Procedure di consultazione concluse

DFAE
DFI
DFGP
DDPS
DFF
DATEC
DFE


Dipartimento federale degli affari esteri

  • Une Institution nationale des droits de l’homme en Suisse ? Le point de vue du secteur prive. Il titolo esiste soltante in francese e tedesco
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il testo esiste soltante in francese e tedesco.En Suisse, les réflexions sur l’opportunité de créer une institution nationale des droits de l’homme ont été engagées il y a plus de 6 ans. A la suite de deux interventions parlementaires, le Département fédéral des affaires étrangères (DFAE) a mené de larges consultations préliminaires en 2003. Le 24 janvier 2007, le Conseil fédéral a demandé à un groupe de travail composés de représentants de la Confédération et des cantons d'évaluer l'opportunité et les besoins de créer une telle institution. Dans le cadre de ces travaux, le DFAE souhaite connaître le point de vue du secteur privé.
    Data limite: 14.02.2008
    Apertura
      Documenti: Lista dei destinatari | invito (francese)

    Per informazioni: Andrea Aeby tel: 031 322 47 17 fax: 031 323 89 22 e-mail: internet: www.eda.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso:

Dipartimento federale dell'interno

  • Legge federale sulla prevenzione e la promozione della salute (legge sulla prevenzione) e legge federale sull'Istituto svizzero per la prevenzione e la promozione della salute
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge federale sulla prevenzione e la promozione della salute si applica alle misure preventive e di promozione della salute volte alla prevenzione e al riconoscimento tempestivo delle malattie fisiche e psichiche dell'essere umano, che sono trasmissibili, fortemente diffuse o maligne. La legge disciplina il controllo e il coordinamento nonché la ripartizione dei compiti tra Confederazione e Cantoni. I flussi finanziari che derivano dalle tasse di prevenzione (tassa per la prevenzione del tabagismo e supplemento di premio LAMal) saranno d'ora in poi regolati mediante la creazione dell'Istituto svizzero per la prevenzione e la promozione della salute. La legge federale sull'Istituto svizzero per la prevenzione e la promozione della salute disciplina l'organizzazione dell'Istituto nonché il suo controllo e la sua vigilanza esercitate dalla Confederazione ed è emanata in quanto pura disposizione organizzativa.
    Data limite: 31.10.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 5891 (08.07.2008)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Salome von Greyerz tel: 031 322 65 99 fax: 031 322 34 37 e-mail: internet: www.bag.admin.ch/pgf2010
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit BAG, Gesundheitspolitik, Schwarzenburgstrasse 161, CH-3097 Liebefeld, tel: 031 323 06 01, fax: 031 322 34 37, e-mail:
  • Ordinanza sull'assicurazione malattie (OAMal). Ordinanza sul calcolo dei costi e la registrazione delle prestazioni da parte degli ospedali e delle case di cura (OCPre). Ordinanza sulle prestazioni dell'assicurazione delle cure medico-sanitark (OPre)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    il testo esiste soltanto in francese o tedesco. Les Chambres fédérales ont adopté, le 21 décembre 2007, la révision de la loi fédérale du 18 mars 1994 sur l’assurance-maladie (LAMal ; RS 832.10) pour le domaine du financement hospitalier (projet 1). Cette révision a pour effet que les ordonnances touchées par les modifications adoptées doivent elles aussi être modifiées. Elles sont au nombre de trois : l’ordonnance du 27 juin 1995 sur l’assurance-maladie (OAMal ; RS 832.102), l’ordonnance du 3 juillet 2002 sur le calcul des coûts et le classement des prestations par les hôpitaux et les établissements médico-sociaux dans l’assurance-maladie (OCP ; 832.104) et l’ordonnance du DFI du 29 septembre 1995 sur les prestations dans l’assurance obligatoire des soins en cas de maladie (ordonnance sur les prestations de l’assurance des soins, OPAS ; RS 832.112.31).
    Data limite: 04.05.2008
      SR 832.102
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto OAMal (francese) | Avamprogetto OPAS (francese) | Avamprogetto OCP (francese) | Rapporto OCP (francese) | Rapporto OAMal (francese) | Rapporto OPAS (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (tedesco e francese)

    Per informazioni: Marie-Thérèse Furrer tel: 031 323 70 68 fax: 031 322 90 20 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Direktionsbereich Kranken- und Unfallversicherung, 3003 Bern, Stephan Frei, tel: 031 324 06 51, fax: 031 322 90 20, e-mail:
  • Ordinanza del 14 febbraio 2007 sulla tessera d’assicurato per l’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OTeA)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Proroga del termine per il rilascio della tessera d’assicurato entro il 1o gennaio 2010.
    Data limite: 04.11.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari (francese)

