Procedure di consultazione concluse

CaF
DFI
DFGP
DDPS
DFF
DATEC
DFE


Cancelleria federale

  • Legge federale sui diritti politici (Ritiro condizionato di un’iniziativa popolare)
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Scopo della modifica è permettere il ritiro condizionato di un’iniziativa popolare qualora l’Assemblea federale presentasse un controprogetto indiretto. Se il controprogetto indiretto fosse respinto in votazione popolare dopo la riuscita di un eventuale referendum, il ritiro dell’iniziativa popolare sarebbe revocato e questa sarebbe sottoposta al voto del Popolo e dei Cantoni. Grazie a questa possibilità, i promotori di un’iniziativa non si troverebbero costretti a decidere se ritirare o no il loro testo, senza sapere quale sarà la sorte del controprogetto indiretto in caso di riuscita di un eventuale referendum.
    Data limite: 24.04.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 2279 (07.04.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 161.1

    Per informazioni: Ruth Lüthi / Hans-Urs Wili tel: 031 322 98 04 / 031 322 37 49 fax: 031 322 98 67 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatspolitische Kommission, Sekretariat, Parlamentsgebäude, 3003 Bern, Nadine Keller, tel: 031 322 99 44, fax: 031 322 98 67, e-mail: , internet: www.parlament.ch

Dipartimento federale dell'interno

  • Revisione parziale della legge federale sull’assicurazione militare
    Autorità: Consiglio federale   
    La cerchia delle persone assicurate è adattata per tener conto delle riforme dell'esercito e della protezione civile. Le prestazioni sono verificate e in parte allineate a quelle dell'assicurazione contro gli infortuni. Dovrebbero risultarne una maggiore sinergia in materia di gestione in seno alla Suva, la quale gestisce anche l’assicurazione militare, e a lungo termine risparmi di circa 10 milioni di franchi all'anno.
    Data limite: 01.05.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 571 (27.01.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 833.1

    Per informazioni: Pierre-André Clerc tel: 031 323 87 41 fax: 031 323 00 60 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Unfall- und Militärversicherung, Abteilung Militärversicherung, 3003 Bern, internet: www.bag.admin.ch
  • Legge federale sul numero d'identificazione delle imprese (LIDI)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il numero unico d’identificazione delle imprese (IDI) serve a identificare in maniera univoca le imprese e a migliorare lo scambio di informazioni nei processi amministrativi e statistici. Esso crea i presupposti per facilitare lo scambio elettronico di dati e serve a ridurre gli oneri amministrativi delle imprese. L’IDI rappresenta così la condizione generale per un ciberspazio economico sicuro e affidabile.
    Data limite: 29.04.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 649 (10.02.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Martin Meier tel: 032 867 23 38 fax: 032 713 62 63 e-mail: internet: www.uid.bfs.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Statistik, Abteilung Statistische Infrastruktur, Espace de l'Europe 10, 2010 Neuchâtel, Zoubeïda Zenati, tel: 032 713 61 54, fax: 032 713 62 63, e-mail: , internet: www.uid.bfs.admin.ch
  • Modifica della legge sulla medicina della procreazione (diagnosi preimpianto)
    Autorità: Consiglio federale   
    La revisione abolisce l’attuale divieto della diagnostica preimpianto prevista dalla legge sulla medicina riproduttiva. Nell'osservanza del principio della dignità umana, essa fissa inoltre rigide condizioni quadro alle quali dovrà essere consentito alle coppie interessate il ricorso alla diagnostica preimpianto e ne punisce l’applicazione per finalità diverse.
    Data limite: 18.05.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 1118 (03.03.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Modello per la redazione del parere sull'avamprogetto
    RisultatoRapporto
      SR 810.11

    Per informazioni: Matthias Till Bürgin tel: 031 324 85 44 fax: 031 322 62 33 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Abteilung Biomedizin, Seilerstrasse 8, 3003 Bern, Julia Grünenfelder, tel: 031 323 51 54, e-mail:
  • Assicurazione-invalidità - 6a revisione dell'AI, primo pacchetto di misure
    Autorità: Consiglio federale   
    La 6a revisione AI è la terza tappa - dopo la 5a revisione e il finanziamento aggiuntivo - di un piano di risanamento ponderato grazie al quale a partire dal 2018 l'assicurazione invalidità non accuserà più deficit e presenterà bilanci in pareggio.
    Data limite: 15.10.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 4813 (30.06.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 831.20

    Per informazioni: Schär Barbara tel: 031 322 90 13 fax: 031 322 37 15 e-mail: internet: www.bsv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sozialversicherungen, Effingerstr. 20, 3003 Bern
  • Modifica della legge federale sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia
    Autorità: Consiglio federale   
    Al fine di promuovere la creazione di posti di custodia e permettere così ai genitori di meglio conciliare famiglia e professione (o formazione), la legge federale sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia, entrata in vigore il 1° febbraio 2003, ha introdotto un programma d'incentivazione della durata di otto anni. L’avamprogetto di modifica propone di prolungare il programma di quattro anni, ossia fino al 31 gennaio 2015, e conferisce alla Confederazione la competenza di sussidiare i progetti a carattere innovativo iniziati da Cantoni e Comuni nel settore della custodia di bambini complementare alla famiglia.
    Data limite: 15.10.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 5150 (14.07.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 861

    Per informazioni: Marc Stampfli / Barbara von Kessel-Regazzoni tel: 031 322 90 79 / 031 323 58 79 fax: 031 322 04 75 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sozialversicherungen, Geschäftsfeld Familie, Generationen und Gesellschaft, Effingerstrasse 20, 3003 Bern, tel: 031 322 91 22, fax: 031 324 06 75, e-mail: , internet: www.bsv.admin.ch
  • Revisione totale della legge federale del 6 ottobre 1989 per la promozione delle attività giovanili extrascolastiche (legge sulle attività giovanili, LAG)
    Autorità: Consiglio federale   
    Revisione totale della legge sulle attività giovanili (LAG): sulla base dei postulati Janiak (00.3469) e Wyss (00.3400 e 01.3350) e del rapporto del Consiglio federale ("Strategia per una politica svizzera dell’infanzia e della gioventù") del 27 agosto 2008, la revisione totale della LAG persegue in particolare gli obiettivi seguenti: rafforzare il potenziale di integrazione e prevenzione della promozione dell’infanzia e della gioventù attuata dalla Confederazione sostenendo forme di attività extrascolastiche con bambini e giovani aperte e innovative; iscrivere nella legge il sostegno fornito alla Sessione federale dei giovani da parte della Confederazione; finanziare misure che promuovono la partecipazione di giovani di tutti i ceti sociali alla sessione; sostenere i Cantoni nell’elaborazione della loro politica dell’infanzia e della gioventù e nello sviluppo di relativi progetti; rafforzare lo scambio di informazioni ed esperienze con attori operanti nell’ambito della politica dell’infanzia e della gioventù.
    Data limite: 15.01.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 6841 (13.10.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Andrea Binder tel: 031 324 03 57 fax: 031 324 06 75 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sozialversicherungen, Geschäftsfeld Familie, Generationen und Gesellschaft, Effingerstrasse 20, 3003 Bern, Andrea Binder, tel: 031 324 03 57, fax: 031 324 06 75, e-mail: , internet: www.bsv.admin.ch
  • Revisione ordinaria della legge sugli agenti terapeutici (2a tappa)
    Autorità: Consiglio federale   
    Nell’ambito della revisione ordinaria della legge sugli agenti terapeutici vengono verificate attentamente le vigenti disposizioni per l’accesso al mercato. Parallelamente devono essere migliorate la sicurezza e la trasparenza in materia di medicamenti.
    Data limite: 05.02.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 7602 (10.11.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Formulario di evaluazione
    RisultatoRapporto
      SR 812.21

    Per informazioni: Matthias Enderle / Amedeo Cianci tel: 031 324 50 41 / 031 322 63 19 fax: 031 322 62 33 / 031 322 68 96 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Abteilung Biomedizin, Sektion Heilmittelrecht, Seilerstrasse 8, 3011 Bern, Julia Grünenfelder, tel: 031 323 51 54, fax: 031 322 62 33, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Legge federale sulla promozione della ricerca e dell’innovazione (LPRI)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il presente avamprogetto, elaborato in adempimento a diversi interventi parlamentari e alle decisioni sul programma di legislatura 2007-2011, propone una revisione totale della legge federale sulla promozione della ricerca e dell’innovazione (LPRI) che tiene conto delle modifiche intervenute nella legislazione (tra cui la recente revisione parziale della legge sulla ricerca).
    Data limite: 28.02.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 7601 (10.11.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 420.1

    Per informazioni: Gregor Haefliger tel: 031 322 96 76 fax: 031 32278 54 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Bildung und Forschung, Nationale Forschung, Hallwylstrasse 4, 3003 Bern, Ursula Binggeli, tel: 031 322 96 61, fax: 031 322 78 54 , e-mail: , internet: www.sbf.admin.ch
  • Modifica della legge federale del 24 marzo 2006 sugli assegni familiari (LAFam); istituzione di un registro degli assegni familiari
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Vista la decisione del Consiglio federale del 19 settembre 2008, nell'ambito di una modifica della legge sugli assegni familiari deve essere elaborata una base legale per la creazione di un registro degli assegni familiari. Il registro ha lo scopo di impedire il cumulo di assegni familiari riducendo al contempo gli oneri amministrativi dell’esecuzione della legge sugli assegni familiari.
    Data limite: 08.05.2009
      SR 836.2
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marc Stampfli / Giovanna Battagliero tel: 031 322 90 79 / 031 322 92 32 fax: 031 324 06 75 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sozialversicherungen, Geschäftsfeld Familie, Generationen und Gesellschaft, Effingerstrasse 20, 3003 Bern, tel: 031 322 91 22, fax: 031 324 06 75, e-mail: , internet: www.bsv.admin.ch
  • Ordinanza del 12 aprile 1995 sulla compensazione dei rischi nell’assicurazione malattie (OCoR)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La presente modifica dell’OCoR attua e precisa le disposizioni della revisione della LAMal.
    Data limite: 31.05.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari (francese)

    Per informazioni: Hans Gisler tel: 031 322 92 03 fax: 031 322 90 20 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Direktionsbereich Kranken- und Unfallversicherung, 3003 Bern
  • Ordinanza concernente la protezione contro il fumo passivo (OPTP)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Lo scopo della nuova legge concernente la protezione contro il fumo passivo è proteggere le persone dal fumo passivo in luoghi chiusi (posto di lavoro, edifici accessibili al pubblico, ristoranti ecc.). La relativa ordinanza comprende le disposizioni d'esecuzione e disciplina in particolare i requisiti per la ventilazione dei locali e delle imprese che possono essere destinati ai fumatori.
    Data limite: 04.09.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Petra Baeriswyl tel: 031 322 57 81 fax: 031 324 46 48 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Sektion Alkohol+Tabak, Schwarztorstr. 96, 3003 Bern, Slavia Karlen, tel: 031 323 20 43, fax: 031 324 46 48, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Modifica dell’articolo 25b dell'ordinanza sui medicamenti / estensione del diritto di dispensazione per i droghieri
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Con la presente proposta di modifica si vuole accordare ai Cantoni un più ampio margine per il disciplinamento dell'estensione del diritto di dispensazione per i droghieri, fino a quando non sarà emanato un nuovo disciplinamento unitario, definitivo e applicabile su tutto il territorio nazionale mediante la revisione ordinaria della legge sugli agenti terapeutici (2a tappa).
    Data limite: 02.11.2009
      SR 812.212.21
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cerchie interessate | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Nicole Baumann tel: 031 322 67 85 fax: 031 322 68 96 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Abteilung Biomedizin, Sektion Heilmittelrecht, Seilerstrasse 8, 3011 Bern, Urs Schneeberger, tel: 031 323 15 16, fax: 031 322 62 33, e-mail:
  • Revisione parziale dell'ordinanza sugli esami genetici sull'essere umano (OEGU) e dell'ordinanza del DFI sugli esami genetici sull'essere umano (OEGU-DFI).
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    A partire dal 1° aprile 2007, data di entrata in vigore delle due ordinanze, si è palesato un bisogno di sottoporre a revisione questi due atti normativi che è stato soddisfatto ora con le modifiche previste (in particolare le eccezioni per alcuni esami genetici dall’obbligo di autorizzazione, le autorità compenti per il riconoscimento dell’equivalenza di alcuni titoli di formazione e perfezionamento). L’entrata in vigore delle ordinanze rivedute è previsto per il 1° agosto 2010.
    Data limite: 29.01.2010
      SR 810.122.1 | RS:  SR 810.122.122
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Formulario di evaluazione
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Nadine Keller tel: 031 324 78 87 fax: 031 322 62 33 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Abteilung Biomedizin, Seilerstrasse 8, 3003 Bern, Julia Grünenfelder, tel: 031 323 51 54, fax: 031 322 62 33, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch

Dipartimento federale di giustizia e polizia

  • Modifica del Codice penale svizzero (accesso online a VOSTRA)
    Autorità: Consiglio federale   
    Con la presente modifica del Codice penale (CP; RS 311) s’intende creare una base legale formale che permetta alle autorità cantonali di naturalizzazione, a determinate unità dell’Ufficio federale di polizia e al Servizio di analisi e prevenzione del DDPS di accedere online a tutti i dati del casellario giudiziale per scopi ben definiti. L’avamprogetto intende trasporre nel CP le disposizioni attualmente contenute nell’ordinanza VOSTRA (cfr. art. 21 cpv. 2-4), che giustificano soltanto un accesso a tempo determinato.
    Data limite: 20.04.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 574 (27.01.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto
      SR 311.0

