Procedure di consultazione concluse

DFAE
DFI
DFGP
DDPS
DFF
DATEC
DFE


Dipartimento federale degli affari esteri

  • Legge federale sulla restituzione dei valori patrimoniali di provenienza illecita di persone politicamente esposte (Legge sulla restituzione di averi di provenienza illecita, LRAI)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il presente progetto legge definisce le modalità del blocco, della confisca e della restituzione dei valori patrimoniali di persone politicamente esposte o della loro cerchia nel caso in cui una domanda d’assistenza giudiziaria in materia penale non possa avere esito a causa della situazione di dissesto dello Stato richiedente in cui la persona politicamente esposta esercita o ha esercitato la sua funzione pubblica. Tale legge concretizza chiaramente la politica che il Consiglio federale conduce da più di venti anni in quest’ambito, con lo scopo di evitare che la Svizzera serva da rifugio al denaro di dittatori o di politici corrotti.
    Data limite: 16.04.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 1287 (09.03.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Pierre-Yves Morier tel: 031 322 31 37 fax: 031 322 37 79 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Direzione del diritto internazionale pubblico DFAE, Palazzo federale nord, 3003 Berna, Sekretariat Sektion Völkerrecht, tel: 031 322 31 61, fax: 031 322 37 79, e-mail: , internet: www.eda.admin.ch/eda/fr/home/dfa/orgcha/sectio/dil.html
  • Ratifica della Convenzione del 30 maggio 2008 sulle munizioni a grappolo e modifica della Legge del 13 dicembre 1996 sul materiale bellico, Rapporto esplicativo per la procedura di consultazione
    Autorità: Consiglio federale   
    Il presente rapporto concerne la ratifica della Convenzione sulle munizioni a grappolo (Convention on Cluster Munitions, CCM), adottata il 30 maggio 2008 dalla Conferenza internazionale di Dublino e firmata dal Consiglio federale il 3 dicembre 2008 a Oslo, sulla base della sua decisione del 10 settembre 2008. La Convenzione stabilisce il principio di un divieto completo dell’impiego, dello sviluppo, della fabbricazione, dell’acquisto, del trasferimento e del deposito di munizioni a grappolo, ed esclude qualsiasi atto che faciliti o favorisca tali attività. La ratifica della Convenzione prevede inoltre una revisione della Legge federale del 13 settembre 1996 sul materiale bellico (LMB). In concreto, converrebbe includere un nuovo articolo 8bis nel capitolo 2 della LMB che espliciti un divieto delle munizioni a grappolo, nonché un articolo 35bis con le disposizioni penali. A livello nazionale, le condizioni di un’adesione della Svizzera alla Convenzione sulle munizioni a grappolo sono pertanto soddisfatte.
    Data limite: 25.02.2011
      RS 170.512
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sandra Lendenmann tel: 031 322 35 10 fax: 031 325 07 67 e-mail: internet: www.eda.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Direzione del diritto internazionale pubblico, Sezione dei diritti dell'uomo e degli affari umanitari, Palazzo federale Nord, 3003 Berna, tel: 031 325 07 68, fax: 031 325 07 67, e-mail: , internet: www.eda.admin.ch
  • Convenzione internazionale del 13 dicembre 2006 sui diritti delle persone con disabilità
    Autorità: Consiglio federale   
    Il 13 dicembre 2006 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità. Dal profilo del contenuto la convenzione si ispira alle esistenti convenzioni internazionali nel settore dei diritti umani. La Convenzione vieta la discriminazione dei disabili in tutti i settori della vita e garantisce loro i diritti umani civili, politici, economici, sociali e culturali. Le leggi e i costumi che svantaggiano i disabili devono essere eliminati e i pregiudizi contro i disabili devono essere combattuti. Accanto alle numerose disposizioni materiali, la convenzione è corredata di importanti strumenti di attuazione. Ad esempio, verrà istituito un organo di controllo del trattato (il comitato per i diritti delle persone disabili) , il quale si riunirà a Ginevra, come gli organi delle altre convenzioni dell'ONU, e avrà quale missione di sorvegliare l'attuazione della convenzione da parte degli Stati parte, in particolare mediante l'esame dei rapporti periodici che gli saranno presentati.
    Data limite: 15.04.2011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento Tribunale federale (tedesco) | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: Direzione del diritto internazionale pubblico DFAE, Palazzo federale nord, 3003 Berna, tel: 031 325 07 68, fax: 031 325 07 67, e-mail:

Dipartimento federale dell'interno

  • Assicurazione-invalidità - 6a revisione dell'AI, secondo pacchetto di misure (revisione 6b)
    Autorità: Consiglio federale   
    La 6a revisione AI è la terza tappa - dopo la 5a revisione e il finanziamento aggiuntivo - di un piano di risanamento ponderato grazie al quale a partire dal 2018 l'assicurazione invalidità non accuserà più deficit e presenterà bilanci in pareggio.
    Data limite: 15.10.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 3869 (06.07.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Rosalba Aiello Lemos Cadete tel: 031 322 85 49 fax: 031 322 37 15 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle assicurazioni sociali, Effingerstr. 20, 3003 Berna
  • Riforma strutturale nella previdenza professionale: modifiche di ordinanze e novella ordinanza sui fondazioni d'investimento
    Autorità: Consiglio federale   
    Modifiche delle ordinanze sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità: Il rafforzamento della vigilanza e dell'alta vigilanza mediante la cantonalizzazione o la regionalizzazione della vigilanza diretta; l'istituzione di una commissione di alta vigilanza finanziariamente ed amministrativamente indipendente dal Consiglio federale, dotata di una segreteria indipendente aggregata all'UFAS dal punto di vista amministrativo; introduce ulteriori disposizioni sulla gestione (governance) per accrescere la trasparenza nell’amministrazione delle casse pensioni.
    Data limite: 28.02.2011
      RS 831.432.1 | RS:  RS 831.435.1 |   RS 831.441.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Barbara Brosi / Daniel Ruppen tel: 031 322 38 07 / 031 322 90 46 fax: 031 324 15 88 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle assicurazioni sociali, Effingerstr. 20, 3003 Berna
  • Revisione dell’ordinanza concernente gli esami federali per le professioni mediche; revisione dell’ordinanza sui diplomi, la formazione, il perfezionamento e l’esercizio della professione nelle professioni mediche universitarie
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Ordinanza sugli esami LPMed Nell’ordinanza sugli esami LPMed devono essere apportati vari adeguamenti a seguito della modifica dell’ordinanza sull’organizzazione del Governo e dell’Amministrazione (OLOGA; RS 172.010.1). Sono inoltre inserite disposizioni che mancano nella versione attuale dell’ordinanza (ad esempio il disciplinamento delle indennità per i pazienti standardizzati). Quanto alle tasse per l’esame federale, esse sono ridotte rispetto alla regolamentazione in vigore. Ordinanza sui diplomi, la formazione, il perfezionamento e l’esercizio della professione nelle professioni mediche universitarie. Qui gli adeguamenti sono legati al nuovo ciclo di perfezionamento in medicina interna generale e alla soppressione del ciclo di perfezionamento in medicina generale. Inoltre per i farmacisti sono creati i titoli federali di perfezionamento in farmacia ospedaliera e d’officina.
    Data limite: 30.07.2010
      RS 811.112.0 | RS:  RS 811.113.3
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto 2 | Rapporto 1

    Per informazioni: Nadine Facchinetti tel: 031 324 93 74 fax: 031 323 88 05 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della santià pubblica, Divisione Professioni mediche, Schwarzenburgstrasse 157, 3003 Berna, Pia Rufener, tel: 031 324 13 96, fax: 031 323 88 05, e-mail: , internet: http://www.bag.admin.ch/themen/berufe/04411/index.html?lang=de
  • Messaggio sul finanziamento della cultura negli anni 2012-2015 (messaggio sulla cultura)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il messaggio sulla cultura fissa il finanziamento di tutte le attività culturali della Confederazione nel periodo 2012-1015 (UFC, Pro Helvetia, Museo nazionale svizzero e Biblioteca nazionale svizzera [senza DFAE]).
    Data limite: 24.11.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lista dei destinatari

    La documentazione può essere ottenuta presso:
  • Ordinanze sugli stupefacenti e sulle sostanze psicotrope (OCStup, ODStup, OStup-DFI).
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Ordinanza sul controllo degli stupefacenti (OCStup). Ordinanza sulle turbe legate alla dipendenza (ordinanza sulla dipendenza da stupefacenti, ODStup). Ordinanza del DFI sugli elenchi degli stupefacenti, delle sostanze psicotrope, dei precursori e dei coadiuvanti chimici (ordinanza del DFI sugli stupefacenti, OStup-DFI). In virtù della revisione partialle de la legge sugli stupefacienti e sulle sostanze psycotrope del 20 marzo 2008 le relative ordinanze vanno adeguate e rielaborate.
    Data limite: 30.11.2010
      RS 812.121.1 | RS:  RS 812.121.2 |   RS 812.121.3 |   RS 812.121.31 |   RS 812.121.6
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 1 e 2 | Rapporto 3 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto 2 (francese) | Rapporto 1 (francese)

    Per informazioni: Martin Büechi / Crista Cueni tel: 031 323 87 84 / 031 323 23 17 fax: 031 323 87 89 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • 09.480 n Iv.Pa. Nessuna estensione dell'obbligo d'informazione in materia di rilevazioni statistiche federali
    Autorità: Commissione parlamentare   
    La commissione propone di completare l’articolo 6 della legge federale sulla statistica federale. L’obbligo d’informazione a cui sono assoggettate le persone fisiche per quanto concerne le rilevazioni dell’Ufficio federale di statistica è mantenuto per il censimento federale. Diviene però facoltativo partecipare ad altre rilevazioni statistiche, segnatamente alla Rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera. Le persone tenute a fornire determinate informazioni in virtù della loro professione rimangono assoggettate all’obbligo di rispondere.
    Data limite: 28.02.2011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Regula Sohm / Stefan Wiedmer tel: 032 713 66 90 / 031 322 88 74 fax: 031 322 98 67 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segretariato CIP, Servizi del Parlamento, 3003 Berna, Keller Nadine, tel: 031 322 99 44, fax: 031 322 98 67, e-mail:
  • Iniziativa parlamentare 07.419. Base costituzionale per una politica familiare esaustiva
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Con il nuovo articolo costituzionale 115a, si propone di obbligare la Confederazione e i Cantoni a promuovere la conciliabilità tra la vita familiare e l’esercizio di un'attività lucrativa e in particolare a provvedere a un’offerta appropriata di strutture diurne complementari alla famiglia e parascolastiche.
    Data limite: 04.03.2011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Yvonne Haldimann tel: 031 322 90 98 fax: 031 324 06 75 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle assicurazioni sociali, Ambito Famiglia, generazioni e società, Effingerstrasse 20, 3003 Berna, Bereich Familienfragen, tel: 031 322 91 22, fax: 031 324 06 75, e-mail:
  • Revisione parziale dell'ordinanza sui prodotti chimici
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Al fine di evitare ostacoli tecnici al commercio, con la revisione dell'ordinanza viene introdotta la possibilità di immettere sul mercato prodotti chimici classificati ed etichettati secondo il nuovo regolamento europeo in materia e sono stabiliti i termini a partire dai quali sarà obbligatorio utilizzare questo nuovo sistema di classificazione e di etichettatura.
    Data limite: 16.04.2010
      RS 813.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Olivier Depallens tel: 031 322 96 33 e-mail: internet: www.bagchem.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Divisione prodotti chimici, Stationsstrasse 15, 3003 Berna, Anita Riedo, tel: 031 322 96 40, e-mail: , internet: www.bagchem.ch
  • Ordinanza sul numéro d'identificazione delle imprese (OIDI)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Dal 2011 in poi, un numero d'identificazione delle imprese (IDI) sarà assegnato ad ogni impresa svizzera. I numerosi numeri d'identificazione utilizzati attualmente nell’amministrazione per identificare le imprese, saranno progressivamente ridotti e sostituiti dall’IDI. Le relazioni tra le imprese e le amministrazioni pubbliche diventeranno di conseguenza più semplici e più efficaci. L’IDI costituisce inoltre una condizione importante per lo sviluppo del Governo elettronico e per gli scambi elettronici di dati. L’ordinanza sul numero d'identificazione delle imprese (OIDI) regolamenta le modalità di attribuzione e utilizzo dell’IDI nonché le modalità di gestione e pubblicazione del registro IDI. Quest’ultimo sarà parzialmente accessibile al pubblico e servirà esclusivamente all’identificazione delle imprese.
    Data limite: 30.07.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marco Jeker tel: 032 867 23 41 fax: 032 713 62 63 e-mail: internet: www.uid.bfs.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di statistica, Divisione Infrastruttura statistica, Espace de l'Europe 10, 2010 Neuchâtel, Marco Jeker, tel: 032 867 23 41, fax: 032 713 62 63, e-mail: , internet: www.uid.bfs.admin.ch
  • Ordinanza sulle tasse e indennità per l’esame svizzero di maturità
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Adeguamento delle tasse e indennità alla situazione attuale (nuovi esami, cambiamento delle modalità degli esami, correzione delle imprecisioni, ecc.)
    Data limite: 03.09.2010
      RS 413.121
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Lukas Pfister tel: 031 325 18 56 fax: 031 322 78 54 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato per l'educazione e la ricerca SER, Hallwylstrasse 4, 3003 Berna, Sandra Manseri, tel: 031 322 96 57, fax: 031 322 78 54, e-mail: , internet: www.sbf.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza sulla protezione dei lavoratori dal pericolo derivante da microorganismi (OPLM)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Alcune disposizioni previgenti dell'OPLM vengono adeguate allo stato attuale della scienza e alla revisione totale dell'ordinanza sull’utilizzazione di organismi in sistemi chiusi (ordinanza correlata all'OPLM) resasi necessaria in seguito all'emanzione della legge sull’ingegneria genetica.
    Data limite: 15.10.2010
      RS 832.321
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (compilazione) | Rapporto it