    Per informazioni: Isabelle Gioielli tel: 031 325 72 04 fax: 031 322 90 20 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Direktionsbereich Kranken- und Unfallversicherung, 3003 Bern, Isabelle Gioielli, tel: 031 325 72 04, fax: 031 322 90 20, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Revisione parziale dell'ordinanza sui biocidi
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    In seguito all'inserimento dei primi principi attivi esaminati dalla CE negli allegati dell'ordinanza sui biocidi, si è manifestata la necessità di poter adattare le condizioni e gli oneri stipulati dalla CE alle particolarità svizzere. A parte questo punto di revisione urgente – dovuto al fatto que l'inserimento di altri principi attivi è imminente – si intende di poter adattare un'autorizzazione accordata in un paese membro dell'Unione Europea alle particolarità svizzere gravandola di condizioni o oneri appropriati se questo si averasse necessario.
    Data limite: 21.11.2008
      SR 813.12
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Schema
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Pierre Crettaz tel: 031 322 96 31 fax: 031 322 97 00 e-mail: internet: www.bag.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Abteilung Chemikalien, Stationsstrasse 15, 3003 Bern, e-mail:
  • Revisione parziale dell'ordinanza sull'assicurazione malattie (OAMal), dell'ordinanza sulle prestazioni dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OPre) e dell'ordinanza sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (OAVS)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Il testo esiste soltanto in francese o tedesco. Le 13 juin 2008 le Parlement a adopté la loi fédérale sur le nouveau régime de financement des soins, qui concerne la loi fédérale du 18 mars 1994 sur l’assurance-maladie (LAMal; RS 832.10), la loi fédérale du 20 décembre 1946 sur l’assurance-vieillesse et survivants (LAVS; RS 831.10) ainsi que la loi fédérale du 6 octobre 2006 sur les prestations complémentaires à l’AVS et à l’AI (Loi sur les prestations complémentaires; LPC; RS 831.30). Cette révision a pour effet que les ordonnances touchées par les modifications adoptées doivent elles aussi être modifiées. Elles sont au nombre de trois : l’ordonnance du 27 juin 1995 sur l’assurance-maladie (OAMal ; RS 832.102), l’ordonnance du DFI du 29 septembre 1995 sur les prestations dans l’assurance obligatoire des soins en cas de maladie (ordonnance sur les prestations de l’assurance des soins, OPAS ; RS 832.112.31) et le règlement du 31 octobre 1947 sur l’assurance-vieillesse et survivants (RAVS; RS 831.101).
    Data limite: 31.03.2009
      SR 831.10 | RS:  SR 831.101 |   SR 831.30 |   SR 832.10 |   SR 832.102 |   SR 832.112.31
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 3 (francese) | Avamprogetto 2 (francese) | Avamprogetto 1 (francese) | Rapporto 3 (francese) | Rapporto 2 (francese) | Rapporto 1 (francese) | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari (francese)
    RisultatoRapporto (tedesco e francese)

    Per informazioni: Bruno Fuhrer tel: 031 325 00 25 fax: 031 322 90 20 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Direktionsbereich Kranken- und Unfallversicherung, 3003 Bern, Corinne Erne , tel: 031 323 70 66, fax: 031 323 00 60, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch
  • Programma Nazionale Tabacco 2008-2012
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il Programma Nazionale Tabacco 2008-2012 garantisce il proseguimento delle misure di prevenzione iniziate dall'UFSP nel quadro del Programma nazionale per la prevenzione del tabagismo 2001-2008. L'obiettivo del programma è di continuare a ridurre il numero dei casi di malattie e di decessi dovuti al tabagismo in Svizzera (e di conseguenza i costi per le cure e le spese dell'economia).
    Data limite: 11.04.2008
    Apertura
      Documenti: Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Eggenberger Christina tel: 031 324 26 73 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Gesundheit, Sektion Alkohol+Tabak, Schwarztorstr. 96, 3003 Bern, Künzli Claudia, tel: 031 323 87 16, e-mail: , internet: www.bag.admin.ch

Dipartimento federale di giustizia e polizia

  • Approvazione del rinnovo dell’Accordo tra la Confederazione Svizzera, da una parte, e la Comunità europea e i suoi Stati membri, dall’altra, sulla libera circolazione delle persone
    Autorità: Consiglio federale   
    Gli accordi conclusi nell'ambito dei Bilaterali I sono stati stipulati per una durata iniziale di 7 anni e saranno automaticamente rinnovati a tempo indeterminato se la Svizzera non notificherà all'UE una decisione contraria al più tardi entre il 31 maggio 2009. Questa decisione dovrà fare l'oggetto di un decreto federale che sottostà a referendum. Un'eventuale votazione a questo riguardo dovrebbe aver luogo prima della fine di maggio 2009.
    Data limite: 27.02.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 707 (05.02.2008)
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Mark Engler, Sektion Personenfreizügigkeit tel: 031 325 03 95 fax: 031 323 58 43 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern , Martin Hirsbrunner, Sektionschef, Sektion Personenfreizügigkeit, tel: 031 322 27 53, fax: 031 323 58 43, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Protocollo II concernente l’estensione dell'Accordo sulla libera circolazione delle persone del 21 giugno 1999 ai due nuovi Stati membri dell’UE, Romania e Bulgaria
    Autorità: Consiglio federale   
    Dipartimento 2: Dipartimento federale degli affari esteri   
    Con l'adesione della Bulgaria e della Romania, il 1° gennaio 2007, l'UE ha ultimato la quinta tappa d'allargamento. Come per gli Stati che hanno aderito all'UE il 1° maggio 2004, l'estensione dell'Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALCP) ai due nuovi Stati ha necessiatato negoziati con la Commissione europea vertenti anzitutto sull'inizio e sui termini del regime transitorio nonché sulla durata della clausola di salvaguardia specifica che consente alla Svizzera di reintrodurre dei contingenti dopo lo scadere del periodo transitorio. Dai negoziati è scaturita la conclusione di un secondo protocollo aggiuntivo all'ALCP sottostante all'approvazione del Parlamento e al referendum facoltativo.
    Data limite: 27.02.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 1115 (12.02.2008)
      Documenti: Avamprogetto 2 (francese) | Avamprogetto 1 (inglese) | Avamprogetto 1 (tedesco) | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Christian Scyboz, Sektion Personenfreizügigkeit tel: 031 325 58 89 fax: 031 323 58 43 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern , Martin Hirsbrunner, Sektionschef, Sektion Personenfreizügigkeit, tel: 031 322 27 53, fax: 031 323 58 43, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Decr. fed. che approva e traspone lo scambio di note tra la Svizzera e l’EU concernente l’adozione della decisione quadro 2006/960/GAI relativa alla semplificazione dello scambio d’informazioni tra le autorità incaricate dell'applicazione della legge
    Autorità: Consiglio federale   
    Sviluppo dell'acquis di Schengen. La decisione quadro ha lo scopo di semplificare lo scambio d’informazioni tra le autorità di perseguimento penale degli Stati membri. L’applicazione della decisione quadro avviene mediante la redazione della legge federale sullo scambio di informazioni fra le autorità di perseguimento penale della Confederazione e quelle degli Stati Schengen (LSIS).
    Data limite: 20.08.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 4997 (10.06.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Pascal Bulliard tel: 031 325 18 48 fax: 031 323 05 44 e-mail: internet: http://www.ejpd.admin.ch/ejpd/de/home/dokumentation/mi/2008/2008-05-14.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: fedpol, SINDEC, Nussbaumstrasse 29, 3003 Bern, Pascal Bulliard, tel: 031 325 18 48, fax: 031 323 05 44, e-mail: , internet: http://www.ejpd.admin.ch/ejpd/de/home/dokumentation/mi/2008/2008-05-14.html
  • Convenzione di Lugano riveduta
    Autorità: Consiglio federale   
    La Convenzione di Lugano concernente la competenza giurisdizionale e l’esecuzione delle decisioni giudiziarie in materia civile e commerciale stabilisce le competenze internazionali dei tribunali degli Stati contraenti e garantisce che le decisioni emanate in uno degli Stati contraenti siano riconosciute ed eseguite anche negli altri Stati contraenti. La Convenzione di Lugano riveduta prevede una procedura più rapida e semplice per il riconoscimento reciproco e l’esecuzione di decisioni in materia civile e commerciale e comprende nuove disposizioni che tengono conto degli ultimi sviluppi nel commercio elettronico. Oltre ai 19 Stati che hanno aderito sinora, la Convenzione di Lugano riveduta verrà estesa anche agli 11 nuovi Stati dell’UE.
    Data limite: 12.09.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 4998 (10.06.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (tedesco) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Convenzione
    RisultatoRapporto
      SR 0.275.11

