in ambito fiscale
    Autorità: Consiglio federale   
    Nel mese di luglio del 2014 l’OCSE ha approvato lo standard globale relativo allo scambio automatico di informazioni in ambito fiscale. Questo prevede che gli Stati si scambino automaticamente le informazioni concernenti conti finanziari che un contribuente di un determinato Stato detiene presso un istituto finanziario in un altro Stato. La Svizzera ha collaborato attivamente all’elaborazione di questo standard. L’avamprogetto contiene le basi di cui ai trattati internazionali e una legge federale con disposizioni di attuazione ed esecuzione.
    Data limite: 21.04.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Catherine Chammartin tel: 058 462 61 30 fax: 058 463 08 33 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Dominik Scherer, tel: 058 464 72 40, fax: 058 463 08 33, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Disposizione costituzionale su un sistema d’incentivazione nel settore del clima e dell’energia
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni   
    Viene proposta una disposizione costituzionale per ampliare le possibilità delle tasse di incentivazione nel settore del clima e dell’energia iscrivendo nella Costituzione il passaggio dal sistema di promozione a un sistema di incentivazione. Il passaggio al sistema d’incentivazione, che funziona principalmente tramite le tasse e gli incentivi correlati, consente di raggiungere gli obiettivi climatici ed energetici in modo più efficiente e conveniente rispetto alle misure di promozione e regolamentazione.
    Data limite: 12.06.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Pierre-Alain Bruchez tel: 058 46 26331 fax: 058 46 27549 e-mail: internet: www.efv.admin.ch/
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Finanzverwaltung, 3003 Bern, Pierre-Alain Bruchez, tel: 058 46 26331, fax: 058 46 27549, e-mail: , internet: www.efv.admin.ch/
  • Revisione della LF e dell’O sugli acquisti pubblici (LAPub/OAPub), ordinanza sui valori soglia nel settore degli appalti pubblici (OVS)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legislazione sugli appalti pubblici disciplina un settore importante dell’economia svizzera e si fonda sull’Accordo OMC sugli appalti pubblici (GPA), che a livello di Confederazione viene attuato dalla legge federale sugli appalti pubblici (LAPub) e dalla relativa ordinanza (OAPub), mentre a livello cantonale dal Concordato intercantonale sugli appalti pubblici (CIAP). A seguito della revisione del GPA conclusasi nel 2012, sono stati necessari adeguamenti nel diritto nazionale. Nel contempo, le legislazioni sugli appalti pubblici di Confederazione e Cantoni dovrebbero essere armonizzate per quanto possibile dal punto di vista materiale.
    Data limite: 01.07.2015
      SR 172.056.1 | RS:  SR 172.056.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Sinopsis LAPub-CIAP | Domande | Questionario
      Parere: Pareri (56 MB)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Caroline de Buman tel: +41 58 462 38 50 fax: +41 58 465 50 09 e-mail: internet: www.bkb.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Bauten und Logistik BBL, Fellerstrasse 21, 3003 Bern, Direktionssekretariat, tel: +41 58 465 50 10, fax: +41 58 465 50 09, e-mail: , internet: www.bbl.admin.ch
  • Decreto federale che introduce lo scambio automatico di informazioni relative a conti finanziari con l’Australia
    Autorità: Consiglio federale   
    Il 14 gennaio 2015 sono stati posti in consultazione l’Accordo multilaterale tra autorità competenti concernente lo scambio automatico di informazioni relative a conti finanziari (Multilateral Competent Authority Agreement; MCAA) e il disegno di legge federale sullo scambio automatico internazionale di informazioni in materia fiscale (LSAI). Essi stabiliscono le basi giuridiche per lo scambio automatico di informazioni senza tuttavia definire gli Stati partner con i quali sarà introdotto. Il presente progetto posto in consultazione concerne l’introduzione dello scambio automatico di informazioni con l’Australia, previsto per il 2017 con un primo scambio di informazioni nel 2018.
    Data limite: 19.08.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Catherine Chammartin tel: 058 462 61 30 fax: 058 463 08 33 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Anne Gumy, tel: 058 462 66 39, fax: 058 463 08 33, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Approvazione di un protocollo che modifica l’Accordo sulla fiscalità del risparmio tra la Svizzera e l’UE
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale degli affari esteri   
    L’8 ottobre 2014 il Consiglio federale ha adottato mandati di negoziazione volti a introdurre lo scambio automatico di informazioni a fini fiscali con Giurisdizioni partner, tra cui anche un mandato di negoziazione con l’UE. Il Protocollo di modifica negoziato con l’UE comprende principalmente tre elementi: il reciproco scambio automatico di informazioni secondo lo standard globale per lo scambio automatico di informazioni a fini fiscali dell’OCSE (standard globale), lo scambio di informazioni su richiesta conformemente allo standard dell’OCSE vigente (art. 26 del Modello di convenzione dell’OCSE) e una disposizione concernente l’esenzione dall’imposta alla fonte di pagamenti transfrontalieri di dividendi, interessi e canoni tra società consociate che è stata ripresa dall’attuale Accordo sulla fiscalità del risparmio.
    Data limite: 17.09.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Catherine Chammartin tel: 058 462 61 30 fax: 058 463 08 33 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Ansgar Simon, tel: 058 465 47 45, fax: 058 463 08 33, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Legge federale sull’imposizione di fondi agricoli e silvicoli (attuazione della mozione 12.3172, Müller Leo)
    Autorità: Consiglio federale   
    Gli utili da sostanza immobiliare conseguiti con la vendita di fondi agricoli e silvicoli sono tassati in modo privilegiato. Una sentenza del Tribunale federale del 2011 ha limitato questo privilegio solo ai fondi sottoposti al diritto fondiario rurale. Da allora, gli utili conseguiti con l’alienazione e derivanti da riserve di terreni edificabili di immobilizzi di imprese agricole o silvicole sono tassati interamente. L’obiettivo dell’avamprogetto è quello di ripristinare la prassi fiscale anteriore al 2011. In futuro, gli utili da sostanza immobiliare conseguiti con la vendita di riserve di terreni edificabili di immobilizzi di imprese agricole o silvicole dovrebbero essere assoggettati alle imposte sul reddito unicamente fino a concorrenza degli ammortamenti ripresi. A livello di Confederazione, l’utile derivante dall’aumento di valore dovrà essere esentato dall’imposta, mentre in tutti i Cantoni questo utile dovrebbe sottostare all’imposta sugli utili immobiliari.
    Data limite: 25.09.2015
      SR 642.11 | RS:  SR 642.14
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Karolina Morris-Yuan tel: 058 463 71 07 fax: 058 462 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Steuerverwaltung, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Melanie Zülli, tel: 058 463 273 10, fax: 058 462 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Decreto federale concernente il nuovo ordinamento finanziario 2021 (NOF 2021)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’obiettivo del nuovo ordinamento finanziario 2021 (NOF 2021) è garantire le due principali fonti di entrata, ovvero l’IVA e l’IFD. È pertanto necessario abolire il limite temporale della riscossione dell’IVA e dell’IFD, fissato al 2020. Ciò consentirebbe alla Confederazione di riscuotere le due imposte durevolmente. Il NOF 2021 mira dunque ad assicurare la continuità della politica fiscale. Una riforma del sistema fiscale non rientra invece tra gli obiettivi del presente progetto. Oltre all’abolizione del limite temporale dell’IFD e dell’IVA, occorre stralciare anche la disposizione transitoria e ormai desueta concernente la riscossione dell’imposta sulla birra (art. 196 n. 15 Cost.).
    Data limite: 14.10.2015
      SR 101
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Peter Schwarz tel: 058 465 12 31 fax: 058 464 92 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Melanie Zülli, tel: 058 463 273 10, fax: 058 462 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Modifica della legge federale sull’armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni (attuazione della mozione 13.3728, Pelli Fulvio)
    Autorità: Consiglio federale   
    Conformemente al mandato della mozione 13.3728 «Assoggettamento fiscale delle provvigioni da mediazione immobiliare nei rapporti intercantonali. Una regola per tutti», l’avamprogetto propone un adeguamento delle disposizioni della LAID che disciplinano il luogo d’imposizione delle provvigioni di intermediazione immobiliare. È inoltre proposta una modifica di carattere meramente formale delle disposizioni che regolano l’imposizione delle persone giuridiche che esercitano il commercio di immobili.
    Data limite: 12.11.2015
      SR 642.14
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Cédric Maschietto tel: 058 462 73 91 fax: 058 462 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Steuerverwaltung, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Melanie Zülli, tel: 058 462 73 10, fax: 058 462 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Modifica della legge sull’assistenza amministrativa fiscale (dati rubati)
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale di giustizia e polizia   
    La prassi della Svizzera in relazione a dati rubati diviene meno restrittiva. In futuro sarà possibile entrare nel merito di domande basate su tali dati se uno Stato li ha ottenuti nel quadro di un’ordinaria procedura di assistenza amministrativa o tramite fonti accessibili al pubblico. L’assistenza amministrativa continua a essere negata nei casi in cui uno Stato ha ottenuto dati rubati con un comportamento attivo che esula da una procedura di assistenza amministrativa.
    Data limite: 02.12.2015
      SR 651.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
      Parere: Pareri | Pareri
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Brigitte Hofstetter tel: 058 464 09 51 fax: 031 323 08 33 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Brigitte Hofstetter, tel: 058 464 09 51, fax: 031 323 08 33, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Programma di stabilizzazione 2017–2019
    Autorità: Consiglio federale   
    Il programma di stabilizzazione 2017–2019 intende assicurare il rispetto delle direttive del freno all’indebitamento nei prossimi anni. Le misure di sgravio ivi contenute riducono le uscite della Confederazione dal 2017 rispetto all’attuale pianificazione di un importo compreso tra 800 milioni e 1 miliardo di franchi. Le 25 misure complessive riguardano tutti i settori di compiti della Confederazione e anche il settore proprio fornirà un contributo. La legge federale sul programma di stabilizzazione 2017–2019 (legge quadro) consentirà di adeguare 12 leggi federali esistenti e di abrogarne una.
    Data limite: 18.03.2016
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
      Parere: Parere 5 | Parere 4 | Parere 3 | Parere 2 | Parere 1
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Martin Walker tel: 058 462 60 27 fax: 058 462 64 84 e-mail: internet: www.efv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Finanzverwaltung, 3003 Bern, Sekretariat Ausgabenpolitik, Lena Schmidt, tel: 058 462 60 83, fax: 058 462 64 84, e-mail: , internet: www.efv.admin.ch
  • Revisione della legge federale sull’aiuto monetario internazionale (Legge sull’aiuto monetario, LAMO)
    Autorità: Consiglio federale   
    La revisione proposta si è resa necessaria a seguito dei mutamenti nella prassi in materia di concessione di crediti multilaterali, occorsi dall’inizio della crisi finanziaria globale, e della situazione dei debiti pubblici nella zona euro. L’obiettivo è che la Svizzera possa continuare a partecipare in modo affidabile alle misure di stabilizzazione del sistema monetario e finanziario internazionale.
    Data limite: 11.04.2016
      SR 941.13
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
      Parere: Pareri
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Caroline Wehrle tel: 058 465 37 41 fax: 058 463 04 22 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Legge federale sul trattamento fiscale delle sanzioni finanziarie (attuazione della mozione 14.3450, Luginbühl)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il trattamento fiscale delle sanzioni finanziarie è controverso. Soltanto le multe fiscali sono considerate esplicitamente come oneri non giustificati dall’uso commerciale e pertanto non sono fiscalmente deducibili. Il disegno contiene disposizioni esplicite, secondo le quali le multe, le pene pecuniarie e le sanzioni amministrative di natura finanziaria che perseguono uno scopo penale nonché le relative spese processuali non sono fiscalmente deducibili. Per contro, continueranno a essere considerate oneri giustificati dall’uso commerciale le sanzioni che incidono sull’utile e che non perseguono uno scopo penale. A seguito dell’inasprimento delle disposizioni penali in materia di corruzione, le retribuzioni corruttive versate a privati non devono più essere considerate oneri giustificati dall’uso commerciale, nella misura in cui la corruzione di privati è punibile ai sensi del diritto penale svizzero. Lo stesso vale per le spese finalizzate a rendere possibile un reato o che rappresentano la controprestazione per la perpetrazione di un reato e che quindi sono connesse al reato in senso più lato.
    Data limite: 11.04.2016
      SR 642.11 | RS:  SR 642.14
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Karolina Morris-Yuan tel: 058 463 71 07 fax: 058 462 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Melanie Zülli, tel: 058 462 273 10, fax: 058 462 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Ordinanza relativa alla lotta contro il ricilaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo (Ordinanza sul riciclaggio di denaro, ORD)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le modifiche legislative introdotte dalla legge federale concernente l’attuazione delle Raccomandazioni del Gruppo d’azione finanziaria rivedute nel 2012 (RU 2015 1389) devono essere concretizzate a livello di ordinanza.
    Data limite: 09.09.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento

    Per informazioni: Sandra Schneider tel: 058 463 12 88 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, rechtsdienst@gs-efd.admin.ch, e-mail:
  • Ordinanza sulle infrastrutture del mercato finanziario e il comportamento sul mercato nel commercio di valori mobiliari e derivati (Ordinanza sull’infrastruttura finanziaria, OInFi)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La legge sull’infrastruttura finanziaria del 19 giugno 2015 (FF 2015 4017) deve essere concretizzate a livello di ordinanza.
    Data limite: 02.10.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento

    Per informazioni: Sarah Jungo, Oliver Zibung tel: 058 462 12 65 / 058 462 68 20 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, internet: www.efd.admin.ch
  • Modifiche dell’ordinanza sui fondi propri (OFoP) e dell’ordinanza sulle banche (OBCR)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le modifiche dell’ordinanza concretizzano i parametri approvati il 21 ottobre 2015 dal Consiglio federale per l’adeguamento delle vigenti disposizioni «too big to fail». Nello stesso contesto viene attuata anche la mozione 12.3656 trasmessa dal Parlamento e denominata «Disciplinare le esigenze in materia di fondi propri per le banche che non sono di rilevanza sistemica in un’ordinanza distinta e integrarle rapidamente mediante revisione dell’ordinanza sui fondi propri».
    Data limite: 15.02.2016
      SR 952.03
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Rapporto | Lettera di accompagnamento

    Per informazioni: Zibung Oliver tel: 058 462 68 20 e-mail: internet: www.efd.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, regulierung@gs-efd.admin.ch, e-mail: , internet: www.efd.admin.ch
  • Revisione totale dell’Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nel 2012 sono state parzialmente riviste le raccomandazioni del Gruppo di azione finanziaria internazionale (GAFI) che costituiscono gli standard riconosciuti a livello internazionale per la lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Il 12 dicembre 2014 le Camere federali hanno approvato la Legge sul riciclaggio di denaro (LRD) sottoposta a revisione. Il progetto di LRD-FINMA tiene contro della LRD rivista e concretizza le relative disposizioni, come pure delle raccomandazioni del GAFI emendate, già contenute nel precedente quadro legale. Inoltre, le conoscenze ottenute tramite la prassi in materia di vigilanza della FINMA e i recenti sviluppi del mercato confluiscono nell’ordinanza rimaneggiata.
    Data limite: 07.04.2015
      SR 955.033.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Luciano Donati tel: +41 (0) 31 327 91 00 (Zentrale) / +41 (0) 31 327 91 61 (direkt) fax: +41 (0) 31 327 91 01 e-mail: internet: www.finma.ch/d/regulierung/anhoerungen/Seiten/laufende.aspx
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Finanzmarktaufsicht FINMA, Laupenstrasse 27, 3003 Bern, internet: www.finma.ch/d/regulierung/anhoerungen/Seiten/laufende.aspx
  • Revisione parziale dell’ordinanza FINMA sulla sorveglianza delle assicurazioni, OS-FINMA
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    In ragione della revisione dell’ordinanza sulla sorveglianza (OS; RS 961.011) entrata in vigore il 1° luglio 2015, l’OS-FINMA viene sottoposta a revisione parziale e integrata con due nuove disposizioni. Innanzitutto viene inserita una disposizione concernente la cauzione che le imprese di assicurazione estere devono depositare; si tratta innanzitutto di una correzione del livello normativo. Inoltre, in ragione di una delega delle competenze, nell’OS viene fissata una disposizione concernente l’allestimento dei conti. L’OS-FINMA rivista entrerà in vigore nel 2015.
    Data limite: 19.08.2015
      SR 961.011.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Renato Degli Uomini tel: +41 (0) 31 327 91 00 (Zentrale) / +41 (0) 31 327 94 83 (direkt) fax: +41 (0) 31 327 91 01 e-mail: internet: www.finma.ch/de/dokumentation/anhoerungen/laufende-anhoerungen/
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Ordinanza FINMA sull’infrastruttura del mercato finanziario (OInFi-FINMA)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nuova ordinanza per l’attuazione della legge federale sull’infrastruttura finanziaria del 19 giugno 2015 contenente segnatamente delle regole sulle nuove infrastrutture finanziarie e sul commercio di derivati.
    Data limite: 02.10.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento

    Per informazioni: Noël Bieri tel: +41 (0) 31 327 91 00 (Zentrale) / +41 (0) 31 327 91 02 (direkt) fax: +41 (0) 31 327 91 01 e-mail: internet: www.finma.ch/de/dokumentation/anhoerungen/laufende-anhoerungen/
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni

  • Modifica della legge sulla navigazione aerea (LNA)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’elemento centrale della revisione parziale 1+ della legge sulla navigazione aerea (RS 748.0) era il settore infrastrutturale. Si tratta pertanto in primo luogo di una revisione di carattere tecnico con l’obiettivo di semplificare le procedure e migliorare il livello di sicurezza dell’aviazione.
    Data limite: 30.09.2015
      SR 748.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Thomas Marti tel: 058 465 91 05 fax: 058 465 92 12 e-mail: internet: www.bazl.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Zivilluftfahrt, 3003 Bern, internet: www.bazl.admin.ch
  • Organizzazione dell’infrastruttura ferroviaria
    Autorità: Consiglio federale   
    Nel suo rapporto finale, pubblicato nel maggio 2013, il gruppo di esperti «Organizzazione dell’infrastruttura ferroviaria» afferma che vi è un potenziale di discriminazione lungo la filiera del valore aggiunto del sistema ferroviario. Il progetto comprende tra l’altro l’attuazione di alcune misure proposte dal gruppo di esperti al fine di ridurre il potenziale di discriminazione nel sistema ferroviario, in particolare nei seguenti settori: servizio per l’assegnazione delle tracce, gestione del sistema, diritti di partecipazione delle imprese di trasporto ferroviarie e Commissione d’arbitrato in materia ferroviaria (CAF).
    Data limite: 30.11.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Silvana Jecker, Anna Lena Aeschlimann tel: 058 465 09 58, 058 463 11 97 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Abteilung Politik, Mühlestrasse 6, 3063 Ittigen, Silvana Jecker, Anna Lena Aeschlimann, tel: 058 465 09 58, 058 463 11 97, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Revisione della legge sulle telecomunicazioni (LTC)
    Autorità: Consiglio federale   
    La vigente legge sulle telecomunicazioni (RS 784.10) non è più in grado di dare risposte adeguate a numerose questioni. Per potere tenere conto del cambiamento sociale, economico e tecnologico, la LTC deve essere rivista.
    Data limite: 31.03.2016
    RS (pianificato):  SR 784.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Jean-Maurice Geiser tel: 058 460 55 08 fax: 058 460 55 28 e-mail: internet: www.bakom.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Kommunikation, Abteilung TP, Zukunftstrasse 44, 2501 Biel, Pranadee Mischler, tel: 058 460 57 27, fax: 058 460 55 28, e-mail: , internet: www.bakom.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza sulle tasse e indennità della procedura di espropriazione
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il sistema esistente, che prevedere l’indennizzo diretto del personale delle commissioni federali di stima (CFS) tramite i proventi delle tasse versate dall’espropriante, non è più adeguato alle esigenze odierne. I presidenti e le presidenti delle CFS si assumono attualmente i rischi relativi ai costi e ciò comporta una certa dipendenza dall’espropriante. La revisione intende ovviare a tale problema scindendo la fase di riscossione delle tasse da quella del versamento delle indennità alle CFS. La funzione di cassa sarà assunta dalla Confederazione: questo permetterà alle CFS di svolgere il loro lavoro in maniera indipendente dall’espropriante.
    Data limite: 31.03.2015
      SR 711.3
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Christoph Julmy / Daniel Arni tel: +41 58 462 12 16 / +41 58 464 04 84 fax: +41 31 324 26 92 e-mail: internet: www.uvek.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Departement für Umwelt, Verkehr, Energie und Kommunikation UVEK, Generalsekretariat, Rechtsdienst, Bundeshaus Nord, 3003 Bern, Daniel Arni, tel: +41 58 464 04 84, fax: +41 31 324 26 92, e-mail: , internet: www.uvek.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza sul fondo di disattivazione e sul Fondo di smaltimento per gli impianti nucleari (OFDS)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La revisione verte sulle modalità di gestione (governance) del Fondo di disattivazione e del Fondo di smaltimento per gli impianti nucleari. Si tratta, in particolare, di eliminare gli intrecci esistenti, a livello di personale, tra l’autorità di sorveglianza e gli organi dei Fondi, di intensificare la sorveglianza sui Fondi e di procedere ad alcuni altri adeguamenti di natura organizzativa. Il DATEC, d’intesa con il Dipartimento federale delle finanze, deve ora poter modificare il reddito del capitale, il tasso di rincaro e il supplemento di sicurezza.
    Data limite: 08.05.2015
    RS (pianificato):  SR 732.17
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: David Erni tel: 058 465 34 35 fax: 058 463 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Energie BFE, Mühlestrasse 4, 3063 Ittigen, Karin Krebs, tel: 058 462 56 26, fax: 058 463 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Modifica dell’O sulla navigazione interna (ONI) e revisione totale dell’O sulle prescrizioni in materia di gas di scarico dei motori di battelli nelle acque svizzere (OGMot)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le modifiche sono dovute soprattutto alla nuova versione della direttiva europea sulle imbarcazioni da diporto (2013/53/UE). Nel 2001 e nel 2007 la Svizzera ha recepito autonomamente le versioni pre-cedenti di questa direttiva nel diritto svizzero. Le attuali modifiche di ordinanze consentono di creare le basi legali per il riconoscimento in Svizzera delle dichiarazioni di conformità rilasciate sulla base della nuova direttiva UE sulle imbarcazioni da diporto. A seguito delle nuove disposizioni UE, le prescrizioni in materia di gas di scarico dei motori di battelli (OGMot; RS 747.201.3) a una revisione completa. Il titolo della nuova ordinanza è «Ordinanza sui requisiti per i motori di battelli nelle acque svizzere (OMBat)».
    Data limite: 26.05.2015
      SR 747.201.1 | RS:  SR 747.201.3
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: H.-J. Gottet tel: 058 464 12 06 fax: 058 462 78 26 e-mail: internet: info.schifffahrt@bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr BAV, 3003 Bern, H.-J. Gottet, tel: 058 464 12 06, fax: 058 462 78 26, e-mail: , internet: info@bav.admin.ch
  • Ordinanza sull’accesso alle risorse genetiche e la giusta ed equa condivisione dei benefici derivanti dalla loro utilizzazione (Ordinanza di Nagoya, ONag)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La Svizzera ha ratificato l’11 luglio 2014 il Protocollo di Nagoya sull’accesso alle risorse genetiche e la giusta ed equa condivisione dei benefici derivanti dalla loro utilizzazione relativo alla Convezione sulla diversità biologica. L’ordinanza di Nagoya concretizza le disposizioni corrispondenti nella legge federale sulla protezione della natura e del paesaggio (LPN) entrata in vigore il 12 ottobre 2014 contemporaneamente al Protocollo di Nagoya. L’ordinanza facilita l’applicazione dell’obbligo di diligenza e di notifica in caso di utilizzazione delle risorse genetiche provenienti da altre Parti contraenti e include disposizioni sull’accesso alle risorse genetiche in Svizzera.
    Data limite: 01.06.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Anne-Gabrielle Wuest Saucy tel: +41 58 46 38344 fax: +41 58 46 47978 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/biotechnologie
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abteilung Boden und Biotechnologie, 3003 Bern, Franziska Bosshard, Sektion Biotechnologie, tel: 058 463 92 68, fax: 058 464 79 78, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/biotechnologie
  • Revisione dell’ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif) e dell’ordinanza del DATEC sulle liste per il traffico di rifiuti
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif) disciplina la gestione dei rifiuti speciali e di altri rifiuti soggetti a controllo. Nel caso in cui lo smaltimento degli altri rifiuti soggetti a controllo richiedesse una serie di misure organizzative, per la loro consegna è necessario presentare documenti di accompagnamento. I rifiuti interessati sono designati nell’ordinanza del DATEC sulle liste per il traffico di rifiuti. Nel movimento transfrontaliero di rifiuti vanno estese le possibilità di un’esecuzione elettronica degli obblighi di notifica.
    Data limite: 30.06.2015
      SR 814.610 | RS:  SR 814.610.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Avamprogetto 4 | Rapporto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 3 | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: André Hauser tel: 058 463 13 35 fax: 058 463 03 69 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt, Sektion Industrieabfälle, 3003 Bern, André Hauser, tel: 058 463 13 35, fax: 058 463 03 69, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione parziale deIl’ordinanza del DATEC sulla contabilità delle imprese concessionarie (OCIC) ai fini dell'introduzione dell’«ammortamento per componenti»
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   

    Data limite: 06.07.2015
      SR 742.221
    Apertura
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Piano strategico Mobility pricing
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Nel messaggio del 25 gennaio 2012 sul programma di legislatura 2001–2015 (FF 2012 305) il Consiglio federale prevede l’elaborazione di un rapporto in tema di mobility pricing, da cui prendere spunto per promuovere un dibattito sociale e politico e decidere come affrontare le sfide poste dal continuo aumento del traffico.
    Data limite: 11.09.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario

    Per informazioni: Raphael Kästli tel: +41 58 463 22 07 oder +41 79 875 20 08 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Strassen ASTRA, Mühlestrasse 2, 3063 Ittigen, Rahel Galliker / Raphael Kästli, tel: +41 58 465 83 76 / +41 58 463 22 07 oder +41 79 875 20 08, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Ordinanza del DATEC sul calcolo dei costi computabili delle misure d’esercizio di centrali idroelettriche come anche l’aiuto all’esecuzione «risanamento ecologico delle centrali idroelettriche – finanziamento delle misure»
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le nuove disposizioni in vigore dal 1° gennaio 2011 della legge del 24 gennaio 1991 sulla protezione delle acque (LPAc, RS 814.20) obbligano i detentori di centrali idroelettriche a ridurre gli effetti negativi sui corsi d’acqua attuando misure di risanamento nell’ambito dei deflussi discontinui, della riattivazione del bilancio in materiale solido di fondo e della libera migrazione dei pesci. Per le centrali idroelettriche esistenti, il finanziamento delle misure di risanamento è stato disciplinato nella legge del 26 giugno 1998 sull’energia (LEne, RS 730.0) e nell’ordinanza del 7 dicembre 1998 sull’energia (OEn, RS 730.01). Secondo l’appendice 1.7 numero 3.3 OEn sull’indennizzo del detentore di una centrale idroelettrica per misure di risanamento concernenti centrali idroelettriche il DATEC ha l’obbligo di disciplinare le modalità di calcolo dei costi computabili delle misure d’esercizio. La presente ordinanza attua tale obbligo.
    In paralello un aiuto all’esecuzione è stato sviluppato, precisando le modalità per quanto riguarda il finanziamento delle misure. In paralello un aiuto all’esecuzione è stato sviluppato, precisando le modalità per quanto riguarda il finanziamento delle misure. di disciplinare le modalità di calcolo dei costi computabili delle misure d’esercizio. La presente ordinanza attua tale obbligo.
    Data limite: 14.08.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Martin Pfaundler tel: 058 463 03 12 fax: 058 463 03 71 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/umsetzungshilfe-renaturierung/index.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abteilung Wasser, CH-3003 Bern, BAFU, Sekretariat, tel: 058 462 69 69, fax: 058 463 03 71, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/umsetzungshilfe-renaturierung/index.html
  • Modifica a livello di ordinanza del diritto applicabile ai trasportatori su strada e del diritto penale in materia di circolazione
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Le modifiche di legge adottate dalle Camere federali il 26 settembre 2014 (FF 2014 6307, 2014 6319) erano intese soprattutto ad allineare le disposizioni svizzere a quelle dell’UE. I presenti adeguamenti dell’ordinanza concernente l’accesso alle professioni di trasportatore di viaggiatori e di merci su strada (OATVM; RS 744.103) e dell’ordinanza sul trasporto di viaggiatori (OTV; RS 745.11) contengono le relative disposizioni esecutive.
    Data limite: 22.03.2015
      SR 744.103 | RS:  SR 745.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Doris Hierling tel: 058 465 60 69 fax: 058 462 59 87 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr BAV, 3003 Bern, Doris Hierling, tel: 058 465 60 69, fax: 058 462 59 87, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Adeguamenti di ordinanze nell’ambito del nuovo finanziamento e dell’ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria (FAIF)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Viste le leggi federali adottate il 20 giugno 2013 dalle Camere federali nell’ambito del progetto concernente l’iniziativa popolare «Per i trasporti pubblici» e il controprogetto diretto (FAIF) come pure gli atti normativi accolti dal Popolo il 9 febbraio 2014, si impone una revisione totale dell’ordinanza sulle concessioni e sul finanziamento dell’infrastruttura ferroviaria (OCFIF; RS 742.120), il cui nome è modificato in ordinanza sulle concessioni, sulla pianificazione e sul finanziamento dell’infrastruttura ferroviaria (OCPF).
    Sempre in quest’ambito si rende necessario l’adeguamento dell’ordinanza sulle indennità per il traffico regionale viaggiatori (OITRV; RS 745.16), che comprende tra l’altro l’integrazione degli articoli opportunamente adeguati dell’ordinanza sulle quote cantonali di partecipazione alle indennità e agli aiuti finanziari destinati al traffico regionale (OQC; RS 742.101.2). L’integrazione consente di abrogare l’OQC.
    Data limite: 30.03.2015
    RS (pianificato):  SR 742.141.1
      SR 742.101.2 | RS:  SR 742.120 |   SR 745.16
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Julie vom Berg tel: 058 463 12 10 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr BAV, 3003 Bern, Julie vom Berg, tel: 058 463 12 10, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Revisione del prezzo delle tracce 2017 – modifica dell’Ordinanza concernente l’accesso alla rete ferroviaria (OARF)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’accolto del messaggio FAIF della votazione popolare del 9 febbraio 2014 a implicato un aumento del prezzo delle tracce dal 2017, apporteranno 100 milioni di franchi l’anno in più per l’infrastruttura. La proposta della revisione contiene una novità: al luogo del prezzo di base in funzione del peso ci sarà un prezzo di base in funzione dell’usura dei binari chi considera le caratteristiche diverse dell’materiale rotabile e dell’infrastruttura. Anche qualche oltre modifiche sono stato proposte nelle ordinanze OARF e OARF-UFT.
    Data limite: 31.03.2015
      SR 742.122 | RS:  SR 742.122.4
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 3 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (tedesco) | Minuti di eventi di informazione (tedesco; rapporto di risultati segue)

    Per informazioni: Kjell Kolden tel: 058 462 57 72 fax: 058 462 49 87 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr BAV, 3003 Bern, Abteilung Finanzierung, tel: 058 462 05 50, fax: 058 462 49 87, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza sull’energia (OEn): aumento del supplemento secondo l’art. 15b della legge sull'energia
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il Consiglio federale stabilisce gradualmente l’importo del supplemento, tenendo conto dell’economicità e del potenziale delle tecnologie. Un adeguamento, che deve essere ogni volta di almeno 0,05 cent./kWh, si rende necessario qualora si preveda che il supplemento non è più sufficiente a finanziare gli scopi per i quali viene impiegato secondo l’articolo 15b cpv. 1 LEne. Il fabbisogno approssimativo di mezzi per il finanziamento della RIC deve essere calcolato in base ai criteri di cui all’articolo 3j cpv. 3 OEn.
    Data limite: 05.05.2015
    RS (pianificato):  SR 730.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: BFE, Sektion Erneuerbare Energien, 3003 Bern, Dienst Führungsunterstützung , tel: 058 462 56 22 oder 058 465 09 10, fax: 058 463 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza concernente il risanamento fonico delle ferrovie (ORFF)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nel 2013 il Parlamento ha approvato la revisione e il prolungamento della legge federale concernente il risanamento fonico delle ferrovie. Il Consiglio federale ha posto in vigore tali modifiche già nel 2014. La conclusione del primo programma di risanamento fonico su tutte le tratte ferroviarie esistenti, avviato nel 2000, rende ora necessaria una revisione totale delle disposizioni d’esecuzione. Da una parte la revisione sancisce i valori limite di emissione validi a partire dal 2020 per i carri merci che transitano sulla rete svizzera, dall’altra consente l’adozione di misure per la riduzione del rumore ferroviario e di contributi agli investimenti per materiale rotabile particolarmente silenzioso e ricerche del settore pubblico.
    Data limite: 30.06.2015
    RS (pianificato):  SR 742.144.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Christoph Dürig tel: 058 463 21 29 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Sektion Grossprojekte, 3003 Bern, Tobias Bayer, tel: 058 452 50 71, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza sull'energia e dell'ordinanza sull'approvvigionamento elettrico
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nel quadro della prevista revisione dell'ordinanza sull'energia (OEn) e dell'ordinanza sull'approvvigionamento elettrico (OAEl) dovranno essere effettuati diversi adeguamenti: Rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica (RIC), pubblicazione dei dati della RIC e della rimunerazione unica, informazioni da fornire a Cantoni e Comuni sugli impianti che ricevono la RIC o la rimunerazione unica e definizione di piccola centrale idroelettrica e bonus per le opere idrauliche.
    Data limite: 08.07.2015
    RS (pianificato):  SR 730.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: BFE, Sektion Erneuerbare Energien, 3003 Bern, Dienst Führungsunterstützung , tel: 058 462 56 22 / 058 465 09 10, fax: 058 463 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Revisione parziale dell’ordinanza sulla costruzione e l’esercizio delle ferrovie (Ordinanza sulle ferrovie, Oferr)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza del 23 novembre 1983 sulle ferrovie deve essere adeguata secondo quanto stabilito nell’ambito della riforma delle ferrovie 2.2. Al capitolo «Veicoli» viene data una nuova struttura e a quello «Costruzioni e impianti» vengono apportate modifiche nei settori della sicurezza nelle gallerie e degli impianti elettrici. Nell’allegato 7 sono recepite le nuove specifiche tecniche di interoperabilità.
    Data limite: 21.08.2015
    RS (pianificato):  SR 742.141.11
      SR 742.141.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Daniel Schärer tel: 058 462 51 30 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Sektion Zulassungen und Regelwerke, 3003 Bern, Daniel Schärer, tel: 058 462 51 30, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Revisione delle Strategia Castoro Svizzera
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La Strategia Castoro Svizzera à un aiuto all’esecuzione elaborato dall’UFAM e disciplina la gestione del castoro. La Strategia viene aggiornata tenendo conto delle esperienze acquisite negli ultimi dieci anni e deve essere adeguato alle esigenze attuali. Diverse questioni giuridiche in relazione alle misure di prevenzione, ai danni causati dal castoro e all gestione degli habitat plasmati dai castori sono determinate.
    Data limite: 03.09.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari | Formulario

    Per informazioni: Nienhuis Caroline tel: 058 464 78 49 fax: 058 464 75 79 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abt. Artenmanagement, 3003 Bern, Nienhuis Caroline, tel: 058 464 78 49, fax: 058 464 75 79, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Deroghe al divieto di guida sotto l’effetto dell’alcol Autorizzazione di gare su circuito con veicoli elettrici Aumento del limite di potenza massima per la patente «A limitata» (cat. UE A2)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    In futuro il personale non in servizio di organizzazioni di soccorso e unità di protezione contro le catastrofi non sarà più soggetto al divieto di guida sotto l’effetto dell’alcol nel quadro di interventi di soccorso imprevisti. La deroga a tale divieto sarà introdotta anche per i conducenti di veicoli con ridotta velocità massima per costruzione e per chi è alla guida di autocarri equiparati ad autoveicoli da lavoro.
    Fra le altre modifiche proposte rientrano l’aumento del limite di potenza da 25 a 35 kW per la categoria «A limitata», l’autorizzazione di gare di velocità su circuito con veicoli elettrici e la modifica del metodo di calcolo per la riscossione di determinati contributi assicurativi. L’indagine conoscitiva si concluderà il 16 ottobre 2015.
    Ordinanza sulle norme della circolazione stradale (ONC)
    Ordinanza sull’assicurazione dei veicoli (OAV)
    Ordinanza sull’ammissione alla circolazione di persone e veicoli (OAC)
    Data limite: 16.10.2015
      SR 741.11 | RS:  SR 741.31 |   SR 741.51
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario

    Per informazioni: Carole Leuenberger tel: 058 463 14 92 fax: 058 463 43 21 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Strassen, STRADOK, 3003 Bern, Rebekka Eggenberg, tel: 058 463 42 20, fax: 058 463 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Revisione delle ordinanze sulla protezione dei biotopi e delle zone palustri di importanza nazionale
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Secondo l’articolo 16 capoverso 2 OPN (RS 451.1) la Confederazione deve regolarmente riesaminare e aggiornare i cinque inventari dei biotopi e il inventario delle zone palustri. Uno degli obiettivi principali delle revisioni è mettere a disposizione dei Cantoni, ai fini dell’esecuzione, dati aggiornati e precisi basati a loro volta sui dati forniti dai Cantoni a livello di ordinanze federali. Infatti, nell’ambito dell’esecuzione degli inventari federali i Cantoni hanno precisato la delimitazione degli oggetti federali in maniera parcellare e vincolante.
    Data limite: 29.01.2016
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Presa di posizione