    Per informazioni: Gubser Marianne tel: 031 322 36 46 fax: 031 323 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Revisione totale dell'ordinanza/del regolamento concernente l'esame complementare per l'ammissione dei titolari di un attestato di maturità professionale alle università cantonali e ai politecnici federale
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   

    Data limite: 30.09.2010
      RS 413.14
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (tedesco)

    Per informazioni: Noser Dominik tel: 031 322 74 85 fax: 031 322 78 54 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di stato all'educazione e alla ricerca, Educazione, Hallwylstrasse 4, 3003 Berna, Noser Dominik, tel: 031 322 74 85, fax: 031 322 78 54, e-mail: , internet: www.sbf.admin.ch
  • Revisione parziale dell'ordinanza del 27 giugno 1995 sull’assicurazione malattie (OAMal)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Le disposizioni vigenti relative ai collocamenti degli assicuratori-malattie (art. 80 OAMal) devono essere aggiornate. In particolare, devono essere disciplinati dettagliatamente i principi d’investimento, gli investimenti autorizzati e le relative limitazioni. Inoltre, viene proposto di aumentare il contributo ai costi di degenza ospedaliera da 10 a 15 franchi al giorno (art. 104 OAMal).
    Data limite: 31.10.2010
      RS 832.102
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 (francese) | Avamprogetto (francese) | Rapporto 2 (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari (francese) | Allegato (francese)

    Per informazioni: Dominique Marcuard (Art. 80) / Raffaela Miccoli Malherbe (Art. 104) tel: 031 322 22 23 / 031 322 90 68 fax: 031 323 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Revisione parziale dell'ordinanza del 12 aprile 1995 sulla compensazione dei rischi nell’assicurazione malattie (OCoR)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    In virtù della modifica della LAMal del 21 dicembre 2007 (n. II/1), la validità dell'OCoR deve essere prorogata di un anno. Inoltre, determinati punti dell'ordinanza devono essere precisati.
    Data limite: 31.10.2010
      RS 832.112.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari (francese)

    Per informazioni: Monika Schuler tel: 031 322 42 35 fax: 031 323 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Modificazione dell' ordinanza sulla sicurezza e la protezione della salute dei lavoratori nei lavori di costruzione (OLCostr)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L'ordinanza del 1963 concernente la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali nei lavori da spazzacamino, come pure le misure protettive nei camini di fabbrica e negli impianti di com-bustione è adeguata agli attuali requisiti relativi alla sicurezza dei lavoratori. All'OLCostr viene aggiunto un nuovo capitolo 8a "Wärmetechnische Anlagen und Hochkamine". La presente revisione dell'OLCostr costituisce l'occasione per adeguare gli articoli 31-33, 35-36, 55 e 76 all'attuale stato della tecnica.
    Data limite: 10.12.2010
      RS 832.311.141
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento e lista dei destinatari (francese)
      Parere: Parere
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Gubser Marianne tel: 031 322 36 46 fax: 031 323 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della sanità pubblica, Sezione assicurazione infortunio, prevenzione infortunio e assicurazione militare, 3097 Liebefeld, Gubser Marianne, tel: 031 322 36 46, fax: 031 323 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch

Dipartimento federale di giustizia e polizia

  • Legge federale sulla metrologia
    Autorità: Consiglio federale   
    L’Ufficio federale di metrologia (METAS) va dotato di maggiore autonomia per poter assolvere i suoi compiti in modo più efficiente. Il Consiglio federale ha posto in consultazione la revisione totale della legge necessaria a tal fine, trasponendo così nel Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) il rapporto sullo scorporo e la gestione strategica di compiti della Confederazione (Rapporto sul governo d'impresa).
    Data limite: 31.07.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 2331 (27.04.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      RS 241 | RS:  RS 941.20

    Per informazioni: Jürg Niederhauser tel: 031 323 49 70 e-mail: internet: www.metas.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di metrologia METAS, Lindenweg 50, 3003 Bern-Wabern
  • Approvazione e trasposizione del Protocollo ONU sulle armi da fuoco (avamprogetto I) e modifica della legge sulle armi (avamprogetto II)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Protocollo ONU sulle armi da fuoco e lo Strumento ONU per il rintracciamento fissano standard minimi per armonizzare gli ordinamenti giuridici dei singoli Stati, consentendo in tal modo di combattere efficacemente la fabbricazione e il traffico illecito di armi. Nel 2008 il Consiglio federale ha deciso di trasporre nel diritto svizzero gli obblighi sanciti dai due atti normativi. La firma del Protocollo ONU sulle armi da fuoco da parte della Comunità europea ha comportato l’adeguamento della Direttiva CE sulle armi. La sua trasposizione e applicazione equivalgono quindi in gran parte a una trasposizione del Protocollo ONU sulle armi da fuoco. Vi sono tuttavia delle differenze riguardanti il campo d’applicazione e il contenuto che rendono necessari ulteriori adeguamenti. La presente revisione contiene, nell’avamprogetto I l’approvazione del Protocollo ONU sulle armi da fuoco, l’autorizzazione del Consiglio federale a notificare l’adesione della Svizzera al Protocollo e la sua trasposizione nel diritto nazionale. L’unica modifica di legge necessaria per trasporre lo Strumento ONU per il rintracciamento è invece inserita nell’avamprogetto II. Nella legge sui sistemi d’informazione militari è sancita una proroga del periodo di conservazione dei dati sulla consegna e il ritiro dell’arma personale. Infine, viene proposta una modifica della legge sulle armi la cui necessità è emersa nel contesto dell’applicazione a livello di ordinanza delle norme contenute in due sviluppi dell’acquis di Schengen, ossia i Regolamenti FRONTEX e RABIT.
    Data limite: 02.09.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 2998 (01.06.2010)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Strumento ONU per il rintracciamento (francese) | Protocollo ONU sulle armi da fuoco (francese)
    RisultatoRapporto
      RS 514.54

    Per informazioni: Tomislav Mitar tel: 031 323 59 93 fax: 031 324 03 62 e-mail: internet: www.fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Uffizio federale di polizia (fedpol), Stato maggiore/Servizio giuridico e Protezione dei dati, Nussbaumstrasse 29, 3003 Berna , Daniel Strässler, tel: 031 324 07 86, fax: 031 324 03 62, e-mail: , internet: www. fedpol.admin.ch
  • Rapporto e avamprogetto di revisione della legge federale del 6 ottobre 2000 sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle comunicazioni (LSCPT)
    Autorità: Consiglio federale   
    La LSCPT in vigore è totalmente rivista. È indispensabile evitare, ora come nei prossimi anni, che la sorveglianza venga neutralizzata utilizzando nuove tecnologie. In sostanza, l’obiettivo non è quello di incrementare la sorveglianza, bensì di poterla migliorare.
    Data limite: 18.08.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 2997 (01.06.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      RS 780.1

    Per informazioni: Rohner Patrick tel: 031 322 47 46 fax: 031 312 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Settore Diritto penale e diritto di procedura penale, Bundesrain 20, 3003 Berna, Zingaro Daniela, tel: 031 322 41 19, fax: 031 312 14 07, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Rapporto esplicativo e avamprogetto relativi alla modifica del Codice penale svizzero e del Codice penale militare per l’attuazione dell’articolo 123b della Costituzione federale sull’imprescrittibilità dei reati di pornografia infantile
    Autorità: Consiglio federale   
    Il 30 novembre 2008, il Popolo ed i Cantoni hanno accettato l'iniziativa popolare "Per l'imprescrittibilità dei reati di pornografia infantile" ed un nuovo articolo 123b Cost. Ritenendo che tale disposizione fosse troppo imprecisa, il Consiglio federale ha deciso di prevedere una legge che ne consenta l'attuazione, al fine di garantire la certezza del diritto. L'avamprogetto consiste in una modifica dell'articolo 101 CP e prevede che i reati previsti dagli articoli 187 capoverso 1, 189, 190 e 191 CP diventino imprescrittibili se commessi su fanciulli minori di 10 anni.
    Data limite: 04.10.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 3466 (08.06.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      RS 311.0

    Per informazioni: Schmocker Alexis tel: 031 322 76 43 fax: 031 312 14 07 e-mail: internet: bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Settore Diritto penale e diritto di procedura penale, Bundesrain 20, 3003 Berna, Zingaro Daniela, tel: 031 322 41 19, fax: 031 312 14 07, e-mail: , internet: bj.admin.ch
  • Adeguamento di ordinanze dovuto all'introduzione di dati biometrici nel titolo di soggiorno (Sviluppo dell'acquis di Schengen): Ordinanza del 24 ottobre 2007 sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa
    Autorità: Consiglio federale   
    A partire da gennaio 2011 il titolo di soggiorno quale viene definito dal regolamento (CE) 1030/2002 deventa biometrico. Occorre prevedere la concretizzazione delle basi legali del messaggio del Consiglio federale del 18 novembre 2009 in tre ordinanze: l'ordinanza sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa (OASA), l'ordinanza concernente il sistema d’informazione centrale sulla migrazione (Ordinanza SIMIC) e l'ordinanza sugli emolumenti della legge federale sugli stranieri (Ordinanza sugli emolumenti LStr, OEmol-LStr). Si tratta di definire esattamente chi riceve un titolo di soggiorno biometrico e quali sono gli emolumenti percepiti in tale contesto.
    Data limite: 09.09.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 3465 (08.06.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      RS 142.201