    Per informazioni: Patrick Gruber tel: 031 324 95 28 fax: 031 312 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch/bj/de/home/themen/sicherheit/gesetzgebung/strafregister.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Straf- und Strafprozessrecht, Bundesrain 20, 3003 Bern, Daniela Zingaro, tel: 031 322 41 19, fax: 031 312 14 07, e-mail:
  • Modifica della LF sugli stranieri quale controprogetto indiretto all'Iniziativa espulsione
    Autorità: Consiglio federale   
    In virtù della modifica della legge federale sugli stranieri, il permesso di domicilio, di durata indeterminata e non vincolato a condizioni, può essere rilasciato in maniera generale solo in caso di integrazione riuscita. In presenza di reati gravi è inoltre prevista la revoca sistematica dei permessi del diritto in materia di stranieri.
    Data limite: 15.04.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 572 (27.01.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 142.20

    Per informazioni: Olschewski Dirk tel: 031 325 11 46 fax: 031 324 80 47 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Stabsbereich Recht, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Roth Gabriela, tel: 031 325 93 78, fax: 031 324 80 47, e-mail:
  • Revisione della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF): procedura di risanamento
    Autorità: Consiglio federale   
    La procedura concordataria della LEF assurge a procedura di risanamento esclusiva comprendente la possibilità di differire il fallimento. La moratoria sarà pertanto accessibile a tutte le forme societarie, e non soltanto alla società anonima come finora. Allo stesso tempo verrà estesa la funzione della moratoria concordataria, che in futuro non implicherà necessariamente il concordato giudiziario o il fallimento, potendo essere concessa per semplici motivi di differimento. Inoltre, sono previsti dei puntuali miglioramenti tendenti a facilitare il risanamento.
    Data limite: 08.05.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 651 (10.02.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento Tribunale federale | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 281.1

    Per informazioni: David Rüetschi tel: 031 322 44 18 fax: 031 322 42 25 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Zivilrecht und Zivilprozessrecht, Bundesrain 20, 3003 Bern , Emanuela Gramengna, tel: 031 322 41 54, fax: 031 322 42 25, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Revisione del Codice civile (autorità parentale) e del Codice penale (art. 220)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’avamprogetto di revisione del Codice civile svizzero mantiene l’autorità parentale congiunta dopo il divorzio. Il giudice può tuttavia, d’ufficio o su richiesta di uno dei genitori o entrambi, attribuire l’autorità parentale esclusiva al padre o alla madre. La decisione deve essere presa in funzione del bene del bambino. Per i genitori non sposati, la soluzione è diversa se la filiazione paterna è stabilita tramite riconoscimento o tramite azione di paternità. L’avamprogetto di revisione dell’art. 220 del Codice penale svizzero punisce ormai il genitore che rifiuta di affidare il bambino al titolare del diritto di visita.
    Data limite: 30.04.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 650 (10.02.2009)
      Documenti: Avamprogetto codice penale | Avamprogetto codice civile | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 210 | RS:  SR 311.0

    Per informazioni: Eliane Rossier / Felix Schöbi tel: 031 322 47 83 / 031 322 53 57 fax: 031 322 42 25 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Zivilrecht und Zivilprozessrecht, Bundesrain 20, 3003 Bern , Sibyll Walter, tel: 031 322 41 82, fax: 031 322 42 25, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Approvazione e attuazione della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla cibercriminalità
    Autorità: Consiglio federale   
    La Convenzione entrata in vigore il 1° luglio 2004 è finora l'unico trattato internazionale in materia di criminalità informatica. La Svizzera soddisfa già molti dei requisiti della Convenzione. Si propongono due adeguamenti relativi rispettivamente al Codice penale e alla legge sull'assistenza in materia penale.
    Data limite: 30.06.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 1679 (24.03.2009)
      Documenti: Avamprogetto e rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Decreto federale
    RisultatoRapporto
      SR 351.1

    Per informazioni: Candrian Andrea tel: 031 322 97 92 fax: 031 312 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch/bj/de/home/themen/kriminalitaet.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Internationales Strafrecht, Bundesrain 20, 3003 Bern, Zingaro Daniela, tel: 031 322 41 19, fax: 031 312 14 07, e-mail:
  • Scambio di note tra la Svizzera e l’Unione europea concernente il recepimento della decisione quadro 2008/977/GAI sulla protezione dei dati personali trattati nell’ambito della cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale
    Autorità: Consiglio federale   
    Si tratta di trasporre le esigenze della decisione quadro 2008/977/GAI che costituisce uno sviluppo dell'acquis di Schengen. Le modifiche principali concernono la legge federale sulla protezione dei dati, il Codice penale e l’avamprogetto di legge sullo scambio di informazioni fra le autorità di perseguimento penale della Confederazione e quelle degli altri Stati Schengen.
    Data limite: 14.08.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 3501 (27.05.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Scambio di note | Decisione quadro | Decrecto federale
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Simone Füzesséry und Robert Baumann tel: 031 322 47 44 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Abteilung Rechtsetzungsprojekte und –methodik, 3003 Bern, tel: 031 322 47 44, e-mail:
  • Decreto federale che approva e traspone lo scambio di note tra la Svizzera e la Comunità europea relativo al recepimento della direttiva sul rimpatrio (Sviluppo dell'acquis di Schengen)
    Autorità: Consiglio federale   
    La direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, recante norme e procedure comuni applicabili negli Stati membri al rimpatrio di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare (direttiva sul rimpatrio) costituisce uno sviluppo dell’acquis di Schengen. La Svizzera si è impegnata a riprendere, in linea di principio, tutti gli ulteriori sviluppi dell'acquis di Schengen. L'attuazione di questa direttiva richiede una modifica della legge federale del 16 dicembre 2005 sugli stranieri (LStr) e della legge del 26 giugno 1998 sull'asilo (LAsi). Le modifiche interessano i settori delle misure di allontanamento e respingimento, dell’espulsione e delle misure coercitive. In particolare, l’allontanamento senza formalità è sostituito da una procedura formale. Un’ulteriore modifica concerne la durata massima di tutti i tipi di carcerazione secondo l’articolo 79 LStr. Secondo il diritto vigente, la durata massima di tutti i tipi di carcerazione è di al massimo 24 mesi. Secondo le modifiche previste, sarà possibile prorogare la carcerazione fino a una durata massima di 18 mesi.
    Data limite: 05.09.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 4179 (16.06.2009)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cerchie interessate | Lista dei destinatari | Gazzetta ufficiale dell'UE
    RisultatoRapporto
      SR 142.20 | RS:  SR 142.31

    Per informazioni: Hanspeter Blum tel: 031 325 10 75 fax: 031 324 80 47 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern , Gabriela Roth, tel: 031 325 93 78, fax: 031 324 80 47 , e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Ordinanza sull’assistenza extrafamiliare di minori (OAssM) e Ordinanza sull'adozione (OAdoz)
    Autorità: Consiglio federale   
    Con disposizioni legali chiare il Consiglio federale intende garantire il bene dei minori assistiti da una famiglia che non sia la propria o da un istituto. L’ordinanza sull’assistenza di minori intende mettere a disposizione uno strumento di lavoro comprensibile agli operatori del settore, che solitamente non dispongono di una formazione giuridica. È perciò più ampia rispetto all’attuale OAMin, ma rimane pur sempre un’ordinanza quadro che è completata dalla legislazione cantonale. Per maggiore comprensione e chiarezza si propone inoltre di trasferire le disposizioni sull’adozione contenute nell’OAMin in un’ordinanza specifica sull’adozione (OAdoz), insieme alle disposizioni dell’ordinanza sul collocamento in vista d’adozione e dell’ordinanza sugli emolumenti in materia d’adozione internazionale.
    Data limite: 15.09.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 4180 (16.06.2009)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento partiti politici | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento Tribunali federali | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto 2 | Rapporto 1
      SR 211.222.338

    Per informazioni: Judith Wyder tel: 031 322 41 78 fax: 031 322 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Zivilrecht und Zivilprozessrecht, Bundesrain 20, 3003 Bern
  • Rapporto esplicativo concernente l'approvazione e trasposizione nel diritto svizzero dello scambio di note tra la Svizzera e la CE concernente l’introduzione della biometria nelle carte di soggiorno per stranieri (Sviluppo dell'acquis di Schengen)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il regolamento (CE) n. 380/2008 del 18 aprile 2008 costituisce uno sviluppo dell’acquis di Schengen in materia di titoli di soggiorno. Stabilisce i nuovi elementi di sicurezza e le caratteristiche biometriche che gli Stati membri devono utilizzare nell’allestire il titolo di soggiorno unitario per cittadini di Stati terzi. Per l’attuazione del regolamento è necessario adeguare la LStr, la LSISA e le pertinenti disposizioni d’esecuzione cantonali.
    Data limite: 07.10.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 5072 (07.07.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Regolamenti CE | Scambio di note | Decreto federale
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Favre Sandrine tel: 031 325 85 07 fax: 031 324 80 47 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Stabsbereich Recht, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Roth Gabriela, tel: 031 325 93 78, fax: 031 324 80 47, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Modificazione del Codice penale svizzero e del Codice penale militare concernente i simboli razzisti
    Autorità: Consiglio federale   
    Si tratta di un avamprogetto che modifica il Codice penale svizzero e il Codice penale militare con nuove disposizioni che puniscono l’impiego e la diffusione in pubblico, la fabbricazione, il deposito nonché l’importazione e l’esportazione di simboli razzisti.
    Data limite: 31.10.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 5151 (14.07.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni interessati | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 311.0 | RS:  SR 321.0

    Per informazioni: André Riedo tel: 031 322 41 03 fax: 031 312 14 07 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Ordinanza concernente la comunicazione per via elettronica nell'ambito di procedimenti civili e penali nonché di procedure d'esecuzione e fallimento. Ordinanza concernente l'adattamento di ordinanze al Codice di diritto processuale civile svizzero
    Autorità: Consiglio federale   
    Il codice di diritto processuale civile svizzero (CPP), il codice di diritto processuale penale (CPP) è una modifica della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF) prevedono che le parti possano comunicare atti scritti ai tribunali o alle autorità anche per via elettronica (in particolare art. 130 CPC, art. 33a LEF e art. 110 CPP). Il Consiglio federale è autorizzato a definire il formato di tali comunicazioni. Inoltre, il Consiglio federale deve mettere a disposizione i moduli per i documenti giudiziari e gli atti scritti delle parti (art. 400 cpv. 2 CPC). Può tuttavia delegare tale compito all’Ufficio federale di giustizia (art. 400 cpv. 3 CPC).
    Data limite: 30.09.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 1 | Avamprogetto 2 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Modulo 06 | Modulo 05 | Modulo 04 | Modulo 03 | Modulo 02 | Modulo 07 | Modulo 08 | Modulo 01 | Modulo 10 | Modulo 11 | Modulo 09

    Per informazioni: Urs Paul Holenstein tel: 031 323 53 36 fax: 031 322 37 46 e-mail: internet: www.rechtsinformatik.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Urs Paul Holenstein, tel: 031 323 53 36, fax: 031 322 37 46, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Legge federale sulla revisione parziale del Codice civile, del Codice delle obbligazioni e del Codice di procedura civile (averi non rivendicati)
    Autorità: Consiglio federale   
    Definizione nel diritto privato degli obblighi degli intermediari finanziari che hanno perso il contatto con i loro clienti e della procedura che porta dopo trent’anni alla liquidazione degli averi non rivendicati e all’assegnazione del ricavato allo Stato
    Data limite: 30.11.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 5939 (08.09.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 210 | RS:  SR 220

    Per informazioni: Felix Schöbi tel: 031 322 53 57 fax: 031 322 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Bundesrain 20, 3003 Bern, Emanuella Gramegna, tel: 031 322 41 54, fax: 031 322 42 25, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Partecipazione al Fondo per le frontiere esterne
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Fondo per le frontiere esterne è un fondo di solidarietà che permette di sostenere finanziariamente in particolare gli Stati membri che devono assumersi oneri rilevanti per i controlli alle frontiere esterne dello spazio Schengen, a causa dell’estensione delle loro frontiere terrestri e marittime. Il Fondo si propone di assicurare controlli efficaci e quindi di migliorare la protezione delle frontiere esterne e di contenere le entrate illegali. Per il Fondo per le frontiere esterne è stato fissato un importo globale pari a 1'820 milioni di euro per il periodo dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2013. Per la Svizzera tale contributo ammonta in media a 15 milioni di franchi all’anno. In compenso essa può finanziare, tramite il Fondo, progetti per 3-5 milioni di franchi all’anno.
    Data limite: 11.12.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 6225 (22.09.2009)
      Documenti: Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Accordo aggiuntivo (inglese) | Decreto federale
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Perriard Chantal tel: 031 325 85 99 fax: 031 324 80 47 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern , Roth Gabriela, tel: 031 325 93 78, fax: 031 324 80 47, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Modifica del Codice penale e del Codice penale militare concernente l'assistenza organizzata al suicidio
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Codice penale (art. 115 CP) e il Codice penale militare (art. 119 CPM) vengono integrati con disposizioni relative all'assistenza organizzata al suicidio. Si propongono due varianti che prevedono rispettivamente l'introduzione di obblighi di diligenza come presupposto per l'impunibilità dell'assistenza organizzata al suicidio e il divieto totale dell'assistenza organizzata al suicidio.
    Data limite: 01.03.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 8004 (24.11.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 311.0 | RS:  SR 321.0

