Procedure di consultazione concluse

CaF
DFAE
DFI
DFGP
DDPS
DFF
DATEC
DEFR
CP


Cancelleria federale

  • Revisione parziale della legge federale sui diritti politici (LDP)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il progetto concerne alcune modifiche, divenute ormai improrogabili, del diritto in materia di elezioni del Consiglio nazionale. Un maggior ricorso ai mezzi informatici durante la fase preparatoria, piuttosto breve, del rinnovo integrale del Consiglio nazionale dovrà permettere che, anche in futuro, esso possa essere organizzato in modo conforme alle prescrizioni, nonostante il continuo e costante aumento del numero di candidature, liste, congiunzioni e sottocongiunzioni di liste.
    Data limite: 30.06.2013
      RS 161.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto (breve) | Rapporto

    Per informazioni: Hans-Urs Wili tel: 031 322 37 49 fax: 031 322 58 43 e-mail: internet: www.bk.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Cancelleria federale, Sezione dei diritti politici, Palazzo federale ovest, 3003 Berna, Hans-Urs Wili, tel: 031 322 37 49, fax: 031 322 58 43, internet: www.bk.admin.ch
  • Revisione parziale dell’ordinanza del 24 maggio 1978 sui diritti politici (ODP; Modifica delle disposizioni sul voto elettronico)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le disposizioni sul voto elettronico (VE) dell’ordinanza sui diritti politici vanno modificate alla luce del terzo rapporto del Consiglio federale sul voto elettronico, la cui pubblicazione è prevista nel giugno del 2013. La revisione mira a snellire le norme sul voto elettronico, relegando le disposizioni di dettaglio in un regolamento tecnico (ordinanza della Cancelleria federale). Si tratta inoltre di adeguare la procedura di approvazione e innalzare i limiti quantitativi previsti per l’elettorato verificando il rispetto dei nuovi requisiti in materia di sicurezza (verificabilità, audit).
    Data limite: 19.07.2013
      RS 161.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario | Sinossi
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Beat Kuoni tel: +41 31 322 06 10 fax: +41 31 322 58 43 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Cancelleria federale, Sezione dei diritti politici / Progetto vote électronique, Palazzo federale ovest, 3003 Berna, Beat Kuoni, tel: +41 31 322 06 10, fax: +41 31 322 58 43, e-mail:
  • Adozione del Regolamento tecnico Voto elettronico (RT VE)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Sulla base del terzo rapporto del Consiglio federale sul voto elettronico, che sarà presentato dal Consiglio federale nel giugno 2013, le basi legali per il voto elettronico dovranno essere adeguate. Oltre all'ordinanza del 24 maggio 1978 sui diritti politici che dovrà essere riveduta, entrerà in vigore un nuovo RT VE. Quest'ultimo rappresenta un'ordinanza della Cancelleria federale e disciplina le condizioni che un sistema o un Cantone dovrà adempiere per essere ammesso dalla Cancelleria federale a una prova di VE. Il Regolamento contiene requisiti in materia di sicurezza posti ai sistemi di VE e al loro esercizio (in particolare la verificabilità), nonché disposizioni inerenti ai controlli (audit). La quota dell'elettorato ammesso potrà essere aumentata in funzione delle misure messe in atto relative alla verificabilità. L'attuazione di dette misure avrà luogo, come previsto, a tappe.
    Data limite: 19.07.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (Allegato) | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Oliver Spycher tel: +41 31 324 30 86 fax: +41 31 322 58 43 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Cancelleria federale, Sezione dei diritti politici / Progetto vote électronique, Palazzo federale ovest, 3003 Berna, Beat Kuoni, tel: +41 31 322 06 10, fax: +41 31 322 58 43, e-mail:

Dipartimento federale degli affari esteri

  • Legge federale concernente il blocco e la restituzione dei valori patrimoniali di provenienza illecita di persone politicamente esposte (LBRV)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il disegno di legge aumenterà la certezza giuridica nell’ambito del blocco e della restituzione di averi patrimoniali di persone politicamente esposte. In modo particolare, esso consentirà al Consiglio federale di bloccare in via cautelativa gli averi patrimoniali di persone politicamente esposte e del loro entourage. In futuro, eventuali ordinanze di blocco di averi non saranno più basate direttamente sulla Costituzione (art. 184 cpv. 3).
    Data limite: 12.09.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Vavricka Viktor tel: +41 31 322 30 76 fax: +41 31 322 37 79 e-mail: internet: www.eda.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Direzione del diritto internazionale pubblico DFAE, Palazzo federale nord, 3003 Berna, Vavricka Viktor, tel: +41 31 322 30 76, fax: +41 31 322 37 79, e-mail: , internet: www.eda.admin.ch
  • Emendamenti allo Statuto di Roma della Corte penale internazionale del 10 e 11 giugno relativi al crimine di aggressione e ai crimini di guerra
    Autorità: Consiglio federale   
    All’inizio dell’estate 2010 si è tenuta a Kampala, Uganda, una conferenza volta ad esaminare possibili emendamenti allo Statuto di Roma della Corte penale internazionale. La conferenza ha adottato due emendamenti in via consensuale: l’introduzione del crimine di aggressione nello Statuto e l’estensione della fattispecie esistente del crimine di guerra. Scopo del progetto è permettere la ratifica degli emendamenti dello Statuto di Roma da parte della Svizzera.
    Data limite: 20.10.2013
      RS 0.312.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 3 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Matthias Lanz tel: 031 / 323 59 24 fax: 031 / 325 07 67 e-mail: internet: www.eda.admin.ch/dv
    La documentazione può essere ottenuta presso: Direzione del diritto internazionale pubblico, Sezione dei diritti dell'uomo e degli affari umanitari, Palazzo federale Nord, 3003 Berna, Matthias Lanz, tel: 031 / 323 59 24, fax: 031 / 325 07 67, e-mail: , internet: www.eda.admin.ch/dv

Dipartimento federale dell'interno

  • Iniziativa popolare «Per una cassa malati pubblica» e controprogetto indiretto (Modifica della Legge federale sull’assicurazione malattie; LAMal)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’iniziativa popolare «Per una cassa malati pubblica» richiede l’istituzione da parte della Confederazione di una cassa pubblica per l’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). Il Consiglio federale non ritiene indispensabile un cambiamento tanto radicale, ma considera invece che per l’assicurazione sociale malattie un sistema costituito da una pluralità di assicuratori presenti dei vantaggi evidenti rispetto a una situazione di monopolio con una sola cassa malati. Il Consiglio federale raccomanda quindi di respingere l’iniziativa popolare «Per una cassa malati pubblica» e le oppone un controprogetto indiretto.
    Il controprogetto del Consiglio federale alla detta iniziativa popolare è costituito essenzialmente da due elementi. Da una parte l’introduzione di una riassicurazione per le prestazioni di costo molto elevato, abbinata a un miglioramento della compensazione dei rischi, si propone di ridurre al minimo la tendenza degli assicuratori a selezionare i rischi nell’AOMS. Dall’altra, l’assicurazione di base e quella complementare in futuro dovranno essere separate e gestite da società (enti giuridici) differenti e sarà necessario istituire misure volte a impedire lo scambio di informazioni tra una cassa malati e un’altra società dello stesso gruppo. Questo provvedimento favorirà la trasparenza e servirà anch’esso a contrastare la selezione dei rischi.
    Data limite: 03.06.2013
      RS 832.10
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Helga Portmann tel: 031 324 07 37 fax: 031 323 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, OFSP, Divisione vigilanza delle assicurazioni, Hessstrasse 27E, 3003 Berna, Corinne Erne, tel: 031 323 70 66, fax: 031 323 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Riforma della previdenza per la vecchiaia 2020
    Autorità: Consiglio federale   
    Il progetto di consultazione contiene un atto modificatore unico (legge sulla riforma della previdenza per la vecchiaia 2020) che comprende le modifiche apportate alle leggi interessate e un decreto federale sul finanziamento aggiuntivo dell’AVS mediante l’aumento dell’IVA di due punti al massimo. I due atti sono giuridicamente legati così che la legge non potrà entrare in vigore nel caso in cui l’aumento dell’IVA non fosse accettato dal popolo e dai cantoni. Tale aumento dell’IVA dipende dalla messa in vigore di un’età di riferimento unificata nell’AVS e nel 2° pilastro e di una limitazione del diritto alle rendite vedovili nell’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti alle persone con compiti educativi o assistenziali.
    Data limite: 31.03.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto LF | Avamprogetto DF | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Finanze
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sibel Oezen tel: +41 (0)31 324 02 32 fax: +41(0)31 324 15 88 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle assicurazioni sociali, settore prestazioni AVS/IPC/PC, Effingerstrasse 20, 3003 Berna, Anita Blaser, tel: 031 325 37 62, fax: 031 322 78 80, e-mail: , internet: www.bsv.admin.ch
  • Legge federale sulle professioni in ambito sanitario (Legge sulle professioni sanitarie, LPSan)
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca   
    Questo progetto di legge a come obiettivo, nell’interresse della sanità pubblica e la qualità delle cure, di assicurare delle esigenze uniforme in riguardo alla formazione e l’esercizio delle professioni sanitarie, nel settore delle scuole universitarie professionali. Il progetto, condotto congiuntamente dal Dipartimento federale dell’interno (UFSP) e dal Dipartimento federale dell’economia, della formazione e de la ricerca (SEFRI) è elaborato in accordo alla legge federale sulle professioni mediche universitarie e gli altri livelli di formazione. Lo scopo è l’aumento dell’effettività e dell’efficienza delle cure sanitarie, ciocche avrà anche un effetto positivo sui costi della salute.
    Data limite: 18.04.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Airelle Buff (BAG) / Stefanie Haab (SBFI) tel: 031 324 06 51 / 031 324 90 28 fax: 031 323 88 05 / 031 324 96 14 e-mail: internet: www.bag.admin.ch, www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della santià pubblica, Divisione Professioni mediche, Schwarzenburgstrasse 157, 3003 Berna, Airelle Buff (BAG) / Stefanie Haab (SBFI), tel: 031 324 06 51 / 031 324 90 28, fax: 031 323 88 05 / 031 324 96 14, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch, www.sbfi.admin.ch
  • Approvazione e trasposizione della Convenzione del Consiglio d’Europa su contraffazione dei prodotti sanitari e reati affini che rappresentano una minaccia per la salute pubblica (Convenzione Medicrime)
    Autorità: Consiglio federale   
    La Convenzione Medicrime (Convention du Conseil de l’Europe sur la contrefaçon des produits médicaux et les infractions similaires menaçant la santé publique / Council of Europe Convention on the counterfeiting of medical products and similar crimes involving threats to public health) del Consiglio d’Europa mira a impedire che agenti terapeutici (medicamenti e dispositivi medici) contraffatti mettano in pericolo la salute pubblica. La Convenzione sancisce le fattispecie penali relative alla fabbricazione, l’offerta e il commercio di medicamenti contraffatti nonché la tutela dei diritti delle vittime di tali reati. Disciplina inoltre la collaborazione nazionale e internazionale tra le autorità interessate. Nonostante la Svizzera soddisfi già in buona parte i requisiti della Convenzione, la ratifica di quest’ultima necessita tuttavia ancora di ulteriori modifiche della legge sugli agenti terapeutici (LATer) e del Codice di procedura penale (CPP).
    Data limite: 02.04.2014
      RS 312.0 | RS:  RS 812.21
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario | Convenzione
      Parere: Parere
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Urs Schneeberger / Amedeo Cianci tel: 031 323 15 16 / +41 (0) 31 322 63 19 fax: 031 322 62 33 / +41 (0) 31 322 68 96 e-mail: internet: www.bag.admin.ch/themen/medizin/00709/index.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Divisione biomedicina, 3003 Berna, Frau Julia Grünenfelder, tel: +41 (0) 31 323 51 54, fax: +41 (0) 31 322 62 33, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Revisione parziale dell'ordinanza sull'assicurazione malattie (OAMal)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Concerne, da un lato, l'autorizzazione dei neuropsicologi in qualità di fornitori di prestazioni ai sensi della legge federale sull'assicurazione malattie (LAMal) e, dall'altro, l'adeguamento delle condizioni di autorizzazione per il laboratorio di gabinetto medico.
    Data limite: 18.03.2013
    RS (pianificato):  RS 832.102
      RS 832.112.31
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Karin Schatzmann / Karin Marte tel: 031 322 11 16 / 031 325 15 30 fax: 031 322 90 20 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, tel: 031 325 18 36, fax: 031 322 90 20
  • Revisione parziale dell’ordinanza concernente l’immissione sul mercato e l’utilizzazione di biocidi (ordinanza sui biocidi, OBioc)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’ordinanza del 18 maggio 2005 concernente l’immissione sul mercato e l’utilizzazione di biocidi è armonizzata con il nuovo regolamento europeo sui prodotti biocidi, che entrerà in vigore nell’Unione europea il 1° settembre 2013. La revisione introduce nuovi elementi di protezione della salute e dell’ambiente, permettendo altresì di evitare ostacoli tecnici al commercio e di mantenere l’attuale accordo sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione della conformità (RS 0.946.526.81).
    Data limite: 30.09.2013
      RS 813.12
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Olivier Depallens tel: 031 322 96 33 e-mail: internet: www.bag.admin.ch/
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Divisione prodotti chimici, Stationsstrasse 15, 3003 Berna, Yvonne Boerlin, tel: 031 322 96 40, fax: 031 324 90 34, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch/
  • Modifica dell’ordinanza sulla distribuzione di compresse allo iodio alla popolazione (Ordinanza sulle compresse allo iodio)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Secondo le misure 19 e 51 del rapporto del gruppo di lavoro interdipartimentale IDA NOMEX, il DFI/UFSP è stato incaricato di esaminare l’attuale regolamentazione della distribuzione delle compresse di ioduro di potassio in caso di evento al di fuori delle zone di allarme predisposte in quanto a necessità, attuabilità e tempistiche e di provvedere alle necessarie modifiche delle basi giuridiche.
    Nelle regioni situate in zona 3, dove il Cantone non è in grado di distribuire le compresse allo iodio nei tempi previsti, queste dovranno essere distribuite alla popolazione in unica soluzione e in via definitiva. Secondo le basi giuridiche attualmente vigenti, i costi sono a carico della Confederazione e degli esercenti di centrali nucleari. Il DDPS iscriverà il corrispondente fabbisogno finanziario nel budget ordinario 2015.
    Data limite: 30.08.2013
      RS 814.52
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento FL | Lettera di accompagnamento 1 (francese) | Lettera di accompagnamento 2 (francese) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Daniel Storch tel: 031 324 93 98 fax: 031 322 83 83 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanita pubblica, Divisione Radioprotezione, Sezinone Rischi radiologici, 3003 Berna
  • Modifica dell’ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La revisione comprende due oggetti indipendenti:
    • Abrogazione dell’eccezione all’obbligo d’assicurazione di docenti e ricercatori
    • Partecipazione ai costi in caso di maternità

    Data limite: 23.09.2013
      RS 832.102
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari (francese)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marcuard Dominique tel: 031 322 22 23 fax: 031 323 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Vigilanza delle assicurazioni, 3003 Berna, Erne Corinne, tel: 031 323 70 66, fax: 031 323 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Ordinanza sulla distribuzione di compresse allo iodio alla popolazione (Ordinanza sulle compresse allo iodio)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Secondo le misure 19 e 51 del rapporto del gruppo di lavoro interdipartimentale IDA NOMEX, il DFI/UFSP è stato incaricato di esaminare l'attuale regolamentazione della distribuzione delle compresse di ioduro di potassio in caso di evento al di fuori delle zone di allarme predisposte in quanto a necessità, attuabilità e tempistiche e di provvedere alle necessarie modifiche delle basi giuridiche.
    Data limite: 24.10.2013
      RS 814.52
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Lista dei destinatari | Piano