    Per informazioni: Favre Sandrine tel: 031 325 85 07 fax: 031 324 80 47 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della migrazione, Quellenweg 6, 3003 Berna-Wabern , Roth Gabriela, tel: 031 325 93 78, fax: 031 324 80 47, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Modifica del Codice penale e del Codice penale militare (diritto sanzionatorio)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’avamprogetto persegue l’obiettivo principale di ridimensionare la pena pecuniaria, che non prevarrà più sulle pene detentive, e di eliminare la sospensione condizionale della pena pecuniaria. Nel diritto penale inorile, il limite massimo di età per la soppressione delle misure ordinate è stato aumentato da 22 a 25 anni.
    Data limite: 30.10.2010
      RS 311.0 | RS:  RS 321.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento tribunali | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Peter Goldschmid tel: 031 322 59 27 fax: 031 312 14 07 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Settore Diritto penale e diritto di procedura penale, Bundesrain 20, 3003 Berna, Daniela Zingaro, tel: 031 322 41 19, fax: 031 312 14 07, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Revisione dell'Ordinanza sull'ammissione, il soggiorno e l'attività lucrative (OASA)
    Autorità: Consiglio federale   
    Una revisione dell'OASA e degli allegati 1 e 2 è prevista. L'obiettivo è di dividere il contingente dei permessi destinati ai cittadini di Stati terzi onde stabilire dei contingenti separati per i cittadini di Stati terzi da una parte e per i prestatori di servizi dell'UE e dell'AELS ammessi per una durata superiore a 90 giorni dall'altra. Inoltre, nell'ambito della decisione del Consiglio federale concernente il pacchetto di misure del 24 febbraio 2010 nell'ambito della revisione parziale della LStr e della LAsi, viene creato un nuovo capoverso 6 nell'art. 82 OASA (obbligo di comunicare). Questa modifica dell'art. 82 OASA mira a regolamentare l'applicazione delle nuove disposizioni della LStr e della LADI. In particolare, delimita le situazioni nelle quali il fondo di compensazione dell'assicurazione disoccupazione trasmette all'UFM dati dei cittadini UE/AELS interessati.
    Data limite: 15.10.2010
      RS 142.201
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Ursina Jud / Boiana Krantcheva / Martin Hirsbrunner / Christian Scyboz tel: 031 322 29 56 / 031 322 32 51 / 031 322 27 53 / 031 325 85 89 fax: 031 323 58 43 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della migrazione, Sezione Manodopera e immigrazione, Quellenweg 6, Berna-Wabern, Peter Bieri, tel: 031 325 06 35, fax: 031 323 58 43, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Modifiche d'ordinanza legate all'approvazione e alla trasposizione dello scambio di note tra la Svizzera e la CE relativo al recepimento della direttiva CE sul rimpatrio (direttiva 2008/115/CE) (sviluppo dell'acquis di Schengen)
    Autorità: Consiglio federale   
    Modifiche d'ordinanza legate all'approvazione e alla trasposizione dello scambio di note tra la Svizzera e la CE relativo al recepimento della direttiva CE sul rimpatrio (direttiva 2008/115/CE) (sviluppo dell'acquis di Schengen) e alla modifica della legge federale sugli stranieri (controllo di confine automatizzato, consulenti in materia di documenti, sistema d'informazione MIDES). Il recepimento e la trasposizione della direttiva sul rimpatrio necessitano l'adeguamento di diverse ordinanze. Sono interessate in particolare l'ordinanza concernente l’esecuzione dell’allontanamento e dell’espulsione di stranieri (OEAE; RS 142.281), l'ordinanza 1 sull’asilo relativa a questioni procedurali (OAsi 1; RS 142.311) e l'ordinanza 3 sull’asilo relativa al trattamento di dati personali (OAsi 3; RS 142.314). Le modifiche d'ordinanza devono entrare in vigore al più tardi il 12 gennaio 2011.
    Data limite: 15.09.2010
      RS 142.281 | RS:  RS 142.311 |   RS 142.314
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 4 | Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 Allegato | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Blum Hanspeter tel: 031 325 10 75 fax: 031 324 80 47 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dei migrazione, Affari juridici, Quellenweg 6, 3006 Berna-Wabern, internet: www.bfm.admin.ch
  • Revisione parziale del Diritto delle obbligazioni (interesse moratorio)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’interesse moratorio per le vendite commerciali verrà aumentato al 10 per cento per incentivare i debitore a saldare più tempestivamente le loro obbligazioni.
    Data limite: 30.11.2010
      RS 210
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: David Rüetschi tel: 031 322 44 18 fax: 031 322 42 25 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Bundesrain 20, 3003 Berna, Emanuella Gramengna, tel: 031 322 41 54, fax: 031 322 42 25, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Disposizione costituzionale di carattere generale sul servizio universale
    Autorità: Consiglio federale   
    La nuova disposizione costituzionale, elaborata in adempimento di una mozione parlamentare, specifica i principi fondamentali e ampiamente riconosciuti del servizio universale. La disposizione non produrrebbe un effetto giuridico diretto, ma formulerebbe direttive e mandati d’azione di carattere generale all’indirizzo della Confederazione e dei Cantoni, assumendo pertanto una valenza sostanzialmente politica e simbolica.
    Data limite: 30.11.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento tribunali federali | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto (tedesco) | Rapporto

    Per informazioni: Christoph Bloch tel: 031 325 78 93 fax: 031 322 78 37 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Settore II della legislazione, Bundesrain 20, 3003 Bern, Christiane Saya, tel: 031 322 24 72, fax: 031 322 78 37, e-mail:
  • Legge federale sull’armonizzazione delle pene nel Codice penale, nel Codice penale militare e nel diritto penale accessorio
    Autorità: Consiglio federale   
    Il presente avamprogetto propone la modifica di diverse pene al fine di armonizzare il quadro sanzionatorio senza operarne una rifusione completa. Nel Codice penale il legislatore deve predisporre strumenti differenziati per sanzionare i reati e lasciare al giudice il necessario margine di apprezzamento. Occorre peraltro abrogare diverse norme penali; si tratta in particolare di disposizioni che puniscono comportamenti per cui al giorno d’oggi non è più necessaria una sanzione penale.
    Data limite: 10.12.2010
      RS 311.0 | RS:  RS 321.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento tribunali | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Gilbert Mauron tel: 031 322 78 02 fax: 031 312 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Settore Diritto penale e diritto di procedura penale, Bundesrain 20, 3003 Berna, Daniela Zingaro, tel: 031 322 41 19, fax: 031 312 14 07, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Ordinanza sull'accudimento extrafamiliare di minori (Ordinanza sull'accudimento di minori, OAMi)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’avamprogetto dell'ordinanza sull'accudimento extrafamiliare di minori si colloca nell'ambito della revisione totale dell'ordinanza sull'accoglimento di minori a scopo di affiliazione e di adozione (OAMin) ed è volto a ottenere una professionalizzazione dell’accudimento extrafamiliare di minori. Le condizioni di autorizzazione sono più severe: per l’accudimento a tempo pieno di minori al di sotto dei 18 anni e per l'accudimento diurno dietro compenso di minori al di sotto dei 16 anni è previsto un obbligo generale di autorizzazione e di vigilanza. L'avamprogetto posto in consultazione rafforza inoltre la responsabilità personale dei genitori nell'ambito dell'accudimento volontario di minori da parte di terzi: infatti, gli addetti all'accudimento (genitori diurni e affidatari) vicini ai genitori (familiari o amici) sono esonerati dall'obbligo di autorizzazione se l'accudimento è stato disposto dai genitori. Non sottostanno agli obblighi imposti dall'OAMi nemmeno i rapporti di accudimento nell'ambito di soggiorni alla pari, programmi scolastici di scambio o forme di accudimento simili, che avvengono volontariamente e con il consenso dei genitori. Al contrario, un'autorità può decidere di collocare un minore soltanto presso persone o strutture che dispongono di un'autorizzazione. L’avamprogetto prevede inoltre anche disposizioni per i servizi di collocamento presso genitori diurni e affidatari e disciplina i collocamenti internazionali predisposti da un'autorità.
    Data limite: 20.12.2010
      RS 211.222.338
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto sintetico | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento tribunali federali | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Judith Wyder tel: 031 322 41 78 fax: 031 322 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di Giustizia, Unità Diritto civile e procedura civile, Bundesrain 20, 3003 Berna, Sibyll Walter, tel: 031 322 41 82, fax: 031 322 42 25, e-mail:
  • Revisione parziale del Codice delle obbligazioni (sanzione in caso di disdetta abusiva o ingiustificata)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’avamprogetto ha come scopo quello di rafforzare la protezione contro le disdette. Propone di aumentare da sei a dodici i mesi di salario il massimo dell’indennità da versare in caso di disdetta abusiva o ingiustificata (art. 336 cpv. 2, 337c cpv. 3, CO). Propone inoltre di qualificare come abusivo il licenziamento per motivi economici di rappresentati eletti dai lavoratori. Infine sono ammesse le soluzioni convenzionali più favorevoli alle due parti o al lavoratore.
    Data limite: 14.01.2011
      RS 220
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto e rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Bassem Zein tel: 031 322 36 22 fax: 031 322 42 25 e-mail: internet: www.ofj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Bundesrain 20, 3003 Berna, Emanuella Gramegna, tel: 031 322 41 54, fax: 031 322 42 25, e-mail: , internet: www.ofj.admin.ch
  • Ordinanza sul sistema d’informazione centrale visti e sul sistema nazionale visti
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le basi legali necessarie all'entrata in funzione del sistema d'informazione sui visti Schengen (VIS) sono state approvate dal Consiglio federale il 29 maggio 2009 e dal Parlamento nel dicembre 2009. I dati biometrici (fotografia e impronte delle dieci dita) sono contenute nel sistema centrale al fine di assicurare un'identificazione affidabile dei richiedenti il visto. Occorre concretizzare le basi legali del VIS mediante una nuova ordinanza nonché disciplinare la procedura di utilizzo del sistema europeo e del futuro sistema nazionale visti. Il nuovo sistema visti Schengen entrerà in funzione verosimilmente nel dicembre 2010.
    Data limite: 13.08.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sandrine Favre tel: 031 325 85 07 fax: 031 324 80 47 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dei migrazione, Affari juridici, Quellenweg 6, 3006 Berna-Wabern, Gabriela Roth, tel: 031 325 93 13, fax: 031 324 80 47, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • 06.490 Iniziativa parlamentare. Maggiore protezione dei consumatori. Modifica dell’articolo 210 del Codice delle obbligazioni
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Da un lato – nell’ottica di un rafforzamento ragionevole della protezione dei consumatori – la Commissione propone una proroga moderata del termine di prescrizione delle azioni per difetti della cosa nella vendita di cose mobili a due o cinque anni. Dall’altro, essa vuole adeguare il termine di prescrizione delle azioni per difetti di una cosa mobile che è stata adoperata secondo le condizioni d’uso previste per un’opera immobiliare e ne ha provocato i difetti, portandolo a cinque anni come quello del committente d’una costruzione immobiliare nei confronti dell’appaltatore. Nel diritto in materia di contratto di appalto si continuerà a rinviare alle disposizioni sulla prescrizione relative al diritto di compravendita. Si vuole così ovviare al problema sollevato dall’iniziativa parlamentare «Modifica del termine di prescrizione nel diritto d’acquisto (art. 210 CO)» (07.497) depositata dal consigliere agli Stati Hermann Bürgi.
    Data limite: 20.09.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 3589 (15.06.2010)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)
      RS 220

    Per informazioni: Bassem Zein tel: 031 322 36 22 fax: 031 322 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Bundesrain 20, 3003 Berna
  • 09.439 n Iv.Pa. Garantire l'accesso a una carta d'identità classica, non biometrica, senza chip a tutti i cittadini svizzeri / 10.308 n Iv.Ct. TG. Legge sui documenti d'identità. Modifica
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Ai sensi della modifica della legge sui documenti d’identità entrata in vigore il 1° marzo 2010, a partire dal 1° marzo 2012 le carte d’identità potranno essere richieste unicamente presso le autorità cantonali di rilascio. La legge attribuisce inoltre al Consiglio federale la competenza di decidere se consentire anche in futuro il rilascio di carte d’identità non biometriche. Il presente disegno della Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio nazionale prevede di modificare la legge sui documenti d’identità in modo tale da consentire ai Cantoni di decidere sulla possibilità di presentare la domanda presso il Comune di domicilio e da garantire, su richiesta, il rilascio di carte d’identità senza chip.
    Data limite: 21.01.2011
      RS 143.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Roman Vanek, fedpol / Stefan Wiedmer tel: 031 323 20 77 / 031 322 88 74 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segretariato CIP, Servizi del Parlamento, 3003 Berna, Nadine Keller, tel: 031 322 99 44, fax: 031 322 98 67, e-mail:
  • Ordinanza sui consulenti in brevetti
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 20 marzo 2009 le due Camere federali hanno accolto la legge sui consulenti in brevetti (FF 2009 1673). Il 9 luglio 2009 il termine di referendum è scaduto inutilizzato. Si prevede dunque di mettere in vigore la legge sui consulenti in brevetti il 1º gennaio 2011. L'entrata in vigore della legge sui consulenti in brevetti presuppone l'adozione e la messa in vigore della relativa ordinanza.
    Data limite: 31.05.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Fehlbaum Pascal tel: 031 377 72 39 fax: 031 377 79 05 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Istituto federale della proprietà intellettuale, Stauffacherstrasse 65/59g, 3003 Berna, Plattner Rolf, tel: 031 377 72 00, fax: 031 377 79 09, e-mail: , internet: www.ige.ch
  • Ordinanze relative al Codice di procedura penale (le modalità di collocamento dei valori patrimoniali sequestrati)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza sull’investimento si fonda sull’articolo 266 capoverso 6 del Codice di procedura penale (CPP), secondo cui il Consiglio federale disciplina le modalità di collocamento dei valori patrimoniali sequestrati. Visto che l’articolo 266 CPP contempla già istruzioni sul modo di procedere delle autorità penali in riferimento a oggetti e valori patrimoniali sequestrati e dato che determinati aspetti derivano dalla natura stessa del sequestro, la necessità di legiferare nel quadro di un’ordinanza è minima. L'ordinanza relativa alla modifica delle ordinanze in vista dell’entrata in vigore del Codice di procedura penale intende adeguare le basi giuridiche e determinati aspetti redazionali delle ordinanze esistenti al CPP.
    Data limite: 20.10.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Peter Goldschmid tel: 031 322 59 27 fax: 031 312 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di giustizia, Settore Diritto penale e diritto di procedura penale, Bundesrain 20, 3003 Berna, Daniela Zingaro, tel: 031 322 41 19, fax: 031 312 14 07, e-mail:
  • Ordinanza del 24 settembre 2004 sul gioco d’azzardo e le case da gioco (Ordinanza sulle case da gioco, OCG)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il Consiglio federale in data 24 marzo 2010 ha avviato, tramite una revisione della OCG, l’adattamento di alcuni criteri distintivi tra casinò A e B alla situazione attuale; segnatamente è stato aumentato il numero massimo di apparecchi automatici da gioco autorizzati nei casinò di tipo B. Permane la differenza fondamentale ai sensi della legge sulle case da gioco (LCG; RS 935.52). È stata inoltre regolata la messa in servizio di sistemi tecnici di sorveglianza ai tavoli da gioco in tutti i casinò. Sono state altresì rielaborate le disposizioni dell’ordinanza volte a garantire la buona reputazione e un’attività irreprensibile delle case da gioco nonché delle persone ad esse legate.
    Data limite: 23.09.2010
      RS 935.521
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Niklaus Müller tel: 031 324 03 26 fax: 031 323 12 06 e-mail: internet: www.esbk.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport

  • Revisione parziale della Legge federale sulla protezione della popolazione e sulla protezione civile (LPPC)
    Autorità: Consiglio federale   
    vigore da ormai sei anni, la LPPC sarà sottoposta ad una prima revisione per tenere conto delle esperienze acquisite negli ultimi anni, in particolare nei settori dell’istruzione, degli organi di condotta nella Protezione della popolazione, dei servizi d’istruzione nella protezione civile e delle costruzioni di protezione.
    Data limite: 31.05.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 1069 (02.03.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      RS 520.1

    Per informazioni: Schmocker Valérie Anne tel: 031 323 55 78 fax: 031 324 87 89 e-mail: internet: www.bevoelkerungsschutz.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della protezione della popolazione, Diritto e affari parlamentari, Monbijoustrasse 51 A, 3003 Berna, Schmocker Valérie Anne, tel: 031 323 55 78 , fax: 031 324 87 89, e-mail: , internet: www.bevoelkerungsschutz.ch
  • Rapporto del Consiglio federale all'Assemblea federale sulla politica di sicurezza della Svizzera
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il rapporto in questione costituirà il documento fondamentale per la politica di sicurezza svizzera dei prossimi anni. Sotto il profilo dei contenuti, domina la continuità con la politica di sicurezza attuale. Vi sono singole correzioni di rotta, ma nessun cambiamento di rotta vero e proprio. La politica di sicurezza viene definita in maniera sensibilmente più ampia e integrale (considerando i contributi cantonali e comunali alla sicurezza), ma l’attuale strategia fondamentale viene mantenuta: si mira a un’interazione efficace dei mezzi della politica di sicurezza della Confederazione, dei Cantoni e dei Comuni e anche a una collaborazione internazionale. Nel rapporto, i cambiamenti essenziali riguardano l’assetto della collaborazione in materia di politica di sicurezza in Svizzera e lo strumento «esercito».
    Data limite: 28.05.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Patrick Gansner tel: 031 324 40 38 e-mail: internet: www.vbs.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria generale DDPS, Politica di sicurezza, Palazzo federale est, 3003 Berna, Beatrice Trösch, tel: 031 324 75 17, e-mail: , internet: www.vbs.admin.ch
  • Rapporto sull'esercito 2010
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il Rapporto sull'esercito, che costituisce la concretizzazione dell’ulteriore sviluppo dell’esercito delineato nel Rapporto sulla politica di sicurezza, tematizza i problemi dell'esercito e le misure volte alla loro eliminazione o attenuazione. I rischi e le conseguenze per l'esercito sono illustrati mediante «case studies». Le attività dell'esercito e le sue possibili prestazioni sono state definite in base alle potenziali vulnerabilità. Nel profilo prestazionale i compiti dell'esercito sono concretizzati a livello qualitativo e quantitativo. Su queste basi sono stati allestiti un modello di esercito e relative varianti. Infine sono stati formulati i principi fondamentali per l'ulteriore sviluppo dell'esercito.
    Data limite: 09.07.2010
    Apertura
      Documenti: Rapporto | Annuncio dell'indagine conoscitivia | Lista dei destinatari | Modulo di iscrizione (francese)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Robert Wieser tel: 031 324 50 22 fax: 031 324 92 40 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria generale del DDPS, Affari giuridici DDPS, Maulbeerstrasse 9, 3003 Berna , Lisa Schaffner, tel: 031 324 50 55, fax: 031 324 92 40, e-mail: , internet: www.vbs.admin.ch

Dipartimento federale delle finanze

  • Modifica della legge federale sulle borse e il commercio di valori mobiliari (reati borsistici e abusi di mercato)
    Autorità: Consiglio federale   
    Da un’analisi delle disposizioni in materia di reati borsistici e di abusi di mercato effettuata da una commissione di esperti è emerso che queste prescrizioni devono essere rielaborate dal profilo materiale e procedurale. Il progetto propone norme più maneggevoli, che sanzionano in maniera efficiente i comportamenti illeciti sul mercato e tengono conto delle regolamentazioni internazionali.
    Data limite: 30.04.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 271 (26.01.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      RS 954.1

    Per informazioni: Dina Beti tel: 031 322 68 50 fax: 031 323 08 32 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: tel: 031 322 60 67, fax: 031 323 08 32, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • Rapporto sull’efficacia della perequazione finanziaria tra Confederazione e Cantoni 2008-2011
    Autorità: Consiglio federale   
    La Nuova impostazione della perequazione finanziaria e della ripartizione dei compiti tra Confederazione e Cantoni (NPC) ha determinato un rafforzamento dell’autonomia finanziaria dei Cantoni. L’obiettivo dichiarato di garantire ai Cantoni finanziariamente deboli una dotazione minima di risorse finanziarie è stato ampiamente conseguito. Questa è la conclusione cui giunge il primo rapporto sull’efficacia della NPC. Unitamente al rapporto sull’efficacia, il Consiglio federale pone in consultazione proposte per la futura dotazione dei fondi di perequazione. La consultazione dura fino al 2 luglio. Per l’imminente quadriennio 2012-2015 viene proposto l’adeguamento degli attuali contributi di base per la perequazione delle risorse e la compensazione degli oneri.
    Data limite: 02.07.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 2145 (13.04.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cerchie interessate | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Domande ai cerchie interessate | Domande ai cantoni
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Fred Bangerter tel: 031 322 60 29 fax: 031 323 22 77 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle finanze, 3003 Berna, Jolanda Zeller, tel: 031 323 59 23, fax: 031 322 75 49, e-mail: , internet: www.efv.admin.ch
  • Programma di consolidamento 2011-2013 (PCon 11/13) e rapporto sul piano die attuazione della verifica dei compiti
    Autorità: Consiglio federale   
    Con il Programma di consolidamento 2011-2013 (PCon 11/13) le finanze federali dovrebbero essere sgravate di 1,5 miliardi all’anno. In tal modo, nell’ottica attuale è possibile adempiere le direttive del freno all’indebitamento negli anni di piano finanziario. Allo stesso tempo il PCon 11/13 permette di realizzare riduzioni, rinunce e riforme immediate a seguito della verifica dei compiti, che non necessitano di adeguamenti legislativi o che ne richiedono solo di lievi. Le riforme approfondite saranno portate avanti dai Dipartimenti competenti nel quadro di progetti separati. Il rapporto sul piano di attuazione della verifica dei compiti fornisce informazioni su questi progetti e sulle loro tappe fondamentali.
    Data limite: 28.05.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 2332 (27.04.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto verifica dei compiti della Confederazione | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto verifica dei compiti della Confederazione | Rapporto

    Per informazioni: Marianne Widmer tel: 031 323 86 09 fax: 031 322 64 84 e-mail: internet: www.efv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle finanze, 3003 Berna, Christine Kilchör, tel: 031 322 60 83, fax: 031 322 64 84, e-mail:
  • Legge federale sul trattamento fiscale delle spese di formazione e perfezionamento
    Autorità: Consiglio federale   
    Ai fini dell'attuazione di una mozione della Commissione dell’economia e dei tributi del Consiglio degli Stati il Consiglio federale propone una nuova deduzione delle spese di formazione, che deve essere concepita quale deduzione generale e integrata sia nella LIFD sia nella LAID. In futuro, tutte le spese di formazione sostenute per ragioni professionali saranno deducibili a titolo di spese di formazione professionale. Solo le spese della prima formazione e quelle per gli hobby o l'autorealizzazione sono escluse.
    Data limite: 07.08.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 2333 (27.04.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      RS 642.11

    Per informazioni: Isabelle Blättler; Regine Loepfe tel: 031 322 72 02; 031 322 74 34 fax: 031 322 64 50 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle contribuzioni, Stato maggiore Legislazione DPB, Eigerstrasse 65, 3003 Berna, Ursula Rossel , tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Revisione della legge sul Controllo delle finanze
    Autorità: Consiglio federale   
    Secondo la mozione 07.3282 il Consiglio federale incarica il Controllo federale delle finanze (CDF) di effettuare una procedura di consultazione sulla revisione della legge sul Controllo delle finanze (LCF). Con la revisione si intende colmare l'attuale lacuna nel processo di verifica dell'imposta federale diretta. Attualmente nessun organo di vigilanza finanziaria indipendente è esplicitamente competente per la verifica nel settore dell'imposta federale diretta. La proposta adegua gli articoli 16 e 17 LCF, risalenti al 1967, alle modifiche subentrate negli scorsi anni. L’attuale collaborazione intrattenuta dal CDF con i Controlli cantonali delle finanze viene rafforzata. La proposta consente di impostare la vigilanza finanziaria in modo federativo e pertinente.
    Data limite: 17.09.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 3467 (08.06.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      RS 614.0

    Per informazioni: Barbara Riedi tel: 031 323 11 03 fax: 31 323 11 01 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Controllo federale delle finanze, Monbijoustrasse 45, 3003 Berna , tel: 031 323 11 11, fax: 031 323 11 01, e-mail: , internet: www.efk.admin.ch
  • Revisione totale della legge sull’alcool: avamprogetto di legge sull’imposizione delle bevande spiritose e di legge sull’alcol
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge sull’alcool risale al 1932 ed è una delle più vecchie della Confederazione. Nonostante le numerose revisioni parziali, essa non soddisfa più le odierne realtà economiche e sociopolitiche. Si prevede di sostituire l‘attuale legge sull’alcool con una legge sull’imposizione delle bevande spiritose e una nuova legge sull’alcol. Con la legge sull’imposizione delle bevande spiritose e la rinuncia a tre monopoli federali, il Consiglio federale pone le basi per una liberalizzazione del mercato dell’etanolo e per una semplificazione del sistema fiscale e del controllo. L’avamprogetto della legge sull’alcol assoggetta il commercio di tutte le bevande alcoliche a disposizioni uniformi che mirano alla tutela della gioventù. Ciò crea la base per una politica coerente in materia di alcol.
    Data limite: 31.10.2010
      RS 680
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marianne Weber Erb tel: 031 309 13 65 fax: 031 309 15 00 e-mail: internet: www.eav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Regìa federale degli alcool, Länggassstrasse 35, 3000 Berna 9, tel: 031 309 12 11, fax: 031 309 15 00, e-mail: , internet: www.eav.admin.ch
  • Legge federale sull’imposizione secondo il dispendio
    Autorità: Consiglio federale   
    L’imposizione secondo il dispendio è un importante strumento di politica fiscale, di grande rilievo economico e di lunga tradizione. Il Consiglio federale intende migliorare questo istituto e rafforzarne l’accettazione. Un certo numero di adeguamenti mirati dovrà garantire che si tenga conto dell'attrattiva del nostro Paese e di considerazioni di equità. Nel contempo occorre accrescere la certezza del diritto e armonizzare la legislazione fiscale della Confederazione e dei Cantoni.
    Data limite: 17.12.2010
      RS 642.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto allegato | Rapporto

