Procedure di consultazione concluse

DFAE
DFI
DFGP
DDPS
DFF
DATEC
DEFR
CP


Dipartimento federale degli affari esteri

  • Proroga della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell‘Est
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca   
    La vigente legge federale del 24 marzo 2006 sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est deve essere rinnovata. Entrata in vigore il 1° giugno 2007, la sua validità è limitata a dieci anni. Allo scadere di questi dieci anni la legge dovrà essere prolungata fino al 31 dicembre 2024.
    Data limite: 31.03.2015
      RS 974.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Adrian Maître tel: 058 462 44 03 fax: 058 464 16 96 e-mail: internet: www.deza.admin.ch/ostzusammenarbeit
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Bereichssekretariat Ostzusammenarbeit, Françoise Panizzon, tel: 058 462 44 13, fax: 058 464 16 96, e-mail: , internet: www.deza.admin.ch/ostzusammenarbeit

Dipartimento federale dell'interno

  • Modifica della legge federale sulle prestazioni complementari all’AVS e all’AI (LPC); importi massimi riconosciuti per le spese di pigione
    Autorità: Consiglio federale   
    Il progetto messo in consultazione contiene una modifica legale con la quale viene proposto l’innalzamento delle pigioni massime di circa il 18 per cento, la differenziazione delle pigioni massime in base a tre regioni (grandi centri, città e campagna) e l’introduzione di importi supplementari per le economie domestiche composte da più persone. Il progetto prevede inoltre una modifica legale destinata a impedire che un innalzamento delle pigioni massime si ripercuota sulla partecipazione finanziaria della Confederazione alle spese di soggiorno in istituto.
    Data limite: 21.05.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Katharina Schubarth tel: +41 (0)31 322 84 11 fax: +41 (0)31 324 15 88 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Anita Blaser, tel: 031 325 37 62, fax: 031 322 78 80, e-mail: , internet: www.bsv.admin.ch
  • Legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (LRNIS)
    Autorità: Consiglio federale   
    La nuova legge federale si prefigge di proteggere le persone dalle radiazioni non ionizzanti (RNI) e dagli stimoli sonori pericolosi per la salute. Essa disciplina l’importazione, il transito, lo smercio, il possesso e l’utilizzio successivo all’immissione in commercio, di prodotti che generano RNI e stimoli sonori, come anche le situazioni di esposizione alle RNI e agli stimoli sonori che non sono riconducibili a un singolo prodotto. Fondato principalmente sulla responsabilità individuale di ciascuno degli attori coinvolti, l’avamprogetto s’inscrive nell’attuale filosofia della legislazione in materia di sicurezza dei prodotti e completa, ove necessario, le normative vigenti. I principi di acquisizione delle basi scientifiche e informazione appropriata del pubblico saranno sanciti per legge.
    Data limite: 18.07.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Daniel Storch tel: 031 324 93 98 fax: 031 322 83 83 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Daniel Storch, tel: 031 324 93 98, fax: 031 322 83 83, e-mail: , internet: http://www.bag.admin.ch/themen/strahlung/02883/13184/
  • Legge federale sul Centro per la qualità nell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie
    Autorità: Consiglio federale   
    Quest’avamprogetto intende gettare le basi legali necessarie per la creazione di un Centro nazionale per la qualità, di cui gli obiettivi sono, tra altri, di incrementare la qualità delle prestazioni mediche e la sicurezza dei pazienti, di avviare programmi di garanzia della qualità a livello nazionale, e di verificare in modo coerente il beneficio delle prestazioni.
    Data limite: 05.09.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Christian Salchli tel: 058 465 31 53 fax: 058 462 90 20 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, divisione Prestazioni, 3003 Berna, tel: 058 462 22 28, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Revisione parziale della legge federale sulla meteorologia e la climatologia (LMet)
    Autorità: Consiglio federale   
    Con la revisione si vuole creare le condizioni quadro legali per il libero accesso ai dati meteorologici (principio degli Open Government Data).
    Data limite: 19.09.2014
      RS 429.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Bettina Durrer tel: 044 256 96 29 fax: 044 256 96 66 e-mail: internet: www.meteoswiss.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale die meteorologia e climatologia MeteoSvizzera, Strategia e pianificazione, Krähbühlstrasse 58, 8044 Zurigo, Andrea Rüegg, tel: 044 256 92 67, fax: 044 256 96 66, e-mail: , internet: www.meteoswiss.admin.ch
  • Legge federale sui prodotti del tabacco
    Autorità: Consiglio federale   
    Il progetto riprenderà in una nuova legge federale le attuali disposizioni della legge sulle derrate alimentari del 9 ottobre 1992 sui prodotti del tabacco e vi integrerà disposizioni per l’attuazione delle mozioni Humbel 11.3637, «Uniformare il limite d’età minimo a livello nazionale per l’acquisto di prodotti del tabacco», e Tillmanns 00.3435, «Divieto della pubblicità in favore del tabacco», ed eventualmente altri elementi.
    Data limite: 12.09.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Formulario di risposta
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Michael Anderegg tel: 058 464 84 96 fax: 058 424 90 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Monika Schär, tel: 058 462 95 43, fax: 058 424 90 34, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch/tabpg
  • Messaggio concernente la promozione della cultura negli anni 2016-2019 (messaggio sulla cultura)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Consiglio federale sottopone all’Assemblea federale un messaggio pluriennale sul finanziamento della promozione culturale della Confederazione, in cui formula l’impostazione strategica della politica culturale della Confederazione. Oggetto della presente procedura di consultazione è il progetto di messaggio sulla cultura 2016-2019.
    Data limite: 19.09.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Daniel Zimmermann tel: 031 322 51 69 fax: 058 462 92 73 e-mail: internet: www.bak.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della cultura, Stato maggiore direzione, Hallwylstrasse 15, 3003 Berna, Myriam Borcard, tel: 058 462 71 54, fax: 058 462 92 73, e-mail: , internet: www.bak.admin.ch
  • Modifica della legge federale sull’assicurazione contro gli infortuni (messaggio complementare)
    Autorità: Consiglio federale   
    Dal 1° gennaio 1984, data della sua entrata in vigore, la legge federale sull’assicurazione contro gli infortuni (LAINF) è rimasta sostanzialmente invariata, mentre la legislazione in altri rami delle assicurazioni sociali ha subito modifiche, per cui alcuni adattamenti s’impongono. Equivalente il mandato conferitogli dal Parlamento, questi si limitano all’essenziale, in cui in ogni caso saranno evitato dei sovraindennizzi. Di conseguenza, le rendite d’invalidità corrisposte a vita vengono ridotte al raggiungimento dell’età ordinaria di pensionamento a dipendenza dell’età della persona infortunata al momento dell’infortunio. La nuova definizione dell’inizio dell’assicurazione intende colmare le lacune esistenti nella copertura. Inoltre viene proposta una nuova definizione delle lesioni corporali, per evitare le difficoltà sinora riscontrate nella loro valutazione. Per di più vengono inserite nella LAINF le pertinenti disposizioni dell’assicurazione contro gli infortuni dei disoccupati e nel caso di eventi di grandi proporzioni viene introdotta una soglia per l’evento per le società di assicurazione private. Alla fine sono previsti degli adattamenti concernente l’organizzazione della Suva.
    Data limite: 02.07.2014
      RS 832.20
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto II | Avamprogetto I | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
      Parere: Verbale
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Cristoforo Motta tel: 031 322 90 87 fax: 031 323 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Jeannette Buri, Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), Hessstrasse 27E, 3003 Berna, Jeannette Buri, tel: 031 322 90 22, fax: 031 323 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Revisione parziale della legge federale sull’assicurazione malattie concernente la gestione del settore ambulatoriale
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge federale del 18 marzo 1994 sull’assicurazione malattie deve essere adattata in vista della scadenza della disposizione concernente la limitazione delle autorizzazioni a esercitare a carico dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Il Consiglio federale propone di dare ai Cantoni la possibilità di gestire il settore ambulatoriale in caso di eccesso di offerta (possibilità di limitare le autorizzazioni previa consultazione di una commissione composta da rappresentanti degli assicurati, dei fornitori di prestazioni e degli assicuratori) o di carenza di offerta (possibilità di prendere misure adeguate). I Cantoni dovranno inoltre disciplinare l’attività degli ospedali nel settore ambulatoriale. Il Consiglio federale disporrà della competenza sussidiaria di intervenire sulle tariffe qualora un Cantone non abbia adottato disposizioni e l’aumento dei costi si riveli superiore a quello a livello nazionale.
    Data limite: 10.10.2014
      RS 832.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sandrine Bossy tel: 058 462 87 65 fax: 058 462 90 20 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, divisione Prestazioni, 3003 Berna, Anna Sara Ernst, tel: 058 462 22 28, fax: 058 462 90 20, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Modifica della legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal) nell’ambito del diritto internazionale
    Autorità: Consiglio federale   
    La modifica crea le basi legali necessarie alla cooperazione transfrontaliera nelle regioni limitrofe senza limiti di tempo. In oltre, due disposizioni riguardono gli assicurati in Svizzera che risiedono in uno Stato UE/AELS. Un ulteriore modifica attua due mozioni accolte dal Parlamento.
    Data limite: 15.02.2015
      RS 832.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Jeker Siggemann Susanne tel: 031 / 322 90 58 fax: 031 / 323 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Unità di direzione assicurazione malattia e infortunio, Hessstrasse 27E , 3003 Berna, Erne Corinne, tel: 031 / 323 70 66, fax: 031 / 323 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza del DFI sugli elenchi degli stupefacenti (OEStup-DFI)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Gli elenchi delle sostanze sottoposte a controllo, contenuti negli allegati dell’ordinanza del DFI sugli elenchi degli stupefacenti, devono essere regolarmente verificati e adeguati. Cinque nuove sostanze devono essere aggiunte agli elenchi a, b, d e f a causa di nuovi sviluppi internazionali, in particolare per la loro messa sotto controllo in diversi paesi europei e la loro elencazione nella lista delle sostanze controllate secondo la Convenzione del 1988 delI’ONU, come pure a causa dei nuovi pericoli che si suppone essi rappresentano.
    Data limite: 28.05.2014
      RS 812.121.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto risultati