    Per informazioni: Rodrigo Rodriguez tel: 031 322 53 56 fax: 031 322 78 64 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Direktionsbereich Privatrecht, Fachbereich Internationales Privatrecht, Bundesrain 20, 3003 Bern, Sekretariat IPR, tel: 031 322 41 22, fax: 031 322 78 64, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza sui documenti d’identità dei cittadini svizzeri (Ordinanza sui documenti d’identità)
    Autorità: Consiglio federale   
    La vigente ordinanza sui documenti d’identità del 20 settembre 2002 (stato 1° gennaio 2008) deve essere adeguata alla nuova validità, alla nuova procedura di rilascio, ai nuovi emolumenti per i documenti d’identità e ad altre modifiche.
    Data limite: 10.10.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 5825 (01.07.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 143.11

    Per informazioni: Philipp Bättig tel: 031 322 42 47 fax: 031 324 14 10 e-mail: internet: www.fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Polizei (fedpol), Abteilung Dienste, Projekt Biometrie, Nussbaumstrasse 29, 3003 Bern
  • Accordo quadro tra la Confederazione Svizzera e il Principato del Liechtenstein sulla cooperazione in materia di rilascio del visto, di entrata e di soggiorno nonché sulla di cooperazione di polizia nell'area di confine
    Autorità: Consiglio federale   
    L'entrata in vigore di Schengen in Svizzera e nel Liechtenstein necessita un adeguamento della cooperazione bilaterale nel settore degli stranieri e in materia di attuazione delle mansioni di polizia da parte dell'Amministrazione federale delle dogane (AFD) nella zona di frontiera tra il Liechtenstein e l'Austria.
    Data limite: 26.11.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 8007 (30.09.2008)
      Documenti: Accordo confine | Accordo dimora | Accordo entrata | Accordo quadro | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Decreto federale
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Regula Dütschler tel: 031 325 55 58 fax: 031 325 92 38 e-mail: internet: www.bfm.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Migration, Sektion Internationale Verträge, Sekretariat, Quellenweg 6, 3003 Bern-Wabern, Regula Dütschler, tel: 031 325 55 58, fax: 031 325 92 38, e-mail: , internet: www.bfm.admin.ch
  • Decreto federale che approva e traspone lo scambio di note tra la Svizzera e l’UE concernente l’adozione della Direttiva 2008/51/CE che modifica la direttiva 91/477/CEE del Consiglio, relativa al controllo dell'acquisizione e della detenzione di armi
    Autorità: Consiglio federale   
    Decreto federale che approva e traspone lo scambio di note tra la Svizzera e l’UE concernente l’adozione della Direttiva 2008/51/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 maggio 2008 che modifica la direttiva 91/477/CEE del Consiglio, relativa al controllo dell'acquisizione e della detenzione di armi. Sviluppo dell'acquis di Schengen. La direttiva 51/2008/CE modifica la direttiva 91/477/CEE del Consiglio, del 18 giugno 1991, relativa al controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi. La direttiva ha imposto degli adeguamenti in seguito alla ratifica da parte della Comunità europea del “protocollo contro la fabbricazione e il traffico illeciti di armi da fuoco, loro parti e componenti e munizioni, allegato alla convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità transnazionale organizzata (Protocollo delle Nazioni Unite sulle armi da fuoco)”. La trasposizione della direttiva riguarda prevalentemente, come già nel caso della direttiva precedente 91/477/CEE, la legge federale sulle armi e la relativa ordinanza.
    Data limite: 30.12.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 8085 (07.10.2008)
      Documenti: Avamprogetto 3 (Legge federale) | Avamprogetto 2 (ordinanza) | Avamprogetto 1 (Decreto federale) | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Simone Rusterholz tel: 031 325 13 12 fax: 031 322 53 04 e-mail: internet: www.fedpol.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Polizei (fedpol), Stab/Rechtsdienst und Datenschutz, Nussbaumstrasse 29, 3003 Bern
  • Revisione parziale del Codice delle obbligazioni (protezione in caso di segnalazione di irregolarità da parte del lavoratore)
    Autorità: Consiglio federale   
    La proposta modifica del Codice delle obbligazioni adempie il mandato della mozione Gysin (03.3212). Essa definisce le condizioni di segnalazione in concordanza con l'obbligo di fedeltà del lavoratore. Il licenziamento dovuto a una segnalazione è considerato abusivo (art. 336 cpv. 2 lett. d AP-CO). La segnalazione nel settore pubblico federale é contenuta nella Legge sul personale federale (LPers), in un progetto separato. I Cantoni sono liberi di regolamentare la questione nelle loro leggi sul personale.
    Data limite: 31.03.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 9169 (16.12.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento tribunali | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 220