    Per informazioni: Daniel Storch tel: 031 324 93 98 fax: 031 322 83 83 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio Federale della Sanità Pubblica, Divisione Radioprotezione, 3003 Berna
  • Revisione dell’Ordinanza del DFI concernente le derrate alimentari geneticamente modificate (ODerrGM)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Lo scopo è differenziare le disposizioni sulla caratterizzazione delle derrate alimentari per la cui produzione si è rinunciato all’utilizzo di prodotti ottenuti da organismi geneticamente modificati. In futuro, oltre alla rinuncia completa al ricorso alla tecnologia genetica nel processo di produzione, dovrebbe poter essere pubblicizzata anche la rinuncia parziale, ovvero la rinuncia all’utilizzo di alimenti per animali ricavati da piante geneticamente modificate. Ciò riguarda in particolare il latte, la carne, le uova e i prodotti che ne derivano, come formaggio, burro, yogurt e insaccati.
    Data limite: 31.03.2014
      RS 817.022.51
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Martin Schrott tel: 031 322 69 89 e-mail: internet: www.blv.admin.ch/themen/04678/04802/04926/04928/
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria, Divisione Derrate alimentari e nutrizione, 3003 Berna, tel: 031 322 05 05, fax: 031 322 95 74, e-mail: , internet: www.blv.admin.ch/themen/04678/04802/04926/04928/
  • Ordinanza sull’adeguamento delle strutture tariffali nell’assicurazione malattie
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Dal 1° gennaio 2013 il Consiglio federale ha la competenza di adeguare una struttura tariffale se quest’ultima si rivela inadeguata e se le parti alla convenzione non si accordano su una sua revisione. Con la presente ordinanza il Consiglio federale si avvale di questa competenza e procede ad adeguamenti della struttura tariffale TARMED. L’entrata in vigore dell’ordinanza è prevista il 1° ottobre 2014.
    Data limite: 03.02.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Aline Tschumi tel: 031 324 12 05 fax: 031 322 90 20 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, divisione Prestazioni, 3003 Berna, Anna Sara Ernst, tel: 031 322 91 12, fax: 031 322 90 20, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Limita il numero di fornitori di prestazioni autorizzati a esercitare a carico dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OLNF)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   

    Data limite: 25.01.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sandrine Bossy tel: +41 31 322 87 65 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso:
  • Ordinanza sull’esecuzione di rilevazioni statistiche federali (Ordinanza sulle rilevazioni statistiche)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza sulle rilevazioni statistiche deve essere sottoposta a una modifica per due motivi: da un lato un nuovo regolamento UE, diventato vincolante per la Svizzera nell’ambito degli accordi bilaterali, richiede alcuni adeguamenti del diritto nazionale nel settore della statistica federale e dall’altro il Consiglio federale è stato incaricato dal legislatore di disciplinare a livello di ordinanza i dettagli dei collegamenti di dati statistici.
    Data limite: 14.06.2013
    RS (pianificato):  RS 431.012.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Sinossi
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Anne Balzli Prysi, Chefin des Rechtsdienstes tel: 032 713 62 88 fax: 032 713 60 93 e-mail: internet: www.statistique.admin.ch/
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di statistica UST, Stato maggiore di direzione, 2010 Neuchâtel, Ernst Matti, Chef der Abteilung Wirtschaft, tel: 032 713 66 45, fax: 032 713 60 93, e-mail: , internet: www.statistique.admin.ch/
  • Ordinanza concernente i sistemi d’informazione per il servizio veterinario pubblico (O-SISVet)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente ordinanza disciplina la gestione dei sistemi d’informazione per il servizio veterinario pubblico. I progressi compiuti nella creazione del sistema informatico centrale comune lungo la filiera alimentare, sviluppato dagli Uffici federali dellʼagricoltura (UFAG), di veterinaria (UFV) e della sanità pubblica (UFSP) per lʼadempimento dei compiti d’esecuzione nei settori della salute animale, della protezione degli animali e della sicurezza alimentare, hanno contribuito ad ampliare il sistema d’informazione per il servizio veterinario pubblico (SISVet) e a far sì che venga integrato come sistema dʼinformazione ASAN nel portale Agate. La banca dati dei laboratori dellʼUFV sarà inoltre sostituita da un nuovo sistema.
    Data limite: 02.09.2013
    RS (pianificato):  RS 916.408
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Grandjean Corinne tel: 031 323 85 62 fax: 031 323 85 94 e-mail: internet: bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Berna, Margot Berchtold, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail: , internet: bvet.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulle epizoozie, dell’ordinanza sulla protezione degli animali et dell’ordinanza concernente il Sistema d’informazione per il Servizio veterinario pubblico
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente modifica dellʼordinanza del 27 giugno 1995 sulle epizoozie (OFE; RS 916.401) ha come obiettivi lʼaggiornamento di disposizioni relative alla lotta contro singole epizoozie, lʼinserimento di nuove epizoozie e lʼadeguamento delle disposizioni sul passaporto per equide alle mutate necessità. Sono inoltre introdotte alcune modifiche per la registrazione dei cani secondo lʼarticolo 30 capoverso 2 della legge del 1° luglio 1966 sulle epizoozie (LFE; RS 916.40) che comportano, a loro volta, adeguamenti dellʼordinanza del 23 aprile 2008 sulla protezione degli animali (OPAn; RS 455.1) e dellʼallegato dellʼordinan-za del 29 ottobre 2008 concernente il Sistema dʼinformazione per il Servizio veterinario pubblico (O-SISVet; RS 916.408).
    Data limite: 31.12.2013
      RS 455.1 | RS:  RS 916.401 |   RS 916.408
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Martin Moser tel: 031 / 322 86 42 fax: 031 / 323 85 94 e-mail: internet: www.bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Berna, Margot Berchtold, tel: 031 / 323 85 16, fax: 031 / 323 85 94, e-mail: , internet: www.bvet.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sul registro delle professioni mediche universitarie (Ordinanza sul registro LPMed)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    la presente revisione costituisce in primo luogo una risposta alle richieste dei partner interni ed esterni alla Confederazione che intendono utilizzare sistematicamente i dati pubblicamente accessibili del Registro delle professioni mediche MedReg (ossia tramite l’interfaccia/web-services). Questi partner necessitano le informazioni del MedReg per l’esecuzione delle loro leggi o per l’adempimento di compiti che servono a un interesse pubblico. L’ordinanza deve essere adeguata di conseguenza affinché essi possano ottenere l’accesso. La revisione offre pure l’occasione di prelevare emolumenti per l'utilizzazione dell’interfaccia, nonché di adeguare i riferimenti e correggere in tal senso gli allegati.
    Data limite: 13.01.2014
    RS (pianificato):  RS 811.117.3
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sylvia Steiner tel: 031 322 15 97 fax: 031 323 88 05 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, 3003 Berna, Maria Hodel, tel: 031 323 87 87, fax: 031 323 88 05, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch

Dipartimento federale di giustizia e polizia

  • Legge federale sulla cooperazione con le autorità straniere e sulla tutela della sovranità svizzera. Decreto federale sull’approvazione di due convenzioni europee in materia amministrativa
    Autorità: Consiglio federale   
    Il diritto federale in vigore prevede vari strumenti e procedure per trattare le domande di cooperazione delle autorità straniere e per impedire ingerenze nella sovranità svizzera. Un’analisi ha tuttavia evidenziato lacune e deficit. Il progetto previsto disciplina la cooperazione con le autorità straniere nei settori in cui mancano disposizioni di una legge speciale o di un trattato internazionale. Contiene inoltre disposizioni che fissano le condizioni alle quali possono essere autorizzati atti ufficiali stranieri in Svizzera. Il progetto propone inoltre misure con cui prevenire violazioni della sovranità svizzera.
    Data limite: 31.05.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Colette Rossat-Favre / Martin Wyss tel: 031 322 41 66 / 031 322 75 75 fax: 031 322 78 37 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Uffizio federale di giustizia, Settore della legislazione II, Bundesrain 20, 3003 Berna, Ruth Habegger, tel: 031 322 49 62, fax: 031 322 78 37, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Revisione totale della legge sulle multe disciplinari (LMD)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge del 24 giugno 1970 sulle multe disciplinari (LMD) ha dato buoni risultati per quanto concerne il sanzionamento delle contravvenzioni di lieve entità previste dalla legge federale del 19 dicembre 1958 sulla circolazione stradale (LCStr). La nuova normativa intende ampliare considerevolmente il campo di applicazione della menzionata legge, estendendo la procedura della multa disciplinare a numerose altre leggi che prevedono contravvenzioni di lieve entità come nella LCStr.
    Data limite: 28.06.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sonja Koch tel: 031 323 92 42 fax: 031 312 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Misure tese a migliorare la compatibilità del diritto internazionale con il diritto nazionale (revisione della Costituzione federale e della legge sui diritti politici)
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale degli affari esteri   
    Per migliorare la compatibilità delle modifiche costituzionali con il diritto internazionale sono previste due nuove misure: da un lato, la legge federale sui diritti politici (LDP) sarà completata affinché prima della raccolta delle firme le iniziative popolari siano sottoposte a un esame materiale. Dall’altro, la Costituzione federale (Cost.) sarà modificata al fine di estendere i motivi di nullità delle iniziative popolari alla violazione dell’essenza dei diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione.
    Data limite: 28.06.2013
    RS (pianificato):  RS 101 |   RS 161.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto A | Avamprogetto B | Avamprogetto C | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 3 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Tavola sinottica
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Reto Feller (d) / Anne Benoit (f) tel: 031 322 41 69 / 031 322 53 62 fax: 031 322 78 37 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia UFG, Settore della legislazione I, Bundesrain 20, 3003 Berna, Reto Feller (d) / Anne Benoit (f), tel: 031 322 41 69 / 031 322 53 62, fax: 031 322 78 37, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Revisione delle disposizioni penali in materia di corruzione
    Autorità: Consiglio federale   
    Le norme penali sulla corruzione, introdotte nel 2000 e nel 2006, hanno dato complessivamente buoni risultati. È tuttavia necessario procedere ad alcuni adeguamenti, in particolare per quanto riguarda la corruzione nel settore privato, che in futuro dovrà essere perseguita d’ufficio e sanzionata dal Codice penale. Ciò permetterà di precisare la portata del fenomeno e chiarire che, alla stregua della corruzione di pubblici ufficiali, la corruzione nel settore privato non è accettabile.
    Data limite: 05.09.2013
      RS 241 | RS:  RS 311.0 |   RS 321.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Olivier Gonin tel: 031 / 323 08 50 e-mail: internet: www.ofj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Settore diritto penale internazionale, Bundesrain 20, 3003 Berna , Daniela Zingaro, tel: 031 / 322 41 19, fax: 031 / 312 14 07, e-mail: , internet: www.ofj.admin.ch
  • Avamprogetto di modifica della legge sull’asilo. Ristrutturazione del settore dell’asilo
    Autorità: Consiglio federale   
    La proposta ristrutturazione del settore dell’asilo si fonda sul rapporto finale del 29 ottobre 2012 del gruppo di lavoro Confederazione/Cantoni, incaricato di attuare il rapporto sulle misure di accelerazione nel settore dell’asilo del marzo 2011. In occasione della conferenza sull’asilo del 21 gennaio 2013, i Cantoni, l’Unione delle città svizzere e l’Associazione dei Comuni svizzeri hanno approvato all’unanimità sia il rapporto sia gli elementi cardinali dell’assetto «Ristrutturazione del settore dell’asilo». L’obiettivo principale della proposta ristrutturazione è una marcata velocizzazione delle procedure d’asilo. L’idea è di svolgere la maggior parte delle procedure interamente nei centri della Confederazione, fino al passaggio in giudicato delle decisioni. Quale misura accompagnatoria alla procedura accelerata è proposta una consulenza gratuita sulla procedura e il gratuito patrocinio dei richiedenti l’asilo.
    Data limite: 07.10.2013
      RS 142.31
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento Cantoni | Lettera di accompagnamento partiti politici | Lettera di accompagnamento cerchie interessate | Lettera di accompagnamento TAF | Lista dei destinatari | Scadenzario | Diritto in vigore
    RisultatoSintesi dei risultati LAsi