    Per informazioni: Frau Dr. Monika Joos tel: 031 324 91 87 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Swissmedic, Divisione Stupefacenti, Hallerstrasse 7, 3000 Berna 9, tel: 031 324 91 88, fax: 031 323 88 40, e-mail: , internet: www.swissmedic.ch
  • Revisione parziale dell’ordinanza sui diplomi, la formazione, il perfezionamento e l’esercizio della professione nelle professioni mediche universitarie (ordinanza sulle professioni mediche, OPMed)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La revisione parziale concerne essenziamente i seguenti punti: Innanzitutto è stato istituito un nuovo titolo federale di perfezionamento in chirurgia della mano. In secondo luogo è stata ridotta da 6 a 5 anni la durata delle formazioni in anestesiologia, ginecologia e ostetricia, patologia, radiologia e radio oncologia / radioterapia, in ragione dell’abolizione dell’anno a opzione difficilmente controllabile (perfezionamento non specifico). La durata della formazione in chiropratica specialistica, è stata portata da 2 a 2,5 anni, al fine di includervi un periodo di pratica (stage) di 4 mesi. L’articolo 12 concernente la designazione della professione è stato riformulato per migliorarne la comprensione. Sono stati aumentati (o aggiunti) determinati emolumenti amministrativi per permettere la copertura delle spese occasionate dalle relative procedure. Infine, la revisione comporta anche qualche modifica tecnica relativa a rinvii o rubriche di disposizioni dell’ordinanza per adeguare quest’ultima al diritto europeo (direttiva 2005/36/CE).
    Data limite: 11.08.2014
      RS 811.112.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (adattato) | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Nathalie Flouck tel: 031 325 56 73 fax: 031 323 00 09 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Divisione Professioni sanitarie, Schwarzenburgstrasse 165, 3097 Liebefeld
  • Ordinanza concernente la diffusione della formazione svizzera all’estero (Ordinanza sulle scuole svizzere all’estero)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 21 marzo 2014 le camere federali hanno adottato la Legge federale sulla diffusione della formazione svizzera all’estero (Legge sulle scuole svizzere all’estero, LSSE; revisione totale della Legge federale concernente il promovimento dell’istruzione dei giovani Svizzeri all’estero del 9 ottobre 1987). In vista dell’entrata in vigore della nuova legge, prevista per il 2015, un’ordinanza di applicazione è in preparazione e verrà messa in consultazione presso le cerchie interessate.
    Data limite: 25.08.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (solo francese) | Rapporto (tedesco; testo francese segue) | Lettera di accompagnamento (solo francese) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Fiona Wigger tel: +41 58 46 29298 fax: +41 58 46 27834 e-mail: internet: www.bak.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della cultura, Hallwylstrasse 15, 3003 Berna
  • Revisione parziale dell’Ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal) e dell’Ordinanza sulle prestazioni dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OPre)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Per stabilizzare la crescita dei costi dei preparati originali, semplificare i processi e aumentare la trasparenza, va adeguato il sistema di fissazione dei prezzi dei medicamenti dell’ elenco della specialità per l’inizio del 2015.
    Data limite: 25.07.2014
      RS 832.102 | RS:  RS 832.112.31
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Umut Wyttenbach tel: 058 462 90 29 fax: 058 462 90 20 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, divisione Prestazioni, 3003 Berna, Gertrud Fonatsch, tel: 058 462 90 35, fax: 058 462 90 20, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza sui prodotti chimici
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La revisione si è resa necessaria per permettere l’introduzione obbligatoria del sistema generale armonizzato (GHS) di classificazione ed etichettatura dei preparati. Le disposizioni precedenti sono abrogate. Per mantenere una struttura coerente nell’ordinanza ed evitare la presenza di spazi vuoti tra i restanti articoli è stato necessario procedere a una revisione totale. Questa revisione specifica i distintil «attori» che utilizzano i prodotti chimici, introducendo tre nuove definizioni: commerciante, utilizzatore professionale e utilizzatore privato. Questi termini fanno ormai parte della terminologia acquisita nelle tre lingue ufficiali e sono impiegati sistematicamente in tutta l’ordinanza.
    Data limite: 02.12.2014
    RS (pianificato):  RS 813.11
    Apertura
      Documenti: Progetto revisione totale OPChim | Rapporto esplicativo concernente la revisione totale dell'ordinanza sui prodotti chimici | Lettera Cantoni | Lettera associazioni | Elenco dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Dag Kappes tel: 058 46 29645 fax: 058 46 35486 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Dag Kappes, tel: 058 46 29645, fax: 058 46 35486, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Revisione parziale dell'ordinanza sui dispositivi medici ODmed
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La Svizzera è integrata nel sistema europeo di accesso al mercato e di sorveglianza dei dispositivi medici tramite l’Accordo del 21 giugno 1999 tra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione della conformità (MRA). La presente revisione volta a recepire il Regolamento di esecuzione (UE) n. 920/2013 nel diritto interno. L’obiettivo è migliorare la sicurezza dei prodotti, e dunque dei pazienti e utenti, rafforzando la sorveglianza degli organi incaricati della valutazione della conformità da parte dell’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic). Questa revisione permette di mantenere l’equivalenza della legislazione riconosciuta dal MRA.
    Data limite: 03.02.2015
      RS 812.213
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Rainer Völksen tel: 058 462 63 57 fax: 058 463 62 33 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Divisione biomedicina, 3003 Berna, Urs Schneeberger, tel: 058 463 15 16, fax: 058 463 62 33, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Strategia Svizzera «Resistenze agli Antibiotici» (StAR)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca   
    La strategia nazionale contro le resistenze agli antibiotici è stata elaborata su mandato del Capo del Dipartimento Federale dell’Interno, e, del Dipartimento Federale dell’Economia, della Formazione e della Ricerca. Obiettivo della strategia è di assicurare l’efficacia degli antibiotici a lungo termine per il mantenimento della salute dell’essere umano e degli animali.
    Data limite: 15.03.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
      Parere: Pareri | Pareri | Pareri
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Karin Wäfler tel: 058 463 87 46 fax: 058 463 87 95 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, Divisione Malattie trasmissibili, Schwarztorstrasse 96, 3003 Berna
  • Revisione parziale dell’ordinanza sui medicamenti per uso veterinario OMVet (Seconda tappa, Pacchetto di misure 1) e revisione parziale dell’ordinanza sulla pubblicità dei medicamenti (OPuM) in risposta alla mozione Eder 13.3393
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Ordinanza sui medicamenti veterinari: lo scopo del primo pacchetto di misure della seconda tappa della revisione parziale dell’OMVet è rendere più trasparente e professionale l’utilizzazione di medicamenti veterinari. In tal modo si vuole migliorare la prescrizione, la dispensazione e la somministrazione professionale dei medicamenti veterinari. Sono altresì adottate misure per minimizzare la resistenza agli antibiotici.
    Ordinanza sulla pubblicità dei medicamenti: Il Consiglio federale attua la richiesta della mozione Eder 13.3393 «Ammettere l’omologazione di Swissmedic come elemento di pubblicità». I titolari di un’omologazione devono poter pubblicizzare l’omologazione dei propri prodotti (per scritto o anche con immagini).
    Data limite: 23.03.2015
      RS 812.212.27 | RS:  RS 812.212.5
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto 1 | Rapporto 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Formulario
    RisultatoRapporto | Rapporto

    Per informazioni: Pia Schwaller tel: 058 465 30 05 fax: 058 463 62 33 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Divisione biomedicina, 3003 Berna, Pia Schwaller, tel: 058 465 30 05, fax: 058 463 62 33, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Tre nuove ordinanze dell’USAV nell’ambito della protezione degli animali
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Diverse disposizioni dell’ordinanza del 23 aprile 2008 sulla protezione degli animali (OPAn) attualmente in vigore sono precisate da tre nuove ordinanze: l’ordinanza sulla protezione degli animali nell’allevamento si basa sull’articolo 29 OPAn e precisa i principi relativi all’allevamento di animali ai sensi dell’articolo 25 OPAn. L’ordinanza sulla detenzione di cani e animali da compagnia si basa sull’articolo 209 OPAn e contiene disposizioni che precisano la detenzione, in particolare di cani. L’ordinanza sulla detenzione di animali selvatici si basa sull’articolo 209 OPAn e fissa i requisiti per la detenzione di animali selvatici di diverse specie.
    Data limite: 28.07.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Avamprogetto 3 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Rapporto 3 | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2
    RisultatoRapporto | Rapporto | Rapporto

    Per informazioni: Fabien Loup tel: 031 32 32480 fax: 031 323 85 94 e-mail: internet: www.blv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV, Divisione Protezione degli animali, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Berna, Margot Berchtold, tel: 031 32 38516, fax: 031 323 85 94, e-mail: , internet: www.blv.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza concernente l’importazione di animali da compagnia (OIAC)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L'ordinanza del 18 aprile 2007 concernente l’importazione di animali da compagnia (OIAC), che fa parte dell’allegato veterinario, è lievemente adeguata dal punto di vista materiale in base al rispettivo nuovo atto legislativo UE. Nel contempo, l’OIAC deve essere rielaborata integralmente nel quadro delle nuove strutturazioni degli atti per l’importazione, il transito e l’esportazione di animali e prodotti animali. Se possibile, in tale ambito tutti gli aspetti concernenti l’importazione, il transito e l’esportazione di animali da compagnia devono essere disciplinati in un’ordinanza autonoma e non insieme ai requisiti fissati per l’importazione, il transito e l’esportazione a titolo professionale di animali e prodotti animali.
    Data limite: 05.08.2014
      RS 916.443.14
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari | Formulario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Jürg Rüfenacht tel: 058 463 83 47 e-mail: internet: http://www.blv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Margot Berchtold, tel: 058 463 85 16, fax: 058 463 85 94 , e-mail: , internet: http://www.blv.admin.ch
  • Ordinanza sulla correzione dei premi
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza sulla correzione dei premi disciplina i dettagli relativi all’attuazione della modifica della legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal; articoli 106–106c) che è stata adottata il 21 marzo 2014 (FF 2014 2601).
    Data limite: 16.07.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari (francese)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Michel Angéloz tel: 058 464 07 44 fax: 058 463 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Vigilanza delle assicurazioni, 3003 Berna, Corinne Erne, tel: 058 463 70 66, fax: 058 463 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Modifica dell’ordonanza del 12 aprile 1995 sulla compensazione dei rischi nell’assicurazione malattie (OCoR)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Con la presente modifica dell’OCoR, il Consiglio federale attua la revisione della legge federale sull’assicurazione malattie adottata dal Parlamento il 21 marzo 2014 (LAMal, art. 16–17a; FF 2014 2597). Avvalendosi della propria competenza, stabilisce nell’ordinanza ulteriori indicatori che definiscono il rischio elevato di malattia. Oltre all’età e al sesso, nella formula di compensazione dei rischi devono essere presi in considerazione anche l’indicatore finora valido delle degenze in ospedale o in una casa di cura nel corso dell’anno precedente e il nuovo indicatore dei costi dei medicamenti dell’anno precedente. Questa formula rappresenta una soluzione transitoria e consente di individuare anche gli assicurati che generano costi maggiori e per i quali non si rileva alcuna degenza ospedaliera nel corso dell’anno precedente e sgrava di conseguenza gli assicuratori.
    Data limite: 04.08.2014
      RS 832.112.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Monika Schuler tel: 058 462 42 35 fax: 058 463 00 60 e-mail: internet: bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Vigilanza delle assicurazioni, 3003 Berna, Corinne Erne, tel: 058 463 70 66, fax: 058 463 00 60, e-mail: , internet: bag.admin.ch
  • Ordinanze della nuova legge sulle epidemie del 28 settembre 2012 (LEp)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 28 settembre 2012 il Parlamento ha approvato il disegno della nuova legge sulla lotta contro le malattie trasmissibili dell’essere umano (legge sulle epidemie, LEp). Contro questo progetto di legge è stato indetto un referendum. Il 22 settembre 2013 il popolo svizzero ha accettato la nuova legge sulle epidemie. La revisione delle ordinanze sulla legge sulle epidemie costituisce la tappa finale del processo. L’entrata in vigore della legge e delle ordinanze è fissata per il 1° gennaio 2016.
    Data limite: 10.10.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Homa Attar Cohen tel: 031 323 88 15 oder 058 463 87 06 fax: 058 463 87 95 e-mail: internet: www.bag.admin.ch/epg
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Unità di direzione sanità pubblica, 3003 Berna, Dienstleitstungszentrum MT, tel: 058 463 87 06, fax: 058 463 87 95, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch/epg
  • Ordinanze concernenti l’importazione, il transito e l’esportazione di animali e prodotti animali (OITE)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Per mantenere l’equivalenza con le disposizioni legali dell’UE, a cui la Svizzera si è impegnata nell’allegato veterinario dell’accordo bilaterale sul commercio di prodotti agricoli, le attuali ordinanze nell’ambito importazione, transito ed esportazione di animali e prodotti animali devono essere leggermente adeguate dal punto di vista materiale. Nel contempo, le ordinanze sono modificate nella struttura in funzione della provenienza delle partite (Stati membri dell’UE, Islanda e Norvegia oppure Stati terzi) per l’importazione e il transito e, per l’esportazione, in funzione della destinazione.
    Data limite: 31.12.2014
      RS 916.443.10 | RS:  RS 916.443.106 |   RS 916.443.12 |   RS 916.443.13
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Jürg Rüfenacht (etats tiers) / Peter Braam (etats UE et AELE) tel: 058 463 83 47 / 058 463 88 33 e-mail: internet: http://www.blv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Christa von Burg, tel: 058 463 85 61, fax: 058 465 40 89, e-mail: , internet: http://www.blv.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulle epizoozie concernente l’infestazione da Aethina tumida, piccolo scarabeo degli alveari
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Con la presente modifica dell’ordinanza del 27 giugno 1995 sulle epizoozie (OFE; RS 916.401) l’infestazione da Aethina tumida, piccolo scarabeo degli alveari, deve essere assegnata alle epizoozie da combattere e non più alle epizoozie da sorvegliare, in modo tale che in caso di sospetto e di epizoozia si possano adottare provvedimenti. La presenza del piccolo scarabeo degli alveari è stata individuata nell’Italia meridionale nell’estate del 2014 e dai risultati delle analisi emerge come il parassita si sia stabilito in Italia e ulteriormente diffuso. A causa dell’intenso movimento di api tra l’Italia meridionale e l’Italia settentrionale, prima o poi il piccolo coleottero raggiungerà anche la Svizzera, è solo una questione di tempo. Siccome le importazioni di colonie di api, provenienti in particolare anche dall’Italia, avvengono solitamente nei mesi privamerili e siccome a marzo inizia la stagione di volo delle api, già allora si dovrebbe avere la possibilità di adottare misure contro l’infestazione da Aethina tumida. Per tale motivo è necessaria una modifica tempestiva dell’OFE.
    Data limite: 16.01.2015
      RS 916.401
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Elena di Labio tel: 058 / 464 39 94 e-mail: internet: www.blv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Margot Berchtold, tel: 058 / 463 85 16, e-mail: , internet: www.blv.admin.ch

Dipartimento federale di giustizia e polizia

  • Modifica del Codice delle obbligazioni (Diritto delle ditte commerciali)
    Autorità: Consiglio federale   
    Adattamento del diritto delle ditte commerciali per le società in nome collettivo, le società in accomandita, le società in accomandita per azioni come anche per le imprese individuali con lo scopo seguente: Una volta che un’impresa ha scelto la propria ragione sociale, quest’ultima dovrebbe poter essere mantenuta se la forma giuridica è chiara e non vi è rischio di confusione. In tale ambito, il nucleo della ragione sociale dovrebbe poter essere scelto liberamente, come è già il caso per le società anonime, le SAGL e le cooperative.
    Data limite: 29.04.2014
      RS 220
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Samuel Krähenbühl tel: +41 31 322 41 14 fax: +41 31 322 44 83 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Ufficio federale del registro di commercio, Bundesrain 20, 3003 Berna, Urs Lehmann, tel: +41 31 322 41 96, fax: +41 31 322 44 83, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Accordo tra l’Unione europea e la Confederazione svizzera sulle modalità di partecipazione di quest’ultima all’ufficio europeo di sostegno per l’asilo (European Asyl Support Office, EASO)
    Autorità: Consiglio federale   
    Tra i principali compiti di EASO figura il sostegno agli Stati membri i cui sistemi di asilo e di accoglienza sono esposti a una particolare pressione. A questo proposito l’Ufficio coordina per esempio il distacco di gruppi di sostegno nello Stato interessato. L’Ufficio può altresì supportare l’organizzazione di servizi di traduzione, la comunicazione di informazioni sugli Stati d’origine o la gestione della procedura d’asilo. Infine, agevola lo scambio d’informazioni e il coordinamento delle informazioni sugli Stati d’origine. Il regolamento che istituisce l’Ufficio prevede la possibilità che i quattro Stati associati a Schengen/Dublino, ossia Svizzera, Norvegia, Liechtenstein e Islanda possano partecipare alle attività dell’EASO. L’Ufficio non ha poteri direttivi nei confronti delle autorità nazionali.
    Data limite: 03.07.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoEASO_Risultati della consultazione