    Per informazioni: Bassem Zein tel: 031 322 36 22 fax: 031 322 42 25 e-mail: internet: www.ofj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Bundesrain 20, 3003 Bern, Emanuella Gramegna, tel: 031 322 41 54, fax: 031 322 42 25, e-mail: , internet: www.ofj.admin.ch
  • Protezione dei dati concernenti l’utilizzazione dell’infrastruttura elettronica della Confederazione
    Autorità: Consiglio federale   
    Attualmente manca una base legale per la registrazione dei cosiddetti dati marginali (in particolare quelli concernenti l'attivazione e la disattivazione dei collegamenti elettronici). L'avamprogetto colma questa lacuna. Il trattamento dei dati registrati è permesso soltanto per gli scopi menzionati nell'avamprogetto.
    Data limite: 31.03.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 9233 (24.12.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento tribunali (tedesco) | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 172.010

    Per informazioni: Dieter Biedermann / Hanni Nahmias tel: 031 322 47 50/67 fax: 031 322 84 01 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Rechtsetzungsprojekte und -methodik - RSPM, Bundesrain 20, 3003 Bern , Sekretariat, tel: 031 322 47 44, fax: 031 322 84 01, e-mail:
  • Ordinanza sulla coercizione e le misure di polizia negli ambiti di competenza della Confederazione (Ordinanza sulla coercizione, OICo)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’ordinanza prevede delle disposizioni di esecuzione della legge federale sulla coercizione di polizia e le misure di polizia negli ambiti di competenza della Confederazione che è stata adottata dal Parlamento il 20 marzo 2008.
    Data limite: 15.08.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento CIP | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Colette Rossat-Favre tel: 031 322 41 66 fax: 031 322 78 37 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Fachbereich Rechtsetzungsprojekte und -methodik - RSPM, Bundesrain 20, 3003 Bern , Cornelia Perler, tel: 031 322 47 44, fax: 031 322 84 01, e-mail: , internet: www.bj.admin.ch
  • 02.440 Iniziativa parlamentare. LEF. Crediti privilegiati dei dipendenti in caso di fallimento. Limitazione
    Autorità: Commissione parlamentare   
    La Commissione propone di modificare la LEF in modo da limitare i crediti privilegiati in prima classe dei lavoratori all’importo massimo del guadagno assicurato conformemente all’assicurazione infortuni obbligatoria (che ammonta attualmente a 126 000 franchi). Nel caso in cui il credito salariale eccedesse questo importo, la differenza verrebbe considerata un credito di terza classe, come quelli degli altri creditori.
    Data limite: 31.12.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 8086 (07.10.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento Tribunale federale | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 281.1

    Per informazioni: David Rüetschi tel: 031 322 44 18 fax: 031 322 42 25 e-mail: internet: www.bj.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Justiz, Bundesrain 20, 3003 Bern
  • Consultazione dei Cantoni in vista della firma del Protocollo dell’ONU contro la fabbricazione e il traffico illeciti di armi da fuoco e di loro parti, componenti e munizioni
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Un gruppo di lavoro interno all'Amministrazione, diretto dalla SECO, ha verificato diverse questioni legate all'attuazione di strumenti internazionali volti a impedire il traffico illegale di armi leggere e di piccolo calibro (Small Arms and Light Weapons, SALW). Il gruppo di lavoro raccomanda la firma del Protocollo delle Nazioni Unite contro il traffico e la fabbricazione illeciti di armi da fuoco, loro parti e componenti e munizioni (Protocollo dell'ONU sulle armi da fuoco), entrato in vigore nel luglio del 2005. Esso è finalizzato a stroncare il traffico illecito di armi da fuoco mediante, ad esempio, controlli sicuri all'esportazione e all'importazione o un inasprimento delle disposizioni penali. Il Protocollo è l'unico strumento internazionale giuridicamente vincolante che permetta di controllare il commercio delle armi leggere e di piccolo calibro; finora è stato firmato da 52 Stati membri dell'ONU, tra cui quasi tutti i Paesi dell'UE e la stessa Comunità europea. Il Consiglio federale ha preso atto del rapporto nel corso della sua seduta del 27 febbraio 2008. Per quanto concerne la firma del Protocollo dell'ONU sulle armi da fuoco, ha deciso che occorre dapprima consultare i Cantoni.
    Data limite: 30.06.2008
    Apertura
      Documenti: Rapporto