    Per informazioni: Pascale Probst tel: 031 32 51139 fax: 031 325 97 56 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della migrazione, Stato maggiore affari giuridici, 3003 Berna-Wabern, Dora Bucher, tel: 031 325 48 12, fax: 031 325 97 56, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza 1 sull'asilo (OAsi 1), dell'ordinanza 2 sull'asilo (OAsi 2), dell'ordinanza sull'integrazione degli stranieri (OIntS) e dell'ordinanza concernente l’esecuzione dell’allontanamento e dell’espulsione di stranieri (OEAE)
    Autorità: Consiglio federale   
    Gli avamprogetti sottoposti a consultazione contengono i necessari adeguamenti d’ordinanza nell’ambito della revisione del 14 dicembre 2012 della legge sull’asilo (atto legislativo 1). Comprendono le proposte del Consiglio federale in merito alla partecipazione finanziaria della Confederazione alle spese di costruzione e d’esercizio degli stabilimenti carcerari cantonali, le disposizioni esecutive afferenti ai nuovi processi nell’ambito della procedura d’asilo e singole modifiche connesse alla concessione di sussidi federali nel settore dell’asilo e di contributi della Confederazione nell’ambito della promozione dell’integrazione.
    Data limite: 17.10.2013
      RS 142.205 | RS:  RS 142.281 |   RS 142.311 |   RS 142.312
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 4 | Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento de | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Blum Hanspeter tel: 031 / 325 10. 75 fax: 031 / 325 92 38 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della migrazione, Stato maggiore affari giuridici, 3003 Berna-Wabern, Blum Hanspeter, tel: 031 / 325 10. 75, fax: 031 / 325 92 38, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Legge federale sul miglioramento dello scambio d’informazioni tra autorità in materia di armi
    Autorità: Consiglio federale   
    Nel rapporto in adempimento del postulato 12.3006 «Combattere l’utilizzo abusivo di armi» il Consiglio federale ha proposto alcuni miglioramenti per lo scambio d’informazioni tra autorità che si occupano di armi. Sulla base di tali proposte, la Commissione della politica di sicurezza del Consiglio nazionale ha presentato le mozioni 13.3000 – 13.3003. Il presente avamprogetto attua tali mozioni.
    Data limite: 30.08.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Simone Rusterholz tel: 031 325 13 12 fax: 031 324 03 62 e-mail: internet: www.fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di polizia, Stato maggiore/Sezione del diritto, 3003 Berna, Tanja Hug-Weser, tel: 031 325 74 26, fax: 031 324 03 62, e-mail: , internet: www.fedpol.admin.ch
  • Recepimento e trasposizione dei regolamenti Dublino III e Eurodac (sviluppi dell’acquis «Dublino/Eurodac»)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’avamprogetto in consultazione verte sul recepimento e la trasposizione dei nuovi regolamenti Dublino III e Eurodac (sviluppi dell’acquis «Dublino/Eurodac»). Con il nuovo regolamento Dublino III ci si propone di rendere più efficace il sistema Dublino e di migliorare la tutela giurisdizionale delle persone oggetto di una procedura Dublino. Le principali modifiche introdotte dal riveduto regolamento Eurodac concernono tra le altre cose la tra-smissione di dati complementari al sistema centrale. La pratica odierna che consiste nel bloccare i dati personali delle persone cui è stata concessa protezione o cui è stato rilasciato un permesso di dimora è sostituita mediante il contrassegno di tali dati. Infine, è inaugurata la funzione di esperto in dattilografia, chiamato a controllare le impronte digitali in caso di risultato positivo della consultazione Eurodac. Occorre inserire nella legge sugli stranieri (LStr) e nella legge sull’asilo (LAsi) le modifiche necessarie per l’attuazione dei due regolamenti.
    Data limite: 15.11.2013
      RS 142.20 | RS:  RS 142.31
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari | R-UE-N-603-2013 | R-UE-N-604-2013 | Nota 2 | Nota 1
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Helena Schaer / Sandrine Favre tel: 031 / 325 99 87 und 031 / 325 85 07 fax: 031 / 325 92 38 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Helena Schaer / Sandrine Favre, tel: 031 / 325 99 87 und 031 / 325 85 07, fax: 031 / 325 92 38, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Protocollo III relativo all’estensione dell’Accordo del 21 giugno 1999 sulla libera circolazione delle persone (ALC) alla Croazia
    Autorità: Consiglio federale   
    La Croazia ha aderito all’UE il 1° luglio 2013. L’ALC è un cosiddetto accordo «misto», pertanto la sua estensione non è automatica bensì ha richiesto pertinenti negoziati, risultati nel presente protocollo III. L’adozione del protocollo soggiace a referendum facoltativo e richiede adeguamenti di legge, pertanto occorre svolgere una pertinente procedura di consultazione.
    Data limite: 28.11.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto DF | Avamprogetto Prot. orig. | Avamprogetto Prot. | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Kathrin Gäumann tel: 031 325 52 42 fax: 031 323 58 43 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Modifica della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF; Professione di rappresentante dei creditori)
    Autorità: Consiglio federale   
    In adempimento della mozione Rutschmann 10.3780 «Modifica e integrazione della LEF. Professione di rappresentante dei creditori» dev’essere introdotta una modifica dell’articolo 27 della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF), che garantisca il libero accesso al mercato svizzero ai rappresentanti dei creditori.
    Data limite: 31.12.2013
      RS 281.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: David Rüetschi tel: 031 32 24418 fax: 031 32 24225 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della giustizia, Bundesrain 20, 3003 Berna, Emanuella Gramegna, tel: 031 32 24797, fax: 031 32 24225, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Recepimento del Regolamento (UE) n. 1053 /2013 del Consiglio del 7 ottobre 2013 che istituisce un meccanismo di valutazione e di controllo per verificare l’applicazione dell’acquis di Schengen (Sviluppo dell’acquis di Schengen)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Regolamento (UE) n. 1053/2013 che istituisce un meccanismo di valutazione e di controllo per verificare l’applicazione dell’acquis di Schengen disciplina la valutazione dell’attuazione e dell’applicazione dell’acquis di Schengen da parte di Stati Schengen candidati ed effettivi e abroga la precedente base legale degli anni Novanta, che è stata rilevante anche per la Svizzera nel quadro della sua associazione a Schengen. In futuro s’intende sopperire in modo più efficiente alle carenze nell’attuare o applicare il diritto di Schengen, rafforzando così la cooperazione di Schengen e la fiducia reciproca tra gli Stati membri. Il Regolamento attribuisce alla Commissione europea una funzione di coordinamento, pur lasciando le decisioni importanti agli Stati Schengen, come in passato.
    Data limite: 20.02.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | O UE
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Diritto europeo e protezione internazionale dei diritti dell’uomo, Bundesrain 20, 3003 Berna, Daniel Wüger, Silvia Gastaldi, tel: 031 325 19 44, 031 325 40 65, fax: 031 322 84 01, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Recepimento e trasposizione del regolamento (UE) n. 1051/2013 che modifica il codice frontiere Schengen al fine di introdurre norme comuni sul ripristino temporaneo del controllo di frontiera alle frontiere interne (sviluppo dell’acquis di Schengen) e altre modifiche del diritto in materia d’asilo e di stranieri
    Autorità: Consiglio federale   
    L’avamprogetto posto in consultazione verte, da un lato, sul recepimento e la trasposizione della modifica del codice frontiere Schengen (di seguito CFS) allo scopo di stabilire una disciplina congiunta del ripristino temporaneo dei controlli di frontiera alle frontiere interne (sviluppo dell’acquis di Schengen). Con la modifica del CFS sono precisate e completate le condizioni e procedure per il ripristino temporaneo dei controlli alle frontiere interne. È altresì introdotta la possibilità per gli Stati Schengen di ripristinare temporaneamente, a determinate condizioni, i controlli alle frontiere interne qualora dalla valutazione di un singolo Stato Schengen emergano gravi lacune per quanto riguarda il controllo alla frontiera esterna da parte di tale Stato. Il recepimento di questa modifica del CFS presuppone lievi modifiche della legge federale sugli stranieri (LStr). Sono parimenti sottoposte a consultazione tre piccole modifiche di legge. Una nuova base legale inserita nella legge sull’asilo (LAsi) disciplina il riconoscimento delle decisioni in materia d’asilo e di allontanamento erogate da altri Stati Schengen/Dublino. Un complemento alla LStr introduce la possibilità per le autorità comunali competenti di consultare online i dati del sistema centrale d’informazione visti (C-VIS). Infine, nella LStr è specificato che la disposizione della carcerazione cautelativa è esclusa nei riguardi dei giovani minori di 15 anni.
    Data limite: 20.02.2014
      RS 142.20 | RS:  RS 142.31
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto LAsi | Avamprogetto LStr | Avamprogetto Scambio di note | Avamprogetto DF | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 (francese) | Lettera di accompagnamento 2 (francese) | Lista dei destinatari | Altri (francese) | Code frontiere Schengen
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Helena Schaer und Sandrine Favre tel: 031 / 325 99 87 und 031 / 325 85 07 fax: 031 / 325 92 38 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Helena Schaer und Sandrine Favre, tel: 031 / 325 99 87 und 031 / 325 85 07, fax: 031 / 325 92 38, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Modifica del codice civile (CC; Diritto dell’adozione)
    Autorità: Consiglio federale   
    La presente revisione consacra la volontà di porre il bene del minorenne al centro delle decisioni di adozione. La possibilità di derogare a determinate condizioni per l’adozione, sempreché corrisponda o non metta in pericolo il bene del minorenne, amplia il margine d’interpretazione delle autorità così da consentire decisioni che tengono maggiormente conto del singolo caso. Inoltre, l’avamprogetto propone di estendere l’adozione del figliastro anche alle coppie che vivono in unione domestica registrata. Questa novità consentirà di eliminare le disparità di trattamento e di riconoscere anche legalmente le esistenti relazioni di fatto tra il minorenne e il patrigno o la matrigna. Quale variante si propone di permettere l’adozione del figliastro anche alle coppie (eterosessuali od omosessuali) che convivono di fatto.
    Data limite: 31.03.2014
      RS 210 | RS:  RS 211.231 |   RS 272 |   RS 830.1 |   RS 831.40
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Judith Wyder tel: 031 322 41 78 fax: 031 322 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di Giustizia, Unità Diritto civile e procedura civile, Bundesrain 20, 3003 Berna, Sibyll Walter, tel: 031 322 41 82, fax: 031 322 42 25, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Modifica del Codice civile svizzero (CC; protezione del figlio)
    Autorità: Consiglio federale   
    Questa modifica si basa sulla mozione 08.3790 Aubert del 9 dicembre 2008 (Proteggere i minori dai maltrattamenti e dagli abusi sessuali). Questa chiede che i professionisti che lavorano con minori siano tenuti a segnalare all’autorità di protezione dei minori eventuali casi di maltrattamenti o abusi sessuali di cui sono venuti a conoscenza nell’ambito della loro attività.
    Data limite: 31.03.2014
      RS 210
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: David Rüetschi tel: 031 322 44 18 fax: 031 322 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Bundesrain 20, 3003 Berna, Sibyll Walter, tel: 031 322 41 82, fax: 031 322 42 25, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Revisione urgente della legge sull’asilo: indagine conoscitiva sull’attuazione
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Per attuare integralmente le modifiche urgenti della legge sull’asilo adottate dal Parlamento a fine settembre 2012, occorre adeguare le relative ordinanze. È inoltre necessaria una nuova ordinanza sulle fasi di test in vista del previsto riassetto del settore dell’asilo.
    Data limite: 19.03.2013
      RS 142.311 | RS:  RS 142.311.23 |   RS 142.312
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Baraga Fabienne / Buchs Gaël tel: 031 / 325 06 64 / 031 / 325 98 82 fax: 031 / 325 92 38 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della migrazione, Stato maggiore affari giuridici, 3003 Berna-Wabern, Bucher Dora, tel: 031 / 325 48 12, fax: 031 / 325 92 38, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa (OASA)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Oggi i cittadini di Stati non membri dell’UE o dell’AELS ottengono, di norma, una carta di soggiorno biometrica. In deroga a tale principio, ottengono un titolo non biometrico se sono familiari di una persona che ha esercitato il proprio diritto alla libera circolazione (cittadino UE). La presente revisione (RS 142.201) sopprime questa deroga.
    Data limite: 01.07.2013
      RS 142.201
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Favre Sandrine tel: 031 32 58 507 fax: 031 32 592 38 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Bucher Dora, tel: 031 325 48 12, fax: 031 32 592 38, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Ordinanza svizzera sul sistema d’informazione centrale visti (C-VIS) e sul sistema nazionale visti (ORBIS)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’Ordinanza VIS vigente dev’essere riveduta in vista della messa in esercizio del nuovo sistema nazionale d’informazione visti ORBIS. Questo sistema, che nel gennaio 2014 sostituirà l’odierno sottosistema di SIMIC, consentirà una maggiore compatibilità con il sistema centrale europeo, operativo dall’11 ottobre 2011.
    Data limite: 26.08.2013
      RS 142.512
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Favre Sandrine tel: 031 32 58 507 fax: 031 32 592 38 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Bucher Dora, tel: 031 32 548 12, fax: 031 32 592 38, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Ordinanza contro le retribuzioni abusive
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 3 marzo 2013 il Popolo e i Cantoni hanno espressamente approvato l’iniziativa «contro le retribuzioni abusive». Il Consiglio federale è incaricato di emanare un'ordinanza d’esecuzione per attuare l’articolo 95 capoverso 3 della Costituzione federale (Cost.) entro un periodo massimo di un anno dopo il referendum (art. 197 n. 10 Cost.). Il DFGP ha pianificato i lavori di attuazione in modo che il Consiglio federale possa fissare al 1°gennaio 2014 la data d’entrata in vigore dell’ordinanza.
    La nuova ordinanza «contro le retribuzioni abusive» contiene norme applicabili alle società anonime le cui azioni sono quotate in borsa e agli istituti di previdenza. Vi sono anche disposizioni di diritto penale.
    Data limite: 28.07.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Oliver Blanc / Florian Zihler tel: +41 31 322 41 18 / +41 31 323 09 82 fax: +41 31 322 44 83 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Urs Lehmann, tel: +41 31 322 41 96, fax: +41 31 322 44 83, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Ordinanza sulle misure volte a prevenire reati in materia di tratta di esseri umani (Ordinanza sulla tratta di esseri umani)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Con l’ordinanza s’intendono creare le basi giuridiche affinché la Confederazione possa adottare le misure volte a prevenire la tratta di esseri umani (p. es. campagne pubbliche). In virtù di tale ordinanza la Confederazione potrà inoltre accordare aiuti finanziari a organizzazioni non governative che contribuiscono a prevenire la tratta di esseri umani.
    Data limite: 01.05.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Ewa Krenger tel: 031 324 16 98 fax: 031 324 03 62 e-mail: internet: www.fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Uffizio federale di polizia (fedpol), Stato maggiore/Servizio giuridico e Protezione dei dati, Nussbaumstrasse 29, 3003 Berna , Doris Hofstetter, tel: 031 325 36 31, fax: 031 324 03 62, e-mail: , internet: www.fedpol.admin.ch
  • Progetto della nuova ordinanza del DFGP sui tassametri e i relativi commenti
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Secondo le indicazioni dell’ASTAG, in Svizzera circolano almeno 3500 taxi e la cifra d’affari del ramo si aggira attorno ai 175 200 milioni di franchi. A parte poche eccezioni, la Svizzera è l’unico Paese europeo che non prevede requisiti per i tassametri e non li controlla regolarmente. L’obiettivo principale dell’ordinanza è di proteggere i consumatori. A tal fine essa disciplina i seguenti aspetti fondamentali:
    • i requisiti per i tassametri;
    • le procedure per l’immissione sul mercato;
    • le procedure per il mantenimento della stabilità di misurazione.

    Data limite: 10.06.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Thomas Krebs tel: 058 387 02 69 fax: (absent du 27 avril au 12 mai) e-mail: internet: www.metas.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Ordinanza sui documenti d’identità dei cittadini svizzeri (Ordinanza sui documenti d’identità, ODI) e modifica dell’orodinanza del DFGP sui documenti d’identità dei cittadini svizzeri
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La legge in merito ai documenti d’identità (RS 143.1) prevede che le carte d’identità potranno essere richieste anche in futuro nei comuni, se questi ultimi sono abilitati a farlo. La procedura elettronica deve ancora essere regolamentata nell’ordinanza sui documenti d’identità (RS 143.11) e nell’ordinanza del dipartimento.
    Data limite: 15.09.2013
      RS 143.11 | RS:  RS 143.111
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Bättig Philipp tel: 031 322 42 47 fax: 031 324 14 10 e-mail: internet: www:fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della polizia, Nussbaumstrasse 29, 3003 Berna, Bättig Philipp, tel: 031 322 42 47, fax: 031 324 14 10, e-mail: , internet: www:fedpol.admin.ch
  • Ordinanza sulle armi (OArm)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Con la revisione parziale dell’ordinanza sulle armi (RS 514.541) s’intende adeguare agli sviluppi attuali il divieto (di possedere armi) per i cittadini di determinati Stati di cui all’articolo 12 capoverso 1. Nel contempo all’articolo 18 capoverso 4 dell’ordinanza sulle armi è prevista una nuova disposizione secondo cui una copia dell’estratto del casellario giudiziale, eventualmente richiesto all’acquirente di un’arma o di una parte essenziale di un’arma, dovrà essere anch’esso trasmesso all’ufficio cantonale delle armi. L’articolo 12 capoverso 2 dell’ordinanza sulle armi, inoltre, viene adeguato al tenore dell’articolo 7 capoverso 2 della legge del 20 giugno 1997 sulle armi (RS 514.54) cui è subordinato.
    Data limite: 15.10.2013
      RS 514.541
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Müller Lucien tel: 031 322 42 09 fax: 031 324 03 62 e-mail: internet: www.fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della polizia, Nussbaumstrasse 29, 3003 Berna, Tanja Hug-Weser, tel: 031 325 74 26, fax: 031 324 03 62, e-mail: , internet: www.fedpol.admin.ch