    Per informazioni: Giuseppina Iampietro tel: 031 323 43 49 fax: 031 325 92 38 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della migrazione, AD INT, Sezione Europa, Quellenweg 6, 3003 Berna-Wabern, Giuseppina Iampietro, tel: 031 323 43 49, fax: 031 325 92 38, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Legge federale sui giochi in denaro (LGD)
    Autorità: Consiglio federale   
    Attualmente, i giochi in denaro sono disciplinati dalla legge federale del 18 dicembre 1998 sul gioco d’azzardo e sulle case da gioco e dalla legge federale dell’8 giugno 1923 concernente le lotterie e le scommesse professionalmente organizzate. L’avamprogetto mette in atto il nuovo articolo 106 Cost., approvato dal Popolo e dai Cantoni l’11 marzo 2012, e riunisce le suddette leggi federali in un solo atto normativo. L’obiettivo è di creare un disciplinamento dei giochi in denaro efficace e al passo con i tempi.
    Data limite: 20.08.2014
      RS 935.52
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Michel Besson tel: 031 323 07 12 fax: 031 322 20 45 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della giustizia, Bundesrain 20, 3003 Berna, Cornelia Perler, tel: 031 322 47 44, fax: 031 322 84 01, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Ordinanze di esecuzione concernenti la nuova legislazione «Siwssness»
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca   
    L’attuazione della legislazione «Swissness» prevede la revisione, rispettivamente l’elaborazione di quattro ordinanze. Lo scopo della nuova regolamentazione è preservare il valore aggiunto della designazione «Svizzera» e della croce Svizzera a lungo termine, precisando i criteri relativi al loro utilizzo. Si tratta delle quattro ordinanze seguenti: 1. Revisione dell’ordinanza sulla protezione dei marchi: sono in particolare precisati i criteri per determinare la provenienza dei prodotti industriali ed è definita la procedura di cancellazione per mancato uso del marchio; 2. Ordinanza sull’utilizzo dell’indicazione di provenienza «Svizzera» per le derrate alimentari; 3. Ordinanza sul registro delle denominazioni d’origine e delle indicazioni geografiche per prodotti non agricoli; 4. Ordinanza sulla protezione dello stemma della Svizzera e di altri segni pubblici.
    Data limite: 17.10.2014
    RS (pianificato):  RS 232.111
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto DOP IGP | Avamprogetto OPSP | Avamprogetto OPM | Avamprogetto IPSDA | Rapporto DOP IGP | Rapporto OPSP | Rapporto IPSDA | Rapporto spiegazioni introduttive | Rapporto OPM | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento Cantoni | Lista dei destinatari | Formulario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Anja Herren (allgemeine/en général/domande generali); Patrik Aebi (Lebensmittel/denrées alimentaires/derrate alimentari) tel: 031/377 72; 058/462 25 92 fax: 031/377 77 78; 031/322 26 34 e-mail: internet: www.ipi.ch ; www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Istituto federale della proprietà intellettuale, Divisione Diritto & Affari internazionali, Stauffacherstrasse 65/59g, 3003 Berna, tel: 031/377 77 77, fax: 031/377 77 78, e-mail: , internet: www.ipi.ch
  • Modifica della legge federale sugli stranieri (LStr) e dell’ordinanza sull’introduzione della libera circolazione delle persone (OLCP)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il 15 gennaio 2014, il Consiglio federale ha adottato diverse misure di lotta agli abusi in materia di libera circolazione delle persone e d’immigrazione. Ha pertanto incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) e il Dipartimento federale dell’interno (DFI) di porre in consultazione un pertinente avamprogetto di legge. Le proposte modifiche della LStr vertono sull’esclusione dall’aiuto sociale dei cittadini UE/AELS che soggiornano in Svizzera ai fini della ricerca di un impiego, da un lato, e sullo scambio di dati tra autorità preposte alla migrazione e autorità competenti in materia di concessione di prestazione complementari, dall’altro. Vertono altresì sul rifiuto di rilasciare una regolamentazione dell’estinzione del diritto di soggiorno dei titolari di un permesso di soggiorno di breve durata UE/AELS o di un permesso di dimora UE/AELS con attività lucrativa e sull’accesso di queste persone alle prestazioni dell’aiuto sociale. Infine, l’articolo 18 OLCP, che disciplina il soggiorno dei cittadini UE/AELS in cerca di un impiego, subisce una modifica volta a precisare che per ottenere un permesso di soggiorno di breve durata, queste persone devono disporre dei mezzi finanziari necessari al loro sostentamento.
    Data limite: 22.10.2014
      RS 142.20 | RS:  RS 142.203
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Roxane Bourquin tel: 058/ 465 96 47 fax: 031/ 325 97 56 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della migrazione, Stato maggiore affari giuridici, 3003 Berna-Wabern, Roxane Bourquin, tel: 058/ 465 96 47, fax: 031/ 325 97 56, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Protocollo n. 15 recante emendamento alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Protocollo n. 15 prevede cinque modifiche alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (CEDU) tese a garantire e migliorare il funzionamento della Corte europea dei diritti dell’uomo (Corte EDU): (1) il principio di sussidiarietà è menzionato espressamente alla fine del preambolo; (2) i candidati alla funzione di giudice della Corte devono avere meno di 65 anni; in compenso è soppresso il limite d’età di 70 anni per l’esercizio della funzione; (3) il diritto di opposizione che le parti possono esercitare quando una camera propone un trasferimento di competenza alla sezione allargata è soppresso; (4) il termine per adire la Corte è ridotto a quattro mesi; (5) infine, la Corte può dichiarare irricevibile un ricorso in assenza di pregiudizio significativo anche se la causa non è stata esaminata da un tribunale nazionale.
    Data limite: 13.11.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Adrian Scheidegger tel: 031 322 47 90 fax: 031 322 84 01 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Settore Protezione dei diritti umani, Bundesrain 20, 3003 Berne, Cornelia Mani, tel: 031 322 48 51, fax: 031 322 84 01, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Modifica del Codice delle obbligazioni (Diritto della società anonima)
    Autorità: Consiglio federale   
    1. Applicazione dell’art. 95 cpv. 3 Cost. (iniziativa popolare «contro le retribuzioni abusive») e trasposizione delle disposizioni dell’ordinanza contro le retribuzioni abusive nelle società anonime quotate in borsa nelle leggi federali. Altri argomenti correlati: precisare gli obblighi di diligenza del consiglio d’amministrazione e della direzione per quanto riguarda la politica di retribuzione, stabilire linee direttrici per le indennità d’assunzione o quelle connesse al divieto di concorrenza e ridurre gli ostacoli all’azione per la ripetizione dell’indebito;
    2. Ripresa della revisione del diritto della società anonima del 2007 - respinta dal Parlamento: liberalizzazione delle disposizioni sulla costituzione e il capitale, miglioramento del governo d’impresa (anche per le società non quotate), uso dei mezzi elettronici nell’assemblea generale;
    3. Miglior coordinamento tra il diritto della società anonima e il nuovo diritto contabile, segnatamente per quanto riguarda le azioni proprie e l’uso di valute estere nella contabilità e la presentazione dei conti;
    4. Altri argomenti che saranno trattati a causa di interventi parlamentari, e dibattiti politici o pubblici: linee direttrici per le retribuzioni molto alte, la rappresentanza equilibrata di donne e uomini (quota di genere) nel consiglio d’amministrazione delle società quotate in borsa, soluzione proposta per il problema del volume elevato delle azioni non registrate e misure di procedura civile per l’applicazioni di procedimenti giudiziari in base al diritto della società anonima.
    Data limite: 15.03.2015
    RS (pianificato):  RS 220
      RS 311.0 | RS:  RS 831.40
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Karin Poggio / Florian Zihler tel: 031 322 41 12 / 031 323 09 82 fax: 031 322 44 83 e-mail: internet: https://www.bj.admin.ch/bj/de/home.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Ufficio federale del registro di commercio, Bundesrain 20, 3003 Berna, Urs Lehmann, tel: 031 322 41 96, fax: 031 322 44 83, e-mail: , internet: https://www.bj.admin.ch/bj/de/home.html
  • Modifica dell’ordinanza concernente la legge sul credito al consumo (adeguamento del tasso d’interesse massimo)
    Autorità: Consiglio federale   
    La revisione si propone di adeguare al tasso di mercato il tasso d’interesse massimo fissato dal Consiglio federale nell’articolo 1 OLCC per i crediti che rientrano nel campo d’applicazione della legge federale sul credito al consumo.
    Data limite: 30.03.2015
    RS (pianificato):  RS 221.214.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: David Rüetschi tel: +41 (0)58 462 44 18 fax: +41 (0)58 462 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di Giustizia, Unità Diritto civile e procedura civile, Bundesrain 20, 3003 Berna, Emanuella Gramegna, tel: +41 (0)58 462 41 54, fax: +41 (0)58 462 42 25, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza della Commissione federale delle case da gioco del 12 giugno 2007 sugli obblighi di diligenza delle case da gioco relativi alla lotta contro il riciclaggio di denaro (Ordinanza della CFCG sulla lotta contro il riciclaggio di denaro, ORD-CFCG)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il progetto contiene modifiche dovute sia alle attuali e ultime modifiche della legge sul riciclaggio di denaro (particolarmente dovute dalla Legge federale pianificata concernente l’attuazione delle Raccomandazioni del Gruppo d’azione finanziaria rivedute nel 2012), sia direttamente alle Raccomandazioni del Gruppo d’azione finanziaria (GAFI) concernente il settore delle case da gioco. Inoltre, il progetto contiene l'abrogazione di ripetizioni del diritto superiore.
    Data limite: 17.12.2014
      RS 955.021
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Annabelle Amsler tel: 058 463 41 82 fax: 058 463 12 06 e-mail: internet: www.esbk.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Commissione federale delle case da gioco, Eigerplatz 1, 3003 Berna, Annabelle Amsler, tel: 058 463 41 82, fax: 058 463 12 06, e-mail: , internet: www.esbk.admin.ch

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport

  • Legge federale sulla sicurezza delle informazioni (LSI)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’avamprogetto di legge ha lo scopo di creare basi legali formali unitarie per la gestione e l’organizzazione della sicurezza delle informazioni in seno alla Confederazione. L’avamprogetto comprende, tra l’altro, la classificazione di informazioni, la protezione dei mezzi TIC, i controlli di sicurezza relativi alle persone e la procedura di sicurezza unificata relativa alle aziende. In considerazione delle esigenze della società dell’informazione prevede inoltre a livello federale un’organizzazione inter-autorità della sicurezza delle informazioni.
    Data limite: 04.07.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Gerhard M. Saladin, Dr. iur. tel: 031 324 51 46 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria generale del DDPS, Affari giuridici DDPS, Maulbeerstrasse 9, 3003 Berna , Lisa Schaffner, tel: 031 324 50 55, e-mail: , internet: www.vbs.admin.ch/internet/vbs/de/home/departement/organisation/gensec/recht.html
  • Revisione totale della legge federale per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato (OPBC)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La legge federale per la protezione dei beni culturali (LPBC) è sottoposta a revisione totale. In conseguenza alle modifiche apportate alla LPBC, deve essere adattata anche la relativa ordinanza sulla protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato (OPBC; RS 520.31). Pertanto viene sottoposta anch’essa a revisione totale.
    Data limite: 16.05.2014
      RS 520.31
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Aebersold Tania tel: 031 322 50 90 fax: 031 324 87 89 e-mail: internet: www.bevoelkerungsschutz.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della protezione della popolazione, Diritto, Monbijoustrasse 51 A, 3003 Berna, Aebersold Tania, tel: 031 322 50 90, fax: 031 324 87 89, e-mail: , internet: www.bevoelkerungsschutz.ch

Dipartimento federale delle finanze

  • Rapporto sull’efficacia 2012–2015 della perequazione finanziaria tra Confederazione e Cantoni
    Autorità: Consiglio federale   
    La Nuova impostazione della perequazione finanziaria e della ripartizione dei compiti tra Confederazione e Cantoni (NPC) ha determinato un rafforzamento dell’autonomia finanziaria dei Cantoni. Nel periodo 2012–2015 l’obiettivo di garantire ai Cantoni finanziariamente deboli una dotazione minima di risorse finanziarie è stato ampiamente raggiunto. Questa è la conclusione cui giunge il secondo rapporto sull’efficacia della perequazione finanziaria tra Confederazione e Cantoni. Unitamente al rapporto sull’efficacia, il Consiglio federale pone in consultazione proposte per la futura dotazione dei fondi di perequazione.
    Data limite: 30.06.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoAllegato al rapporto di consultazione | Rapporto consultazione