    Per informazioni: Peter Staubli, BAFU tel: 058 462 93 61 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Peter Staubli, BAFU / Joël Käser, BAFU, tel: 058 462 93 61 / 058 463 17 90, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/biodiversitaet/13721/14385/14438/15920/
  • Strategia delle Svizzera per le specie esotiche invasive
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Accogliendo il postulato «Stop alla diffusione di specie alloctone invasive» del Consigliere nazionale Karl Vogler, nell’autunno del 2013 il Parlamento ha incaricato il Consiglio federale di elaborare una strategia nazionale atta a contenere la diffusione di specie esotiche invasive. Il progetto di strategia illustra misure che consentono di cogliere tale obiettivo in modo efficiente ed efficace. Nel quadro di questi lavori sono inoltre state verificate le basi legali vigenti e chiarite le responsabilità della Confederazione e dei Cantoni.
    Data limite: 16.10.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Formulario Cantoni | Formulario Organizzazioni
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Gian-Reto Walther tel: 058 462 93 64 fax: 058 46 475 79 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/org/organisation/10994/11003/index.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abteilung «Arten, Ökosysteme, Landschaften», Worblentalstrasse 68, 3063 Ittigen, Gian-Reto Walther, tel: 058 462 93 64, fax: 058 46 475 79, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/org/organisation/10994/11003/index.html
  • Revisione parziale dell’ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Attuazione della revisione parziale della LRTV, in particolare delle disposizioni d’esecuzione per il nuovo canone radiotelevisivo e per la promozione delle nuove tecnologie.
    Data limite: 24.11.2015
      SR 784.401
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Susanne Marxer / Alfred Hostettler tel: 058 460 59 48 / 058 460 55 37 fax: 058 463 18 24 e-mail: internet: www.bakom.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Kommunikation, Abteilung Medien, Zukunftstrasse 44, Postfach 252, 2501 Biel, e-mail: , internet: www.bakom.admin.ch
  • Adeguamento del calcolo del tasso d’interesse calcolatorio di cui all’art. 13 cpv. 3 lett. b OAEI (WACC)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Modifica della base di calcolo del tasso d’interesse calcolatorio medio (Weighted Average Cost of Capital, WACC).
    Data limite: 09.10.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Perizia (tedesco)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Peter Ghermi tel: 058 462 56 24 fax: 058 463 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Energie, Abteilung Energiewirtschaft, Herr Peter Ghermi, 3003 Bern, Peter Ghermi, tel: 058 462 56 24, fax: 058 463 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sui servizi di telecomunicazione (OST)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’attuale concessione del servizio universale scadrà il 31 dicembre 2017. Il Consiglio federale dovrà adeguare il catalogo delle prestazioni del servizio universale alle più recenti innovazioni in vista della prossima assegnazione della concessione.
    Data limite: 01.12.2015
    RS (pianificato):  SR 784.101.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Pizarro Joëlle tel: +41 58 460 5876 fax: +41 58 460 5528 e-mail: internet: www.bakom.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Kommunikation BAKOM, Zukunftsstrasse 44, Postfach, 2501 Biel, Sekretariat Telecomdienste und Post (TP), tel: +41 58 460 5727, fax: +41 58 460 5528, e-mail: , internet: www.bakom.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulle foreste
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 21 maggio 2014 il Consiglio federale ha sottoposto al Parlamento il messaggio concernente la modifica della legge federale del 4 ottobre 1991 sulle foreste (legge forestale, LFo; RS 921.0). La modifica in questione è un’integrazione che si basa sulla Politica forestale 2020 del Consiglio federale. È probabile che la prevista modifica della legge forestale comporti una revisione parziale dell’ordinanza del 30 novembre 1992 sulle foreste (OFo; RS 921.01), che dovrà, in particolare, precisare alcuni concetti giuridici vaghi e chiarire certe questioni procedurali.
    Relativamente alla modifica dell’OFo, sono fatte salve le deliberazioni parlamentari ancora in corso riguardo alla LFo. Gli articoli di legge e le spiegazioni oggetto delle divergenze sono stati segnalati di conseguenza. L’appianamento delle divergenze è pianificato per la sessione invernale 2015.
    Data limite: 25.01.2016
      SR 921.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Daniel Landolt tel: 058 464 78 56 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abteilung Wald, 3003 Bern, Daniel Landolt, tel: 058 464 78 56, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • adeguamenti di ordinanze relativi all'introduzione di due nuovi strumenti: programma di utilizzazione della rete e piano di utilizzazione della rete
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il Parlamento federale ha approvato la nuova LTM il 25 settembre 2015. Il programma di utilizzazione della rete e il piano di utilizzazione della rete sono strumenti volti a garantire l'utilizzazione della rete nella fase di pianificazione dell'infrastruttura ferroviaria e nell'attribuzione delle tracce.
    Data limite: 23.12.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Urs Brotschi tel: 058 465 56 40 fax: 058 462 55 95 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Abteilung Infrastruktur, Mühlestrasse 6, 3063 Ittigen, Urs Brotschi, tel: 058 465 56 40, fax: 058 462 55 95, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Ordinanze concernenti la concezione globale del traffico merci ferroviario sull’intero territorio nazionale
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il Parlamento federale ha approvato la nuova LTM il 25 settembre 2015. Per garantire la certezza del diritto, le relative disposizioni esecutive dovranno entrare in vigore contemporaneamente alla legge. La presente indagine conoscitiva comprende in particolare la revisione totale dell'ordinanza sul trasporto di merci (OTM). Tale revisione prevede l'abrogazione dell'ordinanza sul promovimento del trasporto di merci per ferrovia (OPTMe; RS 740.12) e dell'ordinanza sui binari di raccordo (OBR; RS 742.141.51), e la loro integrazione nella nuova OTM.
    Data limite: 23.12.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Reto Schletti tel: 058 462 57 70 fax: 031 324 11 86 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Abteilung Finanzierung, 3003 Bern, Reto Schletti, tel: 058 462 57 70, fax: 031 324 11 86, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Messaggio concernente il finanziamento dell’esercizio e del mantenimento della qualità dell’infrastruttura delle ferrovie negli anni 2017−2020
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Con il presente messaggio il Consiglio federale propone un limite di spesa per il finanziamento dell’esercizio e del mantenimento della qualità dell’infrastruttura ferroviaria negli anni 2017–2020 per un importo di 13 232 milioni di franchi. Parallelamente fissa gli obiettivi per l’esercizio, il mantenimento e lo sviluppo tecnico dell’intera infrastruttura ferroviaria in Svizzera. Inoltre, informa per la prima volta e in modo approfondito sullo stato degli impianti, la sollecitazione e il grado di utilizzo dell’infrastruttura ferroviaria.
    Data limite: 15.01.2016
      SR 742.101 | RS:  SR 742.120
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Neshat Firouzi tel: 058 465 56 52 fax: 058 462 59 87 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Sektion Recht, 3003 Bern, Neshat Firouzi, tel: 058 465 56 52 , fax: 058 462 59 87, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sull’energia (OEn)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nel quadro della prevista modifica dell’ordinanza del 7 dicembre 2014 sull’energia (OEn) si prospettano diversi adeguamenti. Questi ultimi derivano dalle esperienze attuali, ma anche da precedenti adeguamenti dell’OEn e della normativa sul CO2. Sono interessati i settori qui di seguito elencati: Precisazione dell’etichettatura dell’elettricità, contributi globali per l’impiego dell’energia e il recupero del calore residuo, costi di esecuzione dei Cantoni, procedura in caso di indennizzo per le misure di risanamento concernenti centrali idroelettriche, apparecchi, prodotti da costruzione et indicazioni del consumo di energia ed etichettatura di veicoli.
    Data limite: 05.02.2016
      SR 730.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Energie BFE, 3003 Bern, Dienst Führungsunterstützung, tel: 031 322 56 11 , fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulla riduzione delle emissioni di CO2 (ordinanza sul CO2)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione prevede diversi adeguamenti che tengono conto sia delle raccomandazioni conclusive formulate dal Controllo federale delle finanze (CDF) nell’ambito della valutazione «Il Programma Edifici della Confederazione e dei Cantoni. Valutazione dell’organizzazione del programma» del marzo 2013 sia dell’invito della Delegazione delle finanze delle Camere federali (DelFin) ad attuarle. La presente modifica dell’ordinanza attua, entro i limiti ammessi dalla legge sul CO2, le raccomandazioni del CDF. Ciò darà ai Cantoni in tempo utile e indipendentemente dalla Strategia energetica 2050 la sicurezza necessaria per definire i rispettivi programmi di incentivazione a partire dal 2017.
    Data limite: 05.02.2016
      SR 641.711
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Energie BFE, 3003 Bern, Dienst Führungsunterstützung, tel: 031 322 56 11, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Aggiornamento delle esigenze tecniche per i veicoli stradali: Veicoli stradali più sicuri ed ecologici
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La Confederazione intende adeguare i requisiti tecnici dei veicoli stradali ai più avanzati standard di sicurezza e di protezione ambientale, evitando nel contempo possibili barriere commerciali nei confronti della UE. Previsto inoltre un alleggerimento delle incombenze per i possessori di autocarri e altri veicoli pesanti destinati al trasporto di cose impiegati solo sul territorio nazionale: la prima revisione avverrà non più dopo un solo anno bensì dopo tre.
    Data limite: 01.03.2016
    RS (pianificato):  SR 741.41
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Daniel Sutter tel: 058 463 42 34 fax: 058 463 43 21 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Rebekka Eggenberg, tel: 058 463 42 20, fax: 058 463 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca

  • Modifica della legge sulla formazione professionale (LFPr): rafforzamento della formazione professionale superiore
    Autorità: Consiglio federale   
    La consultazione riguarda la concessione di un sostegno federale ai candidati agli esami federali della formazione professionale superiore a partire dal 2017. Il progetto implica la modifica della legge federale sulla formazione professionale (LFPr). Il modello di finanziamento prevede il versamento diretto dei contributi ai candidati che frequentano i corsi di preparazione agli esami di professione e agli esami professionali superiori e punta a rendere più attrattivi questi esami.
    Data limite: 21.04.2015
      SR 412.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Carole Egger tel: +41 58 464 90 83 fax: +41 58 464 96 14 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Bildung, Forschung und Innovation SBFI, Einsteinstrasse 2, CH-3003 Bern, Rémy Hübschi, tel: +41 58 463 76 12, fax: +41 58 464 96 14, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Controprogetto diretto all’iniziativa popolare «Per la sicurezza alimentare»
    Autorità: Consiglio federale   
    Il controprogetto diretto riprende il principio della sicurezza alimentare e riconosce il contributo fornito dalla produzione indigena, inserendolo in un concetto globale completo e coerente. Oltre alla produzione indigena sostenibile, tale concetto contempla la valenza delle basi di produzione (in particolare le terre coltive), la competitività della catena di valore, le importazioni di derrate alimentari e il consumo rispettoso delle risorse naturali nell’ottica della sicurezza alimentare.
    Data limite: 14.04.2015
      SR 101
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Simon Lanz tel: 058 462 26 02 fax: 058 462 26 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Fachbereich Agrarpolitik, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern, Monique Bühlmann, tel: 058 462 59 38, fax: 058 462 26 34, e-mail:
  • Modifica dell’ordinanza concernente la concessione di agevolazioni fiscali in applicazione della politica regionale
    Autorità: Consiglio federale   
    Sulla base dei risultati della valutazione esterna, il Consiglio federale ha incaricato il DEFR di preparare una riforma delle agevolazioni fiscali in applicazione della politica regionale. La revisione totale dell’ordinanza concernente la concessione di agevolazioni fiscali in applicazione della politica regionale è intesa principalmente a introdurre un importo massimo ex ante, a ridefinire le zone di applicazione e ad apportare numerose modifiche tecniche sulla base delle esperienze acquisite. L’avamprogetto di ordinanza pone inoltre le basi per una maggiore trasparenza delle agevolazioni fiscali concesse.
    Data limite: 08.07.2015
    RS (pianificato):  SR 901.022
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto NRP francese | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marianne Neuhaus tel: 058 464 32 77 fax: 058 463 12 11 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Wirtschaft (SECO), Holzikofenweg 36, 3003 Bern, Marianne Neuhaus, tel: 058 464 32 77, fax: 058 463 12 11, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Revisione della legge federale concernente i provvedimenti in materia di lotta contro il lavoro nero (LLN)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge federale del 17 giugno 2005 concernente i provvedimenti in materia di lotta contro il lavoro nero (LLN) deve essere sottoposta a revisione. In linea di principio la legge si è rivelata valida, per cui il suo orientamento verrà sostanzialmente mantenuto, ma gli strumenti a disposizione devono essere rafforzati in maniera mirata.
    Data limite: 01.08.2015
    RS (pianificato):  SR 822.41
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Comunicato
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Peter Jakob tel: 058 465 38 54 fax: 031 311 38 35 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Wirtschaft, Arbeitsmarktaufsicht, Holzikofenweg 36, 3003 Bern, Peter Jakob, tel: 058 465 38 54, fax: 031 311 38 35, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Legge federale sull’Agenzia svizzera per la promozione dell’innovazione (Legge Innosuisse, LASPI)
    Autorità: Consiglio federale   
    La Commissione per la tecnologia e l’innovazione (CTI) è l’organo della Confederazione incaricato di promuovere l’innovazione fondata sulla scienza. Il presente progetto crea la base legale che consente di trasformare la CTI in un istituto di diritto pubblico. L’avamprogetto di legge definisce l’organizzazione del nuovo istituto denominato «Agenzia svizzera per la promozione dell’innovazione (Innosuisse)». L’organo di promozione proseguirà anche nella sua nuova forma giuridica la missione dell’attuale CTI. Con la riorganizzazione della CTI viene attuata la mozione Gutzwiller 11.4136.
    Data limite: 31.08.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Magda Spycher tel: +41 58 464 25 31 fax: +41 58 462 78 54 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Bildung, Forschung und Innovation (SBFI), Rechtsstelle Forschung und Innovation, Einsteinstrasse 2, 3003 Bern, Magda Spycher, tel: +41 58 464 25 31, fax: +41 58 462 78 54, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Legge federale sulla collaborazione tra la Confederazione e i Cantoni nello spazio formativo svizzero (Legge sulla collaborazione nello spazio formativo svizzero, LCSFS)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge sulla collaborazione nello spazio formativo svizzero (LCSFS) conferisce al Consiglio federale la facoltà di concludere una convenzione con i Cantoni nell’ambito della collaborazione e del coordinamento in materia di formazione. Essa mira in tal modo a promuovere l’elevata qualità e permeabilità dello spazio formativo svizzero ai sensi della Costituzione federale e a consentire una politica della formazione obiettiva e coerente. Il nuovo atto normativo permetterà di garantire e di coordinare il proseguimento di progetti che già da anni sono condotti congiuntamente da Confederazione e Cantoni ai sensi all’articolo 61a capoverso 1 della Costituzione federale, come ad esempio il monitoraggio dell’educazione in Svizzera. La LCSFS sostituirà la legge federale, di durata limitata, concernente i sussidi a progetti comuni della Confederazione e dei Cantoni per la gestione dello spazio formativo svizzero (RS 410.1).
    Data limite: 15.10.2015
    RS (pianificato):  SR 410.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Regula Bieri tel: 058 464 73 69 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Bildung, Forschung und Innovation SBFI, Abteilung Bildungszusammenarbeit, Einsteinstrasse 2, 3003 Bern, www.sbfi.admin.ch/bizg - www.sbfi.admin.ch/lcesf - www.sbfi.admin.ch/lcsfs, tel: 058 464 90 75, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Adesione della Svizzera alla Banca asiatica d’investimento per le infrastrutture
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale degli affari esteri   
    La Banca asiatica d’investimento per le infrastrutture (Asian Infrastructure Investment Bank, AIIB) è un nuovo istituto di credito che si prefigge di promuovere lo sviluppo economico sostenibile in Asia mediante il finanziamento di progetti infrastrutturali e altri settori produttivi. Lo statuto è stato firmato a Pechino il 29 giugno 2015 e deve essere ratificato entro il 31 dicembre 2016. Vista l’importanza di questa adesione il Consiglio federale ha deciso di avviare una procedura di consultazione abbreviata.
    Data limite: 02.09.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Rapporto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Werner Gruber tel: 058 46 4 07 91 fax: 058 46 4 92 39 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Wirtschaft (SECO), Holzikofenweg 36, 3003 Bern
  • Modifica di legge sui PF
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge sui PF deve essere adattata agli sviluppi degli ultimi anni e alle richieste contenute in diversi interventi parlamentari. Le modifiche riguardano principalmente i temi della corporate governance, le tasse d’iscrizione, eventuali limitazioni all’ammissione e l’integrità scientifica.
    Data limite: 11.11.2015
      SR 414.110
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Maurizio Toneatto tel: 058 462 96 77 fax: 058 464 96 14 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Bildung, Forschung und Innovation SBFI, Einsteinstrasse 2, CH-3003 Bern, Daniela Stalder-Daasch, tel: 058 462 96 96, fax: 058 464 96 14, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Decreto federale che stanzia mezzi finanziari a favore dell’agricoltura per gli anni 2018–2021
    Autorità: Consiglio federale   
    Il pacchetto contiene un disegno di un decreto federale che stanzia mezzi finanziari a favore dell’agricoltura per gli anni 2018–2021 e una descrizione delle modifiche previste a livello di ordinanza.
    Data limite: 18.02.2016
    Apertura
      Documenti: Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Forma di risposte
      Parere: Pareri
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Thomas Meier tel: 058 462 25 99 fax: 058 462 26 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Fachbereich Agrarpolitik, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern, Monique Bühlmann, tel: 058 462 59 38, fax: 058 462 26 34, e-mail:
  • Revisione parziale dell’ordinanza sulla formazione professionale (OFPr) ai fini dell’introduzione della cooperazione internazionale in materia di formazione professionale
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    È previsto di ancorare la cooperazione internazionale in materia di formazione professionale nei campi tematici da promuovere ai sensi dell’articolo 55 della Legge sulla formazione professionale (RS 412.1). Questo necessita un supplemento nell’articolo 64 dell’Ordinanza sulla formazione professionale (RS 412.101). Questa aggiunta permette alla Confederazione di promuovere in modo sussidiario attività di terzi nell’ambito della cooperazione internazionale in materia di formazione professionale come prestazioni particolari d’interesse pubblico.
    Data limite: 27.05.2015
    RS (pianificato):  SR 412.101