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport

  • Legge federale sul servizio informazioni civile (Legge sul servizio informazioni, LSI)
    Autorità: Consiglio federale   
    L'avamprogetto di legge ha lo scopo di creare una base legale formale unitaria per il Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC). L'attuale ripartizione in due leggi separate sarà soppressa. L'avamprogetto prevede in particolare per il SIC nuove misure di acquisizione di informazioni (soggette ad autorizzazione) e una nuova forma di elaborazione dei dati. Anche in considerazione dell'attuale situazione di minaccia, il SIC potrà così continuare ad assumere efficacemente il suo ruolo di organo di sicurezza preventivo della Confederazione.
    Data limite: 30.06.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto Allegato | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Daniel Löhrer tel: 031 324 35 37 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizio delle attività informative della Confederazione, Papiermühlestrasse 20, 3000 Berna
  • Revisione totale della legge federale per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato
    Autorità: Consiglio federale   
    Questa legge (RS 520.3) ha ormai più di quaranta anni e sarà sottoposta a revisione totale per essere adeguata in particolare alla Costituzione federale (RS 101), alla legge sui sussidi (RS 616.1) e alla legge sulla protezione della popolazione e sulla protezione civile (RS 520.1). La revisione permetterà inoltre di integrare nella legislazione svizzera le disposizioni del Secondo Protocollo relativo alla Convenzione dell’Aia del 1954 per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato.
    Data limite: 24.06.2013
      RS 520.3
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Aebersold Tania tel: 031 322 50 90 fax: 031 324 87 89 e-mail: internet: www.bevoelkerungsschutz.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della protezione della popolazione, Diritto, Monbijoustrasse 51 A, 3003 Berna, Aebersold Tania, tel: 031 322 50 90, fax: 031 324 87 89, e-mail: , internet: www.bevoelkerungsschutz.ch
  • Modifica della legge federale sui sistemi d’informazione della Confederazione nel campo dello sport (LSISpo)
    Autorità: Consiglio federale   
    I sistemi d’informazione della Confederazione in cui si trattano dati personali degni di particolare protezione o profili della personalità devono essere regolati con una legge in senso formale. Nel campo dello sport la gestione di tali sistemi d’informazione è prevista nella LSISPo. Dalla data della sua entrata in vigore si è constatato che altri quattro sistemi, già utilizzati o che stanno per essere introdotti, necessitano ancora di una base a livello di legge formale.
    Data limite: 31.03.2014
      RS 415.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Wilhelm Rauch tel: Wilhelm Rauch e-mail: internet: www.baspo.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dello sport, Servizio giuridico, 2532 Magglingen, Léa Schüpbach, tel: 032 327 65 32, e-mail: , internet: www.baspo.admin.ch
  • Modifica della legge federale sul servizio informazioni civile (LSIC)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il Servizio delle attività informative della Confederazione tratta i dati concernenti l’estero nel sistema ISAS. Quest’ultimo si basa su un esercizio pilota conformemente alla legge federale sulla protezione dei dati, limitato al più tardi fino a giugno 2015. Con l’avamprogetto di legge l’esercizio pilota sarà concluso e verrà creata una base legale formale per proseguire la gestione del sistema di trattamento dei dati.
    Data limite: 31.05.2013
      RS 121
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Begleitblatt
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Philipp Kronig tel: 031 322 43 33 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizio delle attività informative della Confederazione, Papiermühlestrasse 20, 3000 Berna, Philipp Bürgi, tel: 031 323 30 48, e-mail:
  • Revisione parziale dell’ordinanza sull’allarme (OAll)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente revisione parziale precisa in particolare la ripartizione delle competenze e del finanziamento tra Confederazione, Cantoni, Comuni e gestori degli impianti d’accumulazione in relazione ai sistemi per dare l’allarme alla popolazione. Il principio del finanziamento da parte dell’organo responsabile finora applicato da Confederazione e Cantoni rimane invariato.
    Data limite: 17.05.2013
      RS 520.12
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Schmocker Valérie Anne tel: 031 323 55 78 fax: 031 324 87 89 e-mail: internet: www.bevoelkerungsschutz.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della protezione della popolazione, Diritto, Monbijoustrasse 51 A, 3003 Berna, Schmocker Valérie Anne, tel: 031 323 55 78, fax: 031 324 87 89, e-mail: , internet: www.bevoelkerungsschutz.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulla protezione civile (OPCi)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Dopo che le Camere federali hanno approvato, in data 27 settembre 2013, la modifica della legge federale sulla protezione della popolazione e sulla protezione civile (LPPC; RS 520.1), occorre adattare di conseguenza anche l’ordinanza sulla protezione civile (OPCi). D’ora in avanti essa dovrà disciplinare ad esempio i criteri per la proroga dei termini e dei limiti temporali massimi in relazione ai lavori di ripristino (nuovo art. 27 cpv. 2bis LPPC) e i dettagli inerenti ai controlli eseguiti dall’UFPP (nuovo art. 28 LPPC).
    Data limite: 24.01.2014
      RS 520.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Schmocker Valérie Anne tel: 031 323 55 78 fax: 031 324 87 89 e-mail: internet: www.bevoelkerungsschutz.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della protezione della popolazione, Diritto, Monbijoustrasse 51 A, 3003 Berna, Schmocker Valérie Anne, tel: 031 323 55 78, fax: 031 324 87 89, e-mail: , internet: www.bevoelkerungsschutz.ch

Dipartimento federale delle finanze

  • Accordo di cooperazione tra gli Stati Uniti d’America e la Svizzera per l’applicazione agevolata della normativa FATCA e avamprogetto di legge federale sull’attuazione di tale Accordo
    Autorità: Consiglio federale   
    Con la normativa «Foreign Account Tax Compliance Act» (FATCA), gli Stati Uniti intendono tassare tutti i conti detenuti all’estero da persone assoggettate illimitatamente all’obbligo fiscale negli USA. La Svizzera e gli Stati Uniti hanno parafato in Svizzera un Accordo per l’applicazione agevolata della normativa FATCA. Alcuni obblighi definiti nell’Accordo devono essere trasposti in una legge federale.
    Data limite: 15.03.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (LF) | Avamprogetto (Accordo en) | Avamprogetto (Accordo it) | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Silvia Frohofer / Eric Hess tel: 031 324 30 20 / 031 322 76 70 fax: 031 323 08 33 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Strategia per la piazza finanziaria (obblighi di diligenza estesi per impedire l’accettazione di valori patrimoniali non dichiarati). Modifica della legge sul riciclaggio di denaro
    Autorità: Consiglio federale   
    Nel quadro dell’attuazione della Strategia del Consiglio federale in materia di piazza finanziaria, la legge sul riciclaggio di denaro deve essere ampliata con obblighi di diligenza per impedire l’accettazione di valori patrimoniali non dichiarati.
    Data limite: 15.06.2013
      RS 955.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Bruno Dorner tel: 031 322 61 90 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle finanze, Segreteria generale, Servizio giuridico, 3003 Berna , e-mail: , internet: www.efd.admin.ch
  • Attuazione delle Raccomandazioni rivedute del Gruppo d’azione finanziaria
    Autorità: Consiglio federale   
    L’avamprogetto di legge che contiene le proposte necessarie alla trasposizione nel diritto svizzero della revisione parziale delle raccomandazioni del GAFI di febbraio 2012 verte segnatamente sulla qualifica dei reati fiscali gravi come reati a monte del riciclaggio di denaro, sulla trasparenza delle persone giuridiche in particolare in materia di azioni al portatore, nonché sugli obblighi di diligenza e sulle persone politicamente esposte.
    Data limite: 01.07.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Patricia Steck tel: 031 324 75 52 fax: 031 323 04 22 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Riccardo Sansonetti, tel: 031 322 62 07, fax: 031 323 04 22, e-mail:
  • Legge federale sull’esenzione fiscale di persone giuridiche con scopi ideali
    Autorità: Consiglio federale   
    Le persone giuridiche che perseguono scopi ideali e i cui utili non superano i 20 000 franchi non devono essere assoggettate all’imposta federale diretta, purché questi utili siano esclusivamente e irrevocabilmente destinati a scopi ideali. I Cantoni devono poter stabilire autonomamente il limite di esenzione.
    Data limite: 10.07.2013
      RS 642.11 | RS:  RS 642.14
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Lukas Schneider tel: 031 322 72 51 fax: 031 322 73 49 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Melanie Zülli, tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 73 49, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Legge federale concernente l’unificazione del diritto penale fiscale
    Autorità: Consiglio federale   
    Il progetto persegue due obiettivi principali: da un lato, le stesse disposizioni procedurali dovrebbero essere applicate a tutti i procedimenti penali fiscali e, dall’altro, il giudizio del fatto dovrebbe avvenire indipendentemente dall’imposta interessata, secondo fattispecie penali e principi di diritto penale definiti in modo possibilmente uniforme.
    Data limite: 30.09.2013
      RS 313.0 | RS:  RS 351.1 |   RS 641.10 |   RS 641.20 |   RS 642.11 |   RS 642.14 |   RS 642.21
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Emanuel Lauber tel: 031 322 71 92 fax: 031 322 87 72 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Annelies Rupp, Sekretariat, Abteilung Strafsachen und Untersuchungen, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Annelies Rupp, Sekretariat, Abteilung Strafsachen und Untersuchungen, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, tel: 031 323 01 81, fax: 031 322 87 72, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Modifica della legge sull’assistenza amministrativa: svolgimento di una procedura di consultazione in forma abbreviata
    Autorità: Consiglio federale   
    A causa di determinate situazioni a livello internazionale è necessaria una revisione della legge sull’assistenza amministrativa fiscale (LAAF). Viene introdotto un nuovo articolo concernente l’informazione a posteriori delle persone legittimate a ricorrere. Inoltre non viene concessa nessuna assistenza amministrativa agli Stati che si sono adoperati attivamente per acquisire dati in modo illegale. Infine occorre procedere ad adeguamenti della legge a seguito dell’autorizzazione delle domande raggruppate come deciso dal Parlamento con l’emanazione della LAAF.
    Data limite: 18.09.2013
      RS 672.5
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Brigitte Hofstetter tel: 031 324 09 51 fax: 031 323 08 33 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Modifica della legge federale sull’imposizione del tabacco (Legge sull’imposizione del tabacco, LImT)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Consiglio federale propone un rinnovo e un adeguamento della sua competenza di aumentare l’imposta gravante le sigarette e il tabacco trinciato fine. Nel contempo all’Amministrazione federale delle dogane (Amministrazione delle dogane) deve essere concessa la flessibilità necessaria per organizzare l’esecuzione dei compiti.
    Data limite: 21.11.2013
      RS 641.31
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Stefan Schmidt tel: 031 322 66 56 fax: 031.323 39 26 e-mail: internet: www.tabaksteuer.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Urs Lüchinger, tel: 031 323 22 36, fax: 031.323 39 26, e-mail: , internet: www.tabaksteuer.admin.ch
  • Recepimento e trasposizione del regolamento (UE) n. 1052/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 ottobre 2013 che istituisce il sistema europeo di sorveglianza delle frontiere (EUROSUR) (Sviluppo dell’acquis di Schengen)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il regolamento EUROSUR (EUROSUR = European Border Surveillance System) costituisce uno sviluppo dell’acquis di Schengen in materia di sorveglianza delle frontiere esterne. Crea un sistema per lo scambio comune di informazioni e per la collaborazione tra gli Stati membri di Schengen e l’Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione europea (Frontex). EUROSUR serve a incrementare l’efficacia allo scopo di ridurre l’immigrazione illegale nello spazio Schengen, le perdite di vite umane in mare e la criminalità transfrontaliera. Il regolamento EUROSUR è un atto giuridico dettagliato dell’UE, in buona parte applicabile direttamente. Il regolamento EUROSUR impone alla Svizzera di allestire e gestire un centro nazionale di coordinamento che assicuri i contatti con la rete EUROSUR.
    Data limite: 21.03.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | O 1052/2013
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: O’Brien Gfeller Patrice tel: 031 325 61 23 fax: 031 322 65 54 e-mail: internet: www.ezv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle dogane, Direzione generale delle dogane, Cgcf Sezione stato maggiore, Monbijoustrasse 40, 3003 Berna, O’Brien Gfeller Patrice, tel: 031 325 61 23, fax: 031 322 65 54, e-mail: , internet: www.ezv.admin.ch
  • Legge federale sull’infrastruttura del mercato finanziario (Legge sull’infrastruttura finanziaria, LInfFin)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il presente avamprogetto sottopone le infrastrutture del mercato finanziario e gli obblighi dei partecipanti al mercato, in particolare nel settore del commercio di derivati, a una regolazione uniforme adeguata agli sviluppi del mercato e alla normativa internazionale. In questo modo la stabilità e la competitività della piazza finanziaria svizzera vengono rafforzate in modo durevole.
    Data limite: 31.03.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sarah Jungo tel: 031 322 12 65 fax: 031 323 24 02 e-mail: internet: www.efd.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle finanze, Segreteria generale, Servizio giuridico, 3003 Berna , Generalsekretariat Rechtsdienst, tel: 031 322 63 07, fax: 031 323 24 02, e-mail: , internet: www.efd.admin.ch
  • Legge federale concernente la revisione dell’imposizione alla fonte del reddito da attività lucrativa
    Autorità: Consiglio federale   
    Le modifiche della legge federale sull’imposta federale diretta (LIFD, RS 642.11) e della legge federale sull’armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni (LAID, RS 642.14) mirano a raggiungere la parità di trattamento tra persone soggette all’imposta alla fonte e persone tassate nella procedura ordinaria.
    Data limite: 27.03.2014
      RS 642.11 | RS:  RS 642.14
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questioniario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Lukas Schneider / Roland Pulfer tel: 031 322 72 51 / 031 324 17 79 fax: 031 322 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle contribuzioni, Eigerstrasse 65, 3003 Berna, Melanie Zülli, tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Passaggio dal sistema di promozione a un sistema di incentivazione / Varianti per un sistema di incentivazione nel settore dell’energia
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il rapporto concernente il passaggio dal sistema di promozione a un sistema di incentivazione tratta diverse questioni in sospeso relative all’introduzione di un sistema di incentivazione nel settore dell’energia e all’impostazione della fase di transizione. Esso presenta due varianti che illustrano come potrebbe essere compiuto un primo passo in direzione di un sistema di incentivazione e come potrebbe essere impostato un vero e proprio sistema di incentivazione. Un sistema di incentivazione permetterebbe di raggiungere gli obiettivi energetici e climatici a costi economici più bassi rispetto alle misure di sussidiamento e regolamentazione.
    Data limite: 15.12.2013
    Apertura
      Documenti: Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Margit Himmel tel: 031 / 322 16 77 fax: 031 / 322 75 49 e-mail: internet: www.efv.admin.ch/
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle finanze, Bernerhof, Bundesgasse 3, 3003 Berna, Thomas Brändle, tel: 031 / 322 39 92, fax: 031 / 322 75 49, e-mail: , internet: www.efv.admin.ch/
  • Consultazione preliminare sulla riforma dell’imposizione delle imprese (RII III): Misure volte a rafforzare la competitività fiscale
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    V. http://www.efd.admin.ch/themen/steuern/02720/?lang=it
    Data limite: 14.03.2014
    Apertura
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso:
  • Rapporto esplicativo concernente la conclusione di una Convenzione tra la Svizzera e l'Ungheria per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Oltre a convenire una disposizione concernente lo scambio di informazioni in ambito fiscale secondo lo standard internazionale, nella nuova Convenzione è stato possibile adeguare parecchi punti delle disposizioni all’attuale politica svizzera in materia di convenzioni. Occorre segnalare in particolare l’esenzione dall’imposta alla fonte di interessi e dividendi da partecipazioni di almeno il 10 per cento detenute per un periodo minimo di un anno come pure di dividendi versati a istituzioni di previdenza e alle banche centrali nonché l’adozione di una disposizione atta a impedire un uso senza causa legittima della Convenzione.
    Data limite: 14.06.2013
    Apertura
      Documenti: Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari (francese)
    RisultatoConvenzione (francese) | Rapporto (francese)