    Per informazioni: Svetlana Taboga tel: 058 462 63 51 e-mail: internet: www.efv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle finanze, Sezione perequazione finanziaria, Bundesgasse 3, 3003 Berna, Svetlana Taboga, tel: 058 462 63 51, e-mail: , internet: www.efv.admin.ch
  • Revisione parziale della legge sull’IVA (Attuazione della mozione CET-N 13.3362)
    Autorità: Consiglio federale   
    Sostanzialmente, sono previste modifiche nell’assoggettamento, in particolare delle imprese estere e delle organizzazioni di utilità pubblica, nell’imposizione di collettività pubbliche, nella deduzione dell’imposta precedente fittizia e nel termine di prescrizione assoluto. Il progetto prevede inoltre un’armonizzazione dell’esclusione dall’imposta nel settore delle assicurazioni sociali, la soppressione delle esclusioni dall’imposta per le prestazioni volte a promuovere l’immagine e per i parcheggi destinati all’uso comune, nonché una nuova esclusione dall’imposta per i contributi di benefattori a organizzazioni di utilità pubblica.
    Data limite: 26.09.2014
      RS 641.20
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Claude Grosjean tel: 058 465 84 20 fax: 058 465 71 38 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Rosemarie Binkert, tel: 058 465 72 49, fax: 058 465 71 38, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Legge federale sui servizi finanziari (Legge sui servizi finanziari, LSF) e Legge federale sugli istituti finanziari (Legge sugli istituti finanziari, LIFin)
    Autorità: Consiglio federale   
    1. Con il presente avamprogetto viene disciplinata, per tutti i servizi finanziari, la relazione fra gli intermediari finanziari e i loro clienti e vengono uniformate le disposizioni applicabili ai prospetti per valori mobiliari. In questo modo la protezione dei clienti, la concorrenza tra gli intermediari finanziari e la competitività della piazza finanziaria svizzera vengono rafforzate in modo durevole.
    2. La legge sugli istituti finanziari disciplina in modo uniforme la sorveglianza di tutti i fornitori di servizi finanziari che, in un modo o nell’altro, gestiscono patrimoni per clienti.
    Data limite: 17.10.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto (tedesco) | Rapporto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marcel Wendelspiess tel: 058 462 16 15 fax: 058 463 26 47 e-mail: internet: www.efd.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Generalsekretariat Rechtsdienst, tel: 058 462 63 07, fax: 058 463 24 02, e-mail: , internet: www.efd.admin.ch
  • Modifica della legge sull’imposizione degli oli minerali
    Autorità: Consiglio federale   
    Il progetto comprende due oggetti: da un lato, l’esenzione parziale dall’imposta sugli oli minerali per i carburanti impiegati dai veicoli adibiti alla preparazione di piste (adempimento della mozione Baumann; 12.4203) e, dall’altro, la delega delle competenze all’autorità fiscale per determinate esenzioni dall’imposta.
    Data limite: 26.11.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Peter Sägesser tel: 058 462 67 64 fax: 058 462 70 10 e-mail: internet: www.ezv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Direzione generale delle dogane, Sezione Restituzioni e controlli aziendali, Monbijoustrasse 91, 3003 Berna, Peter Sägesser, tel: 058 462 67 64, fax: 058 462 70 10, e-mail: , internet: www.ezv.admin.ch
  • Legge federale concernente misure fiscali volte a rafforzare la competitività della piazza imprenditoriale svizzera (Legge sulla riforma III dell’imposizione delle imprese)
    Autorità: Consiglio federale   
    Le misure di politica fiscale proposte dall’avamprogetto comprendono l’abolizione dello statuto fiscale cantonale, l’introduzione del modello «licence box» a livello cantonale, l’introduzione di un’imposta sull’utile con deduzione degli interessi da applicare al capitale proprio superiore alla media, adeguamenti nell’ambito dell’imposta cantonale sul capitale, una regolamentazione unitaria per lo scioglimento delle riserve occulte, l’abolizione della tassa d’emissione sul capitale proprio, adeguamenti riguardanti la compensazione delle perdite e la deduzione per partecipazioni, l’introduzione di un’imposta sugli utili in capitale applicabile ai titoli nonché adeguamenti nella procedura di imposizione parziale.
    Data limite: 31.01.2015
      RS 613.2 | RS:  RS 641.10 |   RS 642.11 |   RS 642.14 |   RS 642.21
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Rapporto | Rapporto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 3 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto lungo | Rapporto breve

    Per informazioni: Fabian Baumer tel: 058 465 31 67 fax: 058 462 73 49 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Tamara Pfammatter, tel: 058 464 28 03, fax: 058 462 73 49, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Ordinanza sul computo globale dell’imposta (attuazione mozione Pelli - 13.3184)
    Autorità: Consiglio federale   
    La modficazione della ordinanza sul computo globale dell’imposta intende eliminare la doppia imposizione che stabilimenti d’impresa svizzeri di imprese estere devono sopportare in determinati casi sui redditi provenienti da beni mobili. Questo obiettivo è raggiunto nella misura in cui la Svizzera concede il computo globale dell’imposta a questi stabilimenti d’impresa.
    Data limite: 23.12.2014
      RS 672.201
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Simone Bischoff tel: 058 462 73 69 fax: 058 462 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Simone Bischoff, tel: 058 462 73 69, fax: 058 462 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Legge federale concernente l’applicazione unilaterale dello standard OCSE sullo scambio di informazioni (LASSI)
    Autorità: Consiglio federale   
    In adempimento alla decisione del Consiglio federale del 19 febbraio 2014 la LASSI concretizza l’applicazione unilaterale dello standard OCSE in materia di scambio di informazioni su richiesta a tutte le convenzioni per evitare le doppie imposizioni (CDI) che non soddisfanno ancora questo standard internazionale.
    Data limite: 05.02.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
      Parere: Pareri Cerchie interessate | Pareri Partiti e Organizzazioni | Pareri Cantoni
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Catherine Chammartin tel: 058 462 61 30 fax: 058 463 08 33 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Matthieu Boillat, tel: 058 462 26 38, fax: 058 463 08 33, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Legge federale sul principio del debitore e dell’agente pagatore nell’imposta preventiva
    Autorità: Consiglio federale   
    L’imposta preventiva attualmente in vigore si basa sul principio del debitore e comprende esclusivamente redditi da fonti interne. Il debitore svizzero è assoggettato a imposta. La funzione di garanzia dell’imposta preventiva in favore delle imposte dirette sul territorio nazionale è tuttavia soddisfatta solo parzialmente in quanto anche i redditi da fonti estere sono assoggettati all’imposta sul reddito e sulla sostanza ma sono esonerati dall’imposta preventiva. Allo stesso tempo l’attuale concezione comporta inconvenienti economici. Grazie a un cambiamento di sistema questi inconvenienti in ambito di imposta preventiva possono essere contrastati efficacemente. L’imposta preventiva dovrebbe venir prelevata dall’agente pagatore svizzero (di regola una banca) che accredita i redditi in questione ai loro clienti.
    Data limite: 31.03.2015
      RS 642.11 | RS:  RS 642.14 |   RS 642.21
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Daniela Künzi tel: 058 462 12 42 fax: 058 463 51 26 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle contribuzioni, Stato maggiore Legislazione DPB, Eigerstrasse 65, 3003 Berna, Daniela Künzi, tel: 058 462 12 42, fax: 058 463 51 26, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Ordinanza sulla liquidità delle banche (Ordinanza sulla liquidità, OLiq)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le norme in materia di liquidità (Liquidity Coverage Ratio, LCR) elaborate in gennaio dell’anno in corso dal Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria (Basilea III) devono essere riprese nel diritto svizzero.
    Data limite: 28.03.2014
      RS 952.06
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)

    Per informazioni: Bruno Dorner tel: 031 322 61 90 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle finanze, Segreteria generale, Servizio giuridico, 3003 Berna , e-mail: , internet: www.efd.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza concernente gli espatriati (Oespa)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    A seguito di vari interventi parlamentari un gruppo di lavoro ha esaminato la vigente ordinanza concernente gli espatriati e al riguardo vengono ora proposte diverse modifiche.
    Data limite: 10.07.2014
      RS 642.118.3
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Simone Bischoff tel: 031 322 73 69 fax: 031 322 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle contribuzioni, Eigerstrasse 65, 3003 Berna, Melanie Zülli, tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza sugli audit dei mercati finanziari (OA-FINMA)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Adeguamento al progetto di legge sulla concentrazione della sorveglianza sulle imprese di revisione e sulle società di audit, approvato nella sessione estiva 2014.
    Data limite: 08.09.2014
      RS 956.161
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Oliver Zibung tel: 058 462 68 20 fax: 058 463 26 47 e-mail: internet: www.efd.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, GS-EFD, Rechtsdienst, tel: 058 462 60 67, fax: 058 463 26 47, e-mail: , internet: www.efd.admin.ch
  • Revisione parziale dell’ordinanza del 9 novembre 2005 sulla sorveglianza delle imprese di assicurazione private (Ordinanza sulla sorveglianza, OS)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Con la modifica dell’ordinanza si procederà ad adeguamenti concernenti fra l’altro la solvibilità, la gestione del rischio e la pubblicazione.
    Data limite: 12.12.2014
      RS 961.011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento

    Per informazioni: Bruno Dorner tel: 031 322 61 90 e-mail: internet: www.efd.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, e-mail:
  • Revisione dell’ordinanza del DFF concernente l’esame delle domande di condono dell’imposta federale diretta (ordinanza sul condono dell’imposta)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    In vista dell’entrata in vigore delle nuove disposizioni di legge del 20 giugno 2014 concernenti il condono fiscale (FF 2014 4497), l’ordinanza del DFF del 19 dicembre 1994 sul condono dell’imposta deve essere riveduta in base alla norma di delega delle competenze prevista dall’articolo 167f LIFD. L‘ordinanza riveduta deve entrare in vigore contestualmente alla legge sul condono dell’imposta il 1° gennaio 2016.
    Data limite: 12.03.2015
      RS 642.121
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Andreas Binkert tel: 058 462 66 86 fax: 058 463 51 26 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle contribuzioni, Eigerstrasse 65, 3003 Berna, Melanie Zülli, tel: 058 462 73 10, fax: 058 462 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza FINMA sugli investimenti collettivi (OICol-FINMA)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 1° marzo 2013 sono entrate in vigore le revisioni parziali della Legge sugli investimenti collettivi (LICol) e dell’Ordinanza sugli investimenti collettivi (OICol). Le revisioni comportano inoltre una modifica delle basi legali dell’OICol-FINMA, motivo per cui si rende necessaria una revisione completa di quest’ultima. L’obiettivo è rafforzare la protezione degli investitori alla luce dei nuovi standard nazionali e internazionali e sostenere il mantenimento dell’accesso al mercato dell’UE. A tale scopo vengono precisati, fra l’altro, i requisiti concernenti la misurazione dei rischi per gli strumenti finanziari derivati, la gestione delle garanzie, le strutture master-feeder e la gestione dei rischi per direzioni del fondo, SICAV e gestori patrimoniali di investimenti collettivi di capitale. Vengono inoltre disciplinati i dettagli inerenti al calcolo della soglia de minimis per i gestori patrimoniali di investimenti collettivi e alle relative assicurazioni di responsabilità civile professionale. Le disposizioni concernenti l’allestimento dei conti vengono adeguate al nuovo diritto contabile in conformità al CO.
    Data limite: 19.05.2014
      RS 951.312
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Modifiche (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Tobias Weingart tel: +41 (0) 31 327 94 17 e-mail: internet: www.finma.ch/d/regulierung/anhoerungen/Seiten/laufende.aspx
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Tobias Weingart, tel: +41 (0) 31 327 94 17, e-mail: , internet: www.finma.ch/d/regulierung/anhoerungen/Seiten/laufende.aspx
  • Collaborazione nell’ambito del Governo elettronico in Svizzera a partire dal 2016
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Una convenzione quadro di diritto pubblico definisce la collaborazione fra i diversi livelli dello Stato federale nell’ambito dell’attuazione della strategia di Governo elettronico in Svizzera del 2007. Poiché questa base legale è in vigore fino alla fine del 2015, nel novembre 2013 il Comitato direttivo del Governo elettronico in Svizzera ha incaricato la segreteria di elaborare, coinvolgendo i diversi attori, le basi giuridiche e istituzionali necessarie, a partire dal 2016, per la collaborazione in materia di Governo elettronico.
    Sulla base di un’evaluazione dei risultati finora ottenuti e dei risultati ottenuti nel quadro di diversi workshop con esperti si è proceduto allo sviluppo strategico del programma di Governo elettronico in Svizzera. In questo contesto sono state definite le diverse varianti dell’organizzazione del Governo elettronico, che a metà anno verranno sottoposte alle differenti unità della Confederazione, ai Cantoni, ai Comuni e ai gruppi d’interesse nel quadro di un’indagine conoscitiva. Il processo politico per creare le future basi giuridiche della collaborazione in materia di Governo elettronico in Svizzera sarà avviato all’inizio del 2015.
    Data limite: 29.08.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario (francese)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Anna Faoro tel: +41 58 465 12 28 e-mail: internet: www.egovernment.ch/egov2016
    La documentazione può essere ottenuta presso: Organo direzione informatica della Confederazione ODIC, E-Government Svizzera, Schwarztorstrasse 59, 3003 Berna, Informatiksteuerungsorgan des Bundes, Geschäftsstelle E-Government Schweiz, tel: 058 464 79 21, fax: 058 462 45 66, e-mail: , internet: www.egovernment.ch/egov2016