    Per informazioni: Isabelle Blättler / Simone Bischoff tel: 031 322 72 02 / 031 322 73 69 fax: 031 322 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle contribuzioni, Stato maggiore Legislazione DPB, Eigerstrasse 65, 3003 Berna, Ursula Rossel , tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Modifica della legge sulle banche (too big to fail, TBTF)
    Autorità: Consiglio federale   
    Allo scopo di limitare i rischi economici dovuti a banche di rilevanza sistemica, la vigente legge dell’8 novembre 1934 sulle banche deve essere completata con nuovi articoli concernenti le banche di rilevanza sistemica e il capitale sociale supplementare. Nel quadro della regolamentazione è inoltre necessario adeguare le seguenti leggi federali: - Codice delle obbligazioni del 30 marzo 1911; - legge federale del 27 giugno 1973 sulle tasse di bollo; - legge federale del 13 ottobre 1965 su l’imposta preventiva; - legge del 3 ottobre 2003 sulla Banca nazionale.
    Data limite: 23.03.2011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Matthias Heer tel: 031 322 22 76 fax: 031 323 24 02 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali, divisione Mercati, Bundesgasse 3, 3003 Berna, Sekretariat Abteilung Märkte, tel: 031 322 60 52, fax: 031 323 24 02, e-mail: , internet: www.sif.admin.ch
  • esiste solo in tedesco o francese. Ordonnance sur l’exécution de l’assistance administrative d’après les conventions de double imposition
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    esiste solo in tedesco o francese. L’OACDI règle aussi bien la procédure de la petite assistance administrative (échange de renseignements pour appliquer les conventions de double imposition) que celle de la grande assistance administrative (échange de renseignements pour appliquer les dispositions du droit interne des Etats contractants). L’OACDI règle en particulier l’examen préliminaire des demandes d’assistance administrative, l’obtention des renseignements dans le cadre de la procédure d’assistance administrative, les droits en matière de procédure et les droits de recours de la personne concernée et du détenteur des renseignements, l’utilisation à d’autres fins des renseignements fiscaux transmis, l’interdiction d’accorder l’assistance administrative lorsque la demande est fondée sur des données bancaires volées et la procédure pour soumettre une demande d’assistance administrative de la Suisse.
    Data limite: 30.04.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Elio Guarino tel: 031 322 70 11 fax: 031 324 83 71 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle contribuzioni, Divisione degli affari internazionali, Eigerstrasse 65, 3003 Berna, Trudi Amstutz, tel: 031 324 91 30, fax: 031 324 83 71, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza del DFF concernente i provvedimenti per l’utilizzazione razionale dell’energia e per l’impiego di energie rinnovabili
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Con un orientamento mirato verso agli standard energetici, gli effetti di trascinamento devono essere diminuiti e di conseguenza aumentate l’effettività e l'efficienza delle de-duzioni fiscali ai fini dell'imposta federale diretta per investimenti di carattere energetico in immobili esistenti del patrimonio privato.
    Data limite: 01.04.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Lukas Schneider; Martin Baur tel: 031 322 72 51; 031 325 12 31 fax: 031 322 64 50 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, internet: www.estv.admin.ch
  • 10.459 Iv.Pa. «Accesso alla proprietà grazie al risparmio per l’alloggio» e «per agevolare fiscalmente il risparmio per l'alloggio destinato all'acquisto di una proprietà abitativa ad uso proprio (iniziativa sul risparmio per l'alloggio)»
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Le persone assoggettate illimitatamente alle imposte potranno in futuro dedurre dal reddito imponibile un importo massimo di 10 000 franchi annui (il doppio per i coniugi) depositati su un conto di risparmio per l’alloggio al fine di finanziare il primo acquisto a titolo oneroso di un immobile ubicato in Svizzera e adibito durevolmente a loro abitazione. La durata massima del contratto di risparmio per l’alloggio è di dieci anni. Nel caso in cui il deposito a risparmio per l’alloggio è impiegato per uno scopo diverso da quello per cui è stato costituito, l’imposta sul reddito dovuta è interamente ricuperata.
    Data limite: 24.12.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti correzione | Lettera di accompagnamento cantoni correzione | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento partiti | Lista dei destinatari | Rectification des calculs de l'impôt
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Lukas Schneider tel: 031 322 72 51 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Servizi del Parlamento, Segretariato CET, Palazzo Federale, 3003 Berna , Edith Honegger, tel: 031 322 15 64, fax: 031 322 83 55, e-mail:
  • Rapporto sulla conclusione di una convenzione contro le doppie imposizioni tra la Svizzera e la Repubblica di Turchia in materia di imposte sul reddito
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La Svizzera intrattiene con la Turchia delle strette relazioni economiche, basate sull’accordo di libero scambio concluso tra l’AELS e la Turchia e entrato in vigore nel 1992, sull’accordo del 3 marzo 1988 concernente il promovimento e la protezione reciproca degli investimenti e sulla convenzione di commercio conclusa il 13 dicembre 1930 tra i due paesi. Tenuto conto delle prospettive di crescita, il mercato turco presenta un forte potenziale per le esportazioni svizzere. La Svizzera esporta attualmente verso la Turchia beni e servizi per un valore annuale di 2 miliardi di franchi svizzeri. Circa la metà di queste esportazioni riguardano il settore chimico e farmaceutico, mentre il 30% quello dell’industria meccanica (segnatamente macchine tessili). Per ciò che concerne le importazioni effettuate dalla Turchia, la Svizzera si posiziona all’ottavo posto tra i fornitori esteri. Nel 2004, la Svizzera era al sesto posto degli investitori diretti stranieri. La convenzione riveduta contiene delle disposizioni che assicurano una solida protezione contro la doppia imposizione e comportano dei vantaggi importanti in favore di uno sviluppo delle relazioni economiche.
    Data limite: 16.04.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: François Bastian tel: 031 322 71 52 fax: 031 324 83 71 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Amministrazione federale delle contribuzioni, Divisione degli affari internazionali, Eigerstrasse 65, 3003 Berna, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail:
  • Ordinanza sui fondi propri e la ripartizione dei rischi delle banche e dei commercianti di valori mobiliari (Ordinanza sui fondi propri)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Le norme sulla copertura con fondi propri e sulla ripartizione dei rischi nell’Ordinanza sui fondi propri saranno adeguate a standard internazionali più severi.
    Data limite: 20.08.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (tedesco)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Brigitte Hofstetter tel: 031 324 09 51 fax: 031 323 08 33 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Ordinanza del 15 ottobre 2008 sulla riscossione di emolumenti e tasse da parte dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Ordinanza sugli emolumenti e sulle tasse della FINMA, Oem-FINMA)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Si tratta di atti d’esecuzione della legge federale concernente l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Legge sulla vigilanza dei mercati finanziari (LAUFIN).
    Data limite: 18.10.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (tedesco) | Rapporto (tedesco) | Lettera di accompagnamento e lista dei destinatari (tedesco)
    RisultatoRapporto (tedesco)

    Per informazioni: Dina Beti tel: 031 322 68 50 fax: 031 323 08 33 e-mail: internet: www.sif.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni

  • Ordinanza sui decolli e gli atterraggi di aeromobili fuori degli aerodromi (Ordinanza sugli atterragi esterni, OAEs)
    Autorità: Consiglio federale   
    Le vigenti disposizioni sugli atterraggi esterni, presenti solo in modo marginale in diversi atti normativi, vengono adeguate alle esigenze attuali e riunite in un’unica ordinanza.
    Data limite: 10.12.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Bosonnet Roger tel: 031 325 74 84 fax: 031 325 92 12 e-mail: internet: www.bazl.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’aviazione civile, Sezione Normalizzazione e basi, 3003 Berna, Rothen Kristina, tel: 031 323 37 14, fax: 031 325 92 12, e-mail:
  • Approvazione della Convenzione del Consiglio d'Europa sul paesaggio (Convenzione europea del paesaggio)
    Autorità: Consiglio federale   
    l paesaggio riveste un ruolo sempre più importante in quanto parte dell’ambiente, spazio vitale e risorsa economica per il turismo. La Convenzione europea sul paesaggio è il primo strumento di diritto internazionale finalizzato a una gestione accurata del paesaggio. Il 1° ottobre 2010 il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione relativa alla ratifica della Convenzione europea sul paesaggio.
    Data limite: 21.01.2011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Convenzione (francese)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Andreas Stalder tel: 031 322 93 75 fax: 031 324 75 79 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete, e-mail:
  • Modifica dell'articolo 8 della legge sull'energia
    Autorità: Consiglio federale   
    L’articolo 8 della vigente legge del 26 giugno 1998 sull’energia deve essere modificato in modo tale che l’efficienza energetica possa essere aumentata in modo significativo, per dare seguito alla mozione 07.3560 "Aumento dell’efficienza energetica. Modifica dell’articolo 8 della legge sull’energia" della Commissione dell’ambiente, della pianificazione del territorio e dell’energia CN. Il Consiglio federale deve avere la facoltà di emanare direttamente prescrizioni sul consumo per reagire rapidamente a mutamenti delle condizioni quadro del mercato e del contesto politico.
    Data limite: 07.01.2011
      RS 730.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Felix Frey, Fachspezialist Energieeffizienz tel: 031 322 56 44 fax: 031 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'energia UFE, Sezione efficienza energetica, 3003 Berna, Sandra Niklaus, Assistentin AEE, tel: 031 322 56 22, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza contro l’inquinamento fonico
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Per la valutazione del rumore delle piazze d’armi, di tiro e d’esercitazione militari sono stati definiti dei valori limite d’esposizione al rumore in un nuovo allegato dell’OIF. Inoltre il termine di risanamento per gli aerodromi militari è stato prolungato di 10 anni fino al 31 luglio 2020, e sono proposti altri piccoli cambiamenti d’ordine formale e complementi dell’OIF e dell’ordinanza sulla geoinformazione (OGI).
    Data limite: 30.04.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cerchie interessate | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Hans Bögli tel: 031 322 93 70 fax: 031 323 03 72 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente, Divisione Lotta contro i rumori, 3003 Berna , Hans Bögli , tel: 031 322 93 70, fax: 031 323 03 72, e-mail: , internet: www.umwelt-schweiz.ch
  • Approvazione degli emendamenti del 4 giugno 2004 alla Convenzione sulla valutazione dell’impatto ambientale in un contesto transfrontaliero
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Gli emendamenti precisano alcune disposizioni e aggiornano l’appendice I, che elenca le attività soggette alla Convenzione, allo scopo di migliorarne l’applicazione.
    Data limite: 30.06.2010
      RS 0.814.06
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Avamprogetto 3 | Rapporto | Lettera di accompagnamento cerchie interessate | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Bourigault Cécile tel: 031 323 46 35 fax: 031 323 03 47 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), Sezione EIA, 3003 Berna, Bourigault Cécile, tel: 031 323 46 35, fax: 031 323 03 47, e-mail: , internet: www.umwelt-schweiz.ch
  • Legge d'esecuzione art. 86 Costituzione federale (Finanziamento speciale per il traffico aereo): Modifica della legge concernente l'utilizzazione dell'imposta sugli oli minerali a destinazione vincolata (LUMin)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La messa in atto di un finanziamento speciale per compiti connessi al traffico aereo (modifica dell’articolo 86 Cost.) avverrà nel quadro della revisione parziale della legge federale concernente l’utilizzazione dell’imposta sugli oli minerali a destinazione vincolata (LUMin; RS 725.116.2). Si tratterà, nella fattispecie, di illustrare in quale modo i proventi a destinazione vincolata della tassa sul cherosene dovranno essere distribuiti tra i settori protezione dell’ambiente, misure di sicurezza contro atti illeciti a danno dell’aviazione e promozione di un livello elevato di sicurezza tecnica.
    Data limite: 11.06.2010
    RS (pianificato):  RS 725.116.2
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Igor Pirc tel: 031 325 74 56 fax: 031 325 92 12 e-mail: internet: www.bazl.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'aviazione civile, 3003 Berna
  • Ordinanza del DATEC sui requisiti di sicurezza per le funi degli impianti adibiti al trasporto di persone (Ordinanza sulle funi)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Obiettivi della revisione: Inquadrare l’ordinanza sulle funi nella sistematica della LIFT e ell’OITF. Armonizzare le prescrizioni cantonali e federali. Laddove possibile, adeguare le disposizioni alle nuove regole della Tecnica. Migliorare la verificabilità delle azioni rilevanti per la sicurezza.
    Data limite: 25.05.2010
      RS 743.121.7
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Modulo