    Per informazioni: Pascal Duss tel: 031 322 71 57 fax: 031 314 83 71 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Sekretariat, Abteilung C 1, Bilaterale Steuerfragen, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Rapporto esplicativo concernente la conclusione di una Convenzione tra la Svizzera e l’Australia per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Oltre a una clausola di assistenza amministrativa secondo lo standard OCSE, la Svizzera e l’Australia hanno tra l’altro convenuto che entrambi gli Stati possono riscuotere un’imposta alla fonte del 5 per cento al massimo (sinora il 15 %) sull’ammontare lordo dei dividendi da partecipazioni determinanti; a certe condizioni all’interno di un gruppo quotato in borsa i dividendi sono integralmente esentati dall’imposta alla fonte. Non vengono inoltre trattenute imposte alla fonte su dividendi e interessi versati a istituzioni di previdenza. Anche gli interessi a istituti finanziari sono parimenti esentati dall’imposta alla fonte. Per quanto concerne i diritti di licenza, l’aliquota dell’imposta alla fonte scende dal 10 al 5 per cento. Inoltre, le indennità a titolo di leasing non sono più considerate diritti di licenza e quindi sono esentate dall’imposta alla fonte. Infine, nella nuova Convenzione è stata introdotta una clausola arbitrale.
    Data limite: 14.06.2013
    Apertura
      Documenti: Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoAccordo | Rapporto

    Per informazioni: Urs Duttweiler tel: 031 322 72 57 fax: 031 314 83 71 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali SFI, Bundesgasse 3, 3003 Berna, Sekretariat, Abteilung C 1, Bilaterale Steuerfragen, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Rapporto esplicativo concernente la conclusione di una Convenzione tra la Svizzera e l'Oman per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Oltre a convenire una diposizione concernente lo scambio di informazioni in ambito fiscale secondo lo standard internazionale, per la Svizzera le disposizioni della nuova Convenzione apportano numerosi miglioramenti. Occorre segnalare in particolare l’esenzione dall'imposta alla fonte di dividendi e di interessi a istituzioni di previdenza e alle banche centrali.
    Data limite: 28.06.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Basil Peyer tel: 031 322 71 36 fax: 031 324 83 71 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: SIF, Sekretariat, Abteilung C 1, Bilaterale Steuerfragen, tel: 031 322 71 29, fax: 031 324 83 71, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Rapporto esplicativo concernente la conclusione di un Accordo aggiuntivo alla Convenzione tra la Svizzera e il Belgio per evitare le doppie imposizioni in materia d'imposte sul reddito e sul patrimonio
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Oltre a convenire una disposizione concernente lo scambio di informazioni in ambito fiscale secondo lo standard internazionale, nella nuova Convenzione è stato possibile adeguare parecchi punti delle disposizioni all’attuale politica svizzera in materia di convenzioni. Occorre segnalare in particolare l’esenzione dall’imposta alla fonte di interessi e di dividendi da partecipazioni di almeno il 10 per cento detenute per un periodo minimo di un anno come pure di dividendi versati a istituzioni di previdenza e alle banche centrali nonché l'aggiornamento alle condizioni attuali della disposizione atta a impedire un uso senza causa legittima della Convenzione.
    Data limite: 26.07.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Basil Peyer tel: 031 322 71 36 fax: 031 314 83 71 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Sekretariat, Abteilung C 1, Bilaterale Steuerfragen, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Norme tecniche per i prodotti da costruzione (LProdC)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   

    Data limite: 14.10.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento (tedesco) | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Eduard Barsa e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Revisione totale dell’ordinanza sulle banche (OBCR)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione totale dell’ordinanza sulle banche comprende l’attuazione delle nuove disposizioni della legge sulle banche relative alle prescrizioni contabili e agli averi non rivendicati. L’ordinanza sarà inoltre completamente rielaborata sotto il profilo formale e redazionale.
    Data limite: 31.12.2013
      RS 952.0 | RS:  RS 952.02
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto 1 (francese) | Rapporto 2 (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)

    Per informazioni: Anne-Hélène Würth tel: 3 3 87
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle finanze, Segreteria generale, Servizio giuridico, 3003 Berna , Anne-Hélène Würth, tel: 031 323 13 87, fax: 031 323 24 02, e-mail: , internet: www.efd.admin.ch

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni

  • Modifica della legge sull’ingegneria genetica (integrazione dei risultati del PNR 59 e regioni senza OGM) e ordinanza sulla coesistenza.
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca   
    La legge sull’ingegneria genetica deve essere modificata per garantire dal punto di vista giuridico la coesistenza conformemente ai risultati scaturiti dal PNR 59 e consentire, in certe regioni e a determinate condizioni, di rinunciare all’utilizzo degli OGM nell’agricoltura. Le ordinanze in questione devono quindi essere adattate (nuova ordinanza sulla coesistenza e adattamento dell’ordinanza concernente la produzione e la commercializzazione del materiale vegetale di moltiplicazione).
    Data limite: 15.05.2013
      RS 814.91 | RS:  RS 916.151
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Rapporto 1 | Rapporto 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Wust Saucy Anne-Gabrielle, Leiterin der Sektion Biotechnologie tel: +41 31 323 83 44 fax: +41 31 324 79 78 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/org/organisation/00366/00377/
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divisione Suolo e biotecnologia, CH-3003 Berna, Andrea Guerrero, tel: +41 313 22 80 92, fax: +41 31 324 79 78, e-mail: , internet: www.umwelt-schweiz.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza sulla responsabilità civile in materia nucleare (ORCN)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il 13 giugno 2008 è stata approvata la revisione totale della legge federale sulla responsabilità civile in materia nucleare (LRCN) e nel marzo 2009 sono state ratificate la Convenzione di Parigi e la Convenzione di Bruxelles. L’ordinanza sulla responsabilità civile in materia nucleare deve essere adeguata alla nuova LRCN. Nell’ordinanza devono fra l’altro essere definiti i rischi che le assicurazioni private possono escludere dalla copertura assicurativa (questi rischi vengono assicurati dalla Confederazione). Inoltre deve essere determinato un metodo per il calcolo dei premi della Confederazione. La nuova LRCN potrà entrare in vigore solamente dopo l’entrata in vigore della Convenzione di Parigi e quando sarà pronta la relativa ordinanza. L’entrata in vigore della Convenzione di Parigi non è prevista prima della fine del 2013.
    Data limite: 28.06.2013
      RS 732.441
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Christian Plaschy tel: 031 322 56 15 fax: 031 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’energia, diritto dell’energia nucleare e dei trasporti in condotta, 3003 Berna, Anna Baumgartner, tel: 031 325 07 35, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Decreto federale concernente il secondo programma per l’eliminazione dei problemi di capacità sulla rete delle strade nazionali e la liberazione del credito
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge sul fondo infrastrutturale (LFIT; RS 725.13) prevede lo stanziamento di 5,5 miliardi di franchi per risolvere i problemi di capacità sulla rete delle strade nazionali. Nel primo messaggio programmatico del 2009 il Consiglio federale spiegava in che ordine di priorità intendeva intervenire sui tratti stradali interessati, chiedendo contestualmente lo stanziamento dei fondi per realizzare i primi progetti in agenda. Ogni quattro anni – sempre in base alla LFIT - ne illustra lo stato di avanzamento, inoltre verifica e aggiorna l’ordine delle priorità fissato chiedendo lo sblocco di ulteriori risorse per cantierizzare la prossima tranche di lavori programmati.
    Data limite: 07.08.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Kilcher Daniel tel: 031 322 83 02 fax: 031 323 23 03 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade USTRA, Mühlestrasse 2, 3063 Ittigen, Musil Daniela, tel: 031 323 21 73, fax: 031 323 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Modifica della legge sulle foreste nel quadro dell’attuazione della politica forestale 2020
    Autorità: Consiglio federale   
    Occorre migliorare la protezione delle foreste contro gli organismi nocivi pericolosi ed agevolarne l’adattamento alle mutate condizioni climatiche. La legge federale sulle foreste deve quindi essere modificata in alcuni punti.
    Data limite: 14.08.2013
      RS 921.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Daniel Landolt tel: 031 324 78 56 fax: +41 31 324 78 66 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Röösli Bruno, tel: 031 323 84 07, fax: +41 31 324 78 66, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione totale della legge sul trasporto di merci; strategia globale volta a incentivare il traffico merci ferroviario sull’intero territorio nazionale
    Autorità: Consiglio federale   
    Con la mozione 10.3881 «Futuro del traffico merci ferroviario sull’intero territorio svizzero» il Parlamento ha incaricato il Consiglio federale di elaborare una strategia globale volta a incentivare il traffico merci ferroviario sull’intero territorio nazionale. Il progetto posto in consultazione definisce gli obiettivi del traffico merci ferroviario sull’intero territorio svizzero, contiene una serie di misure appropriate per il raggiungimento degli obiettivi stessi e illustra lo sviluppo e il finanziamento futuri dell’infrastruttura del traffico merci.
    Data limite: 15.08.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Schletti Reto tel: 031 322 57 70 fax: 031 324 11 86 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Revisione della legge sulla protezione dell’ambiente (LPAmb) quale controprogetto indiretto all’iniziativa popolare «Per un’economia sostenibile ed efficiente in materia di gestione delle risorse (economia verde)»
    Autorità: Consiglio federale   
    Il 27 febbraio 2013, il Consiglio federale ha deciso di respingere l’iniziativa popolare federale «Per un’economia sostenibile ed efficiente in materia di gestione delle risorse (economia verde)» e di preparare una revisione parziale della legge del 7 ottobre 1983 sulla protezione dell’ambiente (LPAmb) quale controprogetto indiretto. Il piano d’azione Economia verde, approvato l’8 marzo 2013 dal Consiglio federale, serve da base per il disegno di revisione della LPAmb.
    Le basi legali devono essere ampliate al fine di sancire l’obiettivo di un’economia efficiente in materia di gestione delle risorse, di garantire lo scambio con l’economia, la scienza e la società e di stabilire nuove regole nel settore Consumo e produzione. Per quanto concerne i settori Rifiuti e materie prime e Impegno internazionale occorre adattare e completare le basi legali esistenti.
    Data limite: 30.09.2013
      RS 814.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Rolf Gurtner tel: 031 322 57 25 fax: 031 322 99 81 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente, Sezione Economia, 3003 Berna, Loa Buchli, tel: 031 322 93 29, fax: 031 322 99 81, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Decreto federale che libera i crediti per il programma Traffico d’agglomerato a partire dal 2015
    Autorità: Consiglio federale   
    A partire dal 2015 35 città e agglomerati otterranno circa 1,6 miliardi di franchi di contributi federali per migliorare le proprie infrastrutture di trasporto. Il contributo corrisponde a una quota del 30 – 40% dei costi delle misure selezionate.
    Data limite: 31.10.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (13MB) | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marianne de Meuron tel: +41 31 32 30721 fax: +41 31 32 27869 e-mail: internet: www.are.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE, Sezione Politica dei trasporti, CH-3003 Berna, Marianne de Meuron, tel: +41 31 32 30721, fax: +41 31 32 27869, e-mail: , internet: www.are.admin.ch
  • Legge e ordinanza sulle abitazioni secondarie
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge e l’ordinanza sulle abitazioni secondarie costituiscono le disposizioni di esecuzione relative all’articolo costituzionale sulle abitazioni secondarie (art. 75b Cost). Questi atti normativi abrogheranno l’ordinanza sulle abitazioni secondarie del 22 agosto 2012, attualmente in vigore.
    Data limite: 20.10.2013
    RS (pianificato):  RS 702
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto O | Avamprogetto LF | Rapporto O | Rapporto LF | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Kappeler, Thomas tel: 031 322 59 48 fax: 031 322 78 69 e-mail: internet: www.are.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE, 3003 Berna, Moghaddami, Ramin, tel: 031 325 05 53, fax: 031 322 78 69, e-mail: , internet: www.are.admin.ch
  • Accordo di cooperazione con l’Unione europea (UE) sulla partecipazione della Svizzera ai programmi europei di navigazione satellitare (Galileo e EGNOS)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’accordo stabilisce le condizioni quadro della futura collaborazione tra l’UE e la Svizzera nell’ambito dei programmi europei di navigazione satellitare (Galileo e EGNOS), nonché i relativi diritti e i doveri.
    Data limite: 14.10.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Testo dell’accordo en | Testo dell’accordo it | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Matthias Fässler tel: 031 322 14 88 fax: 031 323 23 03 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade, 3003 Berna, Rahel Galliker, tel: 031 325 83 76, fax: 031 323 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sul Fondo di disattivazione e sul Fondo di smaltimento per gli impianti nucleari (OFDS)
    Autorità: Consiglio federale   
    Sussistono dubbi sul fatto che l’attuale ordinanza possa garantire il finanziamento integrale dei costi di disattivazione e dei costi di smaltimento delle scorie radioattive, che insorgeranno in gran parte in un futuro non prossimo. Per questa ragione è necessario adeguare le modalitâ di calcolo dei contributi e i margini di oscillazione ammessi per l’ammontare dei fondi, nonché prolungare l’obbligo di contribuire.
    Data limite: 22.11.2013
    RS (pianificato):  RS 732.17
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: David Erni tel: 031 325 34 35 fax: 031 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’energia, diritto dell’energia nucleare e dei trasporti in condotta, 3003 Berna, David Erni, tel: 031 325 34 35, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulla pianificazione del territorio (incl. Direttive tecniche sulle zone edificabili e Integrazione della Guida alla pianificazione direttrice)
    Autorità: Consiglio federale   
    Le revisioni parziali del 15 giugno 2012 (accettata in votazione popolare il 3 marzo 2013) e del 22 marzo 2013 della legge del 22 giugno 1979 sulla pianificazione del territorio devono essere messe in atto. L’attuazione avviene da un lato tramite l’ordinanza sulla pianificazione del territorio e dall’altro mediante le Direttive tecniche sulle zone edificabili e l’Integrazione della Guida alla pianificazione direttrice. La consultazione verte in particolare sulla delimitazione delle zone edificabili, sulla tenuta di cavalli nella zona agricola e sull’installazione di impianti solari.
    Data limite: 30.11.2013
      RS 700.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto Guida | Avamprogetto Dir | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Claudia Guggisberg tel: 031 322 40 61 fax: 031 322 78 69 e-mail: internet: www.are.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE, 3003 Berna, Eva Mayer, tel: 031 322 40 74, fax: 031 322 78 69, e-mail: , internet: www.are.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulla caccia
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il DATEC avvia l’indagine conoscitiva della presente modifica dell’ordinanza sulla caccia. Nel contempo il DEFR apre l’indagine conoscitiva sul pacchetto di ordinanze relative alla PA 2014–2017. Le revisioni sono fortemente correlate. Al centro della modifica dell’ordinanza sulla caccia vi sono il finanziamento e la tutela giuridica della protezione delle greggi. Si intende così sostenere in particolare l’agricoltura produttiva in presenza di grandi predatori. Le misure adottate per proteggere le greggi consentono di prevenire in larga misura i danni agli animali da reddito. Inoltre viene migliorata anche la regolamentazione in materia di falconeria.
    Data limite: 28.06.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Baumann Martin tel: 031 324 78 33 fax: 031 324 75 79 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Bundesamt für Umwelt BAFU, tel: 031 322 93 89, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif) disciplina la gestione dei rifiuti speciali e di altri rifiuti soggetti a controllo. Con la prevista revisione dell’OTRif si vuole consentire che, in futuro, le imprese di smaltimento possano prendere in consegna i rifiuti anche presso la sede dell’azienda fornitrice. Inoltre gli esportatori di rifiuti sono tenuti a fornire una garanzia finanziaria volta a coprire i costi di smaltimento.
    Data limite: 15.07.2013
      RS 814.610
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: André Hauser tel: 031 323 13 35 fax: 031 323 03 69 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente, Sezione Rifiuti industriali, 3003 Berna, André Hauser, tel: 031 323 13 35, fax: 031 323 03 69, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/
  • Ordinanza del DATEC sul calcolo dei costi computabili delle misure d’esercizio di centrali idroelettriche
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le nuove disposizioni in vigore dal 1° gennaio 2011 della legge del 24 gennaio 1991 sulla protezione delle acque (LPAc, RS 814.20) obbligano i detentori di centrali idroelettriche a ridurre gli effetti negativi sui corsi d’acqua attuando misure di risanamento nell’ambito dei deflussi discontinui, della riattivazione del bilancio in materiale solido di fondo e della libera migrazione dei pesci. Per le centrali idroelettriche esistenti, il finanziamento delle misure di risanamento è stato disciplinato nella legge del 26 giugno 1998 sull’energia (LEne, RS 730.0) e nell’ordinanza del 7 dicembre 1998 sull’energia (OEn, RS 730.01). Secondo l’appendice 1.7 numero 3.3 OEn sull’indennizzo del detentore di una centrale idroelettrica per misure di risanamento concernenti centrali idroelettriche il DATEC ha l’obbligo di disciplinare le modalità di calcolo dei costi computabili delle misure d’esercizio. La presente ordinanza attua tale obbligo.
    Data limite: 24.01.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari | Modulo (francese)