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni

  • Modifica della legge federale sul lavoro nelle imprese di trasporti pubblici (Legge sulla durata del lavoro, LDL)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge dell’8 ottobre 1971 sul lavoro nelle imprese di trasporti pubblici (legge sulla durata del lavoro, LDL; RS 822.21) si applica al personale delle FFS e di tutte le imprese di trasporto pubblico titolari di una concessione. La revisione in oggetto mira ad adeguare la LDL all’evoluzione del contesto socioe-conomico e alle attuali esigenze degli attori che operano nel settore dei trasporti pubblici. In generale, la revisione della LDL e la modifica successiva delle pertinenti ordinanze creeranno un quadro normativo aggiornato e armonizzato in materia di durata del lavoro.
    Data limite: 01.05.2014
      RS 822.21
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Adriana Dei Monteduri De Nigris tel: 031 322 27 38 fax: 031 322 58 11 e-mail: internet: bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dei trasporti, Sezione Diritto, 3003 Berna, Adriana Dei Monteduri De Nigris, tel: 031 322 27 38, fax: 031 322 58 11, e-mail: , internet: bav.admin.ch
  • Progetto per la creazione del fondo per le strade nazionali e il traffico d’agglomerato (FOSTRA), il risanamento finanziario e il Programma di sviluppo strategico delle strade nazionali (PROSTRA SN)
    Autorità: Consiglio federale   
    Per il finanziamento delle strade nazionali e dei contributi alle misure volte a migliorare le infrastrutture di traffico nelle città e negli agglomerati sarà istituito a livello costituzionale un fondo a tempo indeterminato, nel quale confluiranno le nuove entrate e quelle attuali. Per coprire il disavanzo che si va profilando nel Finanziamento speciale per il traffico stradale (FSTS) sono previsti provvedimenti sul piano delle entrate e delle uscite. Le Camere federali potranno deliberare periodicamente su opere di potenziamento della rete nel quadro di un programma di sviluppo strategico relativo alle strade nazionali.
    Data limite: 20.06.2014
      RS 101
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Rahel Galliker / Manfred Zbinden tel: 031 325 83 76 / 031 323 43 91 fax: 031 323 23 03 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Rahel Galliker / Manfred Zbinden, tel: 031 325 83 76 / 031 323 43 91, fax: 031 323 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Decreto federale sulla seconda tappa d’apertura del mercato dell’energia elettrica
    Autorità: Consiglio federale   
    Il decreto federale mette in vigore le disposizioni della legge sull’approvvigionamento elettrico (LAEl) contenenti i principi dell’apertura totale del mercato dell’energia elettrica (cfr. art. 34 cpv. 3). In un mercato dell’energia elettrica completamente aperto, l’accesso alla rete è garantito a tutti i partecipanti in modo tale che ogni cliente possa scegliere liberamente il proprio fornitore di energia elettrica. Per i consumatori finali con un consumo annuo inferiore a 100 MWh di energia elettrica per centro di consumo permane la possibilità di approvvigionarsi presso le imprese di cui sono attualmente clienti a tariffe sottoposte a regolazione.
    Data limite: 22.01.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto esplicativo | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento Cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Renato Marioni tel: 058 464 0981 fax: 058 463 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'energia UFE, 3003 Berna, Carla Trachsel, tel: 058 462 6659, fax: 058 463 56 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Strategia Reti elettriche
    Autorità: Consiglio federale   
    Il presente avamprogetto verte sulle modifiche della legge federale del 24 giugno 1902 concernente gli impianti elettrici a corrente forte e a corrente debole (legge sugli impianti elettrici, LIE; RS 734.0) e della legge del 23 marzo 2007 sull’approvvigionamento elettrico (LAEl; RS 734.7) necessarie per l’attuazione della Strategia Reti elettriche. La Strategia Reti elettriche fa parte della Strategia energetica 2050. La Strategia Reti elettriche è comunque necessaria anche a prescindere dalla Strategia energetica 2050 per svariate ragioni, tra cui: la presenza di congestioni sulla rete, l’ampliamento della rete di trasporto che procede a rilento, la scarsa chiarezza delle disposizioni inerenti all’ampliamento della rete nonché la necessità di migliorare il processo riguardante la scelta tra cavi interrati o linee aeree. Con l’attuazione della Strategia Reti elettriche si intendono crea le condizioni per il necessario ampliamento e la trasformazione della rete, con l’obiettivo di approntare una rete commisurata al fabbisogno, in tempi adeguati. L’avamprogetto è stato elaborato sulla base del piano dettagliato approvato dal Consiglio federale nel giugno 2013.
    Data limite: 16.03.2015
    RS (pianificato):  RS 734.0 |   RS 734.7
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Martin Michel tel: 058 462 57 52 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’energia UFE, Mühlestrasse 4, 3063 Ittigen, Linda Thomann, tel: 058 463 85 55, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Seconda fase delle revisione della legge sulla pianificazione del territorio (LPT)
    Autorità: Consiglio federale   
    Nella seconda fase delle revisione della legge sulla pianificazione del territorio si tratta di migliorare la protezione delle superfici coltive, di armonizzare quanto prima le infrastrutture energetiche e di traffico con lo sviluppo del territorio e di promuovere la pianificazione territoriale transfrontaliera.
    Data limite: 15.05.2015
    RS (pianificato):  RS 700
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto 1 | Rapporto 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Questionario | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Kappeler, Thomas tel: 058 462 59 48 e-mail: internet: www.are.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE, 3003 Berna, Mayer, Eva, tel: 058 462 40 74, e-mail: , internet: www.are.admin.ch
  • Revisione parziale della legge federale sulla navigazione interna (LNI)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge federale del 3 ottobre 1975 sulla navigazione interna (LNI) è adeguata in modo da creare una base giuridica per l’esame in funzione dei rischi dei battelli passeggeri nuovi o trasformati da effettuare nell’ambito della procedura di ammissione, per l’analisi alcolemica dell’alito con valore probatorio e per l’ordinanza sulla navigazione militare. Inoltre, viene eliminata l’incongruenza tra la LNI e la legge federale sul trasporto di viaggiatori (LTV) per quanto riguarda la fattispecie penale del trasporto illecito di persone e si apportano lievi modifiche redazionali.
    Data limite: 30.04.2015
      RS 747.201
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Bühler Max tel: 058 463 55 69 fax: 058 462 78 26 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dei trasporti, Divisione sicurezza, 3003 Berna, Bühler Max, tel: 058 463 55 69, fax: 058 462 78 26, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza sul CO2
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La legge rivista sul CO2 e l’ordinanza sulla riduzione delle emissioni di CO2 (ordinanza sul CO2) sono in vigore dal 1° gennaio 2013. Il progetto di modifica dell’ordinanza sul CO2 precisa l’attuazione di diversi strumenti della politica climatica, chiarisce alcuni punti e tiene conto delle nuove conoscenze derivanti dall’esperienza pratica.
    Data limite: 28.03.2014
      RS 641.711
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Isabel Junker tel: 031 325 18 57 e-mail: internet: umwelt-schweiz.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'ambiente, Sezione clima, 3003 Berna, Isabel Junker, tel: 031 325 18 57, e-mail: , internet: umwelt-schweiz.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza riguardante l’inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali di importanza nazionale (OIFP)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 3 settembre 2003 la Commissione della gestione del Consiglio nazionale (CdG-N) ha formulato delle raccomandazioni al Consiglio federale per migliorare l’efficacia, giudicata insufficiente, dell’IFP vigente. Con decisione del 15 dicembre 2003 il Consiglio federale ha adottato in ampia misura le raccomandazioni e ha incaricato il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) di attuarle. Le descrizioni rielaborate e dettagliate degli oggetti dell’inventario IFP costituiscono parte integrante del presente avamprogetto di revisione totale dell’ordinanza riguardante l’IFP (OIFP). Esse contengono in particolare le ragioni dell’importanza nazionale e gli obiettivi di protezione specifici a ogni oggetto.
    Data limite: 16.05.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Frau Maria Senn tel: 031 322 80 58 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: www.bafu.admin.ch/indagine-IFP, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/anhoerung-BLN
  • Modifica dell’ordinanza contro l’inquinamento fonico – Per una maggiore flessibilità della prevenzione contro il rumore del traffico aereo nella pianificazione del territorio.
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Nelle zone interessate dal rumore del traffico aereo sarà possibile, a determinate condizioni, delimitare nuove zone edificabili e costruire, ampliare o ristrutturare edifici. La modifica offrirebbe soprattutto ai Comuni attorno all’aeroporto di Zurigo la possibilità di densificare gli insediamenti già esistenti.
    Data limite: 31.05.2014
      RS 814.41
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Raccomandazioni

    Per informazioni: Hans Bögli tel: 031 322 93 70; 079 828 46 12 fax: 031 323 03 72 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divi. Lotta contro i rumori e RNI, Sezione Rumore del traffico aereo, dell’industria e di tiro, 3003 Berna, Hans Bögli, tel: 031 322 93 70; 079 828 46 12, fax: 031 323 03 72, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/
  • Modifica dell’ordinanza del DATEC sull’indennità versata ai Cantoni per il loro sostegno nell’esecuzione dell’ordinanza relativa alla tassa d’incentivazione sui composti organici volatili
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    In seguito a una nuova valutazione dell’indennizzo sulla base del primo anno di esecuzione della nuova soluzione in materia di esenzione secondo l’articolo 9 OCOV e del rilevamento dell’onere dell’esecuzione a carico dei Cantoni per l’OCOV, l’ordinanza viene adeguata.
    Data limite: 09.09.2014
      RS 814.018.21
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Iris Oberauner tel: 058 465 04 15 fax: 058 462 99 81 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/voc
    La documentazione può essere ottenuta presso: UFAM, Divisione Economia e osservazione ambientale, 3003 Berna, Iris Oberauner, tel: 058 465 04 15, fax: 058 462 99 81, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/voc
  • Ordinanza che adegua ordinanze nel settore ambientale in particolare all’ulteriore sviluppo degli accordi programmatici nel periodo 2016-2019
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le presenti modifiche a livello di ordinanza garantiranno l’ulteriore sviluppo degli accordi programmatici in vista del terzo periodo programmatico. Si tratta principalmente di armonizzare le regolamentazioni nel settore ambientale e di precisare la terminologia o chiarire alcuni problemi d’interpretazione.
    Data limite: 10.10.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Lukas Berger tel: 058 462 90 27 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divisione Giuridica, 3003 Berna, Sekretariat Abteilung Recht, tel: +41 58 462 93 45, +41 58 463 03 62, fax: +41 58 464 15 69, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione totale l’Ordinanza tecnica sui rifiuti (TVA)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’Ordinanza tecnica sui rifiuti (OTR) regola lo smaltimento dei rifiuti. Al fine di soddisfare le esigenze di una moderna politica dei rifiuti, che sia al passo con le trasformazioni sociali, economiche e tecniche, l’OTR è sottoposta ad una revisione totale.
    Data limite: 30.11.2014
      RS 814.600
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Kaarina Schenk tel: 058 464 46 03 internet: kaarina.schenk@bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell´ambiente, Divisione Rifiuti e materie prime, 3003 Berna, Abteilung Abfall und Rohstoffe, tel: 058 462 93 80, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza contro l’inquinamento atmosferico (OIAt) nei settori dei motori a combustione stazionari, delle turbine a gas, di altri impianti stazionari nonché dei combustibili e della sorveglianza del mercato.
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La legge sulla protezione dell’ambiente stabilisce che nel quadro della prevenzione occorre limitare le emissioni nella misura massima consentita dal progresso tecnico, dalle condizioni d’esercizio e dalle possibilità economiche. Per analogia, i valori limite d’emissione sanciti dall’ordinanza contro l’inquinamento atmosferico (OIAt) si basano sullo stato della tecnica. In seguito al progresso tecnico, i valori limite di certi tipi di impianti sono obsoleti. Con la presente modifica dell’OIAt si mira ad adeguare i valori limite relativi ai motori a combustione stazionari, alle turbine a gas nonché ad alcune categorie di impianti industriali. Inoltre, sono previste piccole modifiche delle prescrizioni relative ad alcuni combustibili, a impianti a combustione e alla sorveglianza del mercato. L’implementazione delle nuove disposizioni porterà alla riduzione dell’inquinamento atmosferico da ossidi d’azoto, polveri fini e altre sostanze nocive.
    Data limite: 19.12.2014
      RS 814.318.142.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Giovanni D‘Urbano tel: 058 462 93 40 fax: 058 464 01 37 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divisione Protezione dell’aria e agenti chimici, 3003 Berna, Sekretariat Luftreinhaltung und Chemikalien, tel: 058 462 93 12, fax: 058 464 01 37, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Quarta revisione dell’ordinanza sulla riduzione dei rischi inerenti ai prodotti chimici (ORRPChim)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il motivo principale alla base della quarta revisione dell’ORRPChim è l’evoluzione a livello europeo. Per prevenire ostacoli al commercio e garantire in Svizzera lo stesso livello di sicurezza per l’uomo e l’ambiente che in Europa, l’ORRPChim deve essere opportunamente adeguata. Indipendentemente dall’evoluzione a livello europeo, la necessità di adeguamento nasce anche dalle esperienze maturate in ambito esecutivo e dalle reazioni dell’industria a determinate disposizioni dell’ORRPChim.
    Data limite: 15.12.2014
      RS 814.81
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Josef Tremp tel: 058 464 46 18 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divisione Protezione dell’aria e agenti chimici, 3003 Berna, tel: 058 462 69 70, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza sulla protezione contro gli incidenti rilevanti (OPIR)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La revisione dell’ordinanza sui prodotti chimici consente alla Svizzera, analogamente a quanto avviene nell’Unione europea, di introdurre dal 1° giugno 2015 il nuovo sistema di classificazione dei prodotti chimici sviluppato nell’ambito delle Nazioni Unite. Tale sistema armonizza la classificazione e l’etichettatura dei prodotti chimici pericolosi. L’OPIR deve essere modificata in quanto il suo campo d’applicazione dipende da tale classificazione. Questa revisione necessaria consente al contempo di ottimizzare alcuni punti: ridurre il numero di aziende soggette all’OPIR, permettere all’ordinanza di concentrarsi maggiormente sugli impianti a rischio di incidenti rilevanti, rafforzare l’approccio sistematico per le misure di sicurezza e fornire indicazioni più chiare sui controlli ufficiali e l’informazione al pubblico. La documentazione è disponibile sul sito dell’Ufficio federale dell’ambiente fino al 31 dicembre 2014.
    Data limite: 31.12.2014
      RS 814.012
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Martin Merkofer / Daniel Bonomi tel: 058 465 10 93 / 058 462 93 98 fax: 058 464 19 10 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divisione Prevenzione dei pericoli, 3003 Berna, Martin Merkofer / Daniel Bonomi, tel: 058 465 10 93 / 058 462 93 98, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ORNI)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La presente revisione dell’ORNI deve attuare le più recenti decisioni del Tribunale federale concernenti i requisiti in caso di modifica rilevante di linee ad alta tensione e linee di contatto vecchie. La revisione costituisce l’occasione di integrare ulteriori precisazioni e complementi. Il più importante riguarda l’osservazione e l’informazione ambientali. Una nuova disposizione dell’ordinanza (art. 19b) mira a garantire a lungo termine il proseguimento della valutazione dei rischi e consentirà la creazione e la gestione di una rilevazione rappresentativa delle immissioni di RNI.
    Data limite: 10.01.2015
      RS 814.710
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Modificazioni visibili
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Frank Brügger tel: 058 462 93 81 fax: 058 462 17 57 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/elektrosmog
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divi. Lotta contro i rumori e RNI, 3003 Berna, Frank Brügger, tel: 058 462 93 81, fax: 058 462 17 57, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza concernente l’esame dell’impatto sull’ambiente (OEIA)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 27 settembre 2013, il Parlamento federale ha approvato l’adesione della Svizzera alla Convenzione di Aarhus. Per gli impianti menzionati nell’allegato I, la convenzione stabilisce che la domanda di autorizzazione contempli una descrizione degli impatti rilevanti sull’ambiente e delle misure volte a prevenirli o attenuarli. Secondo il diritto svizzero tali disposizioni equivalgono a un esame dell’impatto sull’ambiente. Di conseguenza occorre ampliare e adeguare l’elenco degli impianti soggetti all’EIA nell’allegato dell’OEIA.
    Data limite: 31.01.2015
      RS 814.011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Convenzione Aarhus