    Per informazioni: Simone Rusterholz tel: 031 325 13 12 fax: 031 312 25 79 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso:

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport

  • Legge federale che promuove la ginnastica e lo sport. Legge federale sui sistemi d'informazione della Confederazione nel campo dello sport
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge sul promovimento dello sport risalente al 1972 non risponde più ai requisiti di una moderna legislazione. Il mondo dello sport dal tempo dell'entrata in vigore della legge ha subito profondi mutamenti e si vede oggi confrontato con evoluzioni e sfide di diversa natura, che in parte richiedono nuovi strumenti d'intervento per garantire un'azione efficace da parte dello stato. Il progetto di legge riprende molti aspetti rivelatisi utili dell'attuale sostegno statale allo sport. Una revisione totale è tuttavia inevitabile alla luce dei principi generali di tecnica legislativa. La legge federale sui sistemi d'informazione della Confederazione nel campo dello sport riguarda le banche dati esistenti presso l'Ufficio federale dello sport.
    Data limite: 30.09.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 5360 (24.06.2008)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Feller Markus tel: 032 327 63 79 / 079 728 84 13 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sport, Hauptstrasse 243, 2532 Magglingen, Isabelle Emmenegger / Markus Feller, tel: 031 325 88 33, fax: 031 325 88 49, e-mail: , internet: www.baspo.ch/totalrevision
  • Legge federale sui sistemi d'informazione della Confederazione nel campo dello sport
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge federale sui sistemi d'informazione della Confederazione nel campo dello sport riguarda le banche dati esistenti presso l'Ufficio federale dello sport.
    Data limite: 30.09.2008

    Per informazioni: Feller Markus tel: 032 327 63 79 / 079 728 84 13 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Sport, Hauptstrasse 243, 2532 Magglingen, Emmenegger Isabelle / Markus Feller, tel: 031 325 88 33, fax: 031 325 88 49, e-mail: , internet: www.baspo.ch/totalrevision
  • Ordinanza sul catasto delle restrizioni di diritto pubblico della proprietà (OCRDP)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Ordinanza d'esecuzione del articolo 16 della legge federale del 5. ottobre 2007 sulla geoinformazione (LGI).
    Data limite: 14.11.2008
      SR 510.62
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Esempio fittizio
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Fridolin Wicki tel: 031 963 23 10 fax: 031 963 22 97 e-mail: internet: www.cadastre.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, Jean-Paul Miserez, tel: 031 963 23 02, fax: 031 963 22 97, e-mail: , internet: www.swisstopo.ch

Dipartimento federale delle finanze

  • Norma complementare al freno all’indebitamento
    Autorità: Consiglio federale   
    Introduzione di una norma che garantisce il pareggio del saldo del bilancio straordinario. L’obiettivo è d'evitare che uscite straordinarie provochino un nuovo incremento del debito.
    Data limite: 04.08.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 3181 (06.05.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Questionnario
    RisultatoRapporto
      SR 611.0

    Per informazioni: Alain Geier tel: 031 322 62 39 fax: 031 322 75 49 e-mail: internet: www.efv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Finanzverwaltung, Sektion Finanzplanung, Budget, Rechnung, Bundesgasse 3, 3003 Bern, Barbara Ith, tel: 031 322 00 81, fax: 031 322 75 49, e-mail:
  • Risanamento della Cassa pensioni FFS
    Autorità: Consiglio federale   
    In occasione della sua seduta del 2 luglio 2008, il Consiglio federale ha avviato la consultazione relativa al risanamento della cassa pensioni FFS. Il progetto in consultazione pone in discussione quattro possibili soluzioni per il risanamento della parte relativa alle rendite di vecchiaia e di invalidità della cassa pensioni FFS. Tre varianti prevedono una ricapitalizzazione delle FFS ad opera della Confederazione per differenti importi. Nel caso della quarta variante, il risanamento della CP FFS è realizzato senza la partecipazione della Confederazione. Il Consiglio federale ha espresso la propria preferenza per la variante 3, ossia per il «Finanziamento esteso del disavanzo tecnico all’atto della fondazione». La consultazione è corredata dal rapporto in adempimento dei postulati Fluri (05.3363) e Lauri (05.3363) in relazione alla cassa pensioni ASCOOP. Entrambi i postulati invitano il Consiglio federale a esaminare con quali misure analoghe a quelle per le FFS la Confederazione potrebbe sostenere la cassa pensioni ASCOOP per promuovere la concorrenza tra le FFS e le imprese di trasporto concessionarie.
    Data limite: 03.11.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 6015 (15.07.2008)
      Documenti: Avamprogetto e rapporto | Rapporto in adempimento dei due postulati Fluri (05.3247) e Lauri (05.3363) concernenti la cassa pensioni ASCOOP | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Rosalia Zeller / Matthias Gygax tel: 031 323 55 48 / 031 322 60 74 fax: 031 322 64 84 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Finanzverwaltung, Ausgabenpolitik, Bernerhof, Bundesgasse 3, 3003 Bern, Christine Kilchör, tel: 031 322 60 83, fax: 031 322 64 84, e-mail:
  • Revisione della legge del 24 marzo 2000 sul personale federale (LPers)
    Autorità: Consiglio federale   
    L’attuale legge sul personale federale LPers è in vigore dal 1° gennaio 2002 e costituisce le fondamenta dei rapporti di lavoro dei circa 36 000 impiegati federali. La presente revisione della LPers prevede una flessibilizzazione dei rapporti di lavoro e un ulteriore avvicinamento alle disposizioni del Codice delle obbligazioni (CO). Contestualmente dovrebbe venire semplificata la procedura di ricorso in caso di controversie in ambito di diritto del lavoro.
    Data limite: 05.01.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 8087 (07.10.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 172.220.1