    Per informazioni: Irène Schmidli tel: 031 322 51 42 fax: 031 323 03 71 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/umsetzungshilfe-renaturierung/
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'ambiente UFAM, Divisione Acque, CH-3003 Berna, Sekretariat, tel: 031 322 69 69, fax: 031 323 03 71, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/umsetzungshilfe-renaturierung/
  • Revisione parziale dell’ordinanza sulla procedura d’approvazione dei piani di impianti elettrici (OPIE)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nell’ambito del nuovo orientamento della politica energetica, la Svizzera intende, tra le altre cose, ottimizzare e accelerare le procedure esistenti per la costruzione e la ristrutturazione degli impianti elettrici e delle linee elettriche. L’avamprogetto di revisione parziale dell’OPIE contiene diverse misure che semplificano le procedure che i richiedenti e le autorità interessate devono seguire nell’ambito del piano settoriale e dell’approvazione dei piani, permettendo una rapida realizzazione degli impianti elettrici. La revisione parziale offre anche l’occasione di apportare gli adeguamenti divenuti necessari in seguito alle mutate condizioni.
    Data limite: 11.04.2013
      RS 734.25
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Werner Gander tel: +41 31 32 25627 fax: +41 31 32 32500 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’energia, Diritto in materia di elettricità e di acqua, Mühlestrasse 4, 3063 Ittigen, Sekretariat Abteilung Recht und Sicherheit, tel: +41 31 32 25825, fax: +41 31 32 32500, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Ordinanza del 14 marzo 1994 concernente la costruzione e l’esercizio dei battelli e delle installazioni delle imprese pubbliche di navigazione (Ordinanza sulla costruzione dei battelli, OCB) e Disposizioni esecutive del DATEC del 23 aprile 2007 all’ordinanza sulla costruzione dei battelli (DE-OCB)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il presente progetto di revisione dell’OCB mira ad autorizzare l’uso di combustibili o carburanti particolari (denominati «vettori energetici particolari») con un punto di infiammabilità inferiore a 55°C per la propulsione dei battelli adibiti al trasporto di passeggeri.
    In vista del loro uso a bordo, è necessario anche rivedere le disposizioni esecutive all’OCB.
    Inoltre, vanno emanate prescrizioni applicabili alle imprese che operano con battelli alimentati con questo tipo di vettori energetici come pure prescrizioni applicabili alla costruzione e all’equipaggiamento di questi battelli. Pertanto, il progetto prevede l’introduzione di una nuova parte delle DE-OCB dal titolo «Disposizioni esecutive del DATEC sull’ordinanza sulla costruzione dei battelli applicabili ai battelli alimentati con vettori energetici particolari».
    La revisione è anche l’occasione per apportare una serie di adeguamenti all’ordinanza e alle disposizioni esecutive. In particolare, l’impresa di navigazione deve disporre in futuro di un piano d’emergenza per la gestione degli eventi a bordo delle navi.
    Data limite: 12.07.2013
      RS 747.201.7 | RS:  RS 747.201.71
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 (francese) | Avamprogetto 3 (francese) | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari 1 | Lista dei destinatari 2

    Per informazioni: Michael Sanders tel: 031 323 34 48 fax: 031 324 12 48 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Michael Sanders, tel: 031 323 34 48, fax: 031 324 12 48, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Revisione dell'ordinanza sull'energia (OEn): Aumento del supplemento di cui all'articolo 15b della legge sull'energia (art. 3j cpv. 1 OEn)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il Consiglio federale stabilisce gradualmente l'importo del supplemento, tenendo conto dell'economicità e del potenziale delle tecnologie (art. 15b cpv. 4 ultimo periodo LEne). Un adeguamento, che deve essere ogni volta di almeno 0,05 cent./kWh, si rende necessario qualora si preveda che il supplemento non è più sufficiente a finanziare gli scopi per i quali viene impiegato secondo l'articolo 15b cpv. 1 LEne. Il fabbisogno approssimativo di mezzi per il finanziamento della RIC deve essere calcolato in base ai criteri di cui all'articolo 3j cpv. 3 OEn.
    Data limite: 07.05.2013
      RS 730.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: UFE, Sezione Energie rinnovabili, 3003 Berna , Regula Petersen, tel: 031 322 56 54, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Attuazione delle misure contenute nel secondo pacchetto «Via sicura»
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 1° gennaio 2014 entrerà in vigore il secondo pacchetto di attuazione del programma per la sicurezza stradale «Via sicura». Le misure in esso contenute vanno precisate in diverse disposizioni di ordinanza. Le modifiche riguardano principalmente l’adeguamento dei requisiti medici minimi da soddisfare per poter guidare veicoli a motore, la garanzia della qualità degli esami medici e psicologici in materia di circolazione stradale finalizzati a verificare l’idoneità alla guida (obbligo dell’autorizzazione e di seguire corsi di perfezionamento), il divieto per determinati gruppi di persone di guidare sotto l’influsso dell’alcol e l’obbligo di circolare con le luci accese anche di giorno.
    Data limite: 12.07.2013
      RS 741.013 | RS:  RS 741.031 |   RS 741.11 |   RS 741.31 |   RS 741.41 |   RS 741.51 |   RS 741.522 |   RS 741.621
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Patrizia Portmann tel: 031 323 84 81 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade, STRADOK, 3003 Berna, Daniel Wüthrich, tel: 031 322 94 31, fax: 031 323 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sui servizi di telecomunicazione (OST)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il progetto propone adeguamenti del metodo di calcolo dei prezzi per la fruizione della rete di telecomunicazione. L’obiettivo delle modifiche è quello di mettere in pratica le conclusioni alle quali il Consiglio federale è giunto nei suoi due rapporti di valutazione del mercato delle telecomunicazioni e di tener conto dell’evoluzione tecnica.
    Data limite: 21.06.2013
      RS 784.101.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Dieter von Reding tel: 032 327 53 59 fax: 032 327 55 28 e-mail: internet: www.bakom.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle comunicazioni UFCOM, Zukunftsstrasse 44, casella postale, 2501 Biel-Bienne, Pranadee Mischler, tel: 032 327 57 27, fax: 032 327 55 28, e-mail: , internet: www.bakom.admin.ch
  • Revisione parziale delle disposizioni d’esecuzione dell’ordinanza sulle ferrovie (DE-Oferr) e dell’ordinanza del DATEC concernente i requisiti tecnici per una rete di trasporti pubblici conforme alle esigenze dei disabili (ORTDis).
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione prevede essenzialmente l’aggiornamento e il completamento di tutta una serie di disposizioni concernenti le opere d’ingegneria, gli impianti di sicurezza e le applicazioni telematiche, i veicoli, l’esercizio ferroviario e gli impianti elettrici delle ferrovie.
    Data limite: 21.06.2013
      RS 151.342 | RS:  RS 742.141.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 (francese) | Avamprogetto 1 (francese) | Rapporto 2 (tedesco) | Rapporto 1 | Rapporto 3 (tedesco) | Rapporto 4 (tedesco) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Modulo

    Per informazioni: Roland Bacher tel: 031 324 12 12 fax: 031 322 55 95 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dei trasporti, Sezione omologazioni e regolamenti, 3003 Berna, Roland Bacher, tel: 031 324 12 12, fax: 031 322 55 95, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza concernente la restituzione, la ripresa et lo smaltimento degli apparecchi elettrici ed elettronici (ORSAE)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    • Introduzione di una tassa anticipata di riciclaggio sui apparecchi elettrici e elettronici
    • Miglioramento di un punto de vista ecologico del stato della tecnologia per il riciclaggio dei apparecchi elettrici e elettronici
    • Adattamento minore al regolamento europeo corrispondente

    Data limite: 06.09.2013
      RS 814.620
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (solo francese)

    Per informazioni: Marco Buletti / Isabelle Baudin tel: +41 (0)31 322 68 37 / +41 (0)31 324 70 95 fax: +41 31 323 03 69 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente, Divisione rifiuti e materie prime, Sezione gestione dei rifiuti, 3003 Berna, Rütschi Sylvia, tel: +41 31 322 93 80, fax: +41 31 323 03 69, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Ordinanza de DATEC sul trasferimento di competenze di inchiesta nell’ambito delle procedure penali amministrative all‘Ispettorato federale degli impianti a corrente forte.
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    In base all’art. 57 cpv. 2 della legge sugli impianti elettrici (LIE), competenze di inchiesta sono trasferite all’ESTI in caso di infrazioni agli art. 55 e 56 LIE.
    Data limite: 11.10.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Simon Iseli tel: 031 / 325 35 16 fax: 031 / 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’energia UFE, Sezione diritto dell’energia e mercato dell‘energia, 3003 Berna, Simon Iseli, tel: 031 / 325 35 16, fax: 031 / 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Modifica dell’indagine conoscitiva concernente la revisione dell’ordinanza sull’energia (OEn) e dell’ordinanza sulla garanzia di origine (OGO): garanzie di origine, rimunerazione a copertura dei costi per l’immissione in rete di energia elettrica, etichettaEnergia, disposizioni penali
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nel quadro della revisione dell’ordinanza sull’energia (OEn) e dell’ordinanza sulla garanzia di origine (OGO) sono previsti diversi adeguamenti che, da un lato sono, emersi dai risultati delle verifiche periodiche e, dall’altro, mirano però anche a colmare lacune esistenti e a chiarire determinati aspetti. Gli adeguamenti riguardano i seguenti elementi: rimunerazione a copertura dei costi per l’immissione in rete di energia elettrica (RIC), adeguamenti specifici per le diverse tecnologie, garanzie di origine, etichetta Energia, disposizione penale etichetta Energia.
    Data limite: 11.09.2013
      RS 730.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: Laura Kopp, tel: 031 322 54 27, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Revisione parziale dell’ordinanza sulla responsabilità civile in materia nucleare (ORCN)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione parziale è necessaria per consentire agli assicuratori privati di predisporre anche in futuro sul mercato assicurativo una capacità sufficiente per garantire la copertura richiesta dalla legislazione sulla responsabilità civile in materia nucleare.
    La presente revisione parziale avviene in parallelo a una revisione totale dell’ordinanza sulla responsabilità civile in materia nucleare. Non è escluso che l’entrata in vigore della revisione totale della legislazione sulla responsabilità civile in materia nucleare subisca dei ritardi, poiché dipende a sua volta dall’entrata in vigore degli accordi internazionali. Questi adeguamenti devono tuttavia essere realizzati al più presto. Si è pertanto deciso di anteporre una piccola revisione parziale dell’ORCN. Si prevede che la presente modifica di ordinanza sarà adottata nel primo semestre 2014.
    Data limite: 04.11.2013
      RS 732.441
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Christian Plaschy tel: 031 322 56 15 fax: 031 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’energia, diritto dell’energia nucleare e dei trasporti in condotta, 3003 Berna, Eva Flückiger, tel: 031 322 58 25, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza concernente il trasporto di merci pericolose su strada (SDR) e dell’ordinanza sulla segnaletica stradale (OSStr)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR) ha introdotto alcuni anni fa un sistema standardizzato di suddivisione delle gallerie in categorie, allo scopo di limitare il trasporto di merci pericolose al loro interno. Dopo una prima classificazione provvisoria delle gallerie già allora soggette a limitazioni, è ora possibile stabilire a titolo definitivo le restrizioni di transito in galleria sulla base di un nuovo metodo di analisi dei rischi (Appendice 2 dell’ordinanza concernente il trasporto di merci pericolose su strada). Le limitazioni devono essere indicate attraverso i segnali previsti dall’ordinanza sulla segnaletica stradale (OSStr), il cui disposto dovrà pertanto essere adeguato al fine di garantire una segnaletica uniforme.
    Data limite: 24.12.2013
      RS 741.21 | RS:  RS 741.621
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario | Allegato
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Beat Schmied tel: 031 322 38 69 fax: 031 323 43 21 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Avvio dell’indagine conoscitiva concernente la revisione dell’ordinanza sull’energia (OEn): attuazione dell’iniziativa parlamentare 12.400 a livello di ordinanza
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Durante la sessione estiva 2013 il Parlamento ha approvato l’iniziativa parlamentare Liberazione degli investimenti per le energie rinnovabili senza penalizzazione dei grandi consumatori (12.400) della Commissione dell’ambiente, della pianificazione del territorio e dell’energia del Consiglio nazionale. Le modifiche di legge proposte rendono necessari alcuni adeguamenti dell’ordinanza sull’energia (OEn) che saranno effettuati nel quadro della presente revisione: Rimborso del supplemento, Rimunerazione unica per impianti fotovoltaici di piccole dimensioni, Consumo proprio.
    Data limite: 29.11.2013
      RS 730.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: UFE, Divisione Efficienza energetica e Energie rinnovabili, 3003 Berna, Laura Kopp, tel: 031 322 54 27, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Revision Moorlandschaftsverordnung, Objekt Nr. 106 Wetzikon/Hinwil (solo tedesco)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    vedi sito tedesco
    Data limite: 28.02.2014