    Per informazioni: Alexis Schmocker tel: 031 322 76 43 fax: 031 32 241 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Legge federale sui compiti della Confederazione in materia di polizia (legge sui compiti di polizia)
    Autorità: Consiglio federale   
    La nuova normativa intende disciplinare esaustivamente i diritti e i compiti di base della polizia a livello federale. Nella nuova legge sono state raggruppate, laddove esistono, le disposizioni vigenti per ovviare alla frammentazione dal punto di vista della sistematica del diritto in materia di polizia della Confederazione. Quando necessario, tali norme sono state completate, aggiornate e precisate. In determinati settori specifici sono state create nuove norme che rispettano tuttavia i limiti delle competenze federali. Per tale motivo le disposizioni delle leggi speciali concernenti la cooperazione di polizia e l’assistenza informativa di polizia, ora riunite, sono precedute da una parte generale che disciplina i principi di tale cooperazione.
    Data limite: 15.03.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 8478 (08.12.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Tabella delle concordanze
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Christian Linsi tel: 031 324 90 14 fax: 031 324 03 62 e-mail: internet: www.fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Polizei (fedpol), Stab/Rechtsdienst und Datenschutz, Nussbaumstrasse 29, 3003 Bern , Daniel Strässler, tel: 031 324 07 86, fax: 031 324 03 62, e-mail: , internet: www.fedpol.admin.ch
  • Trasposizione e ratifica della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla lotta contro la tratta di esseri umani. Avamprogetto di legge federale sulla protezione extraprocedurale dei testimoni (Legge sulla protezione dei testimoni, LPTes)
    Autorità: Consiglio federale   
    La Convenzione sancisce disposizioni più vincolanti nell’ambito della protezione delle vittime e dei testimoni, rispetto a quanto statuito dal Protocollo dell’ONU per prevenire e reprimere la tratta di persone. Inoltre essa prevede anche un meccanismo di monitoraggio indipendente. L’ordinamento giuridico svizzero è ampiamente conforme al contenuto della Convenzione. Vi è necessità di legiferare unicamente per quanto riguarda la protezione extraprocedurale dei testimoni esposti a gravi minacce perché coinvolti in procedimenti. Con l’avamprogetto di legge s’intende colmare tale lacuna, creare le strutture e formulare le basi legali per realizzare programmi di protezione dei testimoni.
    Data limite: 15.03.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 8477 (08.12.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Decreto federale | Convenzione
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Marc Juillerat tel: 031 324 45 93 fax: 031 324 03 62 e-mail: internet: www.fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Polizei (fedpol), Stab/Rechtsdienst und Datenschutz, Nussbaumstrasse 29, 3003 Bern , Daniel Strässler, tel: 031 324 07 86, fax: 031 324 03 62, e-mail: , internet: www.fedpol.admin.ch
  • Avamprogetto di modifica della legge sull'asilo e della legge federale sugli stranieri in relazione con la sostituzione delle decisioni di non entrata nel merito
    Autorità: Consiglio federale   
    Nel quadro della procedura di consultazione relativa all'avamprogetto di revisione della legge sull'asilo (LAsi; RS 142.31) e della legge federale sugli stranieri (LStr; RS 142.20), svoltasi dal 15 gennaio al 15 aprile 2009, diversi partecipanti hanno rilevato la sistematica poco trasparente e difficilmente comprensibile delle fattispecie di non entrata nel merito e delle relative disposizioni derogatorie, proponendo di sostituire la procedura di non entrata nel merito mediante una procedura materiale accelerata. In virtù del programma di sgravio 2003 è stata introdotta una nuova disciplina secondo cui le persone con decisione di non entrata nel merito (NEM) sono escluse dall'aiuto sociale (blocco dell'aiuto sociale). In caso di bisogno, queste persone possono ottenere un soccorso d'emergenza. Dal 1° gennaio 2008 il blocco dell'aiuto sociale vale anche per le persone con decisione materiale negativa passata in giudicato. È pertanto venuta meno una delle differenze sostanziali tra procedura di non entrata nel merito e procedura materiale. In questo contesto appare giustificato adeguare e semplificare l'attuale procedura di non entrata nel merito. La commissione peritale istituita dal DFGP ha elaborato una proposta di modifica che distingue tra procedura di non entrata nel merito con termine di ricorso di cinque giorni come sinora, e procedura materiale unitaria d'asilo con termine di ricorso generale di 15 giorni (anziché gli attuali 30 giorni). Quale misura accompagnatoria per migliorare la protezione giuridica dei richiedenti l'asilo, la presenza di rappresentanti delle istituzioni di soccorso alle audizioni è sostituita mediante una prestazione della Confederazione a favore dei richiedenti l'asilo comprendente una consulenza in materia di procedura e una valutazione delle opportunità.
    Data limite: 22.03.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 9150 (30.12.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento tribunale | Lettera di accompagnamento cerchie interessate | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento partiti | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 142.31

    Per informazioni: Dieffenbacher Albrecht / Probst Pascale tel: 031 325 95 42; 031 325 11 39 fax: 031 324 80 47 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch/bfm/de/home.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Stabsbereich Recht, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Gabriela Roth, tel: 031 325 93 78, fax: 031 324 80 47, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch/bfm/de/home.html
  • Revisione totale della legge sulla cittadinanza
    Autorità: Consiglio federale   
    La revisione totale della legge sulla cittadinanza mira a garantire la coerenza con la legge sugli stranieri (LStr) per quanto concerne le esigenze in materia d'integrazione e di conoscenze linguistiche; a migliorare le basi decisionali in modo che solo stranieri ben integrati ottengano la cittadinanza svizzera; a ridurre gli oneri amministrativi delle autorità comunali, cantonali e federali grazie a una semplificazione e armonizzazione delle procedure nonché a un chiarimento dei rispettivi ruoli in materia di naturalizzazione.
    Data limite: 22.03.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 9149 (30.12.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto risultati
      SR 141.0

    Per informazioni: Brigitte Minikus tel: 031 322 43 75 fax: 031 323 43 37 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Direktionsbereich Bürgerrecht und Integration, 3003 Bern-Wabern, Urs Fischli, tel: 031 323 43 72, fax: 031 323 43 37, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Revisione parziale dell’ordinanza sugli emolumenti di verificazione e di controllo in materia della metrologia legale
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’ordinanza del 23 novembre 2005 sugli emolumenti di verificazione e di controllo in materia di metrologia (ordinanza sugli emolumenti di verificazione) (RS 941.298.1) stabilisce gli emolumenti riscossi dagli organi cantonali d’esecuzione competenti in materia di metrologia e dai laboratori di verificazione autorizzati a verificare gli strumenti di misurazione, come anche le devoluzioni ai cantoni e al METAS per i loro disborsi. Degli emolumenti di verificazione riscossi, i laboratori di verificazione e i servizi cantonali versano al METAS un importo a titolo di rimborso dei servizi resi per l’assistenza ordinaria. Nell’interesse di una regolamentazione trasparente e uniforma a livello nazionale per i prezzi degli emolumenti, le tariffe degli emolumenti sono stabilite dal Consiglio federale. L’indennità oraria per gli emolumenti riscossi in base al tempo impiegato come anche gli emolumenti corrispondenti per i singoli strumenti di verificazione non sono più stati adattati al rincaro dal 1999. La revisione parziale dell’ordinanza sugli emolumenti di verificazione prevede dunque una nuova clausola d’indicizzazione. Inoltre, le devoluzioni versate dai laboratori di verificazione all’ufficio federale sono indicate in modo uniformo in percentuale, rispettivamente in importo per cento.
    Data limite: 05.05.2009
      SR 941.298.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Metrologie METAS, Lindenweg 50, 3003 Bern-Wabern, Eduard Barsa, tel: 031 323 48 84, e-mail: , internet: www.metas.ch/anhoerung
  • Legge sulla coordinazione tra la procedura d'asilo e la procedura d'estradizione
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Questa revisione legislativa dovrebbe portare a un migliore coordinamento fra la procedura d’asilo e la procedura di estradizione. Sussiste la necessità di coordinamento quando una richiesta di estradizione che ha prospettive di successo viene presentata contro una persona che presenta o ha presentato in Svizzera una domanda d’asilo.
    Data limite: 28.08.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Offner Astrid tel: 031 322 53 67 fax: 031 322 53 80 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Revisione parziale dell’ordinanza del 27 novembre 2000 sugli esplosivi (OEspl; RS 941.411)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Adeguamento alla direttiva 2007/23/CE del 23 maggio 2007 relativa all’immissione sul mercato di articoli pirotecnici e alla direttiva 2008/43/CE del 4 aprile 2008 relativa all’istituzione, a norma della direttiva 93/15/CEE del Consiglio, di un sistema di identificazione e tracciabilità degli esplosivi per uso civile.
    Data limite: 11.09.2009
      SR 941.411
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Boss Françoise tel: 031 325 42 19 fax: 031 312 25 79 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Polizei, Nussbaumstrasse 29, 3003 Bern, Boss Françoise, tel: 031 325 42 19, fax: 031 312 25 79, e-mail: , internet: www.fedpol.ch
  • Modifica dell'ordinanza concernente l'entrata e il rilascio del visto (OEV)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il recepimento del codice dei visti (Sviluppo dell'acquis di Schengen) implica un adattamento della procedura svizzera in materia di rilascio del visto. Sul piano esecutivo occorre modificare l'ordinanza concernente l'entrata e il rilascio del visto (OEV) e l'ordinanza sugli emolumenti della legge federale sugli stranieri (Oemol-LStr).
    Data limite: 15.01.2010
      SR 142.204 | RS:  SR 142.209
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Perriard Chantal tel: 031 325 85 99 fax: 031 324 80 47 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Stabsbereich Recht, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Perriard Chantal, tel: 031 325 85 99, fax: 031 324 80 47, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • 05.404 Iniziativa parlamentare. Divieto di compiere mutilazioni sessuali
    Autorità: Commissione parlamentare   
    La Commissione propone l’introduzione di una nuova fattispecie specifica: la mutilazione di organi genitali femminili. La nuova fattispecie permetterà di risolvere i problemi di delimitazione e di superare le difficoltà probatorie che derivano dalla situazione giuridica attuale, che non prevede norme applicabili in modo unitario a ogni forma di mutilazione di organi genitali. L’introduzione della nuova disposizione dimostrerà inoltre chiaramente la volontà di proscrivere queste gravi violazioni dei diritti umani. Oltre a ciò, la mutilazione di organi genitali femminili commessa all’estero potrà essere sanzionata in Svizzera, anche se tale reato non è punibile nello Stato in cui è stato perpetrato.
    Data limite: 22.06.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 1680 (24.03.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)
      SR 311.0

    Per informazioni: Christine Hauri tel: 031 325 15 17 fax: 031 312 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Bundesrain 20, 3003 Bern, Christine Hauri, tel: 031 325 15 17, fax: 031 312 14 07, e-mail:
  • 08.407 n Iniziativa parlamentare. Facilitare l'ammissione e l'integrazione di stranieri diplomati presso una scuola universitaria svizzera
    Autorità: Commissione parlamentare   
    La legge federale sugli stranieri (legge sugli stranieri, LStr) viene modificata in modo da permettere l'accesso al mercato del lavoro anche a persone con un diploma universitario svizzero provenienti da Paesi non membri dell'UE o dell'AELS, se la loro attività lucrativa comporta un elevato interesse scientifico o economico. Inoltre per quel che riguarda l'ammissione ad una formazione o un perfezionamento terziari non si applica la condizione secondo la quale la partenza dalla Svizzera deve apparire garantita. Infine, in determinati casi, i soggiorni formativi devono essere presi in considerazione retroattivamente al momento di concedere il permesso di domicilio.
    Data limite: 15.10.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 5071 (07.07.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Albrecht Dieffenbacher / Stefan Wiedmer tel: 031 325 95 42 / 031 322 88 74 fax: 031 325 86 82 / 031 322 98 67 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Sekretariat SPK, Parlamentsdienste, 3003 Bern, Nadine Keller, tel: 031 322 99 44, fax: 031 322 98 67, e-mail:
  • 08.432 n Iniziativa parlamentare. La Svizzera deve riconoscere i propri figli
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Con il progetto proposto, gli stranieri della terza generazione nati in Svizzera devono poter ottenere la naturalizzazione agevolata. Essendo già i loro nonni immigrati in Svizzera e i loro genitori cresciuti in Svizzera, di fatto essi non sono più stranieri: generalmente si sentono svizzeri e vengono anche considerati tali. A differenza del progetto respinto di misura dal popolo nel 2004, il presente progetto non prevede l’acquisizione automatica della cittadinanza in ragione della nascita sul territorio svizzero (“ius soli”, bensì che venga presentata una domanda, ossia una dichiarazione di volontà dei genitori o del richiedente stesso. Sebbene la soluzione proposta non preveda una naturalizzazione automatica alla nascita nel senso delle “ius soli”, la concessione della cittadinanza rimane comunque legata alla nascita in Svizzera. La presente modifica della legge sulla cittadinanza comporta dunque una corrispondente modifica della Costituzione federale.
    Data limite: 15.02.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 8003 (24.11.2009)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
      SR 101 | RS:  SR 141.0