    Per informazioni: Raschlé Corinne tel: 031 322 62 30 fax: 031 324 88 80 e-mail: internet: www:epa.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössisches Personalamt EPA, Geschäftsbereich Grundlagen und Produkte, Eigerstrasse 71, 3003 Bern, Zimmermann Sandra , tel: 031 322 71 61, fax: 031 322 88 15, e-mail:
  • Legge federale sull'esenzione fiscale del soldo dei pompieri
    Autorità: Consiglio federale   
    Il testo è finalizzato all’esenzione fiscale del soldo dei pompieri. Attualmente né la legge federale del 14 dicembre 1990 sull’imposta federale diretta (LIFD), né la legge federale del 14 dicembre 1990 sull’armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni (LAID) esentano fiscalmente il soldo dei pompieri, ragion per cui secondo il diritto vigente è considerato un'entrata assoggettata all'imposta sul reddito. Per contro, il soldo del servizio militare e civile nonché l’importo giornaliero per le piccole spese versato nel servizio civile non sottostanno all'imposta sul reddito. Anche il soldo dei pompieri deve essere trattato allo stesso modo.
    Data limite: 01.03.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 9005 (02.12.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 642.11

    Per informazioni: Christoph Hasler / Regine Loepfe tel: 031 325 55 92 / 031 322 74 34 fax: 031 322 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Steuerverwaltung, Stabstelle Gesetzgebung DVS, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Ursula Rossel, tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 64 50, e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • Modifica di ordinanze in materia di tasse di bollo, imposta preventiva e computo globale d'imposta
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Le modifiche delle ordinanze in materia di tasse di bollo, imposta preventiva e computo globale d'imposta sono rese necessarie dall'entrata in vigore di una parte della legge sulla riforma II dell'imposizione delle imprese prevista il 1° gennaio 2009.
    Data limite: 14.07.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Urs Jendly / Isabelle Blättler tel: 031 322 73 35 / 031 322 72 02 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Compensazione più rapida degli effetti della progressione a freddo in ambito di imposta federale diretta
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Scopo del progetto sottoposto per parere è quello di compensare in futuro più rapidamente gli effetti della progressione a freddo. Due varianti sono poste in discussione, ovvero la compensazione annuale e una compensazione periodica non appena il rincaro raggiunge il 3 per cento.
    Data limite: 15.01.2009
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Simone Bischoff tel: 031 322 73 69 fax: 031 322 64 50 e-mail: internet: www.estv.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Steuerverwaltung, Stabstelle Gesetzgebung DVS, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Ursula Rossel, tel: 031 322 73 10, fax: 031 322 64 50 , e-mail: , internet: www.estv.admin.ch
  • 06.463 Iniziativa parlamentare. Deducibilità fiscale dei versamenti in favore dei partiti politici
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Secondo il progetto sarà espressamente stabilito che le persone fisiche possono detrarre dal loro reddito imponibile, a titolo di deduzione generale, i contributi versati in qualità di membro di un partito come anche i versamenti di altro genere fatti a un partito. Quanto alle persone giuridiche, potranno dedurre i versamenti a un partito a titolo di oneri giustificati dall’uso commerciale.
    Data limite: 30.04.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 1116 (12.02.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)
      SR 642.11 | RS:  SR 642.14

    Per informazioni: Christoph Hasler / Ruth Lüthi tel: 031 325 55 92 / 031 322 98 04 fax: 031 322 64 50 / 031 322 98 67 e-mail: internet: www.estv.admin.ch; www.parlament.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Eidgenössische Steuerverwaltung, Eigerstrasse 65, 3003 Bern, Christoph Hasler, tel: 031 325 55 92, fax: 031 322 64 50, e-mail:
  • 05.309 Iniziativa cantonale del Cantone di Berna. Differenziazione dell’imposta sugli autoveicoli
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Per sostenere la politica energetica, climatica e ambientale della Confederazione, si auspica l’istituzione di incentivi finanziari a favore dell’acquisto di autoveicoli ad alta efficienza energetica e a basso livello di emissioni. Come strumento viene proposto un modello fondato su un bonus. Il modello andrà finanziato con un aumento dell’imposta federale sugli autoveicoli.
    Data limite: 28.02.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 8903 (25.11.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Karl Strohhammer tel: 031 322 67 11 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Sekretariat der Kommission für Umwelt, Raumplanung und Energie des Ständerates, Bundeshaus, 3003 Bern , internet: www.parlament.ch
  • La CFB met en consultation les projets de l'ordonnance sur les bourses de la FINMA et de l'ordonnance sur les OPA
    Autorità: Commissione delle autorità   
    En vue de la réorganisation des autorités au 1er janvier 2009 conformément à la nouvelle loi sur l'Autorité fédérale de surveillance des marchés financiers (LFINMA), il sied d'adapter l'actuelle ordonnance de la CFB sur les bourses (OBVM-CFB) ainsi que l'ordonnance de la COPA sur les offres publiques d'acquisition (OOPA) aux conditions-cadre modifiées. La CFB et la COPA ont ainsi largement révisé leurs textes législatifs respectifs en étroite collaboration et soumettent pour consultation les projets de nouvelle ordonnance sur les bourses de la FINMA (OBVM-FINMA) ainsi que de nouvelle ordonnance de la COPA sur les offres publiques d’acquisition (OOPA) aux cercles intéressés et aux autorités concernées.
    Data limite: 04.08.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Synopsis (francese)
    e-mail: internet: www.ebk.admin.ch/d/regulier/regulierungsprojekte.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Modifica dell’art. 3a cpv. 4, lett. d dell’ordinanza sulle banche e le casse di risparmio (Ordinanza sulle banche, OBCR)
    Autorità: Commissione delle autorità   
    Con la modifica proposta dell’ordinanza sulle banche, l’attuale eccezione che permette alle associazioni, alle fondazioni e alle società cooperative di accettare depositi del pubblico sarà limitata ai depositi connessi con lo scopo ideale o di mutuo soccorso di tali persone giuridiche. La procedura di consultazione in oggetto viene effettuata d’intesa con il Dipartimento federale delle finanze.
    Data limite: 15.09.2008
      SR 952.02
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento (tedesco)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Stéphanie Dayer tel: 031 325 79 17 fax: 031 322 69 26 e-mail: internet: www.ebk.ch/d/aktuell/index.html
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni

  • Prima revisione parziale della legge federale sulla navigazione aerea
    Autorità: Consiglio federale   
    La revisione della legge sulla navigazione aerea si svolgerà in tre tappe. Elementi centrali di una prima revisione parziale sono l'attuazione del rapporto sulla politica aeronautica svizzera del 2004, nuovi principi di riscossione delle tasse aeroportuali, il finanziamento della sicurezza aerea nonché una tassa di vigilanza per l'aviazione commerciale. Il Consiglio federale pone in consultazione questa prima revisione parziale fino all'autunno di quest'anno.
    Data limite: 03.10.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 5826 (01.07.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 748.0

    Per informazioni: Marti Thomas tel: 031 325 91 05 fax: 031 325 92 12 e-mail: internet: www.bazl.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Zivilluftfahrt, Sektion Standardisierung und Grundlagen, 3003 Bern, Haenggi Daniel , tel: 031 325 91 40, fax: 031 325 92 12, e-mail: , internet: www.bazl.admin.ch
  • Adeguamento del decreto federale concernente la rete delle strade nazionali
    Autorità: Consiglio federale   
    L'intera rete delle strade nazionali è stata riesaminata nel dettaglio essenzialmente per due ragioni. Da un lato in quanto l'attuale tracciato della rete viaria nazionale, definito essenzialmente nel decreto del 1960, non risponde più completamente ai bisogni attuali e futuri. E dall'altro, in quanto nel corso dell'ultimo decennio, in Parlamento sono stati depositati oltre trenta interventi aventi per oggetto l'inserimento di strade cantonali nella rete viaria nazionale. Aggiungendo alla rete circa 400 chilometri di strade già esistenti, l'esecutivo intende colmare le lacune della rete autostradale e garantire l'accesso a tutte le regioni del Paese. Il decreto tiene in considerazione le esigenze attuali e future degli agglomerati dell'Altopiano, delle aree rurali nonché delle regioni turistiche. I tratti che saranno inseriti nella rete delle strade nazionali diventeranno di proprietà della Confederazione, la quale sarà competente anche della manutenzione e dell’esercizio. L'adeguamento del decreto concernente la rete potrebbe comportare per Berna un carico finanziario annuale supplementare dell'ordine di circa 150 milioni di franchi per l'esercizio e la manutenzione e di circa 200 milioni per la sistemazione. Siccome in questi ambiti i Cantoni sono sgravati completamente dai loro obblighi finanziari, questo trasferimento di oneri alla Confederazione sarà compensato tramite una riduzione dei contributi federali non direttamente vincolati alle opere nonché dei contributi globali alle strade principali. La compensazione da parte dei Cantoni degli oneri supplementari che sorgeranno per la Confederazione nell'ambito dell'imposta sugli oli minerali è indispensabile. La sola alternativa possibile sarebbe quella di mantenere lo status quo e quindi di rinunciare all'adeguamento del decreto concernente la rete. Il Consiglio federale invita quindi i Cantoni ad esprimere la loro preferenza per una delle due soluzioni.
    Data limite: 15.10.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 6014 (15.07.2008)
      Documenti: Avamprogetto e rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto
      SR 725.113.11

    Per informazioni: Poffet Jean-Luc tel: 031 323 27 94 fax: 031 323 23 03 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Strassen, Abteilung Netze, 3003 Bern, Gischig Daniela, tel: 031 323 21 73, fax: 031 323 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Revisione della legge sull’energia, dell’ordinanza sull’energia e dell’ordinanza sulla procedura d’approvazione dei piani di impianti elettrici, dell’ordinanza sulla pianificazione del territorio e dell’ordinanza sulle linee elettriche
    Autorità: Consiglio federale   
    La revisione della legge sull’energia prevede principalmente la messa in atto delle misure decise dal Consiglio federale concernenti l'efficienza energetica; la revisione dell’ordinanza sull’energia concerne le esigenze relative all'efficienza energetica degli apparecchi elettrici alimentati dalla rete; la revisione dell’ordinanza sulla pianificazione del territorio e dell’ordinanza sulle linee elettriche prevede un'accelerazione delle procedure d'approvazione.
    Data limite: 13.02.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 8703 (11.11.2008)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 3 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Rapporto 3 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari 3 (francese) | Lista dei destinatari 1 e 2 (francese)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Peter Koch tel: 031 322 56 36 fax: 031 323 25 00 e-mail: internet: www.bfe.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Energie BFE, 3003 Bern
  • Via sicura; Programma d'intervento della Confederazione per una maggiore sicurezza sulle strade svizzere
    Autorità: Consiglio federale   
    Meno morti e meno feriti sulle strade svizzere: ecco l'obiettivo del programma d'intervento Via sicura che contiene circa 60 singoli provvedimenti atti a migliorare la sicurezza del traffico. Il dibattito verte inoltre su tre varianti di finanziamento, ognuna delle quali presenta un diverso grado di efficacia.
    Data limite: 15.03.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 8796 (18.11.2008)
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Peter Toscan tel: 031 323 42 73 fax: 031 323 43 21 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Strassen, STRADOK, 3003 Bern, Daniel Wüthrich, tel: 031 322 94 31, fax: 031 323 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Revisione della legge sul CO2
    Autorità: Consiglio federale   
    Lo scopo della revisione della legge sul CO2 è quello di sviluppare ulteriormente la politica climatica per il periodo successivo al 2012. Al riguardo, il Consiglio federale propone due varianti: - la variante obiettivi «climatici vincolanti». pone l’accento sulle misure di riduzione nazionali e si allinea agli obiettivi climatici dell’Unione europea; - la variante «passi vincolanti verso la neutralità climatica» pone l’accento sulle misure di riduzione delle emissioni all’estero e prevede la compensazione integrale delle emissioni svizzere con l’acquisizione di certificati all’estero al più presto a partire dal 2030. Il Consiglio federale contrappone la revisione della legge sul CO2 come progetto indiretto all’iniziativa popolare «per un clima sano».
    Data limite: 17.03.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 9170 (16.12.2008)
      Documenti: Avamprogetto e rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario | Questionario
    RisultatoRapporto
      SR 641.71