    Per informazioni: Andreas Stalder tel: 031 322 93 75 fax: 031 324 75 79 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio fereale dell’ambiente UFAM, divisione «Specie, ecosistemi, paesaggi», Worblentalstrasse 68, 3063 Ittigen, Sabato Stefania, tel: 031 322 93 89, fax: 031 324 75 79, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Avvio dell’indagine conoscitiva concernente la revisione dell’ordinanza sull’energia (OEn): prescrizioni sugli apparecchi
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il Parlamento ha incaricato il Consiglio federale di adeguare gli standard di efficienza per gli apparecchi elettrici contemplati nell'ordinanza sull'energia (mozione 11.3376 «Standard d’efficienza energetica per apparecchi elettrici. Elaborare una strategia per i migliori apparecchi in Svizzera»). La Svizzera dovrà recepire, per quanto possibile simultaneamente, gli standard d'efficienza energetica secondo la direttiva dell'Unione europea sulla progettazione ecocompatibile. È inoltre tenuta a orientare sistematicamente gli standard d'efficienza energetica alla best available technology, cioè alle migliori tecnologie disponibili dal punto di vista dell'efficienza, assumendo un ruolo di leader in Europa per importanti categorie di apparecchi. La presente revisione parziale dell'ordinanza sull'energia (OEn; RS 730.01) attua tali richieste della mozione, in conformità con la Strategia energetica 2050 del Consiglio federale.
    Data limite: 17.01.2014
    RS (pianificato):  RS 730.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Wärmepumpen: Rita Kobler 031 323 30 14 rita.kobler@bfe.admin.ch, Wasserpumpen, Raumklimageräte, Ventilatoren: Richard Phillips 031 323 22 77 richard.phillips@bfe.admin.ch tel: Reifen: Sebastian Dickenmann 031 322 51 66 sebastian.dickenmann@bfe.admin.ch, Elektrogeräte: Felix Frey 031 322 56 44 felix.frey@bfe.admin.ch internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'energia UFE, Sezione efficienza energetica, 3003 Berna, Sandra Niklaus, tel: 031 322 56 22, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca

  • Revisione totale della legge federale sull’approvvigionamento economico del Paese (legge sull’approvvigionamento del Paese, LAP)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge dell’8 ottobre 1982 sull’approvvigionamento del Paese attualmente in vigore deve essere adeguata alla nuova situazione economica e modernizzata. A prescindere dalle cause di una crisi, l’Approvvigionamento economico del Paese (AEP) deve poter intervenire rapidamente e in modo mirato in situazioni di grave penuria imminenti o già sopraggiunte che riguardano l’intero Paese. La stretta interconnessione e la forte dinamicità dei moderni processi di approvvigionamento esigono reazioni più rapide in caso di problemi. L’AEP dovrà concentrarsi sempre di più sull’obiettivo di contribuire a rafforzare la resistenza delle infrastrutture ancor prima che insorgano problemi di approvvigionamento, soprattutto a livello di telecomunicazioni, logistica dei trasporti e reti elettriche. I gestori delle infrastrutture che con i loro servizi forniscono un contributo fondamentale alla sicurezza dell’approvvigionamento dovrebbero accertarsi fin d’ora di essere in grado di operare anche in condizioni prossime alla crisi. Nell’ambito della revisione della LAP occorre creare degli strumenti per coinvolgere in modo ottimale questi attori, con misure mirate, nella prevenzione delle crisi attuata dall’AEP.
    Data limite: 31.05.2013
    RS (pianificato):  RS 531
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Wyttenbach Thomas tel: 031 322 20 73 fax: 031 323 50 30 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale per l’approvvigionamento economico del Paese, stato maggiore, Belpstrasse 53, 3003 Berna, fax: 031 323 50 30, e-mail: , internet: www.bwl.admin.ch
  • Revisione della legge federale sul servizio civile (Legge sul servizio civile, LSC)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’esecuzione del servizio civile deve essere adeguata alle nuove basi legali dell’esercito (revisione in corso della legge militare). Nel contempo il Consiglio federale crea le basi per l’adempimento della mozione 11.3362 (migliorare la formazione dei civilisti). Altre modifiche mirano a mantenere l’efficienza dell’esecuzione. L’inserimento dell’ambito d’attività «scuola» è volto a creare nuove possibilità d’impiego per i civilisti.
    Data limite: 13.12.2013
      RS 824.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Christian Richterich tel: 033 228 19 95 fax: 033 228 19 98 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Organo d’esecuzione del servizio civile, centrale, Malerweg 6, 3600 Thun, Markus Bosshart, tel: 033 228 19 99, fax: 033 228 19 98, e-mail: , internet: www.zivi.admin.ch
  • Revisione parziale della legge sull’Assicurazione contro i rischi delle esportazioni (LARE) e della relativa ordinanza (OARE)
    Autorità: Consiglio federale   
    La revisione parziale della LARE si prefigge di integrare nell’assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni ASRE tre prodotti (assicurazione del credito di fabbricazione, garanzia cauzionale e garanzia di rifinanziamento) introdotti con la legge federale urgente del 21 marzo 2009 (RS 946.11) e attualmente validi fino alla fine del 2015. Inoltre, la revisione della LARE modifica le condizioni quadro per stipulare gli accordi di riassicurazione (diritto privato) e la stipula delle assicurazioni: in generale, la ASRE proporrà le sue polizze assicurative e garanzie sotto forma di «decisione». Nell’ordinanza, in particolare, la clausola derogatoria per le esportazioni con una «quota minima di valore aggiunto svizzero» inferiore al 50 per cento sarà sostituita da una prassi discrezionale che tenga maggiormente conto e con più trasparenza dell’elevato grado di integrazione dell’economia svizzera nella divisione internazionale del lavoro.
    Data limite: 23.01.2014
      RS 946.10 | RS:  RS 946.101
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto 1 | Rapporto 2 | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Martin Gisiger tel: 031 / 322 24 10 fax: 031 / 324 86 00 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Legge federale sulle professioni in ambito sanitario (Legge sulle professioni sanitarie, LPSan)
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale dell'interno   
    Questo progetto di legge a come obiettivo, nell’interresse della sanità pubblica e la qualità delle cure, di assicurare delle esigenze uniforme in riguardo alla formazione e l’esercizio delle professioni sanitarie, nel settore delle scuole universitarie professionali. Il progetto, condotto congiuntamente dal Dipartimento federale dell’interno (UFSP) e dal Dipartimento federale dell’economia, della formazione e de la ricerca (SEFRI) è elaborato in accordo alla legge federale sulle professioni mediche universitarie e gli altri livelli di formazione. Lo scopo è l’aumento dell’effettività e dell’efficienza delle cure sanitarie, ciocche avrà anche un effetto positivo sui costi della salute.
    Data limite: 18.04.2014
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Airelle Buff (BAG) / Stefanie Haab (SBFI) tel: 031 324 06 51 / 031 324 90 28 fax: 031 323 88 05 / 031 324 96 14 e-mail: internet: www.bag.admin.ch, www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI, Effingerstrasse 27, 3003 Berna, Airelle Buff (BAG) / Stefanie Haab (SBFI), tel: 031 324 06 51 / 031 324 90 28, fax: 031 323 88 05 / 031 324 96 14, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch, www.sbfi.admin.ch
  • Disposizioni d’esecuzione relative alla Politica agricola 2014–2017
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il pacchetto d’ordinanze contiene le disposizioni d’esecuzione concernenti la revisione della legge sull’agricoltura (RS 910.1) in relazione alla Politica agricola 2014–2017, che entreranno in vigore a partire dal 2014. L’elemento centrale del pacchetto è la nuova ordinanza sui pagamenti diretti.
    Data limite: 28.06.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Meier Thomas tel: 031 322 25 99 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’agricoltura, pacchetto d'ordinanze PA 14-17, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern, Monique Bühlmann, tel: 031 322 59 38, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Ordinanza del DEFR concernente i contrassegni ufficiali per i prodotti di montagna e dell’alpe
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La presente ordinanza del DEFR è nuova e si basa sull’articolo 14 capoverso 4 della legge sull’agricoltura (SR 910.1) nonché sull’ordinanza sulle designazioni «montagna» e «alpe» (SR 910.19), il cui articolo 9 capoverso 3 prevede che il Dipartimento possa definire contrassegni ufficiali per la designazione di prodotti di montagna e dell’alpe. L’ordinanza del DEFR concernente i contrassegni ufficiali per i prodotti di montagna e dell’alpe fissa le regole per il loro utilizzo.
    Data limite: 26.07.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'agricoltura, Mattenhofstr. 5, 3003 Berna, Christine Müller / Karin Hulliger, tel: 031 325 15 63 / 031 324 96 61, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza sulla promozione della ricerca e dell’innovazione (O-LPRI)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’ordinanza sulla promozione della ricerca e dell’innovazione in vigore va adattata alla nuova legge federale sulla promozione della ricerca e dell’innovazione (LPRI) varata il 14 dicembre 2012 dalle Camere federali. Oltre all’O-LPRI, il progetto sottoposto a indagine conoscitiva comprende il regolamento sui sussidi della Commissione per la tecnologia e l’innovazione che si fonda sulla nuova base legale risultante dalla revisione totale della LPRI.
    Data limite: 23.07.2013
      RS 420.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Magda Spycher tel: 031 324 25 31 fax: 031 322 78 54 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Magda Spycher, tel: 031 324 25 31, fax: 031 322 78 54, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Modificazione degli allegati all'ordinanza del DEFR concernente le esigenze minime per il riconoscimento dei cicli di formazione e degli studi postdiploma delle scuole specializzate superiori (OERic-SSS)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Gli allegati 1 a 4 e 6 all'ordinanza del DEFR dell’11 marzo 2005 concernente le esigenze minime per il riconosimenti dei cicli di formazione e degli studi postdiploma delle scuole specializzate superiori sono modificati
    Data limite: 03.08.2013
      RS 412.101.61
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento de | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Ramona Nobs tel: 031 324 00 68 fax: 031 324 96 19 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI),settore della Formazione professionale superiore, Effingerstrasse 27, Casella postale, 3003 Berna, Ramona Nobs , tel: 031 324 00 68, fax: 031 324 96 19, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza concernente la locazione e l’affitto di locali d’abitazione o commerciali (OLAL)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    E prevista la detrazione degli incentivi pubblici, concessi per l’adozione di provvedimenti energetici, dal computo dell’aumento di pigione determinato dalla prestazione suppletiva; essi sono da dichiarare mediante il modulo per la notificazione degli aumenti di pigione, e rientrano tra i contenuti obbligatori di quest’ultimo.
    Data limite: 04.10.2013
      RS 221.213.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Felix König tel: 032 654 91 31 fax: 032 654 91 08 e-mail: internet: www.bwo.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle abitazioni, Storchengasse 6, 2540 Grenchen, Felix König, tel: 032 654 91 31, fax: 032 654 91 08, e-mail: , internet: www.bwo.admin.ch
  • Revisione dell’Ordinanza 1 concernente la legge sul lavoro (OLL 1)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Adeguamento dell’articolo 60 capoverso 2 dell’OLL 1 concernente la durata del lavoro e dell’allattamento in caso di gravidanza e di maternità in vista della ratifica della Convenzione n. 183 sulla protezione della maternità dell’Organizzazione internazionale del lavoro.
    Data limite: 17.01.2014
      RS 822.111
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Deborah Balicki tel: + 41 31 322 29 36 fax: + 41 31 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Revisione parziale dell’ordinanza del DEFR sull’ottenimento retroattivo del titolo di una scuola universitaria professionale
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La revisione parziale ha per oggetto l’ottenimento retroattivo del titolo (ORT) di una scuola universitaria professionale in cure infermieristiche.
    Data limite: 18.04.2014
      RS 414.711.5
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Haab Stefanie tel: 031 324 90 28 fax: 031 324 96 19 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI, Effingerstrasse 27, 3003 Berna, Haab Stefanie, tel: 031 324 90 28, fax: 031 324 96 19, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Allegato III dell’Accordo del 21 giugno 1999 sulla libera circolazione delle persone (ALC) – riconoscimento delle qualifiche professionali
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Indagine conoscitiva inerente all’ordinanza sull’obbligo di dichiarazione e sulla verifica delle qualifiche professionali dei prestatori di servizi in professioni regolamentate.
    Il 14 dicembre 2012 l’Assemblea federale ha approvato il decreto federale che approva la decisione n. 2/2011 del Comitato misto UE-Svizzera istituito dall’Accordo sulla libera circolazione delle persone. Allo stesso tempo è stata adottata la legge federale sull’obbligo di dichiarazione e sulla verifica delle qualifiche professionali dei prestatori di servizi in professioni regolamentate (LDPS).
    Dall’estate del 2012 un gruppo di esperti ha elaborato un progetto di ordinanza relativa a detta legge, accompagnato da un rapporto esplicativo. Il gruppo di esperti, sotto l’egida dell’Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT – Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI dal 1° gennaio 2013), era costituito da rappresentanti della Conferenza dei governi cantonali (CdC), della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS), della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) e dell’Ufficio federale di giustizia (UFG).
    Data limite: 05.04.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI), Unità Qualifiche professionali UE/AELS, Effingerstrasse 27, 3003 Berna, Frédéric Berthoud, e-mail: , internet: www.sbfi.admin.ch
  • Revisione parziale dell’Ordinanza sulla maturità professionale federale (OMPr)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione parziale ha per oggetto i termini per i lavori di attuazione (disposizioni transitorie) di cui all’articolo 36 dell’ordinanza sulla maturità professionale.
    Il 18 ottobre 2012 su richiesta della Conferenza svizzera degli uffici della formazione professionale (CSFP) l’organo direttivo UFFT/Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) si è dichiarato disposto a far sì che i Cantoni dispongano di più tempo per modificare le norme cantonali e i programmi d’insegnamento relativi ai cicli di formazione riconosciuti per la maturità professionale.
    Data limite: 07.05.2013
    RS (pianificato):  RS 412.103.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Esther Ritter, SBFI. Berufliche Grundbildung tel: +41 31 322 26 21 fax: +41 31 324 96 14 e-mail: internet: www.sbfi.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Modifica dell’Ordinanza sui lavoratori distaccati in Svizzera (ODist)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Attuazione della responsabilità solidale dell’appaltatore primario per il mancato rispetto da parte dei subappaltatori delle condizioni salariali e lavorative a livello di ordinanza
    Data limite: 08.05.2013
      RS 823.201
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Scherrer Ursula tel: 031 323 53 02 fax: 031 311 38 35 e-mail: internet: http://www.seco.admin.ch/themen/00385/00448/00449/index.html?lang=de#sprungmarke0_43
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segretaria di Stato dell'economia SECO, Sorveglianza del mercato di lavoro, Effingerstrasse 31, 3003 Berna, tel: 031 322 00 91, fax: 031 311 38 35, e-mail: , internet: http://www.seco.admin.ch
  • Modifica dell’allegato 3 numero 5 dell’ordinanza sulle importazioni agricole: Disciplinamento del mercato: uova e prodotti di uova
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    A seguito della richiesta inoltrata il 14 giugno 2013 dalla Commissione paritetica dei produttori di uova e del commercio (Pako) all’Ufficio federale dell’agricoltura UFAG, il contingente doganale parziale delle uova di consumo deve essere aumentato permanentemente di 1’000 tonnellate lorde. L’entrata in vigore è prevista per il 1° dicembre 2013.
    Data limite: 06.08.2013
      RS 916.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (tedesco) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Niklaus Neuenschwander / Hanspeter Lüthi tel: 031 322 25 29 / 031 322 25 08 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’agricoltura UFAG, Settore Prodotti animali e allevamento, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berna, Regula Bader / Lisabeth Mosimann, tel: 031 322 25 40 / 031 322 25 82, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Adeguamento del sistema d’attribuzione delle quote di contingente doganale per la carne ed estensione dei contributi d’eliminazione agli equidi e al pollame
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Applicazione dell’art. 48 cpv. 2bis della legge sull’agricoltura (LAgr; RS 910.1) e dell’art. 45a cpv. 2 della legge sulle epizoozie (LFE; RS 916.40) mediante una modifica delle seguenti ordinanze:
    • ordinanza sul bestiame da macello (OBM; RS 916.341)
    • ordinanza BDTA (RS 916.404.1)
    • ordinanza concernente l’assegnazione di contributi ai costi per l’eliminazione dei sottoprodotti di origine animale (RS 916.407)