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Laura Antonelli / Jérôme Hügli tel: 058 465 12 42 / 058 465 86 73 fax: 058 464 96 19 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Bildung, Forschung und Innovation SBFI, Abteilung Bildungszusammenarbeit, Einsteinstrasse 2, 3003 Bern, Jérôme Hügli, tel: 058 465 86 73, fax: 058 464 96 19, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulla determinazione delle zone di applicazione in materia di agevolazioni fiscali
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Sulla base dei risultati della valutazione esterna, il Consiglio federale ha incaricato il DEFR di preparare una riforma delle agevolazioni fiscali in applicazione della politica regionale. L’ordinanza concernente la concessione di agevolazioni fiscali in applicazione della politica regionale è stata modificata e inviata in consultazione. La competenza di determinare le zone di applicazione spetta, come finora, al DEFR, che ha esaminato le zone di applicazione sulla base dei nuovi principi contenuti nell’ordinanza del Consiglio federale e ha modificato l’ordinanza sulla determinazione delle zone di applicazione in materia di agevolazioni fiscali. La proposta di delimitazione Ausgefülltes Informationsblatt senden an: Vernehmlassungsunterlagen@bk.admin.ch è presentata ai Cantoni tramite indagine conoscitiva conformemente all’articolo 12 capoverso 3 della legge federale sulla politica regionale.
    Data limite: 08.07.2015
    RS (pianificato):  SR 901.022.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marianne Neuhaus tel: 058 464 32 77 fax: 058 463 12 11 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Marianne Neuhaus, tel: 058 464 32 77, fax: 058 463 12 11, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza sui contributi per le partecipazioni svizzere ai programmi dell’Unione europea in materia di educazione, formazione professionale, gioventù e per la Casa svizzera a Parigi
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La revisione dell’ordinanza mira a disciplinare la modalità di partecipazione della Svizzera ai programmi dell’UE in materia di educazione, formazione professionale e gioventù e a stabilire in modo chiaro le direttive procedurali per il finanziamento. Dal punto di vista giuridico l’avamprogetto tiene conto delle mutate condizioni quadro che si applicherebbero sia nel caso di una partecipazione della Svizzera come Paese terzo sia di un’eventuale nuova associazione a Erasmus+. In questo contesto sono determinanti i principi approvati dal Consiglio federale il 16 aprile 2014 e il 19 settembre 2014. Il testo definisce i criteri per l’assegnazione delle borse di studio per la formazione presso istituti universitari europei. Sono inoltre sanciti a livello di ordinanza il rafforzamento e l’ampliamento della cooperazione internazionale in materia di formazione. Vengono infine ribadite le modalità di concessione dei contributi a favore della Casa svizzera nella Cité internationale universitaire de Paris (CIUP) e le modalità di selezione degli studenti e degli altri residenti della Casa svizzera nel quadro attuale.
    Data limite: 05.06.2015
    RS (pianificato):  SR 414.513
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Gaétan Lagger tel: +41 58 463 26 74 fax: +41 58 464 96 14 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Bildung, Forschung und Innovation SBFI, Effingerstrasse 27, 3003 Bern, Gaétan Lagger, tel: +41 58 463 26 74, fax: +41 58 464 96 14, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Pacchetto di ordinanze – autunno 2015
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il progetto sottoposto a indagine conoscitiva presenta modifiche di 17 ordinanze agricole del Consiglio federale, di due atti normativi del DEFR e di uno dell’UFAG. Propone sostanzialmente semplificazioni amministrative nell’ambito dell’esecuzione della legge sull’agricoltura e adeguamenti delle unità standard di manodopera.
    Data limite: 19.06.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Risposte
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Mauro Ryser tel: 058 462 16 04 fax: 058 462 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Mattenhofstr. 5, 3003 Bern, Monique Bühlmann, tel: 058 462 59 38, fax: 058 462 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Ordinanza concernente la legge sulla formazione continua
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il parlamento ha adottato il 20 giugno 2014 la Legge federale sulla formazione continua. L’ordinanza concernente la legge sulla formazione continua concretizza le disposizioni che riguardano gli aiuti finanziari alle organizzazioni della formazione continua e a l’acquisizione e il mantenimento delle competenze di base degli adulti.
    Data limite: 02.10.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Theres Kuratli tel: 058 464 20 86 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch/weiterbildung
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Bildung, Forschung und Innovation SBFI, Einsteinstrasse 2, CH-3003 Bern, Theres Kuratli, tel: 058 464 20 86, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch/weiterbildung
  • Modifica dell’Ordinanza 4 concernente la legge sul lavoro (OLL 4)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 1° gennaio 2015 sono entrate in vigore le nuove norme di protezione antincendio dell’Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio AICAA, che stabiliscono nuovi requisiti sulle vie d’evacuazione. Nell’ottica di un coordinamento, il Consiglio federale intende adeguare l’OLL 4 a quanto previsto dall’AICAA.
    Data limite: 20.02.2015
      SR 822.114
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Vesna Sormaz tel: + 41 58 463 43 87 fax: + 41 58 462 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Modifica dell’ordinanza sulla sicurezza delle attrezzature a pressione (Ordinanza sulle attrezzature a pressione)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza sulla sicurezza delle attrezzature a pressione del 20 novembre 2002 ha ripreso la direttiva 97/23/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 maggio 1997 per il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri in materia di attrezzature a pressione, al fine di garantire l’equivalenza delle due legislazioni. La rielaborazione della direttiva europea del 1997 è stata adattata al nuovo quadro legislativo dell’UE ed è pubblicata sotto il nome Direttiva 2014/68/UE del Parlamento europeo et del Consiglio del 15 maggio 2014 concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di attrezzature a pressione. Le modifiche si concentrano sull‘unificazione delle definizioni e gli obblighi degli operatori economici, oltre a rafforzare i requisiti legali per gli organismi di valutazione della conformità. Per mantenere l’equivalenza del diritto svizzero e il diritto dell’UE stabilita nel quadro degli Accordi bilaterali I dall’Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione della conformità del 21 giugno 1999 (RS 0.946.526.81), l’ordinanza deve essere adattata secondo il progetto presentato.
    Data limite: 15.05.2015
    RS (pianificato):  SR 819.121
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Feedback_Forma
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Iris Mandanis tel: +41 58 462 69 31 fax: +41 58 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch/prsg
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössisches Departement für Wirtschaft, Bildung und Forschung WBF, Staatssekretariat für Wirtschaft SECO, Ressort Produktesicherheit, Holzikofenweg 36, CH-3003 Bern
  • Modifica dell’ordinanza sulla sicurezza degli ascensori (Ordinanza sugli ascensori)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza sulla sicurezza degli ascensori del 23 giugno 1999 ha ripreso la direttiva 95/16/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 giugno 1995, al fine di garantire l’equivalenza delle due legislazioni. La rielaborazione della direttiva europea del 1995 è stata adattata al nuovo quadro legislativo dell’UE ed è pubblicata sotto il nome la direttiva 2014/33/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 febbraio 2014 per l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative agli ascensori e ai componenti di sicurezza per ascensori. Le modifiche si concentrano sull‘unificazione delle definizioni e gli obblighi degli operatori economici, oltre a rafforzare i requisiti legali per gli organismi di valutazione della conformità. Per mantenere l’equivalenza del diritto svizzero e il diritto dell’UE stabilita nel quadro degli Accordi bilaterali I dall’Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione della conformità del 21 giugno 1999 (RS 0.946.526.81), l’ordinanza deve essere adattata secondo il progetto presentato.
    Data limite: 15.05.2015
    RS (pianificato):  SR 819.13
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Feedback_Forma
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Viviane Tiercy tel: +41 58 462 69 33 fax: +41 58 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch/prsg
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössisches Departement für Wirtschaft, Bildung und Forschung WBF, Staatssekretariat für Wirtschaft SECO, Ressort Produktesicherheit, Holzikofenweg 36, CH-3003 Bern
  • Modifica dell’ordinanza sulla sicurezza dei recipienti semplici a pressione (Ordinanza sui recipienti a pressione)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza del 20 novembre 2002 sulla sicurezza dei recipienti semplici a pressione ha ripreso la direttiva 87/404/CEE del Consiglio del 25 giugno 1987 relativa al ravvicinamento delle legislazioni degli Stati Membri in materia di recipienti semplici a pressione (sostituita colla direttiva 2009/105/CE) al fine di garantire l’equivalenza delle due legislazioni. La rielaborazione della direttiva europea del 2009 è stata adattata al nuovo quadro legislativo dell’UE ed è pubblicata sotto il nome Direttiva 2014/29/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di recipienti semplici a pressione. Le modifiche si concentrano sull‘unificazione delle definizioni e gli obblighi degli operatori economici, oltre a rafforzare i requisiti legali per gli organismi di valutazione della conformità. Per mantenere l’equivalenza del diritto svizzero e il diritto dell’UE stabilita nel quadro degli Accordi bilaterali I dall’Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione della conformità del 21 giugno 1999 (RS 0.946.526.81), l’ordinanza deve essere adattata secondo il progetto presentato.
    Data limite: 15.05.2015
    RS (pianificato):  SR 819.122
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Feedback_Forma