    Per informazioni: Urs Fischli; Joelle Rieder tel: 031 323 43 72; 031 322 88 74 fax: 031 323 43 37; 031 322 98 67 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Sekretariat SPK, Parlamentsdienste, 3003 Bern, Nadine Keller, tel: 031 322 99 44, fax: 031 322 98 67, e-mail:
  • 05.412 Iniziativa parlamentare. Impiego illecito di valori patrimoniali ottenuti con frode non commessa con astuzia. Perseguimento penale
    Autorità: Commissione parlamentare   
    La Commissione propone di modificare l’articolo 141bis del Codice penale (CP) affinché non sia più la volontà dell’autore del reato ad essere costitutiva del reato, bensì l'assenza di un suo diritto sui valori patrimoniali nel momento in cui ne viene in possesso. La Commissione intende in tal modo porre rimedio alla situazione attuale che reputa insoddisfacente. Secondo il diritto vigente, infatti, è punibile chiunque abbia utilizzato, senza averne il diritto, valori patrimoniali di cui è venuto in possesso indipendentemente dalla sua volontà, dunque senza intervento da parte sua, sovente in seguito a un errore di versamento (art. 141bis CP). Stando alla giurisprudenza, non è per contro punibile chi provoca un errore di versamento con l'inganno, sempre che non abbia agito con astuzia e che non sussistano di conseguenza gli elementi costitutivi della truffa (art. 146 CP). Una minoranza vuole l'abrogazione del vigente articolo 141bis CP.
    Data limite: 15.03.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Herr Gilbert Mauron tel: 031 322 78 02 fax: 031 312 14 07 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Bundesrain 20, 3003 Bern
  • Entrata in vigore della modifica della legge federale sulle misure per la salvaguardia della sicurezza interna (LMSI) e della pertinente ordinanza d’esecuzione (OMSI) concernente le misure contro la tifoseria violenta
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’ordinanza del 27 giugno 2001 sulle misure per la salvaguardia della sicurezza interna attualmente in vigore dev’essere adeguata alla modifica della legge federale del 21 marzo 1997 sulle misure per la salvaguardia della sicurezza interna (LMSI; RS 120) già approvata dal Parlamento. L’entrata in vigore della modifica della LMSI e della modifica della OMSI è prevista per il 1° gennaio 2010.
    Data limite: 19.06.2009
      SR 120 | RS:  SR 120.2
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto

    Per informazioni: Stadler Annamaria tel: 031/ 323 07 00 fax: 031/ 312 25 79 e-mail: internet: www.fedpol.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, internet: www.fedpol.ch
  • Ordinanza sullo stato civile (OSC) e Ordinanza sugli emolumenti in materia di stato civile (OESC)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Modifiche tecniche legate all’informatizzazione, che non hanno ripercussioni sul sistema vigente.
    Data limite: 15.01.2010
      SR 211.112.2
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto OESC | Avamprogetto OSC | Rapporto OESC | Rapporto OSC | Lettera di accompagnamento

    Per informazioni: Michel Montini tel: 031 322 58 61 fax: 031 324 26 55 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Amt für das Zivilstandswesen, Bundesrain 20, 3003 Bern, Liliane Saska , tel: 031 322 47 23 , fax: 031 324 26 55, e-mail: , internet: http://www.bj.admin.ch/bj/fr/home/themen/gesellschaft/zivilstand.html
  • Ordinanza del 24 settembre 2004 sul gioco d’azzardo e le case da gioco (Ordinanza sulle case da gioco, OCG)
    Autorità: Commissione delle autorità   
    Revisione degli articoli 82 e 83 OCG ; aliquota della tassa per le case da gioco con concessione A.
    Data limite: 15.06.2009
      SR 935.521
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento organismi interessati
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: David Steiner tel: 031 323 73 45 fax: 031 323 12 06 e-mail: internet: www.esbk.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Spielbankenkommission, Eigerplatz 1, 3003 Bern, Emilie Ridard, tel: 031 323 14 51, fax: 031 323 12 06, e-mail:

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport

  • Modifica della legge federale sull'esercito e sull'amministrazione militare in relazione con il Messaggio concernente il DF sull'impiego dell'esercito in servizio d'appoggio all'estero nell'ambito dell'operazione NAVFOR Atalanta dell'UE
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 25 febbraio 2009 il Consiglio federale ha deciso, fatta salva l'approvazione del Parlamento, di mettere a disposizione dell'operazione militare internazionale NAVFOR/Atalanta dell'Unione europea dei militari svizzeri per la protezione di navi del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite e di navi mercantili svizzere. Contemporaneamente, ha deciso di sottoporre al Parlamento una modifica della legge federale sull'esercito e sull'amministrazione militare (legge militare) che creerà la base legale affinché in futuro la Svizzera possa partecipare con mezzi militari a operazioni di polizia internazionali quando sono direttamente o indirettamente minacciati importanti interessi svizzeri.
    Data limite: 13.05.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Tagliando d'iscrizione (tedesco)
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Revisione delle basi legali in materia di armi d'ordinanza
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le condizioni per la custodia al domicilio dell'arma di servizio, per la cessione in proprietà e per la consegna in prestito dell'arma nel quadro del tiro fuori del servizio e ai giovani tiratori devono essere ottimizzate. Questa revisione concerne l'Ordinanza del 5 dicembre 2003 sull'equipaggiamento personale dei militari, l'Ordinanza del DDPS del 9 dicembre 2003 sull'equipaggiamento personale dei militari e l'Ordinanza del DDPS dell'11 dicembre 2003 sul tiro fuori del servizio.
    Data limite: 24.07.2009
      SR 512.311 | RS:  SR 514.10 |   SR 514.101
    Apertura
      Documenti: Avamprogetti | Rapporto | Lettera di accompagnamento
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Hansjörg Meyer tel: 031 324 50 21 fax: 031 324 92 40 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Generalsekretariat VBS, Recht VBS, Maulbeerstrasse 9, 3003 Bern, Stephanie Lehmann, tel: 031 324 50 55, fax: 031 324 92 40, e-mail: , internet: www.vbs.admin.ch
  • Emanazione dell’Ordinanza sull'organizzazione di interventi in caso di eventi NBC e di catastrofi naturali (Ordinanza sugli interventi NBCN, RS 520.17)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’Ordinanza concernente l'organizzazione d'intervento in caso d'aumento della radioattività (OROIR, SR 520.17) viene ampliata ad altri settori e rinominata “Ordinanza sugli interventi NBCN”. La nuova ordinanza disciplina l’organizzazione degli interventi federali in casi NBC e di catastrofi naturali di portata nazionale. Per organizzare detti interventi è previsto l’impiego di un organo federale di condotta per eventi NBCN (OFC NBCN).
    Data limite: 31.10.2009
      SR 520.17
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Schmocker Valérie Anne tel: 031 323 55 78 fax: 031 324 87 89 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Bevölkerungsschutz, Recht und Parlamentsgeschäfte, Monbijoustrasse 51 A, 3003 Bern, Schmocker Valérie Anne, tel: 031 323 55 78 , fax: 031 324 87 89, e-mail: , internet: www.bevoelkerungsschutz.ch
  • Abrogazione dell' ordinanza concernente la mobilitazione e dell'ordinanza concernente la requisizione
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Entrambe le ordinanze non sono più attuali e vanno abrogate senza essere sostituite.
    Data limite: 10.09.2009
    Apertura
      Documenti: Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Büttiker Peter tel: 031 324 75 38 fax: 031 324 75 28 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar

Dipartimento federale delle finanze

  • Sgravio fiscale delle famiglie con figli
    Autorità: Consiglio federale   
    Con la riforma il Consiglio federale intende migliorare l’equità fiscale orizzontale. I contribuenti di uguale capacità economica devono essere gravati fiscalmente nella stessa misura. Il primo indirizzo pone pertanto l'accento sul miglioramento dell’equità fiscale orizzontale tra contribuenti con figli e contribuenti senza figli. Nell’ambito del secondo indirizzo anche i genitori attivi che affidano la cura dei figli a terzi e le economie domestiche nelle quali uno dei genitori cresce personalmente i figli devono nella misura del possibile essere trattati fiscalmente in funzione della loro capacità economica. In questo senso si promuove allo stesso tempo la conciliabilità tra famiglia e lavoro.
    Data limite: 15.04.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 996 (24.02.2009)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoAllegato | Rapporto

    Per informazioni: Fabian Baumer / Brigitte Behnisch Scheidegger tel: 031 325 31 67 / 031 322 74 77 fax: 031 323 51 26 / 031 322 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Steuerverwaltung, Stabstelle Gesetzgebung DVS, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Ursula Rossel, tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Legge federale sull’acquisto di merci nei negozi in zona franca di tasse degli aeroporti
    Autorità: Consiglio federale   
    L’articolo 17 capoverso 1 della legge del 18 marzo 2005 sulle dogane e l’articolo 69 capoverso 1 dell’ordinanza del 1° novembre 2006 sulle dogane disciplinano l’esercizio di negozi in zona franca di tasse negli aeroporti. Per ottenere l’esenzione da tributi è necessario che i viaggiatori in partenza per l’estero esportino le merci acquistate nei negozi in zona franca di tasse. La vendita di merci in tali negozi sarà ora autorizzata anche ai passeggeri in arrivo dall’estero. A tal fine si propone, sotto forma di atto legislativo mantello (legge federale sull’acquisto di merci nei negozi in zona franca di tasse degli aeroporti), la modifica della legislazione sulle dogane, sull’IVA, sull’alcool e sull’imposizione del tabacco.
    Data limite: 06.09.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 3360 (19.05.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Urs Lüchinger tel: 031 322 66 63 fax: 031 323 30 94 e-mail: internet: www.ezv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Oberzolldirektion, Sektion Fahrzeuge und Strassenverkehrsabgaben, Monbijoustrasse 40, 3003 Bern, Urs Lüchinger, tel: 031 322 66 63, fax: 031 323 30 94, e-mail: , internet: www.ezv.admin.ch
  • Ordinanza concernente l’imposizione degli utili di liquidazione in caso di cessazione definitiva dell’attività lucrativa indipendente
    Autorità: Consiglio federale   
    Gli utili di liquidazione (riserve occulte) realizzati da persone fisiche non saranno più imposti col resto del reddito, bensì con un’aliquota privilegiata se l’attività lucrativa indipendente cessa definitivamente dopo il compimento del 55°anno di età o in seguito a invalidità.
    Data limite: 05.10.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 5073 (07.07.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cerchie interessate | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 642.11 | RS:  SR 831.20

    Per informazioni: Rebekka Holenstein / Isabelle Blättler tel: 031 322 74 45 / 031 322 72 02 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Steuerverwaltung, Stabstelle Gesetzgebung DVS, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Ursula Rossel , tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Accordo tra la Confederazione svizzera e la Comunità europea riguardante l'aggevolazione dei controlli e delle formalità nei trasporti di merci e le misure doganali di sicurezza
    Autorità: Consiglio federale   
    L'accordo prevede che, anche dopo l'entrata in vigore delle nuove prescrizioni in materia di sicurezza, nel traffico delle merci tra la Svizzera e l'UE non sarà necessaria alcuna predichiarazione. Nel contempo, le nuove misure in materia di sicurezza verrano tuttativa applicate al traffico delle merci tra la Svizzera e i paesi non aderenti all' UE (predichiarazione e analisi dei rischi).
    Data limite: 05.10.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 5074 (07.07.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Kästli Hermann tel: 031 322 65 03 fax: 031 323 92 79 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Oberzolldirektion, Hauptabteilung Recht und Abgaben, 3003 Bern, Kästli Hermann , tel: 031 322 65 03, fax: 031 323 92 79, e-mail: , internet: ezv.admin.ch
  • Legge federale sulla garanzia dei depositi bancari
    Autorità: Consiglio federale   
    I depositi bancari devono essere meglio protetti attraverso un nuovo sistema di garanzia a due fasi finanziato dalle banche. Diversi elementi dell’attuale soluzione transitoria, applicabile fino a fine 2010, saranno inoltre trasposti nel diritto permanente.
    Data limite: 31.12.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 6226 (22.09.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Bruno Dorner tel: 031 322 61 90 fax: 031 323 08 32 e-mail: internet: efv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Finanzverwaltung, Rechtsdienst, Bundesgasse 3, 3003 Bern , Anna Maria Picozzi, tel: 031 322 60 67, fax: 031 323 08 32 , e-mail:
  • Legge federale concernente l’imposizione della proprietà abitativa privata (Imposizione della proprietà abitativa)
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Consiglio federale il 17 giugno 2009 si è espresso negativamente riguardo all’iniziativa popolare "Sicurezza dell’allogio per i pensionati" dell’ Associazione svizzera dei proprietari immobiliari e intende contrapporre all’iniziativa popolare un controprogetto indiretto.
    Data limite: 15.02.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 7820 (17.11.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoAllegato | Rapporto
      SR 642.11 | RS:  SR 642.14