    Data limite: 23.08.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Rapporto 1 | Rapporto 3 | Rapporto 2 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Niklaus Neuenschwander / Hanspeter Lüthi tel: 031 322 25 29 / 031 322 25 08 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’agricoltura UFAG, Settore Prodotti animali e allevamento, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berna, Lisabeth Mosimann, tel: 031 322 25 82, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Ordinanza sul contratto normale di lavoro per il personale domestico (CNL personale domestico)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il CNL fissa i salari minimi per il personale domestico delle economie domestiche private. ll CNL per il personale domestico ha una durata di tre anni ed è valido fino al 31 dicembre 2013. La commissione tripartita federale per l’esecuzione delle misure collaterali alla libera circolazione delle persone (CT della Confederazione) ha deciso di chiedere al Consiglio federale la proroga del CNL per il personale domestico e, allo stesso tempo, l’adeguamento dei salari minimi a partire dal 1° gennaio 2014.
    Data limite: 04.10.2013
      RS 221.215.329.4
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto | Rapporto (francese, testo italiano segue)

    Per informazioni: Scherrer Ursula tel: 031 323 53 02 fax: 031 311 38 35 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato dell’economia SECO, Ressort PAAM, Effingerstrasse 31, 3003 Berna, Sekretariat, tel: 031 322 00 91, fax: 031 311 38 35, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Modifica dell’articolo 25 dell’Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    In adempimento della Mozione Abate (12.3791: «Rafforzamento del turismo svizzero. Modifica dell’ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro per adeguarla alle esigenze del turismo»), l’articolo 25 dell’OLL 2 essere adattato per rispondere meglio ai bisogni del turismo moderno. Per garantire la protezione dei lavoratori, la modifica dovrà essere mirata e circoscritta.
    Data limite: 31.01.2014
      RS 822.112
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Thomas Bertschy tel: + 41 31 324 21 98 fax: + 41 31 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Revisione parziale dell’ordinanza sull’allevamento di animali (OAlle)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Con la prevista revisione parziale dell’ordinanza del 31 ottobre 2012 sull’allevamento di animali (OAlle; RS 916.310) s’intende far sì che i nuovi esami dello stato di salute effettuati dalle associazioni di allevamento di bovini possano essere sostenuti mediante i contributi di promozione nel settore dell’allevamento; i fondi necessari a tale scopo saranno compensati riducendo le uscite per gli esami dell’attitudine lattifera. Inoltre si vuole far in modo che, oltre alle organizzazioni di allevamento riconosciute, anche altre organizzazioni che forniscono un notevole contributo alla conservazione delle razze svizzere possano richiedere contributi per il cofinanziamento di progetti per la conservazione delle razze svizzere.
    Data limite: 10.01.2014
      RS 916.310
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Corinne Boss tel: 031 322 50 04 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’agricoltura UFAG, Settore Prodotti animali e allevamento, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berna, Lisabeth Mosimann, tel: 031 322 25 82, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Introduzione nell’OLL 2 di una nuova disposizione sulle aziende che forniscono servizi destinati a manifestazioni (art. 43a OLL 2).
    Data limite: 28.02.2014
      RS 822.112
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, Thomas Bertschy, tel: + 41 31 324 21 98, fax: + 41 31 322 78 31, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch

Commissioni parlamentari

  • 11.446 e Iv.Pa. Lombardi. Per una legge sugli Svizzeri all’estero
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Obiettivo dell’allegato progetto preliminare di legge sulle persone e le istituzioni svizzere all’estero (legge sugli Svizzeri all’estero, LSE) è di riassumere in maniera chiara e coerente in un atto normativo le varie disposizioni riguardanti esclusivamente i cittadini svizzeri all’estero. In esso sono state quindi integrate, per esempio, la legge federale sui diritti politici degli Svizzeri all’estero (RS 161.5) e la legge federale sull’aiuto sociale e i prestiti ai cittadini svizzeri all’estero (RS 852.1).
    Nella LSE, non si intende tuttavia disciplinare solamente i rapporti tra il nostro Paese e i cittadini svizzeri che si sono annunciati presso una rappresentanza svizzera all’estero, bensì, in generale, quelli con persone e istituzioni svizzere all’estero. La protezione consolare e i servizi consolari per tutti i cittadini svizzeri finora erano disciplinati soltanto in un regolamento; si vuole ora inserirli anche nella nuova LSE.
    È previsto di integrare nella LSE anche le disposizioni dell’avamprogetto di legge federale sulla «presenza della formazione svizzera all’estero», in merito al quale, già la scorsa estate, è stata condotta una procedura di consultazione. Non abbiamo quindi ritenuto necessario sottoporre nuovamente in questa sede le pertinenti disposizioni.
    Data limite: 30.08.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Ruth Lüthi Blume tel: 031 322 98 04 fax: 031 322 98 67 e-mail: internet: www.parlament.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segretariato CIP, Servizi del Parlamento, 3003 Berna, Sekretariat der Staatspolitischen Kommissionen SPK, tel: 031 322 99 44, fax: 031 322 98 67, e-mail: , internet: www.parlament.ch
  • 09.530 Iv.pa. Cancellazione dei precetti esecutivi ingiustificati
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Un’iscrizione nel registro delle esecuzioni può comportare notevoli inconvenienti per la persona escussa, in particolare nella ricerca di lavoro e di alloggio e nella concessione di crediti. Siccome l’esecuzione può essere promossa senza dover provare il credito, di fatto non di rado le esecuzioni riguardano crediti contestati o addirittura inesistenti. La Commissione è del parere che, contro le esecuzioni ingiustificate, il diritto vigente fornisca strumenti inadeguati o molto onerosi o rischiosi per la persona escussa. Per tale motivo propone una modifica della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento per migliorare la protezione delle persone interessate dagli effetti dannosi delle esecuzioni ingiustificate.
    Data limite: 20.09.2013
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: David Rüetschi tel: 031 32 2 44 18 fax: 031 32 2 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Bundesrain 20, 3003 Berna, Emanuella Gramegna, tel: 031 32 2 47 97, fax: 031 32 2 42 25, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • 11.457 Iv.Pa. «Rafforzamento dei fondi di previdenza con prestatzioni discrezionali»
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Mediante questa revisione il numero delle disposizioni della legge federale del 25 giugno 1982 sulla previdenza per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità (LPP), elencate nell’articolo 89a capoverso 6 CC e riguardanti i fondi di beneficenza padronali con prestazioni discrezionali, sarà ridotto.
    Data limite: 18.10.2013
      RS 210
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Mylène Hader tel: 031 324 73 36 fax: 031 324 06 83 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle assicurazioni sociali UFAS, Ambito AVS, previdenza prefessionale e PC, Settore Diritto della previdenza professionale, Effingerstrasse 20, 3003 Berna, Bundesamt für Sozialversicherungen, tel: 031 322 90 11, fax: 031 322 78 80, internet: www.bsv.admin.ch
  • 10.467 Iv.pa. Prevenire l'indebitamento vietando la pubblicità dei piccoli crediti
    Autorità: Commissione parlamentare   
    In adempimento dell’iniziativa parlamentare 10.467 l’avamprogetto di revisione della legge federale sul credito al consumo introduce il divieto di pubblicità aggressiva per il credito al consumo. Secondo l'avamprogetto questo divieto dovrebbe però concretarsi grazie all'autoregolamentazione del settore creditizio. Inoltre prevede disposizioni concernenti un più preciso esame della capacità creditizia dei consumatori, oltre ad alcune modifiche formali di minore entità.
    Data limite: 30.09.2013
      RS 221.214.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Margreth Bösiger tel: 031 322 53 57 fax: 031 322 42 25 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizi del Parlamento, Segretariato CET, Palazzo Federale, 3003 Berna , Edith Honegger, tel: 031 322 15 64, fax: 031 322 83 55, e-mail:
  • 11.466 Iv. pa. Scadenza per il risanamento dei siti inquinati (Recordon)
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Il progetto preliminare prevede un maggior sostegno ai Cantoni da parte della Confederazione per il risanamento di siti inquinati. A tal fine è prorogato di cinque anni il termine determinante per la concessione di contributi federali ai Cantoni destinati a risanare i siti inquinati. La Confederazione può concedere ai Cantoni un indennizzo del 30 per cento dei costi occasionati dall'esame, dalla sorveglianza e dal risanamento di siti in cui sono stati depositati rifiuti tra il 1° febbraio 1996 e il 31 gennaio 2001; i siti per i quali è stato rispettato il termine vigente del 1° febbraio 1996 potranno continuare a beneficiare di un indennizzo da parte della Confederazione pari al 40 per cento dei costi.
    Data limite: 15.10.2013
      RS 814.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Bundesamt für Umwelt (BAFU), Christiane Wermeille tel: 031 322 99 89 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria della commissione dell’ambiente, della pianificazione del territorio e dell’energia, Palazzo federale, 3003 Berna, Laetitia Kohler, tel: 031 322 97 68, fax: 031 322 98 72, e-mail: , internet: www.parlament.ch
  • 13.435 Iv.pa. Controprogetto indiretto all’iniziativa popolare «Basta con l’IVA discriminatoria per la ristorazione!»
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale delle finanze   
    Nel quadro dell’esame dell’iniziativa popolare «Basta con l’IVA discriminatoria per la ristorazione!» (12.074), la Commissione dell’economia e dei tributi del Consiglio nazionale ha deciso di elaborare un controprogetto indiretto. Quest’ultimo mira ad adempire l’obiettivo dell’iniziativa di sopprimere la distorsione della concorrenza tra il settore della ristorazione, attualmente assoggettato all’aliquota normale dell’IVA dell’8 per cento e quello della vendita take away che sottostà a un’aliquota ridotta (2,5 %) Il progetto preliminare della Commissione propone un’aliquota normale per numerose prestazioni take away.
    Data limite: 30.09.2013
      RS 641.20
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Claude Grosjean tel: 031 325 84 20 fax: 031 325 71 38 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizi del Parlamento, Segretariato CET, Palazzo Federale, 3003 Berna , Lisa Müller, tel: 031 322 29 66, fax: 031 322 83 55, e-mail:
  • 10.417 Iv.pa. Ampliare i diritti delle parti lese nella procedura penale militare
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport   
    I diritti di partecipazione di cui attualmente la parte lesa dispone nella procedura penale militare sono meno estesi di quelli previsti dal nuovo Codice di procedura penale. Il processo penale militare che ha fatto seguito all’incidente della Jungfrau nel 2007 ha evidenziato che il diritto vigente non soddisfa tutte le esigenze di un codice di procedura penale moderno per quanto concerne i diritti di parte della parte lesa. La Commissione ritiene pertanto che vi sia la necessità di intervenire a livello legislativo e propone di adeguare i diritti di parte della parte lesa nella procedura penale militare a quelli previsti dal Codice di procedura penale svizzero.
    Data limite: 13.12.2013
      RS 322.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettere di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: H.P. Gasser tel: 031 324 35 43 fax: 031 311 09 52 e-mail: internet: www.oa.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio dell’uditore in capo UUC, Maulbeerstrasse 9, 3003 Berna, H.P. Gasser, tel: 031 324 35 43, fax: 031 311 09 52, e-mail: , internet: www.oa.admin.ch
  • 13.467 n Iv.pa.
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Il progetto allegato fa in modo che la procedura di fatturazione individuale dei costi per l’energia di compensazione, che ha dato prova di efficacia, sia mantenuta garantendo così la sicurezza dell’approvvigionamento elettrico in Svizzera. A tal fine occorre sancire a livello di legge il disciplinamento che regge l’imputazione dei costi per l’energia di compensazione, attualmente contenuto in un’ordinanza. Menzionando esplicitamente chi assume i costi si stabilisce certezza del diritto senza ingerire su un sistema ormai ben collaudato. La fatturazione dell’energia di compensazione ai gruppi di bilancio da parte della società nazionale di rete costituisce una prassi corrente dal 2009 ed è in linea con le modalità finora in uso per il settore.
    Data limite: 17.02.2014
      RS 734.7
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Bundesamt für Energie (BFE), Florian Kämpfer tel: 031 322 54 96 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria della commissione dell’ambiente, della pianificazione del territorio e dell’energia, Palazzo federale, 3003 Berna, Laetitia Kohler, tel: 031 322 97 68, fax: 031 322 98 72, e-mail: , internet: www.parlament.ch
  • 10.450 Iv.pa. Punire severamente la vendita di dati bancari
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Le presenti modifiche fanno seguito all'iniziativa parlamentare 10.450 «Punire severamente la vendita di dati bancari» depositata dal Gruppo PLR.I Liberali. Esse prevedono che le fattispecie penali della violazione del segreto professionale contenute nella legge sugli investimenti collettivi, nella legge sulle banche e nella legge sulle borse siano estese alle persone che rivelano a terzi segreti che sono stati loro confidati in violazione del segreto professionale o che sfruttano tali segreti per sé o per altri. Inoltre, le persone che, violando il segreto professionale, ottengono per sé o per altri un vantaggio patrimoniale devono essere punite più severamente.
    Data limite: 28.02.2014
      RS 951.31 | RS:  RS 952.0 |   RS 954.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sarah Jungo tel: 031 322 12 65 fax: 031 323 08 33 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizi del Parlamento, Segretariato CET, Palazzo Federale, 3003 Berna , Marcello Fontana, tel: 031 322 97 35, fax: 031 322 83 55, e-mail: , internet: www.parlament.ch/d/dokumentation/berichte/berichte-legislativkommissionen/kommission-fuer-wirtschaft-und-abgaben-wak/Seiten/default.aspx
  • 11.449 Iv.pa. Pubblicazione di misure di protezione degli adulti
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Dall’entrata in vigore, il 1° gennaio 2013, del nuovo diritto della protezione degli adulti, le misure che limitano l’esercizio dei diritti civili di una persona non sono più pubblicate nei fogli ufficiali cantonali. Per avere informazioni sull’esistenza di una misura i terzi devono pertanto rivolgersi, per ogni singolo caso, all’autorità competente in materia di protezione degli adulti, rendendo verosimile il loro interesse a esserne informati. Questa nuova modalità è senz’altro positiva, dato che la pubblicazione di tali misure comporta il rischio di stigmatizzare la persona interessata. La Commissione ritiene tuttavia che il diritto vigente sia troppo restrittivo per quanto concerne l’accesso di terzi ai dati relativi all’esercizio dei diritti civili di una persona che sono importanti per stipulare contratti. Propone dunque di comunicare all’ufficio di esecuzione l’adozione di una misura di protezione affinché quest’ultimo possa informarne i terzi che ne fanno domanda. Gli eventuali partner contrattuali possono così prenderne conoscenza in modo relativamente facile. La revisione si prefigge inoltre di determinare chiaramente le altre autorità cui l’autorità di protezione dei minori e degli adulti è tenuta a comunicare l’esistenza di una misura.
    Data limite: 31.03.2014
      RS 210
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento 1 | Lettera di accompagnamento 2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: David Rüetschi tel: 031 32 24418 fax: 031 32 24225 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Bundesrain 20, 3003 Berna, Emanuella Gramegna, tel: 031 32 24797, fax: 031 32 24225, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch

Stato: 23.07.2018