    Per informazioni: Urs Amiet tel: 031 322 57 89 fax: 031 322 78 26 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dei trasporti UFT, Mühlestrasse 6, Ittigen, 3003 Berna , Thomas Gedeon, tel: 031 324 05 24, fax: 031 322 55 95, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Iniziativa parlamentare Protezione e utilizzo dei corsi d’acqua (07.492)): modifica delle ordinanze sulla protezione delle acque, sulla sistemazione dei corsi d’acqua, sull’energia e sulla pesca
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il parlamento ha deciso nel dicembre 2009 di modificare diverse leggi federali quale controprogetto indiretto all’iniziativa parlamentare “Acqua viva”. Le ordinanze devono quindi anche essere adeguate. A) Iniziativa parlamentare Protezione e utilizzo dei corsi d’acqua (07.492): modifica delle ordinanze sulla protezione delle acque, sulla sistemazione dei corsi d’acqua, sull’energia e sulla pesca. B) Infiltrazione delle acque di scarico – modifica dell’ordinanza sulla protezione delle acque. C)Ordinanza concernente l’adeguamento di ordinanze all’ulteriore sviluppo degli accordi programmatici nel settore ambientale.
    Data limite: 15.10.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto | Rapporto Auswertung (d) | Rapporto risultati

    Per informazioni: Stephan Müller tel: 031 322 93 20 fax: 031 323 03 71 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Modifica dell’ordinanza del 27 giugno 1990 che designa le organizzazioni di protezione dell’ambiente nonché di protezione della natura e del paesaggio legittimate a ricorrere (ODO)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La modifica del 20 dicembre 2006 della legge sulla protezione sull’ambiente (LPAmb) precisa in che misura le organizzazioni di protezione dell’ambiente legittimate a ricorrere possono svolgere attività economiche. Il DATEC ha quindi esaminato l’elenco di tali organizzazioni per accertare se le loro attività economiche sono compatibili con la nuova disposizione. Inoltre ha valutato se le stesse soddisfano le rimanenti disposizioni del diritto di ricorso.
    Data limite: 31.08.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Salome Sidler tel: 031 322 97 88 fax: 031 324 15 69 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Divisione Giuridica, 3003 Berna, Salome Sidler, tel: 031 322 97 88, fax: 031 324 15 69, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza sull’utilizzazione di organismi in sistemi chiusi (Ordinanza sull’impiego confinato, OIConf)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’ordinanza sull’impiego confinato del 25 agosto 1999 attualmente in vigore deve essere adeguata alla legge sull’ingegneria genetica e all’ordinanza sull’emissione deliberata nell’ambiente, anch’essa già revisionata. Inoltre si vuole tenere conte delle esperienze fatte nell’esecuzione così come dei passi avanti fatti dalla scienza e dalla tecnologia.
    Data limite: 15.10.2010
      RS 814.912
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese) | Tabella di valutazione (tedesco)

    Per informazioni: Leuenberger Sabrina tel: 031 323 83 96 fax: 031 323 03 69 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/biotechnologie/index.html?lang=de
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’ambiente, Divisione Rifiuti, sostanze, biotechnologia, 3003 Berna , tel: 031 322 93 80, fax: 031 323 03 69, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/dokumentation/gesetzgebung/01223/index.html?lang=de
  • Ordinanza sulla compensazione delle emissioni di CO2 delle centrali termiche a combustibili fossili
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 18 giugno 2010, l’Assemblea federale ha approvato la modifica della legge sul CO2 sancendo per legge l’obbligo delle centrali termiche a combustibili fossili di compensare le loro emissioni di CO2. Il presente atto normativo di esecuzione concretizza tali disposizioni.
    Data limite: 01.10.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Junker, Isabel tel: 031 325 18 57
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'ambiente, Sezione clima, 3003 Berna, fax: 031 323 03 67, e-mail: , internet: www.umwelt-schweiz.ch/klima
  • Creazione delle basi legali necessarie all’istituzione di zone ambientali
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Nelle zone ambientali, attraverso le quali ci si prefigge di ridurre l’inquinamento ambientale causato dalla circolazione stradale, possono circolare solo veicoli a basso tasso di emissioni. Le basi legali necessarie a questo scopo sono messe a disposizione dei Cantoni attraverso una modifica dell’ordinanza sulla segnaletica stradale e la nuova ordinanza sul contrassegno ambientale.
    Data limite: 26.11.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Peter Toscan tel: 031 323 42 73 fax: 031 323 23 03 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade, STRADOK, 3003 Berna, Daniel Wüthrich, tel: 031 322 94 31, fax: 031 323 23 03, e-mail:
  • Piano settoriale dei depositi in strati geologici profondi: 1a tappa
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Identificazione ed esame delle regioni idonee per lo smaltimento di scorie radioattive, in base a criteri geologici e di sicurezza tecnica, nonché dati acquisiti di pianificazione del territorio nell’ambito della 2a tappa.
    Data limite: 30.11.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Omar El Mohib tel: 031 322 54 66 fax: 031 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch/radioaktiveabfaelle/anhoerung
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'energia, Sezione Smaltimento delle scorie radioattive, 3003 Berna , Christine Beyeler, tel: 031 323 44 05, fax: 031 323 25 00, e-mail:
  • 08.520 Iv. Pa. Abolizione dei contrassegni per velocipedi
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Nell'avamprogetto di modifica della legge federale sulla circolazione stradale, elaborato in adempimento dell'iniziativa parlamentare 08.520 (Abolizione dei contrassegni per velocipedi), la Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio degli Stati propone di abolire l'obbligo dell'assicurazione per i velocipedi, previsto dalla legge federale sulla circolazione stradale, e di adeguare in compenso l'obbligo di copertura del Fondo nazionale di garanzia.
    Data limite: 31.03.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 993 (23.02.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
      RS 741.01

    Per informazioni: Pascal Blanc tel: 031 323 42 54 fax: 031 323 23 03 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade, STRADOK, 3003 Berna, tel: 031 322 94 44, fax: 031 322 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • 09.474 Iv. Pa. CAPTE-CS. Flessibilizzazione della politica in materia di superficie boschiva
    Autorità: Commissione parlamentare   
    L’iniziativa propone di modificare la legge federale sulle foreste allo scopo di prevenire nelle regioni con un aumento della superficie forestale conflitti con aree agricole privilegiate, con zone dall’elevato valore ecologico o paesaggistico e con la protezione contro le piene. Tale risultato deve essere ottenuto disciplinando in maniera più flessibile l’obbligo di rimboschimento compensativo nelle regioni in cui la superficie boschiva aumenta e rinunciando parzialmente alla definizione dinamica di foresta. La superficie boschiva totale non deve tuttavia essere ridotta e il principio del divieto di dissodamento dev’essere mantenuto.
    Data limite: 15.12.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto e rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (La versione italiana segue. Vedi tedesco o francese.)

    Per informazioni: Bruno Röösli tel: 031 323 84 07 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria della commissione dell´ambiente , della pianificazione del territorio e dell'energia del Consiglio degli Stati, Palazzo federale, 3003 Berna, Laetitia Kohler, tel: 031 322 97 68, e-mail: , internet: www.parlament.ch
  • 09.499 Iv. Pa. CAPTE-N. Agrocarburanti. Tenere conto degli effetti indiretti
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Mediante una modifica della legge federale sull'imposizione degli oli minerali e della legge sulla protezione dell'ambiente si intende prendere in debita considerazione e, per quanto possibile, prevenire le conseguenze negative indirette derivanti dalla produzione di biocarburanti. Il progetto prevede di estendere i criteri per l'agevolazione fiscale per i biocarburanti. Inoltre, il Consiglio federale sarà tenuto, in caso di necessità, a introdurre un obbligo di omologazione per biocarburanti e biocombustibili.
    Data limite: 10.03.2011
      RS 641.61 | RS:  RS 814.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Lionel Cretegny tel: 031 323 27 06 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria della commissione dell’ambiente, della pianificazione del territorio e dell’energia, Palazzo federale, 3003 Berna, Laetitia Kohler, tel: 031 322 97 68, fax: 031 322 98 72, e-mail: , internet: www.parlament.ch
  • esiste solo in tedesco o francese. Modification de l’art. 13, al. 3, let. b, de l’ordonnance sur l’approvisionnement en électricité (OApEl) et nouvelle annexe 1
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    esiste solo in tedesco o francese. Les modifications prévues portent sur le coût moyen pondéré du capital (CMPC) des gestionnaires de réseau. Le bailleur de fonds a droit à une indemnité de risque pour le capital immobilisé dans des réseaux existants ou devant être investi dans de nouveaux réseaux: d’une part, pour la mise à disposition du capital et, d’autre part, pour le risque de perte encouru. Cette indemnité de risque correspond à un taux d’intérêt calculé, le CMPC ou WACC.
    Data limite: 15.02.2010
      RS 734.71
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari | Formulario di iscrizione (francese)
    RisultatoRapporto (francese) | Protocollo (tedesco)

    Per informazioni: Rütschi Christian tel: 031 322 54 19 fax: 031 322 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'energia, Sezione Politica energetica, Mühlestrasse 4, 3003 Berna, Rütschi Christian, tel: 031 322 54 19, fax: 031 322 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Ordinanza sugli organi di sicurezza delle imprese die trasporto pubblico (OOSI)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente ordinanza disciplina le condizioni necessarie per l'impiego degli organi di sicurezza delle imprese di trasporto pubblico, la formazione e il perfezionamento di tali organi, il loro equipaggiamento e armamento, la collaborazione con le autorità di polizia come pure la vigilanza esercitata dall'Ufficio federale dei trasporti (UFT).
    Data limite: 20.11.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Wilhelm Amacker tel: 031 324 90 05 fax: 031 322 76 99 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Cancelleria federale, Sezione del diritto, Gurtengasse 5, Segretariato, 3003 Berna, Wilhelm Amacker, tel: 031 324 90 05, fax: 031 322 76 99, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza concernente l'accesso alla rete ferroviaria (OARF)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    E previsto l'aggiornamento e la precisazione di diversi aspetti dell'OARF (p.es. chiusura di una tratta, ordine di priorità, calcolo del contribuito di copertura, procedura d'offerta in caso di ordinazione dello stesso tracciato da parte di più di un impresa).
    Data limite: 26.11.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto, lettera di accompagnamento e lista dei destinatari

    Per informazioni: Beat von Känel tel: 031 324 63 38 fax: 031 322 59 87 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dei trasporti UFT, 3003 Berna, Beat von Känel, tel: 031 324 63 38, fax: 031 322 59 87, e-mail:
  • Modifica dell’ordinanza sull‘energia (regolamentazione transitoria per gli apparecchi elettrici)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    In relazione alle prescrizioni sugli apparecchi entrate in vigore il 1° gennaio 2010, deve essere fissato un ulteriore termine transitorio sino a fine 2011 per la per la liquidazione degli apparecchi presenti in magazzino.
    Data limite: 29.11.2010
      RS 730.0
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (tedesco) | Lettera di accompagnamento (tedesco) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto esito

    Per informazioni: Felix Frey, Bereichsleiter Elektrogeräte tel: 031 322 56 44 fax: 031 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'energia UFE, Sezione efficienza energetica, 3003 Berna
  • Revisione parziale dell'ordinanza sul registro delle carte per l'odocronografo (ORECO).
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione mira a semplificare e accelerare l'attuale procedura di ordinazione delle carte. La richiesta online e la centralizzazione della procedura di ordinazione consentono di raggiungere questo obiettivo.
    Data limite: 22.12.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto_2 | Avamprogetto_1 | Avamprogetto_3 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto 2 (tedesco) | Rapporto 1 (tedesco)

    Per informazioni: Binggeli Daniel tel: 031 323 73 54 fax: 031 324 29 19 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale delle strade (USTRA), Sezione FFR, 3003 Berna , Binggeli Daniel, tel: 031 323 73 54, fax: 031 324 29 19, e-mail:

Dipartimento federale dell'economia

  • Legge federale sulla circolazione delle specie di fauna e di flora protette / Modifica della legge sulle epizoozie / Modifica della legge sulla protezione degli animali
    Autorità: Consiglio federale   
    La creazione di una legge federale di applicazione della Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e di flora selvatiche minacciate di estinzione mira a elevare a livello di legge in senso formale gli elementi dell’attuale ordinanza sulla conservazione delle specie che autorizzano un’ingerenza nei diritti fondamentali. La revisione della legge sulle epizoozie mira principalmente a consolidare le misure di prevenzione. La legge sulla protezione degli animali, infine, è migliorata e aggiornata in alcuni punti.
    Data limite: 31.08.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 2865 (26.05.2010)
      Documenti: Avamprogetto LFCITES | Avamprogetto LPAn | Avamprogetto LFE | Rapporto LFCITES | Rapporto PLAn | Rapporto LFE | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Modulo
    RisultatoRapporto LF-CITES | Rapporto LFE | Rapporto LPAn
      RS 455 | RS:  RS 916.40

    Per informazioni: Lörtscher Mathias (Bundesgesetz über den Verkehr mit Tieren und Pflanzen geschützter Arten); Gisiger Gabriel (Änderung des Tierseuchengesetzes und Tierschutzgesetzes) tel: 031 323 81 59; 031 323 85 19 fax: 031 323 85 70 e-mail: internet: www.bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Berna, Berchtold Margot, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail: , internet: www.bvet.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sull'indicazione dei prezzi (OIP)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’OIP è modificata nell’ambito della revisione della LCSl, attualmente all’esame del Parlamento. Da un lato, nuove prestazioni di servizi vengono sottoposte all’obbligo di indicare il prezzo, dall’altro alcune disposizioni dell’OIP vengono allentate, in particolare per quanto riguarda la pubblicità con indicazione di prezzi.
    Data limite: 23.09.2010
    RS (pianificato):  RS 942.211
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 3590 (15.06.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Guido Sutter tel: 031 322 28 14 fax: 031 324 09 56 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segretariato di Stato dell’economia (SECO), Settore Diritto, Effingerstrasse 1, 3003 Berna, Martine Maino, tel: 031 322 77 70, fax: 031 324 09 56, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Modificazione della legge federale sull’applicazione di sanzioni internazionali
    Autorità: Consiglio federale   
    Oggetto della procedura di consultazione è la revisione parziale della legge federale sull’applicazione di sanzioni internazionali (legge sugli embarghi, LEmb). Con il progetto si potrà garantire un’esecuzione efficace dell’assistenza amministrativa internazionale. Inoltre si devono adeguare il campo d’applicazione dei provvedimenti coercitivi e le disposizioni penali allo scopo di migliorare l’applicazione delle sanzioni internazionali. La legge sul materiale bellico, la legge sul controllo dei beni a duplice impiego e la legge sull’energia nucleare devono pure essere adeguate, data la loro affinità materiale con la legge sugli embarghi.
    Data limite: 11.10.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  FF 2010 3841 (29.06.2010)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      RS 946.231

    Per informazioni: Roland E. Vock tel: 031 324 08 12 fax: 031 323 51 10 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato dell’economia SECO, Settore Sanzioni, Effingerstrasse 27, 3003 Berna
  • Revisione della legge federale che promuove l’innovazione, la collaborazione e lo sviluppo delle conoscenze nel turismo (Innotour)
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge federale che promuove l’innovazione e la collaborazione nel turismo (Innotour) è entrata in vigore il 1° febbraio 1998. Essa persegue l’obiettivo di migliorare l’attrattiva dell’offerta turistica e la competitività della Svizzera. Il Consiglio federale e il Parlamento hanno prorogato per due volte la legge temporanea. Essa resterà in vigore fino a gennaio 2012. Considerate le esperienze positive in sede di esecuzione si prevede di convertire l’atto legislativo in una legge indeterminata.
    Data limite: 01.10.2010
      RS 935.22
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Richard Kämpf tel: 031 322 27 52 fax: 031 323 12 12 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato dell’economia SECO, Direzione promozione della piazza economica, Settore turismo, Effingerstrasse 27, 3003 Berna, Susi Frischknecht, tel: 031 322 27 58, fax: 031 323 12 12, e-mail:
  • Modifica della legge federale sui cartelli e altre limitazioni alla concorrenza
    Autorità: Consiglio federale   
    Con la revisione della legge sui cartelli, il Consiglio federale intende mettere in atto miglioramenti di natura sia materiale che istituzionale, basandosi tra l’altro sulla valutazione della LCart. Il primo elemento chiave del progetto consiste in una valorizzazione delle istituzioni al fine di rafforzare lo Stato di diritto. La riforma prevede la creazione di un’autorità in materia di concorrenza indipendente che conduca le indagini e proponga azione. Le sue richieste sono inoltrate a un Tribunale della concorrenza di prima istanza, da istituire. In secondo luogo, la revisione parziale propone miglioramenti materiali tesi a rafforzare ulteriormente il principio della concorrenza nell’interesse dell’economia nazionale.
    Data limite: 19.11.2010
      RS 251
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sven Michal tel: 031 324 07 92 fax: 031 323 50 01 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: SECO, Settore DPWW, Holzikofenweg 36, 3003 Berna, Marie-Claire Münch, tel: 031 322 42 27, fax: 031 323 50 01, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Ordinanza su l’assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione e l’indennità per insolvenza (Ordinanza sull’assicurazione contro la disoccupazione, OADI)
    Autorità: Consiglio federale   
    La revisione della legge federale del 25 giugno 1982 su l'assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione e l'indennità per insolvenza è stata adottata dal parlamento il 19 marzo 2010. L'OADI disciplina essenzialmente i dettagli della nuova LADI. Le modifiche specificano segnatamente la durata dei termini di attesa e le varie regolamentazioni in favore dei giovani fortemente colpiti dalla disoccupazione (partecipazione dei diplomati delle alte scuole a stages professionali durante il termine di attesa, diritto a un contributo mensile per i giovani che partecipano ad un semestre di motivazione e assegni per il periodo di introduzione per i giovani che difettano di esperienza professionale in caso di forte disoccupazione).
    Data limite: 08.01.2011
      RS 837.02
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: C. Alain Vuissoz tel: 031 322 28 66 fax: 031 312 29 83 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Revisione parziale dell’ordinanza della legge sulla ricerca (nuovo: ordinanza sulla promozione della ricerca e dell’innovazione, O-LPRI)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’ordinanza della legge sulla ricerca vigente deve essere adeguata alla revisione parziale della legge federale sulla promozione della ricerca e dell’innovazione. Tale legge contiene le nuove disposizioni sulla Commissione per la tecnologia e l’innovazione.
    Data limite: 31.05.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cerchie interessate | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Magda Spycher tel: 031 324 25 31 fax: 031 324 96 19 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia, Sezione Diritto, Effingerstrasse 27, 3003 Berna, Beatrice Jones Champeaux , tel: 031 322 79 81, fax: 031 324 96 19, e-mail: , internet: www.bbt.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza sugli alimenti per animali e dell’ordinanza sul libro degli alimenti per animali
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Dalla loro entrata in vigore, il 1° luglio 1999, l’ordinanza sugli alimenti per animali e l’ordinanza sul libro degli alimenti per animali sono state modificate rispettivamente dieci e nove volte. Tali modifiche si sono rese necessarie per adeguare le ordinanze agli sviluppi intervenuti in questo settore sul piano internazionale. Il 1° settembre 2009 l’Unione europea (UE) ha pubblicato il nuovo regolamento (CE) n. 767/2009. Esso sostituisce diverse direttive e introduce alcune novità, segnatamente per quanto concerne le indicazioni utilizzabili per la caratterizzazione e il disciplinamento congiunto con l’industria. Tali norme, che entreranno in vigore nell’UE il 1° settembre 2010, sono state integrate nella revisione totale delle due ordinanze summenzionate.
    Data limite: 22.06.2010
      RS 916.307 | RS:  RS 916.307.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Regolamento 3 (francese) | Direttiva (francese) | Regolamento 2 (francese) | Regolamento 1 (francese)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Tamborini Louis tel: 031 322 27 13 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'agricoltura, UD Mezzi di produzione agricoli, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berna, Tamborini Louis, tel: 031 322 27 13, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulle macchine (OMacch)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Per salvaguardare il principio di equivalenza nell'ambito dell’Accordo del 21 giugno 1999 tra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione della conformità (RS 0.946.526.81), l’ordinanza sulle macchine deve essere adeguata alla nuova direttiva europea 2009/127/CE. Le disposizioni che occorre aggiungere mirano a minimizzare i rischi per la salute e l’ambiente connessi con l’utilizzazione dei pesticidi.
    Data limite: 13.10.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari | Istruzioni UE (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Daniel Ruta tel: 043 322 21 40 fax: 043 322 21 49 e-mail: internet: www.seco.admin.ch/themen/00385/00440/index.html?lang=de
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segretariato di Stato dell'economia, Sicurezza dei prodotti, Holzikofenweg 36, 3003 Bern, tel: 043 322 21 40, fax: 043 322 21 49, e-mail:
  • Modifica dell’ordinanza del DFE concernente le esigenze minime per il riconoscimento dei cicli di formazione e degli studi postdiploma delle scuole specializzate superiori
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Gli allegati dell’ordinanza vigente dell’11 marzo 2005 devono essere adeguati alle mutate esigenze dell’economia. Per alcuni cicli di formazione vengono istituite nuove specializzazioni e vengono modificate le denominazioni di alcune specializzazioni e di alcuni titoli legalmente protetti.
    Data limite: 23.04.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto 2 (tedesco) | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Manfred Zbinden tel: 031 324 33 32 fax: 031 323 75 74 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia, Effingerstr. 27, 3003 Berna, Manfred Zbinden, tel: 031 324 33 32, fax: 031 323 75 74, e-mail: , internet: www.bbt.admin.ch
  • 1.) Art. 114a dell’ordinanza sull’assicurazione contro la disoccupazione 2.) Ord. DFE: indennità per il rischio di responsabilità alle casse di disoccupazione 3.) Ord.DFE: indennità per il rischio di responsabilità ai cantoni
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    1.) Modificazione dell’art. 114a dell’ordinanza sull’assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (OADI): base legale mirante a meglio ancorare nella legge il principio di limitazione del rischio di responsabilità, nonché a servire di base a du ordinanze di dipartimento concernenti l’indennità per il rischio di responsabilità ai titolari delle casse di disoccupazione e ai cantoni (cf. art. 82, al. 5 i 85g, al. 5, LADI; RS 837.0). 2.) Ordinanza del DFE sull’indennità per il rischio di responsabilità ai titolari delle casse di disoccupazione: concreta applicazione dell’indennità per il rischio di responsabilità secondo l’art. 114a OADI nuovo. 3.) Ordinanza del DFE sull’indennità per il rischio di responsabilità ai cantoni: concreta applicazione dell’indennità per il rischio di responsabilità secondo l’art. 114a OADI nuovo.
    Data limite: 24.03.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto casse | Avamprogetto cantoni | Avamprogetto OADI | Rapporto casse | Rapporto cantoni | Lettera di accompagnamento casse | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari casse | Lista dei destinatari cantoni
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Nussbaum Sophie und Kolb Christoph tel: 031 323 08 18 und 031 322 28 74 fax: 031 312 29 83 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: SECO, Mercato e assicurazione contro la disoccupazione, Applicazione del diritto, Effingerstrasse 31, 3003 Berna, SECO – Direction du travail, tel: 031 322 29 20, fax: 031 312 29 83, e-mail: , internet: www.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza 1 concernente la legge sul lavoro (OLL 1)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione dell’OLL 1, oltre ad apportare modifice redazionali, mira a concretizzare a livello dell'ordinanza, la nozione di indispensabilità per ragioni aziendali in caso di lavoro notturno senza alternanza con il lavoro diurno (nuovo cpv. 2bis dell’art. 30 OLL 1).
    Data limite: 09.04.2010
      RS 822.111
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Thomas Bertschy tel: 031 324 21 98 fax: 031 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: solo disponibile in rete
  • Contratto normale di lavoro per il personale domestico (CNL personale domestico)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il CNL fissa i salari minimi per il personale domestico delle economie domestiche private.
    Data limite: 10.05.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Ursula Scherrer tel: 031 323 53 02 fax: 031 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Segreteria di Stato dell'economia SECO, Segretaria PACO, Effingerstr. 31, 3003 Berna
  • Revisione totale dell’ordinanza sulla protezione dei vegetali (OPV)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Dalla sua entrata in vigore, nel 2001, la vigente ordinanza sulla protezione dei vegetali è stata modificata a più riprese. Le esperienze fatte nella pratica hanno mostrato che in alcuni casi sono necessarie precisazioni o aggiunte. Inoltre, vi sono doppioni rispetto a quanto prescritto dall’ordinanza sull’emissione deliberata nell’ambiente che vanno eliminati. Con la presente revisione totale dell’ordinanza s’intende ottenere un testo normativo più coerente e comprensibile che tenga conto dei progressi compiuti.
    Data limite: 15.06.2010
    RS (pianificato):  RS 916.20
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Eva Tscharland tel: 031 322 25 94 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'agricoltura, UD Mezzi di produzione agricoli, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berna, Eva Tscharland, tel: 031 322 25 94, fax: 031 322 26 34, e-mail:
  • Modifica dell'ordinanza del DFE del 16 maggio 2007 sui controlli nell’ambito della convenzione sulla conservazione delle specie (Ordinanza sui controlli CITES)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La Convenzione del 3 marzo 1973 sul commercio internazionale delle specie di fauna e di flora selvatiche minacciate di estinzione (CITES; RS 0.453) prescrive diversi meccanismi per far attuare gli obblighi assunti dagli Stati contraenti. Fra questi rientra la raccomandazione agli Stati contraenti di sospendere temporaneamente il commercio di determinati esemplari protetti dalla Convenzione provenienti da determinati Stati contraenti. La presente modifica dell’ordinanza sui controlli CITES prescrive l’attuazione in Svizzera di tali raccomandazioni.
    Data limite: 14.06.2010
      RS 453.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Allegato
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Lörtscher Mathias tel: 031 323 81 59 fax: 031 323 85 70 e-mail: internet: bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Berna, Christa von Burg, tel: 031 323 85 61, fax: 031 323 85 70, e-mail: , internet: bvet.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulle importazioni agricole
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Considerato lo sviluppo dell’effettivo di equini, la crescente domanda e il modesto influsso delle importazioni di questi animali sull’allevamento equino agricolo a livello svizzero, è necessario procedere autonomamente a un aumento permanente del contingente doganale OMC di animali vivi della specie equina. Con effetto al 1° settembre 2010 il contingente doganale di animali vivi della specie equina sarà aumentato permanentemente di 500 capi e ammonterà pertanto a 3'822 capi.
    Data limite: 05.07.2010
      RS 916.01
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento e lista dei destinatari (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Simon Hasler tel: 031 323 02 91 fax: 031 322 26 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell’agricoltura UFAG, Settore Prodotti animali e allevamento, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berna, Simon Hasler, tel: 031 323 02 91, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza concernente la qualità del latte (in futuro: ordinanza sul controllo del latte) / modifica dell’ordinanza del DFE concernente l’igiene nella produzione lattiera
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Si prevede di riorganizzare, entro il 2011, il controllo della qualità del latte (in futuro: controllo del latte) e di disciplinarlo nell’ordinanza sul controllo del latte. L’ordinanza del 23 novembre 2005 concernente la qualità del latte (OQL; RS 916.351.0) deve essere abrogata. L’intento è di semplificare il controllo del latte e di attribuire maggiore responsabilità al settore. La sorveglianza dei parametri di analisi deve essere consolidata e adeguata al livello europeo.
    Data limite: 07.07.2010
      RS 916.351.0 | RS:  RS 916.351.021.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Heim Dagmar tel: 031 324 99 93 fax: 031 323 85 94 e-mail: internet: www.bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Berna, Berchtold Margot, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail: , internet: www.bvet.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza del 3 marzo 1995 sulla pesatura degli animali macellati
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Con la modifica dell’ordinanza sulla pesatura degli animali macellati si prevede di tener conto delle attuali condizioni vigenti nella determinazione del peso delle carcasse. L’intento è quindi anche di migliorare e uniformare l’esecuzione.
    Data limite: 09.09.2010
      RS 817.190.4
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Dagmar Heim tel: 031 324 99 93 fax: 031 323 85 94 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Berna, Margot Berchtold, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail: , internet: www.bvet.admin.ch
  • Modification de l’Ordonnance sur le relevé et le traitement de données agricoles (Ordonnance sur les données agricoles) et de l’Ordonnance sur les effectifs maximums dans Ia production de viande et d’oeufs (Ordonnance sur les effectifs maximums OEM)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    916.344 : La modification proposée vise à établir une égalité de traitement entre communautés d’exploitation et communautés partielles d’exploitation pour ce que est de l’OEM. 919.117 : Les modifications de l’ordonnance sur les données agricoles ont lieu pour la plupart dans le contexte du programme ASA2011. Grâce à la mise sur pied d’une banque des données de contrôle, les résultats des contrôles seront disponibles et utilisables dans plusieurs secteurs de manière centralisée.
    Data limite: 30.07.2010
      RS 916.344
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 (francese) | Avamprogetto 1 (francese) | Rapporto 2 (francese) | Rapporto 1 (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Manfred Tschumi (Landw. DatenV.) Patrizia Grabherr (HBV) tel: 031 322 25 23 (Landw. DatenV.) 031 323 93 79 (HBV) fax: 031 322 26 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Office fédéral de l'agriculture, DU PDR, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berne, Astrid Padar, tel: 031 322 25 38, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza del 24 gennaio 2007 concernente la formazione, il perfezionamento e l’aggiornamento delle persone impiegate nel Servizio veterinario pubblico
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza concernente la formazione, il perfezionamento e l'aggiornamento delle persone impiegate nel Servizio veterinario pubblico è entrata in vigore il 1° aprile 2007. L’obiettivo dell’ordinanza è di incrementare la professionalità del Servizio veterinario pubblico. Le esperienze maturate nell’ambito dell’attuazione hanno dimostrato che sono necessari diversi miglioramenti e singole modifiche.
    Data limite: 21.09.2010
      RS 916.402
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Metzger Nadine tel: 031 322 45 63 fax: 031 323 95 43 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Berna, Berchtold Margot, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail: , internet: www.bvet.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza sulle epizoozie (OFE) e dell'ordinanza concernente l'eliminazione dei sottoprodotti di origine animale (OESA)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La modifica dell’ordinanza sulle epizoozie è la conseguenza dell’evoluzione della situazione epizootica, delle nuove valutazioni del rischio e delle nuove conoscenze scientifiche. Gli adeguamenti riguardano in particolare la peste equina, l’artrite encefalite caprina, la peste aviaria a bassa patogenicità nonché la laringotracheite infettiva dei polli. Inoltre, sono designati i sevizi che potranno chiedere di essere riconosciuti come organismi abilitati a rilasciare i passaporti per equidi. L’eliminazione dei sottoprodotti di origine animale è parte integrante dell’Accordo bilaterale concluso tra la Svizzera e l’Unione europea. Il 4 marzo 2011 nell’UE entreranno in vigore nuove disposizioni. Al fine di mantenere l’equivalenza, il diritto svizzero, in particolare l’ordinanza del 23 giugno 2004 concernente l’eliminazione dei sottoprodotti di origine animale (OESA), deve essere adeguato in alcuni punti. Le principali modifiche riguardano: - il campo d’applicazione dell’OESA, che sarà ampliato analogamente all’UE e comprenderà i sottoprodotti di origine animale a base di latte e uova nonché i sottoprodotti provenienti dall’apicoltura; - il momento in cui i sottoprodotti di origine animale trattati non sono più sottoposti alle prescrizioni di polizia epizootica (punto finale); - l'applicazione in Svizzera del divieto di trasformazione dei resti di ristorazione in alimenti per animali vigente nell’UE da diversi anni (il periodo transitorio convenuto con l’UE scade a metà 2011).
    Data limite: 22.11.2010
      RS 916.441.22
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari_2 | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto OFE | Rapporto OESA