    Per informazioni: Fabian Baumer / Isabelle Blättler tel: 031 325 31 67 / 031 322 72 02) e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, internet: www.efd.admin.ch
  • Revisione parziale dell’ordinanza d’esecuzione della legge federale su l’imposta preventiva (Ordinanza dell’imposta preventiva; OIPrev)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Si tratta di adeguare l’ordinanza su l’imposta preventiva sulla base di una disposizione legale che entrerà in vigore il 1° gennaio 2010 (LIP; art. 5, cpv. 1, lett. c).
    Data limite: 15.05.2009
      SR 642.211
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Urs Jendly / Beat Iten tel: 031 322 73 35 / 031 322 72 61 fax: 031 322 71 59 / 031 322 78 70 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Steuerverwaltung, Stabstelle Gesetzgebung DVS, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Ursula Rossel , tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Ordinanza relativa alla nuova legge concernente l’imposta sul valore aggiunto
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’adozione della nuova legge sull’imposta sul valore aggiunto, il 12 giugno 2009, ha permesso di raggiungere una tappa fondamentale verso la semplificazione dell’IVA. Questo obiettivo viene perseguito con l’emanazione della relativa ordinanza. La nuova ordinanza precisa le disposizioni legali in modo da migliorare ulteriormente la sicurezza giuridica e la trasparenza per i contribuenti. Inoltre, in alcuni punti essenziali, sostituisce le pubblicazioni dell’Amministrazione federale delle contribuzioni AFC.
    Data limite: 09.10.2009
      SR 641.201
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Claude Grosjean tel: 031 323 71 27 fax: 031 325 71 45 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Hauptabteilung Mehrwertsteuer, Stabstelle Gesetzgebung, Schwarztorstrasse 50, 3003 Bern, Beat Spicher, tel: 031 325 77 04, fax: 031 325 71 38, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Ordinanza che modifica atti normativi in materia di tasse di bollo e di imposta preventiva
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’obiettivo delle modifiche è di migliorare le condizioni quadro fiscali per le attività di finanziamento interne al gruppo, come ad esempio il cash management.
    Data limite: 29.01.2010
      SR 641.101 | RS:  SR 642.211
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Fabian Baumer; Tamara Pfammatter tel: 031 325 31 67; 031 324 28 03 fax: 031 322 73 49 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, internet: www.estv.admin.ch
  • Rinvio dell’imposizione in caso di acquisto di un’abitazione sostitutiva ad uso proprio. (04.450 Iniziativa parlamentare. Acquisizione di un nuovo alloggio. Favorire la mobilità professionale)
    Autorità: Commissione parlamentare   
    La revisione di legge prevede tutte le modifiche necessarie che consentiranno di passare dall’imposizione degli utili da sostanza immobiliare in base al metodo assoluto a quella in base al metodo relativo. Il metodo relativo differisce l’imposizione dell’utile in funzione del rapporto tra il reinvestimento e il ricavo ottenuto. La modifica proposta lascia ai contribuenti la possibilità di rinunciare completamente al rinvio dell’imposizione.
    Data limite: 15.07.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 2785 (21.04.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
      SR 642.14

    Per informazioni: Iris Bremgartner tel: 031 322 74 78 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Parlamentsdienste, Sekretariat WAK, Bundeshaus, 3003 Bern, Iris Hollinger, tel: 031 322 00 47, fax: 031 322 83 55, e-mail:
  • Revisione dell'ordinanza sulla tassa dall'esenzione dall'obbligo militare (OTEO)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Dopo che il 3 ottobre 2008 il Parlamento ha approvato la revisione della legge federale sulla tassa d'esenzione dall'obblogo militare, anche la relativa ordinanza è ora sottoposta a una revisione.
    Data limite: 22.06.2009
      SR 661.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Kurt Rieder tel: 031 322 74 53 fax: 031 322 71 67 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Wehrpflichtersatzabgabe, Eigerstrasse 65, 3003 Bern
  • esiste solo in tedesco o francese. Rapport sur la conclusion d’un protocole modifiant la Convention de double imposition entre la Confédération suisse et le Royaume du Danemark en matière d’impôts sur le revenu et sur la fortune
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    esiste solo in tedesco o francese. Un protocole modifiant la Convention de double imposition entre la Confédération suisse et le Royaume du Danemark en matière d’impôts sur le revenu et sur la fortune a été signée le 21 août 2009 avec le Danemark. Le protocole prévoit l’introduction dans la Convention d’une disposition sur l’échange de renseignements conforme à la norme de l’OCDE. D’autres amendements concernent l’introduction d’un impôt résiduel de 15 % sur les dividendes provenant de participations, dont les dividendes provenant de participations déterminantes et les dividendes versés à des institutions de prévoyance sont exonérés, ainsi que l’introduction d’un droit d’imposer les pensions en faveur de l’Etat de la source avec un maintien des acquis dans certains cas. En outre, la Convention a été complétée selon le protocole par une disposition sur la prise en compte fiscale des cotisations de prévoyance et une clause d’arbitrage. Avec échange de lettres du 22 septembre 2009 l’application de ce protocole ainsi que celui du 11 mars 1997 ont été étendu aux îles Féroé. Cette extension entrera en vigueur en même temps que le présent protocole.
    Data limite: 30.06.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Pascal Duss tel: 031 322 71 57 fax: 031 314 83 71 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Wehrpflichtersatzabgabe, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Sekretariat, Abteilung für Internatonales, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Ordinanza concernente il campo d’applicazione dell’articolo 2 capoverso 3 della legge sul riciclaggio di denaro
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L'ordinanza contempla disposizioni sul campo d’applicazione territoriale, sul concetto di intermediario finanziario ai sensi dell'articolo 2 capoverso 3 LRD e sull’attività a titolo professionale.
    Data limite: 24.07.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Lettera di accompagnamento

    Per informazioni: Brigitte Hofstetter tel: 031 324 09 51 fax: 031 323 08 32 e-mail: internet: www.efv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Finanzverwaltung, Rechtsdienst, Bundesgasse 3, 3003 Bern , tel: 031 322 60 67, fax: 031 323 08 32, e-mail: , internet: www.efv.admin.ch
  • Rapport complémentaire sur la conclusion d’un nouvel avenant à la convention franco-suisse de 1966 contre les doubles impositions en matière d’impôts sur le revenu et sur la fortune
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La convention franco-suisse du 9 septembre 1966 en vue d’éviter les doubles impositions en matière d’impôts sur le revenu et sur la fortune a été révisée par des Avenants du 3 décembre 1969 et du 22 juillet 1997. Depuis la dernière révision, la Suisse a pris di¬vers engagements, d’une part sur le plan multilatéral dans le cadre de l’Organisation de Coopération et de Développement Economiques et, d’autre part, sur le plan bilatéral avec l’Union européenne et ses Etats membres, qui concernaient la politique suivie en matière d’entraide administrative. Ces développements de la politique suisse en matière d’entraide administrative en général et en particulier en relation avec l’Accord sur la fiscalité de l’épargne ont donné lieu à l’ouverture de négociations de révision de la convention de 1966 contre les doubles impositions. Au terme de négociations plutôt ardues, un Avenant à la convention franco-suisse de 1966 avait pu être signé le 12 janvier 2009. Consécutivement aux engagements suisses de reprendre le standard de l’article 26 de l’OCDE concernant l’échange de renseignements, il a dû être adapté. Sa signature est intervenue le 27 aût 2009.
    Data limite: 31.07.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: François Bastian tel: 031 322 71 52 fax: 031 324 83 71 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Abteilung für Internationales, Eigerstrasse 65, 3003 Bern , Sekretariat, Abteilung für Internationales, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail: , internet: www.estv.amdin.ch
  • Rapporto concernente un Accordo addizionale tra la Confederazione Svizzera e il Granducato del Lussemburgo che modifica la Convenzione tra la Confederazione Svizzera e il Granducato del Lussemburgo per evitare le doppie imposizioni in materia di impo
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’Accordo addizionale firmato il 18 settembre 2009 che modifica la Convenzione del 1993 tra la Confederazione Svizzera e il Granducato del Lussemburgo per evitare le doppie imposizioni introduce nella Convenzione adeguamenti alla situazione sul piano bilaterale. A seguito degli impegni presi nel mese di marzo 2009 nel contesto dei lavori del G20, la Svizzera ha deciso di avviare quanto prima negoziati anche con il Lussemburgo per includere nelle sue convenzioni per evitare le doppie imposizioni una disposizione concernente lo scambio di informazioni conforme allo standard dell’OCSE. In particolare, con la presente revisione è stata colta l’occasione per aggiornare, conformemente all’evoluzione della politica svizzera nella materia, la Convenzione per quanto riguarda la disposizione sui dividendi e per introdurre una clausola di arbitrato. La riveduta Convenzione contribuirà sicuramente al proseguimento dello sviluppo positivo delle relazioni economiche bilaterali.
    Data limite: 10.07.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Alexandra Storckmeijer tel: 031 322 85 74 fax: 031 324 83 71 e-mail: internet: www.estv.amdin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Abteilung für Internationales, Eigerstrasse 65, 3003 Bern , Sekretariat, Abteilung für Internatonales, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail:
  • Rapporto concernente la conclusione di un Protocollo che modifica la Convenzione con il Regno di Norvegia per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 31 agosto 2009 è stato firmato un Protocollo che modifica la Convenzione tra la Confederazione Svizzera e il Regno di Norvegia per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio e il relativo Scambio di note. Il Protocollo proposto che modifica la Convenzione di doppia imposizione tra la Svizzera e la Norvegia prevede l’introduzione di una disposizione sullo scambio di informazioni conforme allo standard dell’OCSE. Altri punti della revisione comprendono la riduzione dal 20 al 10 per cento dell’ammontare determinante della partecipazione per l’applicazione dell’aliquota zero nonché l’introduzione di un diritto d’imposizione limitato dello Stato della fonte per le pensioni. Il Protocollo di modifica proposto prevede inoltre una clausola della nazione più favorita a favore della Svizzera relativa all’introduzione di una disposizione riguardante il tribunale arbitrale.
    Data limite: 27.07.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Pascal Duss tel: 031 322 71 57 fax: 031 314 83 71 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Abteilung für Internationales, Eigerstrasse 65, 3003 Bern , Sekretariat Abteilung für Internationales, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Rapport sur la conclusion d’un protocole modifiant la convention de double imposition entre la Confédération suisse et le Royaume-Uni de Grande-Bretagne et d’Irlande du Nord en matière d’impôts sur le revenu.
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Après la décision du Conseil fédéral du 13 mars 2009 de retirer la réserve de la Suisse concernant l’échange de renseignements selon le Modèle de convention de l’OCDE, la Grande-Bretagne a demandé à la Suisse d’ouvrir des négociations aux fins d’insérer une clause dans la convention reflétant la nouvelle politique suisse en matière d’échange de renseignements à des fins fiscales. Dans le cadre de cette nouvelle négociation, le protocole de révision a été complété, à la demande de la Suisse, par l’introduction d’une clause d’arbitrage. La nouvelle disposition sur l’échange de ren¬seignement correspond aux standards de l’OCDE. Avec l’institution d’une clause d’arbitrage, la Suisse obtient la seule contrepartie qu’elle avait formulée, étant donné que la dernière modification de la convention avec la Grande-Bretagne est entrée en vigueur le 22 décembre 2008 et a déjà introduit des solutions très favorables.
    Data limite: 27.07.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (inglese) | Rapporto (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Pierre Nikolic tel: 031 323 94 04 fax: 031 324 83 71 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Abteilung für Internationales, Eigerstrasse 65, 3003 Bern , Sekretariat Abteilung für Internationales, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Rapport sur la conclusion d’un protocole modifiant la convention contre les doubles impositions entre la Suisse et le Mexique en matière d’impôts sur le revenu
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Le protocole signé le 18 septembre 2009 et modifiant la convention mexicano-suisse contre les doubles impositions de 1993 introduit des adaptations de la convention à la situation sur le plan bilatéral. Suite aux engagements pris par la Suisse en mars 2009 dans le contexte des travaux du G 20, le Mexique n’était plus disposé à maintenir des solutions en matière d’entraide administrative qui ne correspondraient donc pas au standard de l’article 26 du Modèle de convention de l’OCDE. Les solutions contenues par ailleurs dans ce protocole répondent aux préoccupations des deux parties et sont le résultat de concessions réciproques. Elles ont évité une dégradation possible des relations fiscales bilatérales et contribuent ainsi à garantir la sécurité du droit pour l’économie suisse prise dans son ensemble.
    Data limite: 31.07.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: François Bastian tel: 031 322 71 52 fax: 031 314 83 71 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Abteilung für Internationales, Eigerstrasse 65, 3003 Bern , Sekretariat, Abteilung für Internatonales, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Rapporto concernente la conclusione di un Protocollo che modifica la Convenzione con la Repubblica d’Austria intesa ad evitare la doppia imposizione nel campo delle imposte sul reddito e sulla sostanza.
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 3 settembre 2009 è stato firmato un Protocollo che modifica la Convenzione tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica d’Austria intesa ad evitare la doppia imposizione nel campo delle imposte sul reddito e sulla sostanza. Il Protocollo proposto che modifica la Convenzione di doppia imposizione tra la Svizzera e l’Austria prevede l’introduzione di una disposizione sullo scambio di informazioni conforme allo standard dell’OCSE. Inoltre, nel Protocollo è stato convenuto di completare la Convenzione con una disposizione riguardante il tribunale arbitrale.
    Data limite: 11.08.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Pascal Duss tel: 031 322 71 57 fax: 031 314 83 71
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Abteilung für Internationales, Eigerstrasse 65, 3003 Bern , Sekretariat, Abteilung für Internationales, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail:
  • Rapporto concernente la conclusione di un Protocollo che modifica la Convenzione tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica di Finlandia per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 22 settembre 2009 è stato firmato un Protocollo che modifica la Convenzione tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica di Finlandia per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio. Il Protocollo proposto che modifica la Convenzione di doppia imposizione tra la Svizzera e la Finlandia prevede l’introduzione di una disposizione sullo scambio di informazioni conforme allo standard dell’OCSE. È stata inoltre convenuta la riduzione dal 20 al 10 per cento dell’ammontare determinante della partecipazione per l’applicazione dell’aliquota zero su dividendi.
    Data limite: 02.09.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Pascal Duss tel: 031 322 71 57 fax: 031 314 83 71 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Abteilung für Internationales, Eigerstrasse 65, 3003 Bern , Sekretariat Abteilung für Internationales, tel: 031 322 71 57, fax: 031 314 83 71, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Rapporto concernente la conclusione di una Convenzione tra la Confederazione Svizzera e lo Stato del Qatar per evitare la doppia imposizione in materia di imposte sul reddito
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Alla luce degli investimenti del Qatar in Svizzera e della crescente importanza economica dei Paesi del Golfo, da un lato, e degli effetti della crisi finanziaria internazionale, dall’altro, è stato ritenuto opportuno dare seguito alla domanda del Qatar di avviare negoziati quanto prima. Il 6 febbraio 2009 è stato parafato un disegno di Convenzione. A seguito degli impegni presi nel mese di marzo 2009 nel contesto dei lavori del G20, la Svizzera ha deciso di avviare nuovi negoziati con il Qatar per introdurre nel disegno di Convenzione parafato nel mese di febbraio del 2009 una disposizone concernente l’assistenza amministrativa in ambito fiscale secondo l'articolo 26 del modello di convenzione dell'OCSE. La Convenzione è stata firmata a New York il 24 settembre 2009. Oltre agli adeguamenti necessari per tener conto delle particolarità del diritto del Qatar, la Convenzione corrisponde in ampia misura al modello di convenzione dell’OCSE e alla prassi svizzera in materia di convenzioni. Le soluzioni adottate devono essere valutate nel contesto globale, poiché la Convenzione migliorerà le condizioni fiscali degli investimenti del Qatar in Svizzera e verosimilmente ne eviterà un loro eventuale ritiro. La Convenzione contribuirà allo sviluppo delle relazioni economiche bilaterali con il Qatar e permetterà di mantenere e promuovere gli investimenti diretti, il che avrà ripercussioni positive sullo sviluppo economico dei due Paesi.
    Data limite: 07.09.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Alexandra Storckmeijer tel: 031 322 85 74 fax: 031 324 83 71 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Steuerverwaltung, Abteilung für Internationales, Eigerstrasse 65, 3003 Bern , Sekretariat, Abteilung für Internatonales, tel: 031 322 71 29, fax: 031 314 83 71, e-mail:
  • Revisione parziale dell’Ordinanza sui fondi propri
    Autorità: Commissione delle autorità   
    I cambiamenti interessano i fondi propri ridotti per le banche cantonali (art. 33 cpv. 3 OFoP) e l’obbligo di versamento suppletivo per le banche aventi la forma della cooperativa (art. 16 cpv. 4 e art. 28 cpv. 2 OFoP). La FINMA propone di abolire entrambe queste disposizioni derogatorie: gli istituti saranno così tenuti a provvedere a una copertura del capitale adeguata e di migliore qualità. L’indagine conoscitiva viene effettuata in accordo con l’Amministrazione federale delle finanze.
    Data limite: 31.08.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (Punti chiave) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Informazioni concernenti l'indagine conoscitiva