    Per informazioni: Elisabeth Suter tel: 058 463 07 35 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Sezione EIA e organizzazione del territorio, Worblentalstrasse 68, 3063 Ittigen, Dorothee Nägeli, tel: 058 462 43 97, fax: 058 464 79 78, e-mail:
  • Modifica dell’ordinanza sull’energia (OEn) e dell’ordinanza sugli emolumenti e sulle tasse di vigilanza nel settore dell’energia (OE-En)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Nel quadro della prevista modifica dell’ordinanza sull’energia vengono effettuati diversi adeguamenti della normativa, sia in considerazione delle esperienze maturate sinora, sia come conseguenza di precedenti adeguamenti dell’OeN e della legislazione sul CO 2.Gli ambiti interessati sono i seguenti: Rimborso del supplemento di rete, procedura di indennizzo per le misure di risanamento concernenti centrali idroelettriche, relazione fra gli attestati ai sensi della legislazione sul C2O e il bonus di cogenerazione, costi computabili in relazione alla garanzia contro i rischi per gli impianti geotermici, esigenze per I’efficienza energetica e Ia commercializzazione di trasformatori di potenza. Nel contempo devono anche essere aggiunte due fattispecie aIl’ordinanza sugli emolumenti e sulle tasse di vigilanza nel settore dell’energia (CE-En), per colmare due lacune nel testo attualmente in vigore.
    Data limite: 06.02.2015
      RS 730.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: UFE, Divisione Efficienza energetica e Energie rinnovabili, 3003 Berna, Dienst Führungsunterstützung, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza sulla protezione delle acque del 28 ottobre 1998 (OPAc)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 21 marzo 2014, il Parlamento federale ha approvato la modifica della legge sulla protezione delle acque (LPAc) concernente il finanziamento del potenziamento mirato delle stazioni di depurazione delle acque di scarico volto a proteggere le risorse di acqua potabile e la flora e la fauna.
    La modifica della LPAc comporta un adeguamento dell’OPAc al fine di disciplinare il finanziamento speciale (riscossione della tassa, concessione di indennità), i criteri del potenziamento mirato delle stazioni di depurazione come pure, con riguardo ai più recenti dati scientifici, le basi per una valutazione omogenea della qualità dell’acqua sotto il profilo delle sostanze organiche in tracce che devono essere eliminate.
    Si coglie inoltre l’opportunità della revisione per effettuare diverse altre modifiche.
    Data limite: 31.03.2015
      RS 814.201
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Reto Muralt tel: 058 46 374 41 fax: 058 46 303 71 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'ambiente UFAM, Divisione Acque, CH-3003 Berna, Irène Gyger, tel: 058 46 269 69, fax: 058 46 303 71, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Modifica delle ordinanze relative alla LTC (OST, ORAT, OIP) e nuova ordinanza sui domini Internet (ODIn)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’evoluzione del mercato e il progresso tecnologico rendono necessario l’adeguamento delle ordinanze di esecuzione della legge sulle telecomunicazioni. Un’attenzione particolare è rivolta alla protezione dei consumatori, segnatamente per quel che concerne i servizi a valore aggiunto. Occorre inoltre mettere a punto un quadro legale che disciplini la gestione futura dei nomi di dominio Internet la cui amministrazione compete alla Confederazione, ossia quelli con le estensioni «.ch» e «.swiss».
    Data limite: 17.04.2014
      RS 784.101.1 | RS:  RS 784.104 |   RS 942.211
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 2 | Avamprogetto 3 | Avamprogetto 4 | Rapporto 1–3 | Rapporto 4 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Jean-Maurice Geiser tel: 032 327 55 08 fax: 032 327 55 28 e-mail: internet: www.bakom.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle comunicazioni, Divisione TC, rue de l’Avenir 44, 2501 Bienne , Pranadee Mischler, tel: 032 327 57 27, fax: 032 327 55 28, e-mail: , internet: www.bakom.admin.ch
  • Nuova regolamentazione degli intervalli tra gli esami successivi periodici – Ordinanza concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali (OETV), Ordinanza sull’assicurazione dei veicoli (OAV)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Gli esami successivi periodici ufficiali sono intesi ad assicurare che i veicoli immatricolati in Svizzera rimangano in un buono stato tecnico. Da quando sono stati introdotti i termini per gli esami successivi, tuttora validi, la qualità dei veicoli attuali è migliorata. La Confederazione intende pertanto adeguare gli intervalli dei suddetti esami allo sviluppo della tecnica.
    Un’altra novità riguarda il rilascio di targhe professionali, che potranno essere attribuite anche in base al fatturato.
    Data limite: 04.07.2014
      RS 741.31 | RS:  RS 741.41
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Tony Sevinc tel: 031 323 23 91 fax: 031 323 43 21 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade, STRADOK, 3003 Berna, Rebekka Eggenberg, tel: 031 323 42 20, fax: 031 323 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Revisione dell'ordinanza sull'energia (OEn): Aumento del supplemento di cui all'articolo 15b della legge sull'energia (art. 3j cpv. 1 OEn)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il Consiglio federale stabilisce gradualmente l'importo del supplemento, tenendo conto dell'economicità e del potenziale delle tecnologie (art. 15b cpv. 4 ultimo periodo LEne). Un adeguamento, che deve essere ogni volta di almeno 0,05 cent./kWh, si rende necessario qualora si preveda che il supplemento non è più sufficiente a finanziare gli scopi per i quali viene impiegato secondo l'articolo 15b cpv. 1 LEne. Il fabbisogno approssimativo di mezzi per il finanziamento della RIC deve essere calcolato in base ai criteri di cui all'articolo 3j cpv. 3 OEn
    Data limite: 06.05.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto sui risultati

    La documentazione può essere ottenuta presso: UFE, Sezione Energie rinnovabili, 3003 Berna , Dienst Führungsunterstützung , tel: 058 462 56 22 oder 058 465 09 10, fax: 058 463 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulla navigazione aerea. Allentamento del divieto di esercitare aeromobili motorizzati ultraleggeri.
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Dal 1984 la legislazione federale vieta l’esercizio di aeromobili motorizzati ultraleggeri (ULM, secondo la definizione elvetica) sul territorio svizzero, ossia di aeromobili il cui carico alare è inferiore a 20 kg/m2. Dal 2005, in Svizzera sono ammessi aeromobili del tipo Ecolight. Dall’entrata in vigore del divieto, nel settore degli ULM sono stati compiuti progressi tecnici considerevoli. Inoltre, la maggior parte degli attuali ULM presenta un carico alare superiore a 20 kg/m2. Di fatto, il divieto rimane pertanto lettera morta. In futuro, oltre agli aeromobili del tipo Ecolight, è prevista l’ammissione degli ULM elettrici (aeromobili con comandi aerodinamici, ULM pendolari, autogiri), alianti da pendio elettrici e autogiri con motore a combustione.
    Data limite: 30.05.2014
      RS 748.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Thomas Marti tel: 058 465 91 05 fax: 058 465 92 12 e-mail: internet: www.bazl.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'aviazione civile, 3003 Berna, Thomas Marti, tel: 058 465 91 05, fax: 058 465 92 12, e-mail: , internet: www.bazl.admin.ch
  • Revisione dell'ordinanza sull'energia (OEn): Rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica, gestione della lista d'attesa, etichettatura dell'elettricità e promozione
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nel quadro della presente revisione dell'ordinanza sull'energia (OEn) vengono effettuati diversi adeguamenti, che si riferiscono ai seguenti aspetti: tassi di rimunerazione per la rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica (RIC) e importi della rimunerazione unica per gli impianti fotovoltaici di piccole dimensioni, gestione della lista d'attesa per la RIC, questioni generali d'esecuzione della RIC, etichettatura dell'elettricità e promozione. I previsti adeguamenti si rendono necessari in seguito ai risultati della verifica periodica dei tassi di rimunerazione e in considerazione di tre interventi parlamentari.
    Data limite: 09.07.2014
      RS 730.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: UFE, Servizio Coordinamento, 3003 Berna , Dienst Führungsunterstützung , tel: 058 462 56 22 oder 058 465 09 10, fax: 058 463 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Revisione delle strategie Lupo Svizzera e Lince Svizzera
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Le strategie Lupo Svizzera e Lince Svizzera sono due aiuti all’esecuzione dell’UFAM. A seguito di un mandato del Parlamento e delle esperienze acquisite negli ultimi anni, sono attualmente oggetto di revisione. La revisione prevede la possibilità di regolare le popolazioni di grandi predatori in Svizzera. In futuro sarà infatti possibile procedere a una regolazione, a condizione che le popolazioni siano garantite da una riproduzione regolare confermata da un monitoraggio e che vengano adottate le misure di protezione delle greggi.
    Data limite: 05.09.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Nienhuis Caroline tel: 058 464 78 49 fax: 058 464 75 79 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio fereale dell’ambiente UFAM, divisione «Specie, ecosistemi, paesaggi», Worblentalstrasse 68, 3063 Ittigen, Nienhuis Caroline, tel: 058 464 78 49, fax: 058 464 75 79, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione parziale dell’ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione parziale della ORTV prevede modifiche dovute allo sviluppo tecnologico (televisione ibrida, diffusione in digitale degli attuali programmi radiofonici su OUC). In aggiunta, saranno introdotte delle agevolazioni per le emittenti radiotelevisive (sgravio delle pratiche amministrative, esonero dall’obbligo relativo alle finestre di programmi).
    Data limite: 15.08.2014
      RS 784.401
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sarah Lüthi tel: 032 327 55 16 fax: 032 327 55 33 e-mail: internet: www.bakom.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle comunicazioni UFCOM, Zukunftsstrasse 44, casella postale, 2501 Biel-Bienne, Sarah Lüthi, tel: 032 327 55 16, fax: 032 327 55 33, e-mail: , internet: www.bakom.admin.ch
  • Revisione parziale dell’ordinanza sulle riserve d’importanza internazionale e nazionale d’uccelli acquatici e migratori (ORUAM)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza del 21 gennaio 1991 sulle riserve d’uccelli acquatici e migratori è oggetto di una revisione parziale. Da un lato per stabilire regole volte a disciplinare la gestione dei cormorani (prevenzione e rilevamento dei danni, regolazione delle colonie) e dall’altro per precisare le condizioni e l’obbligo di autorizzazione per la regolazione delle popolazioni animali appartenenti a specie cacciabili nelle riserve d’uccelli acquatici e migratori. Sono inoltre state considerate le proposte di modifica delle schede inoltrate dai Cantoni (descrizione della riserva, scopo della protezione, perimetro e disposizioni particolari).
    Data limite: 17.10.2014
      RS 922.32
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto A3 | Avamprogetto A2 | Avamprogetto A1 | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Herzog Sabine tel: 058 463 03 40 fax: 058 463 89 74 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divisione Specie, ecosistemi, paesaggi, 3003 Berna, Sekretariat, tel: 058 462 93 89, fax: 058 463 89 74, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione dell'ordinanza sugli impianti a fune
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Durante i sette anni dall’entrata in vigore, il 1° gennaio 2007, della legge e dell’ordinanza sugli impianti a fune abbiamo acquisito esperienza nell’applicazione di questa normativa, che nei suoi punti fondamentali ha dato buone prove. Ciò non toglie che nel frattempo si siano resi necessari alcuni miglioramenti, in particolare per quanto riguarda l’applicazione dell’ordinanza sugli impianti a fune e quella sulla formazione e il riconoscimento dei capitecnici.
    Data limite: 16.09.2014
    RS (pianificato):  RS 743.011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Altri
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marcel Hepp tel: 058 46 30092 e-mail: internet: www.bav.admin.ch/aktuell/vernehmlassung/04636/index
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dei trasporti UFT, 3003 Berna, Marcel Hepp, tel: 058 46 30092, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch/aktuell/vernehmlassung/04636/index
  • Revisione totale dell’ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il futuro recepimento, da parte della Svizzera, delle disposizioni comunitarie volte a introdurre norme di circolazione per aeromobili comuni e delle relative prescrizioni operative sui servizi e le procedure di navigazione aerea esige una revisione totale dell’ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili (ONCA) attualmente in vigore.
    Data limite: 10.10.2014
      RS 748.121.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese; testo italiano segue) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Rocheray Frédéric tel: 058 465 80 39 fax: 058 465 80 32 e-mail: internet: bazl.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’aviazione civile UFAC, Divisione Strategia e politica aeronautica, 3003 Berna, Rocheray Frédéric, e-mail: , internet: bazl.admin.ch
  • Revisione del diritto concernente il trasporto di merci pericolose
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente indagine conoscitiva è dovuta alle modifiche dell’Accordo europeo relativo al trasporto internazionale delle merci pericolose su strada (ADR). Le modifiche del diritto internazionale comportano anche un adeguamento dell’ordinanza concernente il trasporto di merci pericolose su strada (SDR). In occasione del quale saranno apportate anche altre modifiche delle appendici 1 e 3.
    Data limite: 13.10.2014
      RS 741.621
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoModifiche (francese) | Commenti alle modifiche | Questionario