    Per informazioni: Lukas Perler tel: 031 322 01 56 fax: 031 323 85 94 e-mail: internet: bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale di veterinaria, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Berna, Margot Rentsch, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail:
  • Revisione parziale dell’ordinanza sulla formazione professionale
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Tramite l’articolo 60 della legge del 13 dicembre 2002 sulla formazione professionale (LFPr), il legislatore prevede l’istituzione e il mantenimento di un fondo per la formazione professionale da parte delle associazioni professionali (art. 60 cpv. 1 LFPr) e, a determinate condizioni, la dichiarazione di obbligatorietà generale dei fondi da parte del Consiglio federale (art. 60 cpv. 3 LFPr). La dichiarazione di obbligatorietà generale conferisce al responsabile del fondo il diritto di riscuotere un contributo dalle aziende del ramo e, se necessario, di rendere esecutivo il pagamento del contributo. Il Tribunale federale ha stabilito, con decisione del 4 febbraio 2010 (2C_58/2009), che la richiesta di contributi ad un fondo dichiarato di obbligatorietà generale dal Consiglio federale rientra nella sfera del diritto pubblico. Nell’interesse della sicurezza giuridica ai fini della riscossione e della tutela del diritto ai contributi, la decisione del Tribunale federale rende necessario un adeguamento dell’ordinanza sulla formazione professionale.
    Data limite: 06.10.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Thomas Baumeler tel: 031 322 29 37 fax: 031 324 96 19 e-mail: internet: www.bbt.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia, Sezione Diritto, Effingerstrasse 27, 3003 Berna
  • Indagine conoscitiva relativa alle modifiche dell'ordinanza sui miglioramenti strutturali nell'agricoltura (OMSt)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’attuale concetto di sostegno dei miglioramenti strutturali si è dimostrato efficace. Non sono quindi necessarie modifiche sostanziali. Occorre tuttavia adeguare in alcuni punti gli strumenti disponibili a seguito di alcuni interventi parlamentari, come la risposta del Consiglio federale alla mozione Hess (Mo 10.3388) concernente la produzione di funghi, o perché si stanno facendo strada nuovi settori di produzione interessanti per l’agricoltura che vanno promossi in maniera mirata come le aziende produttrici di specialità nel campo della produzione vegetale, la pesca e la piscicoltura. Alcune disposizioni esecutive vengono, inoltre, adeguate sulla base delle esperienze maturate nell’esecuzione.
    Data limite: 07.01.2011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Fleury Johnny tel: 031 322 26 59 fax: 031 323 02 63 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Office fédéral de l’agriculture, Développement rural, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berne, Amsler Jörg, tel: 031 322 26 61, fax: 031 323 02 63, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza concernente gli effettivi massimi per la produzione di carne e di uova (ordinanza sugli effettivi massimi OEmax; RS 916.344)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    916.344: In seguito al divieto di somministrare sottoprodotti della macellazione e dei macelli, nonché resti alimentari, decade l'autorizzazione eccezionale finora vigente concernente gli effettivi massimi e la protezione delle acque. Per le aziende coinvolte sono previste disposizioni transitorie. Per ragioni di carattere fisiologico-nutrizionale e sanitario, inoltre, in caso di utilizzo combinato di sottoprodotti si dovrà effettuare una riduzione corrispondente al 40 per cento del fabbisogno energetico dei maiali. D'ora in poi, per l'esecuzione delle deroghe di cui all'ordinanza concernente gli effettivi massimi e a quella sulla protezione delle acque saranno determinanti gli stessi sottoprodotti. Per aziende che forniscono la prova secondo cui le esigenze ecologiche sono rispettate senza la cessione di concime aziendale si dovrà procedere alla registrazione dell'effettivo autorizzato per 15 anni a tutela degli investimenti effettuati.
    Data limite: 10.01.2011
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Daniel Meyer tel: 031 323 53 34 fax: 031 322 26 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Office fédéral de l'agriculture, DU PDR, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berne, Astrid Padar, tel: 031 322 25 38, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Revisione totale dell’ordinanza concernente le designazioni “montagna” e “alpe” per i prodotti agricoli e per i prodotti agricoli trasformati (ordinanza sulle designazioni “montagna” e “alpe”, ODMA)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Mediante la nuova struttura degli articoli e la revisione del concetto di certificazione s’intende agevolare l’applicazione dell’ordinanza. L’ODMA vigente è pertanto sostituita con il testo del presente disegno che prevede altresì un nuovo titolo.
    Data limite: 11.02.2011
      RS 910.19
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Christine Müller / Karin Hulliger tel: 031 325 15 63 / 031 324 96 61 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Ufficio federale dell'agricoltura, Mattenhofstr. 5, 3003 Berna, Christine Müller / Karin Hulliger, tel: 031 325 15 63 / 031 324 96 61, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch

Stato: 23.07.2018