    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidg. Finanzmarktaufsicht FINMA, Einsteinstrasse 2, 3003 Bern, Manuel Moreno, tel: 031 327 93 23, fax: 031 327 91 01, e-mail: , internet: www.finma.ch

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni

  • Seconda fase della riforma delle ferrovie 2
    Autorità: Consiglio federale   
    Elemento importante della politica svizzera dei trasporti, la riforma delle ferrovie è un processo che mira ad adeguare i trasporti pubblici, in particolare quelli ferroviari, alle esigenze attuali. Il progetto posto in consultazione, denominato "Seconda fase della Riforma delle ferrovie 2", consente di proseguire sulla strada tracciata. Il progetto concerne i seguenti aspetti: garanzia dell'accesso alla rete senza discriminazioni e dell'interoperabilità della rete ferroviaria europea mediante il recepimento del primo e secondo pacchetto ferroviario della CE e delle direttive sull'interoperabilità; introduzione di una base giuridica per l'organizzazione di bandi pubblici nel settore degli autobus; regolamentazione del finanziamento dei servizi di difesa.
    Data limite: 16.10.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 5405 (21.07.2009)
      Documenti: Rapporto e avamprogetto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto
      SR 742.101

    Per informazioni: Beat von Känel tel: 031 324 63 38 fax: 031 322 59 87 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, internet: www.bav.admin.ch
  • Approvazione e modifica della Convenzione di Aarhus e modifica della legge sulla protezione dell’ambiente
    Autorità: Consiglio federale   
    La Svizzera è chiamata ad aderire alla Convenzione del 25 giugno 1998 sull’accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico ai processi decisionali e l’accesso alla giustizia in materia ambientale (Convenzione di Aarhus). Ciò implica piccole modifiche alla legge sulla protezione dell’ambiente. I Cantoni dovrebbero inoltre garantire il diritto di accesso alle informazioni ambientali.
    Data limite: 26.03.2010
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 9152 (30.12.2009)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Modificazione convenzione (francese) | Convenzione
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Salome Sidler tel: 031 322 97 88 fax: 031 324 15 69 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abteilung Recht, 3003 Bern, Salome Sidler, tel: 031 322 97 88, fax: 031 324 15 69, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Modifiche delle ordinanze relative alla legge sulle telecomunicazioni (LTC)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Alla luce delle esperienze fatte dopo l’entrata in vigore, il 1° aprile 2007, della modifica della legge sulle telecomunicazioni (LTC), si impongono alcuni adeguamenti delle relative ordinanze d’esecuzione. I recenti sviluppi sul mercato delle telecomunicazioni e nel settore della regolamentazione internazionale hanno, infatti, evidenziato alcune lacune che bisogna colmare.
    Data limite: 05.06.2009
      SR 784.101.1 | RS:  SR 784.101.2 |   SR 784.104
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Jean-Maurice Geiser tel: 032 327 55 08 fax: 032 327 55 28 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Kommunikation, Abteilung TC, Zukunftstrasse 44, 2501 Biel, Valérie Bissat, tel: 032 327 57 27, fax: 032 327 55 28, e-mail: , internet: www.bakom.admin.ch
  • Revisione della legge sul CO2, emissioni delle nuove automobili immatricolate in Svizzera (adozione mozione 07.3004)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    In virtù della mozione CAPTE-CN (07.3004), il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) propone una revisione della legge sul CO2 per stabilire obiettivi vincolanti in materia di valori di emissioni di CO2 delle nuove automobili immatricolate in Svizzera. Il progetto si orienta agli obiettivi definiti dall’Unione europea.
    Data limite: 29.06.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari | Questionario (francese)
    RisultatoEvaluation (francese)

    Per informazioni: Thomas Volken tel: 031 325 32 42 fax: 031 323 25 00 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Markus Bareit, tel: 031 325 15 94, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Révision de l'ordonnance sur l’admission des conducteurs de Véhicules moteurs des chemins de fer (OCVM)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    De profondes modifications de la loi sur les chemins de fer pour le 1.1.2010 entraînent des modifications d'ordonnance à l’échelon du Conseil fédéral et, partant, la promulgation de la nouvelle ordonnance sur les activités déterminantes pour la sécurité dans le domaine ferroviaire (OASF). Cette ordonnance contient entre autres les prescriptions relatives à l’établissement et au retrait des permis de conduire, les mesures en cas d’inaptitude au service ainsi qu’à la banque de données, qui figuraient jusqu'ici dans l’ordonnance du DETEC (OCVM). Le permis de conduire établi par l’autorité contient les données de base personnelles, et de l’attestation ad hoc établie par l’entreprise ferroviaire, sur laquelle figurent les compétences de conduite effectives telles que les réseaux infrastructurels et les connaissances des véhicules moteurs. Le permis est établi par l’OFT et est désormais valable 10 ans. Depuis que les prescriptions d'exploitation ont été intégrées dans l’examen de l’OCVM, il est possible d’établir les permis de conduire des conducteurs de tramways, chose qui restait à faire depuis le 1.1.2006. Désormais, pour des raisons d’égalité de traitement, l’obligation d'obtenir le permis s’applique également aux chemins de fer à conditions d'exploitation simplifiées.
    Data limite: 31.07.2009
      SR 742.141.142.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese)

    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Sektion Zulassungen und Regelwerke, 3003 Bern, Jetzer Karl, tel: 031 323 84 89, fax: 031 322 55 95, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l’etichetta ambientale (Ordinanza sull’etichetta ambientale, OEA)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’attuale etichettaEnergia per le automobili nuove sarà sostituita con una etichetta ambientale a partire dal agosto 2010. Le informazioni sono completate da indicazioni sull’impatto ambientale dei veicoli.
    Data limite: 04.09.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Jürg Minger tel: 031 322 69 52 fax: 031 324 01 37 e-mail: internet: www.umwelt-schweiz.ch/luft
    La documentazione può essere ottenuta presso: BAFU, Abteilung Luftreinhaltung und NIS, 3003 Bern, Sekretariat, tel: 031 322 93 12, fax: 031 324 01 37, e-mail: , internet: www.umwelt-schweiz.ch/luft
  • Revisione totale dell'ordinanza sulla protezione d’emergenza in prossimità degli impianti nucleari (OPE)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L'ordinanza sulla protezione d’emergenza disciplina la protezione d'emergenza per i casi in cui negli impianti nucleari svizzeri si verifichino eventi durante i quali non possa essere escluso il rilascio di radioattività in misura considerevole. La modifica dell''ordinanza sulla protezione d’emergenza si svolge parallelamente all'elaborazione dell'ordinanza sugli interventi NBCN, di modo che i due testi possano essere armonizzati reciprocamente. La modifica dell'ordinanza sulla protezione d’emergenza prevede anche l'aggiunta in essa dell'allegato „Comuni delle zone 1 e 2, inclusi i settori di pericolo“. Gli elenchi di tali Comuni si trovano attualmente in allegato all'ordinanza sulle compresse allo iodio.
    Data limite: 31.10.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Ariane Minder tel: 031 322 52 94 fax: 031 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Energie BFE, 3003 Bern
  • Modifiche dell'ordinanza sulla riduzione dei rischi inerenti ai prodotti chimici, onde adeguarla alle decisioni della 4a Conferenza delle Parti della Convenzione POP di Stoccolma
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le misure decise dalla POP COP4 su nove nuove sostanze vanno oltre le disposizioni dell'ORRPChim per quanto concerne i punti seguenti: attualmente l'ORRPChim non contiene nessuna norma concernente il pentaclorobenzene e i perfluoro-ottano-sulfonati (PFOS). Nel caso del pentabromodifeniletere e dell'octabromodifeniletere (agenti ignifuganti), l'immissione sul mercato e l'impiego sono già proibiti dalle disposizioni giuridiche svizzere, manca però il divieto di produzione previsto dal diritto internazionale. Per quanto concerne i PFOS, nel quadro di una revisione in corso dell'ORRPChim era già stata avviata l'indagine conoscitiva su un progetto di regolamentazione. In seguito alle deliberazioni della POP COP4 il progetto necessita però di un adeguamento.
    Data limite: 01.12.2009
      SR 814.81
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Weber Andreas tel: 031 322 68 59 fax: 031 324 79 78 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch/chemikalien/index.htm
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abt. Stoffe, Boden, Biotechnologie, 3003 Bern, tel: 031 322 23 11, fax: 031 324 79 78, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch/dokumentation/gesetzgebung/index.html?lang=de
  • Modifica dell’ordinanza relativa alla tassa sul CO2 (ordinanza sul CO2)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il 12 giugno 2009, il Parlamento ha approvato una revisione parziale della legge sul CO2 e ha deciso di destinare una parte dei proventi della tassa sul CO2 applicata ai combustibili al finanziamento di misure volte a ridurre le emissioni di CO2 nel settore degli edifici. A partire dal 2010 sarà disponibile a tal fine un importo annuo massimo di 200 milioni di franchi. Con la modifica dell’ordinanza sul CO2 si vuole rendere concreta la decisione del Parlamento.
    Data limite: 30.11.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Jacqueline Hug tel: 031 322 98 16 fax: 031 323 03 67 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt, Sektion Klima, 3003 Bern, Bundesamt für Umwelt, e-mail: , internet: www.umwelt-schweiz.ch/klima
  • Revisione parziale dell’ordinanza contro l’inquinamento atmosferico (OIAt)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Introduzione delle prescrizioni sui gas di scarico degli apparecchi di lavoro con motore a benzina con una potenza ≤ 19 kW (motoseghe, tosaerba ecc.). In futuro, in Svizzera saranno venduti solo apparecchi di lavoro che soddisfano i requisiti della direttiva 2002/88/CE per i motori a combustione interna ≤ 19 kW destinati all’installazione su macchine mobili non stradali.
    Data limite: 20.02.2010
      SR 814.318.142.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Harald Jenk tel: 031 322 93 50 fax: 031 324 01 37 e-mail: internet: www.umwelt-schweiz.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Sekretariat Abteilung Luftreinhaltung und NIS, 3003 Bern
  • Immissione di sostanze organiche in tracce nelle acque - Modifica dell’ordinanza sulla protezione delle acque (OPAc)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Introducendo nell’ordinanza del 28 ottobre 1998 sulla protezione delle acque (OPAc; RS 814.201) delle esigenze relative all'immissione nelle acque di sostanze organiche selezionate presenti in tracce nelle acque di scarico comunali, la presente modifica riduce l’immissione di sostanze organiche in tracce nelle acque.
    Data limite: 30.04.2010
      SR 814.201
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Dr. Michael Schärer tel: 031 324 79 43 fax: 031 323 03 71 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abteilung Wasser, CH-3003 Bern, Bundesamt für Umwelt, Abteilung Wasser, Sekretariat, tel: 031 322 69 69, fax: 031 323 03 71, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Revisione del diritto concernente il trasporto di merci pericolose
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR) ha introdotto nel 2007 un sistema standardizzato a livello internazionale che regola le limitazioni del trasporto di merci pericolose nelle gallerie. Di conseguenza, dal 1° gennaio 2010, le regolamentazioni nazionali delle gallerie che divergono da tali disposizioni decadono, l’ordinanza concernente il trasporto di merci pericolose su strada (SDR) e il relativo allegato 2 dovranno essere rivisti e l’ordinanza sulla segnaletica stradale (OSStr) insieme all’allegato 2 dovranno essere adeguati alla nuova normativa internazionale.
    Data limite: 09.03.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto Appendice 2 SDR | Avamprogetto e rapporto SDR | Avamprogetto e rapporto OSStr | Rapporto Appendice 2 SDR | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Altri