    Per informazioni: Iris Mandanis tel: +41 58 462 69 31 fax: +41 58 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch/prsg
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössisches Departement für Wirtschaft, Bildung und Forschung WBF, Staatssekretariat für Wirtschaft SECO, Ressort Produktesicherheit, Holzikofenweg 36, CH-3003 Bern
  • Modifica dell’ordinanza 1 concernente la legge sul lavoro (OLL 1) – Registrazione della durata del lavoro
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Negli ultimi anni il divario tra l’obbligo di registrare il tempo di lavoro nei minimi dettagli e la realtà del lavoro quotidiano è andato aumentando. Sono sempre di più, infatti, le persone che svolgono il proprio lavoro in luoghi e orari diversi in tutta flessibilità, conciliando così vita famigliare e professionale. Dal 2009 i partner sociali, la SECO e il Parlamento stanno cercando di adeguare la registrazione del tempo di lavoro. Ora le parti sociali hanno finalizzato l’accordo proposto dal consigliere federale Schneider-Ammann.
    Data limite: 08.06.2015
      SR 822.111
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Corina Müller tel: +41 58 462 29 48 fax: +41 58 462 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar

Commissioni parlamentari

  • 13.413 n Iv.pa. Rafforzare i provvedimenti contro l’abbandono dei rifiuti
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Con questo progetto si mira a reprimere il fenomeno dell’abbandono di piccole quantità di rifiuti al di fuori delle istallazioni previste a tale scopo (littering). Esso introduce una norma penale che sanziona questa infrazione con una multa uniforme in tutta la Svizzera.
    Data limite: 08.06.2015
      SR 814.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Marco Buletti tel: 058 462 68 37 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Sekretariat der Kommission für Umwelt, Raumplanung und Energie, Bundeshaus, 3003 Bern , Noemi Fröhlich, tel: +41 58 322 97 68, fax: +41 58 322 96 56, e-mail: , internet: www.parlament.ch
  • 13.443 n Iv.pa. CIP-CN. Equa rappresentanza delle componenti linguistiche in un Consiglio federale composto di nove membri
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Nell’allegato progetto preliminare di modifica dell‘articolo 175 della Costituzione federale si propone di portare da sette a nove il numero dei membri del Consiglio federale. La modifica permette da un lato di migliorare la rappresentanza delle diverse regioni del Paese e delle diverse regioni linguistiche e dall’altro di ripartire tra un numero maggiore di persone i compiti di governo diventati con il passare del tempo considerevolmente più onerosi. L’equa rappresentanza delle diverse regioni del Paese e delle diverse regioni linguistiche continuerà a essere sancita nell’articolo 175 capoverso 4 della Costituzione federale. Questa disposizione viene formulata in modo da far meglio concordare le diverse versioni linguistiche.
    Data limite: 03.07.2015
      SR 101
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Ruth Lüthi Blume tel: 058 322 98 04 fax: 058 322 96 54 e-mail: internet: www.parlament.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatspolitische Kommission, Sekretariat, Parlamentsgebäude, 3003 Bern, Sekretariat der Staatspolitischen Kommissionen SPK, tel: 058 322 99 44, fax: 058 322 96 54, e-mail: , internet: www.parlament.ch
  • 13.418/13.419/13.420/13.421/13.422 n Iv.pa. Equiparare le unioni domestiche registrate e il matrimonio nella procedura di naturalizzazione
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Il progetto della Commissione concerne l’attuazione di cinque iniziative parlamentari e chiede che le persone straniere che vivono in unione domestica registrata siano equiparate ai coniugi stranieri nell’acquisizione della cittadinanza svizzera.
    Mediante una modifica della Costituzione federale (progetto preliminare 1) è attribuita alla Confederazione la competenza di disciplinare in modo uniforme, oltre alla naturalizzazione per origine, matrimonio e adozione, anche l’acquisto e la perdita dei diritti di cittadinanza in caso di registrazione di un’unione domestica.
    Parallelamente dev’essere modificata la legge sulla cittadinanza in modo che le disposizioni concernenti la naturalizzazione agevolata si applichino anche ai cittadini stranieri che vivono in unione domestica registrata con cittadini svizzeri (progetto preliminare 2).
    Data limite: 06.07.2015
      SR 101 | RS:  SR 141.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Stefan Wiedmer tel: 058 322 95 37 fax: 058 322 96 54 e-mail: internet: www.parlament.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Sekretariat SPK, Parlamentsdienste, 3003 Bern, Sekretariat der Staatspolitischen Kommissionen SPK, tel: 058 322 99 44, fax: 058 322 96 54, e-mail: , internet: www.parlament.ch
  • 11.418 Iv.pa. LAMal. Maggiore autonomia per il personale sanitario
    Autorità: Commissione parlamentare   
    La legge federale del 18 marzo 1994 sull’assicurazione malattie deve essere modificata in modo tale che il personale infermieristico possa fornire parte delle cure, segnatamente le prestazioni riguardanti la valutazione, i consigli e il coordinamento nonché le prestazioni nell’ambito delle cure di base, non più previa prescrizione o indicazione medica, bensì sulla base di un accesso diretto ai pazienti. Ciò vale sia per coloro che lavorano negli ospedali, sia per le persone esercitanti in nome e per conto proprio, sia per i dipendenti di case di cura o di organizzazioni per le cure medico-sanitarie e l’assistenza a domicilio.
    Data limite: 14.08.2015
      SR 832.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
      Parere: Pareri
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Karin Schatzmann, Bundesamt für Gesundheit (BAG) tel: 058 462 11 16 fax: 058 462 90 20 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Parlamentsdienste, Sekretariat der Kommissionen für soziale Sicherheit und Gesundheit, Bundeshaus, 3003 Bern, Christina Leutwyler, tel: 058 322 94 24 / 058 322 99 27, fax: 058 322 96 56, e-mail: , internet: www.parlament.ch/d/dokumentation/berichte/vernehmlassungen/seiten/default.aspx
  • Iv.pa 14.417 «Correttivi da apportare al finanziamento delle cure»
    Autorità: Commissione parlamentare   
    La legge federale del 18 marzo 1994 sull’assicurazione malattie è modificata affinché sia chiaro in ogni caso quale Cantone è competente per il finanziamento residuo delle cure fornite ambulatorialmente o in una casa di cura. L’articolo 25a capoverso 5 LAMal è completato come segue: «Il Cantone nel quale l’assicurato è domiciliato è competente per la determinazione e il versamento del finanziamento residuo. La degenza in una casa di cura non fonda una nuova competenza.»
    Data limite: 18.12.2015
      SR 832.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto | presa posizione

    Per informazioni: Bruno Fuhrer, Bundesamt für Gesundheit (BAG) tel: 058 465 00 25 fax: 058 462 90 20 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Parlamentsdienste, Sekretariat der Kommissionen für soziale Sicherheit und Gesundheit, Bundeshaus, 3003 Bern, Christina Leutwyler, tel: 058 322 99 27 / 058 322 94 24, fax: 058 322 96 56, e-mail: , internet: www.parlament.ch/d/dokumentation/berichte/vernehmlassungen/seiten/default.aspx
  • Iv. pa. 10.407/13.477 «Esenzione dei premi per i minorenni» / «LAMal. Revisione delle categorie dei premi per minorenni, giovani adulti e adulti»
    Autorità: Commissione parlamentare   
    La legge federale del 18 marzo 1994 sull’assicurazione malattie (LAMal) deve essere modificata al fine di sgravare finanziariamente le famiglie. In primo luogo la compensazione dei rischi tra gli assicuratori è modificata affinché questi possano concedere ai loro assicurati tra i 19 e i 35 anni riduzioni dei premi differenziate; in secondo luogo i premi dei minorenni e dei giovani adulti in formazione che vivono in famiglie con reddito medio e basso sono ridotti in modo più marcato.
    Data limite: 15.03.2016
      SR 832.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
      Parere: Parere 6 | Parere 5 | Parere 4 | Parere 3 | Parere 2 | Parere 1
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Helga Portmann tel: 058 464 37 07 fax: 058 462 90 20 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Parlamentsdienste, Sekretariat der Kommissionen für soziale Sicherheit und Gesundheit, Bundeshaus, 3003 Bern, Christina Leutwyler, tel: 058 322 94 24, fax: 058 322 96 56, e-mail: , internet: www.parlament.ch/d/dokumentation/berichte/vernehmlassungen/seiten/default.aspx
  • Iv. pa. 12.470 «Miglior sostegno per i figli gravemente ammalati o disabili che vengono curati a domicilio»
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Il progetto della CSSS-N di modifica della legge federale sull’assicurazione per l’invalidità (LAI) mira ad aumentare il supplemento per cure intensive così da permettere alle famiglie che curano a casa i figli gravemente ammalati o disabili di disporre di maggiori risorse che possono impiegare per misure di sgravio. Il progetto intende migliorare in modo mirato i margini di manovra finanziari delle famiglie.
    Data limite: 31.03.2016
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Maryka Laamir, Geschäftsfeld Invalidenversicherung, Bereich Sach- und Geldleistungen, Bundesamt für Sozialversicherungen tel: 058 464 82 73 fax: 058 46 23715 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Parlamentsdienste, Sekretariat der Kommissionen für soziale Sicherheit und Gesundheit, Bundeshaus, 3003 Bern, Rafael Schläpfer, tel: 058 322 95 56, fax: 058 322 96 56, e-mail: , internet: www.parlament.ch/d/dokumentation/berichte/vernehmlassungen/Seiten/default.aspx
  • Iv. pa. 15.430 s CAPTE-CS. Soppressione delle priorità nella rete di trasporto transfrontaliera
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Scopo della modifica di legge è creare un nuovo regolamento che disciplina le priorità per lo sfruttamento della rete di trasporto transfrontaliera. Questo regolamento è risultato necessario dopo che nel 2014 per la prima volta le aziende di approvvigionamento energetico e le centrali elettriche hanno chiesto la priorità delle forniture a consumatori finali con servizio universale e delle forniture di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili. Finora in caso di congestione nella rete di trasporto transfrontaliera la priorità era concessa solo alle forniture fondate sui cosiddetti contratti a lungo termine. Concedendo ogni priorità in modo incondizionato, conformemente alla legge in vigore, potrebbero tuttavia verificarsi sovraccarichi della rete tali da compromettere la stabilità del sistema e di conseguenza la sicurezza dell’approvvigionamento in Svizzera. Occorre quindi sopprimere nella legge le priorità delle forniture ai consumatori finali con servizio universale e delle forniture di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili.
    Data limite: 21.03.2016
      SR 734.7
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Bundesamt für Energie (BFE), Bruno Le Roy tel: 058 463 06 56 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Sekretariat der Kommission für Umwelt, Raumplanung und Energie, Bundeshaus, 3003 Bern , Christine Baumgartner, tel: 058 322 92 31, fax: 058 322 96 56, e-mail: , internet: www.parlament.ch

Stato: 13.10.2017