    Per informazioni: Beat Schmied tel: 058 462 38 69 fax: 058 463 43 21 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Attuazione della mozione 12.3979 «Requisiti agevolati per la mobilità ad assistenza elettrica»
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Le modifiche alle norme della circolazione proposte mirano a equiparare alle biciclette elettriche lente i veicoli simili a monopattini elettrici autobilanciati e i veicoli simili a risciò: i primi, equiparati a tutti gli effetti, potrebbero, per esempio, circolare su piste ciclabili, guidati a partire da 14 anni con il "patentino" per ciclomotori e da 16 anni senza. Anche i secondi, equiparati in larga misura, potrebbero essere ammessi su tali piste, purché non siano più larghi di un metro. Varie sono le patenti che autorizzano a condurre questo tipo di veicoli: qualsiasi licenza per motociclette, la categoria B (automobili) o anche la categoria F (fino a 45 Km/h). A seconda della licenza sarà quindi possibile guidare un risciò a partire da 16 anni.
    La revisione offre contemporaneamente l’opportunità di disciplinare in modo più chiaro chi siano gli utenti autorizzati a utilizzare sedie a rotelle motorizzate, con le quali è consentito circolare su marciapiedi e altre superfici pedonali. Poiché oggi nel codice della strada tale privilegio è legato al veicolo (sedia a rotelle) e non all’utilizzatore (persona con ridotta capacità deambulatoria), si intende modificare le relative disposizioni in modo da invertire tale vincolo di utilizzo.
    Data limite: 14.11.2014
      RS 741.031 | RS:  RS 741.11 |   RS 741.21 |   RS 741.41 |   RS 741.51 |   RS 741.511
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 6 | Avamprogetto 5 | Avamprogetto 4 | Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Volker Fröse tel: 058 463 42 79 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade, STRADOK, 3003 Berna, tel: 058 462 94 31, fax: 058 463 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Attuazione del Regolamento (UE) n. 165/2014, prima fase: modifica dell’OLR 1 (campo d’applicazione e integrazione delle prescrizioni riguardanti l’uso dell’odocronografo). Ordinanza sulla durata del lavoro e del riposo dei conducenti professionali di veicoli a motore (OLR 1)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente revisione dell’OLR 1 si giustifica con la pubblicazione il 28 febbraio 2014 nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del Regolamento (EU) n. 165/2014, il quale, fra l’altro, semplifica le norme riguardanti il odocronografo e introduce alcune novità puntuali, modificando al tempo stesso l’ambito di applicazione del Regolamento (CE) n. 561/2006. L’OLR 1 verrà adeguata al diritto dell’Unione europea in vigore dal 2 marzo 2015. I veicoli o le combinazioni di veicoli con un peso totale fino a 7,5 t impiegati per il trasporto di materiale, attrezzature o macchinari necessari al conducente per l’esercizio della sua professione e utilizzati soltanto entro un raggio di 100 km dalla sede dell’impresa saranno esclusi dall’ambito di applicazione dell’OLR 1, a condizione che la loro guida non costituisca l’attività principale del conducente. Il conducente sarà dispensato dall’obbligo di introdurre nel odocronografo digitale il simbolo del Paese in cui inizia e termina l’attività professionale se il odocronografo digitale collegato a un servizio di posizionamento satellitare registra automaticamente queste informazioni.
    Data limite: 04.11.2014
      RS 822.221
    Apertura
      Documenti: proposte di modifica | riepilogo | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari | Questionario

    Per informazioni: Daniela Kissling tel: 058 463 42 06 fax: 058 463 43 21 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade, 3003 Berna, Rebekka Eggenberg , tel: 058 463 42 20, fax: 058 463 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza del 26 agosto 1998 sul risanamento dei siti inquinati (ordinanza sui siti contaminati, OSiti)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente revisione dell’OSiti prevede di portare da 5 mg/kg a 2 mg/kg il valore di risanamento per il mercurio in orti e giardini privati secondo l’allegato 3 numero 2.
    Data limite: 09.10.2014
      RS 814.680
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari 1 | Lista dei destinatari 2
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Christiane Wermeille tel: +41 58 462 99 89 fax: +41 58 464 79 78 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/altlasten
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divisione Suolo e biotecnologia, Sezione Siti contaminati, 3003 Berna, tel: +41 58 462 93 49, fax: +41 58 464 79 78, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/altlasten
  • Introduzione dell’accertamento etilometrico con valore probatorio
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’accertamento etilometrico probatorio decretato dal Parlamento nell’ambito di «Via sicura» sarà introdotto il 1° luglio 2016. Attualmente è possibile accertare l’inabilità alla guida effettuando un test etilometrico e, in caso di valori compresi tra lo 0,10 e lo 0,79 per mille, gli interessati possono riconoscere il risultato apponendo la propria firma. Per valori pari o superiori allo 0,80 per mille è invece necessario un esame del sangue. Poiché sul mercato sono disponibili strumenti di misurazione tecnicamente avanzati in grado di stabilire con valore probatorio anche concentrazioni di alcol nell’aria espirata pari o superiori allo 0,80 per mille, impiegati già da tempo in numerosi Paesi dell’UE e altri Stati, a giugno 2012 il Parlamento ha deciso di introdurre anche in Svizzera l’accertamento etilometrico probatorio. Quest’ultimo sarà disciplinato a livello di ordinanza e comporterà anche un adeguamento dei valori limite alcolemici al valore relativo alla concentrazione di alcol nell’aria espirata definito dal Parlamento.
    Data limite: 17.02.2015
      RS 741.013 | RS:  RS 741.013.1 |   RS 741.11 |   RS 741.51 |   RS 741.522
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 (francese; italiano segue) | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Avamprogetto 4 | Avamprogetto 5 | Avamprogetto 6 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Patrizia Portmann tel: 058 463 84 81 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade, STRADOK, 3003 Berna, Veronika Finger, tel: 058 464 91 57, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca

  • Legge federale sugli orari di apertura dei negozi (LANeg). Attuazione della mozione Lombardi (12.3637): «Franco forte. Parziale armonizzazione degli orari d’apertura dei negozi»
    Autorità: Consiglio federale   
    Tutte le aziende svizzere del commercio al minuto devono poter essere aperte fra le 6 e le 20 in settimana e fra le 6 e le 19 il sabato. Questa disposizione non riguarda la domenica e non si applica ai giorni festivi. Il 19 febbraio 2014 il Consiglio federale ha dato il via alla consultazione sulla nuova legge federale che disciplina uno standard minimo nazionale per gli orari di apertura dei negozi nei giorni feriali dando così seguito alla mozione Lombardi (12.3637) «Franco forte. Parziale armonizzazione degli orari d’apertura dei negozi» accolta dal Parlamento.
    Data limite: 30.05.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sarah Bochud tel: 031 322 21 28 fax: 031 323 50 01 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato dell’economia (SECO), Direzione politica economia, Consultazione LANeg Mozione Lombardi, Holzikofenweg 36, 3003 Berna, Marie-Claire Münch, tel: 031 322 42 27, fax: 031 323 50 01, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Modifica del diritto di locazione nel Codice delle obbligazioni
    Autorità: Consiglio federale   
    Secondo la modifica proposta, il documento con l’indicazione della pigione precedente e di un eventuale aumento diventerebbe obbligatorio in tutta la Svizzera e non solo in caso di penuria di abitazioni. Il progetto contiene altre modifiche del diritto di locazione che mirano a garantire l’equilibrio tra gli interessi delle parti.
    Data limite: 30.09.2014
      RS 220
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Felix König tel: 032 654 91 31 fax: 032 654 91 08 e-mail: internet: www.bwo.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle abitazioni, Storchengasse 6, 2540 Grenchen, Felix König, tel: 032 654 91 31, fax: 032 654 91 08, e-mail: , internet: www.bwo.admin.ch
  • Ordinanza sulla promozione del settore alberghiero
    Autorità: Consiglio federale   
    Dopo un’analisi circostanziata della situazione e alla luce delle sfide strutturali per il turismo svizzero che ne sono emerse – tra cui in particolare le ripercussioni dell’iniziativa sulla abitazioni secondarie – il Consiglio federale ha approvato il rapporto del 26 giugno 2013 sulla situazione strutturale del turismo svizzero e sulla strategia per il futuro, redatto nell’ottica di sviluppare la politica del turismo della Confederazione, e ha deciso, tra l’altro, di perfezionare la promozione federale del settore alberghiero, delegando questo compito al DEFR. Per ottimizzare questa promozione è necessario rivedere le disposizioni d’esecuzione della Società svizzera di credito alberghiero (SCA) tramite una revisione totale dell’ordinanza relativa alla legge federale sulla promozione del settore alberghiero. Occorre inoltre adeguare lo statuto della SCA e dotare la Società di un nuovo regolamento interno. La revisione totale dell’ordinanza verte su due elementi chiave: da un lato, l’attività di promozione della SCA viene aggiornata ed estesa e, dall’altro, precisata. Sono inoltre previsti alcuni adeguamenti a norme di diritto federale poziore.
    Data limite: 16.10.2014
      RS 935.121
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Ueli Grob tel: 058 464 05 59 fax: 031 323 12 12 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ueli Grob, tel: 058 464 05 59, fax: 031 323 12 12, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Legge federale sull’ottimizzazzione delle misure collaterali alla libera circolazione delle persone
    Autorità: Consiglio federale   
    Il progetto messo in consultazione contiene una modifica della legge sui lavoratori distaccati (LDist), del Codice delle obbligazioni (CO) e della legge concernente il conferimento del carattere obbligatorio generale al contratto collettivo di lavoro (LOCCL). Le misure collaterali alla libera circolazione delle persone devono essere ottimizzate per mezzo di un aumento del limite massimo delle sanzioni amministrative, di un’agevolazione del conferimento del carattere obbligatorio generale al contratto collettivo di lavoro e di una definizione delle condizioni per la proroga di un contratto normale di lavoro.
    Data limite: 19.12.2014
      RS 220 | RS:  RS 221.215.311 |   RS 823.20
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Valerie Berger tel: 058 462 27 45 fax: 031 311 38 35 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segretaria di Stato dell’economia, Sorveglianza del mercato di lavoro, Holzikofenweg 36, 3003 Berna, Enea Angeli, tel: 058 462 00 91, fax: 031 311 38 35, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Ordinanza concernente la legge federale sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (O-LPSU) e ordinanze del DEFR concernenti la LPSU
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    l’ordinanza concernente la legge federale sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (O-LPSU) contiene le disposizioni esecutive per l’entrata in vigore della legge sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (LPSU). Le ordinanze del DEFR riguardano il mantenimento delle singole disposizioni nel settore delle SUP.
    Data limite: 04.07.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Silvia Studinger tel: 058 463 26 80 fax: 058 464 96 14 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI, Capodivisione Scuole universitarie, Einsteinstrasse 2, CH-3003 Berna, Sekretariat Abteilung Hochschulen, tel: 058 462 96 96, fax: 058 464 96 14, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Modificazione degli allegati all’ordinanza del DEFR concernente le esigenze minime per il riconoscimento dei cicli di formazione e degli studi postdiploma delle scuole specializzate superiori (OERic-SSS)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Gli allegati 1 e 6 all’ordinanza del DEFR del 11 marzo 2005 concernente le esigenze minime per il riconosimenti dei cicli di formazione e degli studi postdiploma delle scuole specializzate superiori sono modificati.
    Data limite: 15.09.2014
      RS 412.101.61
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Laura Perret tel: 058 463 75 67 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI, Effingerstrasse 27, 3003 Berna, Laura Perret, tel: 058 463 75 67, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Ordinanza sul centro di notifica per i medicamenti ad uso umano d’importanza vitale
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 6 giungo 2014 il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) di elaborare una piattaforma di informazione e coordinazione per i farmaci ad uso umano. A questo scopo è prevista la creazione di un nuovo centro di notifica per poter effettuare una registrazione rapida delle penurie e delle interruzioni delle forniture. Ciò permetterà un intervento tempestivo, nel caso in cui il settore privato non fosse in grado di gestire autonomamente la situazione. Sul piano nazionale esso rappresenterà l’unico centro, che registrerà le penurie o le interruzioni delle forniture concernente i farmaci ad uso umano. L’ordinanza federale definisce i compiti del centro di notifica, le condizioni legate all’obbligo di notifica, il metodo di registrazione, il contenuto e la forma delle notifiche, nonché il procedimento per il trattamento dei dati confidenziali. Nell’allegato dell’ordinanza sono elencati in maniera esaustiva i principi attivi soggetti all’obbligo di notifica.
    Data limite: 28.11.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Fosca Gattoni Losey tel: 058 462 21 80 fax: 058 462 20 57 e-mail: internet: www.bwl.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale per l’approvvigionamento economico del Paese, segreteria settore agenti terapeutici, Belpstrasse 53, 3003 Berna, fax: 058 463 50 30, e-mail: , internet: www.bwl.admin.ch
  • Pacchetto di ordinanze – primavera 2015
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il progetto sottoposto a indagine conoscitiva presenta modifiche di otto ordinanze agricole del Consiglio federale e di due atti normativi, uno del DEFR e uno dell’UFAG. Sono proposte soprattutto ottimizzazioni per quanto riguarda l’esecuzione della legge sull’agricoltura, in particolare nell’ambito del diritto ai pagamenti diretti, dei coefficienti UBG per bisonti, dei contingenti d’importazione per uova e cereali panificabili, dei contributi per l’allevamento e di un ampliamento dell’obbligo di dichiarazione per sostanze non ormonali per aumentare le prestazioni degli animali.
    Data limite: 16.01.2015
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Mauro Ryser tel: 058 462 16 04 fax: 058 462 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'agricoltura, Mattenhofstr. 5, 3003 Berna, Monique Bühlmann, tel: 058 462 59 38, fax: 058 462 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dell’Ordinanza 5 concernente la legge sul lavoro (OLL 5)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza 5 concernente la legge sul lavoro (OLL 5; RS 822.115) stabilisce che i giovani che seguono una formazione professionale di base possono essere impiegati per lavori pericolosi solo a partire dai 16 anni di età. Soprattutto a seguito dell’applicazione del Concordato HarmoS, al momento in cui terminano la scuola dell’obbligo molti giovani non hanno ancora compiuto 16 anni. Per impedire che la scelta dei posti di tirocinio sia in molti casi limitata dall’età, la presente revisione prevede di ridurre la suddetta età minima da 16 a 15 anni e di stabilire per tali giovani misure di accompagnamento concernenti la sicurezza sul lavoro e la protezione della salute.
    Data limite: 30.04.2014
      RS 822.115
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Karin Moser tel: +41 31 323 86 58 fax: +41 31 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Revisione dell'Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinante categorie di aziende e di lavoratori)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Creazione di un nuovo articolo 30a OLL 2 per i fornitori di servizi postali
    Data limite: 31.07.2014
      RS 822.112
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Deborah Balicki tel: + 41 31 322 29 36 fax: + 41 31 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: SECO – Direzione del lavoro, Protezione dei lavoratori, Effingerstrasse 31-35, 3003 Berna, Nur elektronisch verfügbar
  • Pacchetto di ordinanze – autunno 2014
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Adeguamento di ordinanze in base alle nuove disposizioni legali e al fine dell’applicazione della politica agricola 2014-2017 (OPD, ordinanza DOP/IGP, ordinanza sull'agricoltura biologica, OIAgr e OSL).
    Data limite: 04.07.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Meier Thomas tel: 031 322 25 99 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'agricoltura, Mattenhofstr. 5, 3003 Berna, Monique Bühlmann, tel: 031 322 59 38, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Revisione dell’Ordinanza sui lavoratori distaccati in Svizzera (ODist) e dell’Ordinanza sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa (OASA)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Introduzione di un obbligo di notifica e di autorizzazione dal primo giorno dei lavori per i prestatori di servizi attivi esteri nel settore della paesaggistica.
    Data limite: 30.06.2014
      RS 142.201 | RS:  RS 823.201
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (tedesco)