    Per informazioni: Pietro Maj tel: 031 322 38 69 fax: 031 323 43 21 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Modifiche dell'ordinanza sull’ammissione alla circolazione: requisiti minimi concernenti l'idoneità alla guida dei conducenti di veicoli a motore
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Si tratta essenzialmente di aggiornare i requisiti medici minimi per condurre veicoli a motore nonché di integrare nell'ordinanza esigenze cognitive di base.
    Data limite: 30.06.2009
      SR 741.51
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto e rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario (word) | Questionario
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Jeannette Soltermann tel: 031 323 42 55 fax: 031 323 23 03 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Strassen, STRADOK, 3003 Bern, Daniel Wüthrich, tel: 031 322 94 31, fax: 031 323 23 03, e-mail:
  • Ordinanze per l'attuazione del progetto di legislazione sul traffico merci
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    le presenti ordinanze vengono emanate sulla base delle leggi federali e dei limiti di spesa approvati dal Parlamento il 19 dicembre 2008 nell’ambito del progetto di legislazione sul traffico merci; questi atti legislativi disciplinano in particolare lo sviluppo della politica di trasferimento del traffico merci dalla strada alla rotaia, prevedendo modifiche del diritto dei trasporti.
    Data limite: 01.06.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Doris Hierling tel: 031 325 60 69 fax: 031 322 59 87 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr BAV, 3003 Bern
  • Disposizioni tecniche per il settore ferroviario e delle ordinanze concernenti la concezione di una rete di trasporti pubblici conforme alle esigenze dei disabili
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione dell'ordinanza sulle ferrovie (Oferr) prevede adeguamenti in materia di opere d'ingegneria civile, linee ferroviarie, impianti di sicurezza, applicazioni telematiche, sistemi di avvertimento per le persone. Anche le disposizioni d'esecuzione (DE-Oferr) e le ordinanze concernenti la concezione di una rete di trasporti pubblici conforme alle esigenze dei disabili (OTDIs e ORTDis) sono oggetto della revisione.
    Data limite: 03.06.2009
      SR 151.34 | RS:  SR 742.141.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto OTHand (francese) | Avamprogetto OFerr (francese) | Allegato rapporto (tedesco) | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Thomas Gedeon tel: 031 324 05 24 fax: 031 322 55 95 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Sektion Zulassungen und Regelwerke, 3003 Bern, Thomas Gedeon, tel: 031 324 05 24, fax: 031 322 55 95, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Ordinanze interessate dalla Revisione della disciplina sui trasporti pubblici (Revisione TP)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Queste ordinanze sono emanate in virtù delle leggi federali approvate dalle Camere federali il 20 marzo 2009 nell’ambito della Revisione della disciplina sui trasporti pubblici (Revisione TP), che concernono in particolare l’equiparazione delle imprese di trasporto e lo sviluppo di riforme precedenti.
    Data limite: 26.06.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetti e rapporto | Allegato rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr BAV, 3003 Bern, Julie vom Berg, tel: 031 323 12 10, fax: 031 322 59 87, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Abitazioni secondarie - Guida alla pianificazione direttrice cantonale
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nel Messaggio concernente la modifica della legge sulla pianificazione del territorio (LPT) quale misura di accompagnamento all’abrogazione della Lex Koller , e nel Messaggio concernente l’iniziativa popolare federale «Basta con la costruzione sfrenata di abitazioni secondarie!» , il Consiglio federale attirava l’attenzione sulla necessità di introdurre nella pianificazione direttrice, in maniera coordinata a livello intercomunale, una serie di misure volte a disciplinare l’evoluzione sul mercato delle abitazioni secondarie. La guida alla pianificazione illustra come, attraverso la pianificazione direttrice cantonale, sia possibile creare delle basi atte a disciplinare l’evoluzione delle abitazioni secondarie.
    Data limite: 31.07.2009
      SR 170.512
    Apertura
      Documenti: Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Martin Vinzens tel: 031 322 52 19 fax: 031 322 78 69 e-mail: internet: www.are.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Raumentwicklung (ARE), Bundeshaus Nord, 3003 Bern
  • Ordinanza concernente l'accesso alla rete ferroviaria (OARF) e Disposizioni esecutive dell'ordinanza sull'accesso alla rete ferroviaria (DE-OARF)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Proposte di revisione parziale dell'ordinanza concernente l'accesso alla rete ferroviaria e dei disposizioni esecutive dell'ordinanza sull'accesso alla rete ferroviaria e, in particolare, sulle due varianti di definizione del contributo di copertura nel traffico merci (livello 2007 o 2009).
    Data limite: 15.06.2009
      SR 742.122 | RS:  SR 742.122.4
    Apertura
      Documenti: Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Beat von Känel tel: 031 324 63 38 fax: 031 322 59 87 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr BAV, 3003 Bern
  • Revisione dell'ordinanza sulla segnaletica stradale (OSStr) concernente l'impiego di impianti di tipo «MICRO» ai passaggi a livello
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nel caso di passaggi a livello con un volume di traffico stradale molto esiguo si intende utilizzare impianti di sicurezza dai costi contenuti. Un gruppo di lavoro misto USTRA / UFT ha elaborato le necessarie modifiche dei testi normativi.
    Data limite: 24.06.2009
      SR 741.21
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Formulario per parere

    Per informazioni: Stephan Haltiner tel: 031 322 38 43 fax: 031 323 43 71 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Sektion Zulassungen und Regelwerke, 3003 Bern, Thomas Gedeon, tel: 031 324 05 24, fax: 031 322 55 95, e-mail: , internet: www.bav.admin.ch
  • Nuova ordinanza sul registro degli incidenti stradali (ORIS)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La nuova ordinanza disciplina l'allestimento e la gestione di un registro degli incidenti stradali. I dati raccolti e le statistiche risultanti serviranno ad analizzare i punti pericolosi e a rischio d'incidente come pure alla ricerca in materia di cause degli incidenti. Scopo precipuo del registro è quello di contribuire a migliorare ulteriormente la sicurezza sulle strade.
    Data limite: 30.06.2009
      SR 510.620 | RS:  SR 741.51 |   SR 741.53 |   SR 741.55 |   SR 741.56
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto OGI | Avamprogetto MOFIS | Avamprogetto FABER | Avamprogetto ADMAS | Avamprogetto OAC | Avamprogetto ORIS | Rapporto | Invito | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Chantal Disler tel: 031 323 42 88 fax: 031 323 23 03 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Strassen, STRADOK, 3003 Bern, Daniel Wüthrich, tel: 031 322 94 31, fax: 031 323 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Modifica dell'Ordinanza sugli emolumenti e sulle tasse di vigilanza nel settore dell’energia (OE-En)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente ordinanza disciplina gli emolumenti per le decisioni, le prestazioni e le attività di vigilanza dell’Ufficio federale dell’energia e delle organizzazioni e persone di diritto pubblico e privato incaricate dell’esecuzione nel settore dell’energia. Disciplina inoltre i compiti di vigilanza nel settore dell’energia nucleare e dell’approvvigionamento elettrico. Con la presente modifica si vuole ottener un adattamento alla prassi, una precisazione del diritto vigente, una concretizzazione dei compiti come anche un aumento delle tariffe massime.
    Data limite: 13.11.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (tedesco) | Rapporto (tedesco) | Lettera di accompagnamento (tedesco)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Ariane Minder tel: 031 322 52 94 fax: 031 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Energie BFE, 3003 Bern
  • Modifica dell'Ordinanza del 18 dicembre 1995 concernente il servizio della sicurezza aerea (OSA)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’attuale ordinanza va rielaborata in base alla prima revisione parziale della legge sulla navigazione aerea (LNA; RS 748.0) e alle direttive europee adottate nell’ambito delle tariffe per i servizi di navigazione aerea (regolamento CE N.1794/2006). Le modifiche riguardano aspetti di rilievo concernenti il finanziamento dei servizi di navigazione aerea relativi alle rotte, ai decolli e agli atterraggi in Svizzera.
    Data limite: 09.02.2010
    RS (pianificato):  SR 748.132.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (tedesco)

    Per informazioni: Manuel Keller tel: 031 325 74 83 fax: 031 325 92 12 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Zivilluftfahrt, Sektion Wirtschaftsfragen, 3003 Bern, Manuel Keller, tel: 031 325 74 83, fax: 031 325 92 12, e-mail: , internet: www.bazl.admin.ch

Dipartimento federale dell'economia

  • Ordinanza sulla sperimentazione animale / Ordinanza concernente il sistema d’informazione elettronico per la gestione degli esperimenti sugli animali (OGEA)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Ordinanza dell’UFV concernente la detenzione di animali da laboratorio, la produzione di animali geneticamente modificati e i metodi utilizzati nella sperimentazione animale (Ordinanza sulla sperimentazione animale) Lo scopo dell’ordinanza è di specificare le disposizioni formulate in termini generici dell’ordinanza sulla protezione degli animali nell’ambito della detenzione di animali da laboratorio e della sperimentazione animale. Ordinanza concernente il sistema d’informazione elettronico per la gestione degli esperimenti sugli animali (OGEA) L’ordinanza disciplina il funzionamento del sistema d’informazione elettronico per l’autorizzazione e la sorveglianza degli esperimenti sugli animali e dei centri di detenzione di animali da laboratorio. Questo sistema consente di rendere migliore e più efficiente la procedura di autorizzazione e di sorvegliare in modo più agevole gli esperimenti sugli animali e i centri di detenzione di animali da laboratorio.
    Data limite: 14.04.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto 2 | Rapporto 1

    Per informazioni: Moser Ursula tel: 031 323 00 55 fax: 031 323 85 94 internet: www.bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Veterinärwesen, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Berchtold Margot, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail:
  • Revisione dell’ordinanza sui lavoratori distaccati in Svizzera (ODist)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La revisione mira innanzitutto a migliorare l’esecuzione del sistema delle misure di accompagnamento: la definizione nell’ordinanza di un numero minimo di controlli e l’assunzione dei costi di controllo in relazione alle assunzioni di impieghi a breve termine presso datori di lavoro svizzeri in settori con un contratto collettivo di lavoro di obbligatorietà generale.
    Data limite: 15.05.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Modifica dell’ordinanza del 26 novembre 2003 concernente il mercato del bestiame da macello e della carne (Ordinanza sul bestiame da macello)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Delega del controllo degli attestati per la carne bovina di alta qualità all’Amministrazione federale delle dogane.
    Data limite: 07.08.2009
      SR 916.341
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari (francese)
    RisultatoRapporto (tedesco)

    Per informazioni: Simon Hasler tel: 031 323 02 91 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Fachbereich Tierische Produkte und Tierzucht, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern
  • Modifica dell’ordinanza del 14 novembre 2007 sull’allevamento di animali
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Possibilità, a partire dal 2010, di promuovere i provvedimenti zootecnici per le api mediante un importo di al massimo 250'000 franchi all’anno. In tal modo il Consiglio federale adempie il mandato del Parlamento scaturito dalla mozione Gadient (04.3733). I mezzi finanziari vengono compensati nel quadro dell’attuale credito per l’allevamento di animali attraverso minori uscite specialmente nel settore dell’allevamento di equini.
    Data limite: 28.08.2009
      SR 916.341
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari (francese)
    RisultatoRapporto (tedesco)

    Per informazioni: Simon Hasler tel: 031 323 02 91 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Fachbereich Tierische Produkte und Tierzucht, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern
  • Modifica dell’ordinanza sulle sementi
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Visti i vantaggi che l’allegato 6 dell’Accordo del 21 giugno 1999 tra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea sul commercio di prodotti agricoli comporta per l’economia agraria elvetica, è nell’interesse della Svizzera estenderlo, a medio termine, al materiale di moltiplicazione delle colture speciali come ortaggi, vite, frutta e piante ornamentali. Affinché una simile estensione possa essere prospettata nei colloqui bilaterali con l’UE, è necessario introdurre determinate autorizzazioni nell’ordinanza sulle sementi. La modifica consente inoltre di adeguare alcuni passi alle nuove norme UE, di colmare determinate lacune, di precisare talune formulazioni e di procedere a piccoli adattamenti di natura redazionale.
    Data limite: 18.12.2009
      SR 916.151
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Peter Latus tel: 031 323 02 19 fax: 031 322 26 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, FB Zertifizierung, Pflanzen- und Sortenschutz, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern, Peter Latus, tel: 031 323 02 19, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Ordinanza sulla dichiarazione del tipo e dell’origine del legno
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La Mozione 06.3415 invita il Consiglio federale a elaborare un progetto nel quale venga prescritto l'obbligo di dichiarare il tipo e l'origine del legno. Il progetto dovrà: essere introdotto gradualmente (a intervalli temporali); funzionare in base al principio della dichiarazione spontanea ed essere oggetto di controlli a campione; prevedere eccezioni per i derivati del legno che presentano una struttura complessa; rispettare gli sviluppi internazionali (sistema di licenze FLEGT per le importazioni di legno dell'UE); nonché essere elaborato di concerto con il settore interessato.
    Data limite: 12.02.2010
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 (francese) | Rapporto 1 (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Paula Wey tel: 031 324 47 77 fax: 031 324 09 58 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Wirtschaft, Ressort nichttarifarische Massnahmen, Effingerstrasse 1, 3003 Bern, Paula Wey, tel: 031 324 47 77, fax: 031 324 09 58, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • esiste solo in tedesco o francese. Ordonnance du DFE sur la bonification du risque de responsabilité du fondateur
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il testo esiste solo in tedesco e francese. Adoption d’une ordonnance par le DFE fondée sur les art. 82, al. 5, de la loi sur l’assurance-chômage (LACI ; RS 837.0) et 114a de l’ordonnance sur l’assurance-chômage (OACI ; RS 837.02) pour fixer la bonification du risque de responsabilité des fondateurs de caisses de chômage dans une ordonnance du département compétent au lieu d’un règlement de l’organe de compensation de l’assurance-chômage (SECO).
    Data limite: 15.05.2009

    Per informazioni: Nussbaum Sophie tel: 031 323 08 18 fax: 031 312 29 83 e-mail: internet: www.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, tel: 031 322 29 20 , fax: 031 312 29 83 , e-mail:
  • Modifica dell’ordinanza sull’agricoltura biologica e dell’ordinanza del DFE sull’agricoltura biologica
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Per garantire la conformità all’Accordo agricolo con la CE e assicurare un traffico merci transfrontaliero privo di ostacoli è necessario che i prodotti ottenuti biologicamente siano equivalenti. Ciò implica che le modifiche del regolamento CE sull’agricoltura biologica vengano riprese periodicamente nella legislazione elvetica. Anche per il 2010 sono previsti diversi adeguamenti di natura materiale e una parziale revisione dal profilo redazionale.
    Data limite: 10.07.2009
      SR 910.18 | RS:  SR 910.181
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto e rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Annamaria Zollinger tel: 031 322 53 07 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft BLW, Fachbereich Qualitäts- und Absatzförderung, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern, Barbara Steiner, tel: 031 325 80 08, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dell’Ordinanza sulle importazioni agricole, OIAgr
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’OIAgr disciplina l’importazione di prodotti agricoli, ivi comprese l’attribuzione e l’amministrazione dei contingenti doganali. Laddove possibile, i processi in questo ambito devono essere snelliti attraverso supporti elettronici. È a tal fine che è stata messa a disposizione dei clienti l’applicazione web AEV14online, il cui utilizzo deve essere dichiarato obbligatorio, in linea di massima, in modo da poter usufruire appieno del suo potenziale di risparmio e di miglioramento. La messa a punto di applicazioni informatiche per le dichiarazioni doganali (e-dec) così come per l’attribuzione e la gestione delle quote di contingenti doganali richiedono anche adeguamenti dell’ordinanza in oggetto. Infine, alcune disposizioni devono essere redatte in maniera più precisa onde evitare, per quanto possibile, incertezze sul piano esecutivo.
    Data limite: 09.07.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari (tedesco)

    Per informazioni: Emanuel Golder tel: 031 322 85 66 fax: 031 371 54 20 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Fachbereich Ein- und Ausfuhr, Mattenhofstr. 5, 3003 Bern, Reto Strebel, tel: 031 325 30 56, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza del 14 settembre 2005 sull'Istituto universitario federale per la formazione professionale (IUFFP)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente bozza per la modifica dell'ordinanza IUFFP è stata allestita per sintonizzare l'ordinanza IUFFP con i 39 principi stabiliti dal Consiglio federale e adempiere così il mandato relativo alla messa in atto del Rapporto del Consiglio federale sulla Corporate Governance.
    Data limite: 08.07.2009
      SR 412.106.1
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento (tedesco)

    Per informazioni: Jahn Carin tel: 031 910 38 04 fax: 031 910 37 01 e-mail: internet: www.ehb-schweiz.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössisches Hochschulinstitut für Berufsbildung (EHB), Kirchlindachstrasse 79, CH-3052 Zollikofen, Jahn Carin, tel: 031 910 38 04, fax: 031 910 37 01, e-mail: , internet: www.ehb-schweiz.ch
  • esiste solo in tedesco o francese. Modifications de l’ordonnance sur les mesures d’accompagnements social dans l’agriculture (OMAS)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    esiste solo in tedesco o francese: Avec pour mandat de soutenir l'agriculture de manière ciblée autant que possible, nous proposons d’adapter certaines dispositions de l’OMAS. Les adaptations prévues donnent aux cantons et également aux chefs d’exploitation plus de marge de manoeuvre lors de l'octroi, respectivement la réception de prêts au titre de l’aide aux exploitations. En outre, des simplifications administratives seront possibles lors des remboursements annuels (par analogie à l’OAS).
    Data limite: 21.08.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (tedesco) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Samuel Brunner tel: 031 322 26 64 fax: 031 323 02 63 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Ländliche Entwicklung, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern, Jörg Amsler, tel: 031 322 26 61, fax: 031 323 02 63, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza sulle dichiarazioni agricole (ODAgr; RS 916.51)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La presente modifica d’ordinanza è finalizzata all’attuazione della mozione Moser “Obbligo di dichiarazione per la carne di coniglio da allevamento in batteria” (08.3356), trasmessa dal Consiglio nazionale e dal Consiglio degli Stati.
    Data limite: 20.11.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Hanspeter Lüthi tel: 031 322 25 08 fax: 031 322 26 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Fachbereich Tierische Produkte und Tierzucht, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern, Hanspeter Lüthi, tel: 031 322 25 08, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Revisione dell'ordinanza sui prodotti fitosanitari
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L'ordinanza del 18 maggio 2005 sui prodotti fitosanitari attualmente in vigore è conforme alle disposizioni della Direttiva UE 91/414 relativa all'immissione in commercio dei prodotti fitosanitari. Tuttavia, il 24 settembre 2009 il Consiglio UE ha varato una versione totalmente modificata. L’obbiettivo della revisione consiste ad adattare l’ordinanza alle disposizioni del nuovo regolamento dell’UE.
    Data limite: 18.12.2009
      SR 916.161 | RS:  SR 916.20
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Peter Bormann tel: 031 324 90 80 fax: 031 322 70 80 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft BLW, Fachbereich Pflanzenschutzmittel, Mattenhofstrasse 5, CH-3003 Bern, Olivier Félix, tel: 031 322 25 86, fax: 031 322 70 80, e-mail:
  • Ordinanza concernente l’immissione in commercio di prodotti fabbricati conformemente a prescrizioni tecniche estere
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il 12 giugno 2009 le Camere federali hanno approvato la revisione della legge federale del 6 ottobre 1995 sugli ostacoli tecnici al commercio (LOTC). L’elemento centrale della revisione della LOTC è il nuovo capitolo 3a “Immissione in commercio di prodotti fabbricati conformemente a prescrizioni tecniche estere”. Con la revisione della LOTC il capitolo 3a è completato dall’articolo 20 concernente la sorveglianza di prodotti fabbricati conformemente a prescrizioni tecniche estere. Queste disposizioni legali devono essere precisate a livello di ordinanza.
    Data limite: 30.11.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Julie-Antoinette Stadelhofer tel: 031 324 08 47 fax: 031 324 09 58 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Wirtschaft, Ressort nichttarifarische Massnahmen, Effingerstrasse 1, 3003 Bern, Julie-Antoinette Stadelhofer, tel: 031 324 08 47, fax: 031 324 09 58, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Ordinanza sulla sicurezza dei prodotti (OSPro)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nel giugno 2006 il Consiglio federale ha deciso di eliminare le differenze tra la legge federale sulla sicurezza delle installazioni e degli apparecchi tecnici (LSIT) e la direttiva europea 2001/95/UE sulla sicurezza generale dei prodotti attraverso una revisione totale della LSIT. La legge federale sulla sicurezza dei prodotti LSPro è stata approvata dal Parlamento nella sessione estiva del 2009 insieme alla revisione della legge federale sugli ostacoli tecnici al commercio (LOTC) e il 23 giugno 2009 è stata pubblicata sul Foglio federale (cfr. FF 3857). La presente ordinanza sulla sicurezza dei prodotti costituisce l’ordinanza d’esecuzione della LSPro.
    Data limite: 01.12.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Stephanie Schäfer tel: 043 322 21 40 fax: 043 322 21 49 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Wirtschaft SECO, Ressort Technische Einrichtungen und Geräte, Stauffacherstrasse 101, 8004 Zürich, Stephanie Schäfer , tel: 043 322 21 40, fax: 043 322 21 49, e-mail: , internet: www.seco.admin.ch
  • Modifica dell’ordinanza del 16 giugno 2006 concernente le tasse dell’Ufficio federale dell’agricoltura (ordinanza sulle tasse UFAG)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La soppressione del contingentamento lattiero al 1° maggio 2009 e degli aiuti nel settore lattiero con effetto al 1° gennaio 2009 nonché l’accessibilità ai dati di diritto pubblico sulla produzione lattiera mediante la Piattaforma di valutazione latte appositamente sviluppata dall’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG) hanno reso necessarie alcune modifiche nell’ordinanza sulle tasse UFAG.
    Data limite: 18.12.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Daniela Flückiger tel: 031 322 26 91 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft BLW, Fachbereich Recht und Verfahren, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern
  • Modifica dell’ordinanza del 7 dicembre 1998 concernente la rilevazione e il trattamento di dati agricoli (ordinanza sui dati agricoli)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La soppressione del contingentamento lattiero al 1° maggio 2009 e degli aiuti nel settore lattiero con effetto al 1° gennaio 2009 nonché l’accessibilità ai dati di diritto pubblico sulla produzione lattiera mediante la Piattaforma di valutazione latte appositamente sviluppata dall’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG) hanno reso necessarie alcune modifiche nell’ordinanza sui dati agricoli.
    Data limite: 18.12.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Simon Hasler tel: 031 323 02 91 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Fachbereich Tierische Produkte und Tierzucht, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern
  • Modifica dell’O concernente la banca dati sul traffico di animali, dell’O sulle epizoozie, dell’O sugli emolumenti per il traffico di animali, dell’O sui medicamenti veterinari e dell’O concernente la macellazione e il controllo delle carni
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    A partire dal 1° gennaio 2011 tutti gli equidi presenti sul territorio svizzero dovranno essere registrati in una banca dati centralizzata e a quelli che non sono macellati prima del 31 dicembre del rispettivo anno di nascita dovrà essere impiantato un microchip. L’identificazione e il riconoscimento inequivocabili di tutti gli equidi sono necessari al fine del controllo delle disposizioni in materia di sicurezza delle derrate alimentari nonché della tracciabilità e della sorveglianza dello stato di salute degli animali. Si mira inoltre all’equivalenza con il diritto dell’UE, nella quale il 1° luglio 2009 è entrato in vigore il regolamento (CE) n. 504/2008 che disciplina la registrazione e l’identificazione degli equidi.
    Data limite: 08.01.2010
      SR 812.212.27 | RS:  SR 817.190 |   SR 916.401 |   SR 916.404 |   SR 916.404.2
    Apertura
      Documenti: OMCC | BDTA | OFE | OMVet | OEm-BDTA | Rapporto OMCC (francese) | Rapporto BDTA (francese) | Rapporto OEm-BDTA (francese) | Rapporto OMVet (francese) | Rapporto OFE (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Colette Schmid tel: 031 322 23 94 fax: 031 322 26 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Fachbereich Tierische Produkte und Tierzucht, Mattenhofstrasse 5, 3003 Bern, Colette Schmid, tel: 031 322 23 94, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Ordinanza dell’UFV concernente la vaccinazione contro la febbre catarrale ovina (malattia della lingua blu) nel 2010 e modifica dell'ordinanza del 27 giugno 1995 sulle epizoozie (OFE)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’articolo 239g dell’ordinanza del 27 giugno 1995 sulle epizoozie (OFE; RS 916.401) attribuisce all’Ufficio federale di veterinaria la facoltà di prescrivere vaccinazioni contro la malattia della lingua blu. Con il presente progetto di ordinanza, l’UFV si avvale di tale facoltà stabilendo quali animali debbano essere vaccinati su tutto il territorio svizzero e le modalità di somministrazione del vaccino. Inoltre, vengono definite le competenze spettanti alle diverse parti interessate. Chi espone consapevolmente i propri animali ad un rischio sanitario più elevato – rinunciando a misure di prevenzione prescritte, come la vaccinazione contro la malattia delle lingua blu – deve anche farsi carico degli oneri che da ciò derivano: in altri termini, non può essere indennizzato dal Cantone se nel suo effettivo di bestiame si manifesta la malattia e si verificano perdite di animali.
    Data limite: 07.12.2009
      SR 916.401
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto OFE | Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento
    RisultatoRapporto (tedesco)

    Per informazioni: Hansueli Ochs tel: 031 323 85 23 fax: 031 323 85 94 e-mail: internet: www.bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Veterinärwesen, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Margot Berchtold, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail: , internet: www.bvet.admin.ch

Stato: 03.08.2016