    Per informazioni: Valerie Berger tel: 031 322 27 45 fax: 031 311 38 35 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segretaria di Stato dell’economia, Sorveglianza del mercato di lavoro, Holzikofenweg 36, 3003 Berna, Enea Angeli, tel: 031 322 00 91, fax: 031 311 38 35, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Modifica dell’Ordinanza 4 concernente la legge sul lavoro (OLL 4)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio (AICAA) sta rivedendo le sue prescrizioni antincendio, che dovrebbero entrare in vigore il 1° gennaio 2015. In tale ambito stabilisce, in relazione alle vie d’evacuazione, nuove esigenze che a volte sono incompatibili con quelle poste dal diritto federale. Per mantenere la conformità tra le due regolamentazioni il Consiglio federale procedia, nella misura del possibile, a un adeguamento dell’OLL 4. Con la presente revisione dell’OLL 4 il Consiglio federale intende inoltre eliminare gli elementi ridondanti tra la prescrizioni cantonali e quelle federali in materia di vie d’evacuazione.
    Data limite: 14.09.2014
      RS 822.114
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Vesna Sormaz tel: + 41 58 463 43 87 fax: + 41 31 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Revisione totale dell’ordinanza sugli aiuti finanziari alle organizzazioni che concedono fideiussioni alle piccole e medie imprese
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il rapporto del Consiglio federale del 20 novembre 2013 sul sistema di fideiussioni per le PMI ha evidenziato la necessità di una revisione dell’Ordinanza del 28 febbraio 2007 sugli aiuti finanziari alle organizzazioni che concedono fideiussioni alle piccole e medie imprese. Questo per permettere alcuni chiarimenti e per adattare il testo alla realtà attuale. Come secondo mandato sono stati in special modo chiariti ed inequivocabilmente disciplinati i doveri di diligenza delle organizzazioni di fideiussione. Oltre a ciò, é stata esplicitamente ripresa nell’ordinanza l’attuale prassi secondo la quale nel caso di una perdita anche le spese bancarie ad essa legate sono coperte dal contributo della confederazione. Infine alcuni punti sostanziali presenti nei commenti all’ordinanza e non già regolati dalla Legge sugli aiuti finanziari alle organizzazioni che concedono fideiussioni alle piccole e medie imprese sono stati integrati nell’ordinanza. Sono state fatte anche alcune modifiche di carattere puramente redazionale che sono tuttavia irrilevanti a livello di contenuto. Con questa revisione totale l’ordinanza vigente ed i relativi commenti ad essa vengono abrogati e sostituiti.
    Data limite: 09.01.2015
      RS 951.251
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto continuazione | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Samuel Turcati tel: 058 462 20 87 fax: 058 463 12 11 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segretaria di Stato dell'economia SECO, Direzione promozione della piazza economica, Politica a favore delle PMI, Effingerstrasse 27, 3003 Berna, Samuel Turcati, tel: 058 462 20 87, fax: 058 463 12 11, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch

Commissioni parlamentari

  • 10.538 Iv.pa. Legge federale sugli ostacoli tecnici al commercio. Escludere le derrate alimentari dal campo d'applicazione del principio «Cassis de Dijon»
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Con l’entrata in vigore nel 2010 della legge federale sugli ostacoli tecnici al commercio (LOTC) è stato introdotto in Svizzera in maniera autonoma il principio «Cassis de Dijon» in virtù del quale determinati prodotti, legalmente immessi in commercio in uno Stato membro dell’Unione europea (UE) o dello Spazio economico europeo (SEE), possono essere immessi anche sul mercato svizzero senza condizioni supplementari. Nel settore delle derrate alimentari si applica un disciplinamento speciale secondo cui l’applicazione del principio «Cassis de Dijon» è soggetta a un’autorizzazione. Il presente progetto di legge rappresenta un ritorno al vecchio sistema per il settore delle derrate alimentari e, di conseguenza, l’esclusione di queste ultime dal campo d’applicazione del principio «Cassis de Dijon». La procedura speciale per le derrate alimentari secondo il capitolo 3a sezione 2 LOTC diviene quindi priva di oggetto.
    Data limite: 29.08.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Christophe Perritaz tel: 031 324 00 78 fax: 058 464 09 58 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizi del Parlamento, Segretariato CET, Palazzo Federale, 3003 Berna , Vera Truong Dinh, tel: 058 322 94 54, fax: 058 322 96 57, e-mail: , internet: www.parlament.ch/d/dokumentation/berichte/berichte-legislativkommissionen/kommission-fuer-wirtschaft-und-abgaben-wak/Seiten/default.aspx
  • Iv.pa. 10.431 «Chi abusa di alcol o droghe deve pagare di tasca propria la permanenza in una cella ‹anti-sbornia› o il ricovero in ospedale»
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Il progetto preliminare della CSSS-N concernente la modifica della legge sull’assicurazione malattie (LAMal) considera le persone che bevono un’eccessiva quantità di alcol responsabili delle cure mediche loro prodigate. Per questo motivo devono pagarle di tasca propria e non addossarne il costo alla comunità degli assicurati. Lo scopo della Commissione è rafforzare il senso di responsabilità individuale. Inoltre il progetto prevede la differenza giuridica tra colpa e malattia (dipendenza da alcol).
    Data limite: 31.10.2014
      RS 832.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Dominique Marcuard, Bundesamt für Gesundheit (BAG) tel: 058 462 22 23 fax: 058 463 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizi del Parlamento, segreteria della CSSS, Palazzo federale, 3003 Berna, tel. 058 322 99 27, fax 058 322 96 56, e-mail: sgk.csss@parl.admin.ch, Rafael Schläpfer, tel: 058 322 95 56, fax: 058 322 96 56, e-mail: , internet: www.parlament.ch/d/dokumentation/berichte/vernehmlassungen/seiten/default.aspx
  • 10.426 Iv.pa. Abolizione della tariffa doganale preferenziale per l’importazione di carne aromatizzata
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Prima dell’adesione della Svizzera all’OMC le possibilità d’importazione della carne erano soggette a restrizioni quantitative. Nei negoziati dell’Uruguay Round era stata fissata per la nuova voce di tariffa 1602.5099 un’aliquota di dazio fuori contingente (AFCD) di 638,00 franchi per 100 kg lordi. Fanno parte di questa voce di tariffa le preparazioni di carne condita di animali della specie bovina. Le importazioni non sottostanno a restrizioni quantitative e hanno registrato notevoli aumenti soprattutto negli ultimi dieci anni. Il presente progetto preliminare introduce nei capitoli 2 e 16 della Tariffa doganale nuove note svizzere, secondo le quali i prodotti di carne condita saranno classificati d’ora in poi nel capitolo 2 della tariffa doganale e sottostanno quindi a un’imposizione doganale più elevata.
    Data limite: 12.03.2015
      RS 632.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Karl Strohhammer tel: 058 462 66 65 fax: 058 462 77 14 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizi del Parlamento, Segretariato CET, Palazzo Federale, 3003 Berna , Katrin Marti, tel: 058 322 94 72, fax: 058 322 96 57, e-mail: , internet: http://www.parlament.ch/d/dokumentation/berichte/vernehmlassungen/10-426/Seiten/default.aspx
  • 11.489 Iv.pa. Abrogazione dell’articolo 293 CP
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Intitolato «Pubblicazione di deliberazioni ufficiali segrete», l’articolo 293 del Codice penale (CP) ha attualmente il seguente tenore: «Chiunque, senza averne diritto, rende pubblici in tutto o in parte atti, istruttorie o deliberazioni di un’autorità, dichiarati segreti in virtù di una legge o di una decisione presa dall’autorità nei limiti della propria competenza, è punito con la multa.» La maggioranza della Commissione degli affari giuridici ritiene importante mantenere la disposizione, che protegge la formazione della volontà delle autorità, ma desidera renderla conforme alla giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo, consentendo alle autorità giudiziarie di ponderare l’interesse a mantenere il segreto e gli interessi opposti che impongono un’informazione del pubblico. Al pari dell’autore dell’iniziativa parlamentare 11.489, la minoranza della Commissione propone la semplice abrogazione dell’articolo 293 CP.
    Data limite: 31.03.2015
      RS 311.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Patrick Rohner tel: 058 462 47 46 fax: 058 462 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Bundesrain 20, 3003 Berna, Alessandra Ignoto, tel: 058 462 41 19, fax: 058 462 14 07, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • 13.479 Iv.pa. Precisazione della prassi di lunga data nell’ambito della procedura di notifica prevista dalla legge sull’imposta preventiva
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Nel campo delle distribuzioni di dividendi operate nell’ambito di gruppi può essere consentito al contribuente di adempiere al proprio obbligo fiscale attraverso la notifica in sostituzione del pagamento dell’imposta. In tal caso il contribuente è tenuto a dichiarare il reddito imponibile e a notificarlo entro 30 giorni dal momento in cui è sorto il credito fiscale. Scaduto il termine, il diritto di ricorrere alla procedura di notifica si estingue. Con il progetto preliminare la maggioranza della Commissione chiede pertanto una nuova normativa, secondo cui la richiesta di ricorso alla procedura di notifica sarà possibile anche dopo la scadenza del termine di notifica di 30 giorni senza che il diritto di ricorrere a tale procedura si estingua.
    Data limite: 06.03.2015
      RS 642.21
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Regula Walser Hofstetter tel: 058 462 72 13 fax: 058 463 51 26 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizi del Parlamento, Segretariato CET, Palazzo Federale, 3003 Berna , Ramona Fedrizzi, tel: 058 322 91 96, fax: 058 322 96 57, e-mail: , internet: www.parlament.ch/d/dokumentation/berichte/vernehmlassungen/13-479/Seiten/default.aspx

Stato: 23.07.2018