    Per informazioni: Isabel Junker tel: 031 325 18 57 fax: 031 323 03 67 e-mail: internet: www.environnement-suisse.ch/climat
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt, Sektion Klima, 3003 Bern, fax: 031 323 03 67, e-mail: , internet: www.umwelt-schweiz.ch/klima
  • Modifica della legge sull’ingegneria genetica per la proroga della moratoria OGM nell’agricoltura
    Autorità: Consiglio federale   
    Con una nuova disposizione transitoria della LIG si vuole prorogare di tre anni, fino al 27 novembre 2013, la moratoria per gli organismi geneticamente modificati (OGM) attualmente in vigore nell’agricoltura. Inoltre, la modifica della LIG si vuole disciplinare a livello legislativo il diritto d’opposizione e il diritto di ricorso nell’ambito della procedura di autorizzazione relativa all’immissione sperimentale nell’ambiente d’OGM e alla messa in commercio d’OGM, destinati all’impiego nell’ambiente secondo le disposizioni.
    Data limite: 13.02.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 9171 (16.12.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 814.91

    Per informazioni: Hans Hosbach tel: 031 322 54 36 fax: 031 324 79 78 e-mail: internet: www.umwelt-schweiz.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abt. Stoffe, Boden, Biotechnologie, 3003 Bern, Carina Caruso, tel: 031 323 23 11, fax: 031 324 79 78, e-mail:
  • Revisione della legge sulla pianificazione del territorio
    Autorità: Consiglio federale   
    Il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione concernente la revisione della legge sulla pianificazione del territorio (LPT). L’avamprogetto della nuova legge, intitolata legge federale sullo sviluppo territoriale (LSTe), va inteso come un aggior-namento della LPT, ormai prossima ai trent’anni. Le esigenze di una Svizzera sempre più urbana acquistano così maggior rilievo, senza che ciò vada a scapito degli spazi rurali. Nell’avamprogetto si tiene quindi conto dell’importanza crescente di Città e agglomerati e si intende contrastare l’espansione disordinata degli insediamenti sul territorio. L’attuale ripartizione dei compiti tra Confederazione e Cantoni resta sostanzialmente invariata.
    Data limite: 17.04.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 9234 (24.12.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Allegato 1 al Rapporto | Allegato 2 al Rapporto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 700

    Per informazioni: Scheidegger Stephan tel: 031 322 40 65 fax: 031 322 78 69 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Raumentwicklung, Sektion Recht und Finanzen, 3003 Bern, Mayer Eva, tel: 031 322 40 74 , fax: 031 322 78 69, e-mail: , internet: www.are.admin.ch
  • Decreto federale concernente la tappa di finanziamento 2011 – 2014 per il programma Traffico d’agglomerato
    Autorità: Consiglio federale   
    Nel quadriennio 2011 – 2014, 26 città e agglomerati svizzeri otterranno globalmente 1,5 miliardi di franchi per la realizzazione di misure atte a migliorare i propri sistemi di trasporto. La Confederazione si assumerà un’aliquota compresa tra il 30 - 40 per cento dei costi d’investimento previsti. La procedura di consultazione relativa al finanziamento dei programmi d’agglomerato durerà fino a metà aprile 2009.
    Data limite: 17.04.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 247 (06.01.2009)
      Documenti: Avamprogetto e rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Reto Lorenzi tel: 031 322 55 57 fax: 031 322 78 69 e-mail: internet: www.are.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Raumentwicklung ARE, Sektion Verkehrspolitik, CH-3003 Bern, Reto Lorenzi, tel: 031 322 55 57, fax: 031 322 78 69, e-mail: , internet: www.are.admin.ch
  • Decreto federale concernente il programma per l'eliminazione dei problemi di capacità sulla rete delle strade nazionali e la liberazione del credito
    Autorità: Consiglio federale   
    La legge sul fondo infrastrutturale (LFIT) prevede lo stanziamento di 5,5 miliardi di franchi per l'eliminazione dei problemi di capacità sulla rete delle strade nazionali approvata. Nel presente progetto in consultazione il Consiglio federale illustra i tratti della rete viaria nazionale che, in futuro, non saranno più in grado di far fronte in modo accettabile al volume di traffico e propone un programma per l'eliminazione dei problemi di capacità. In aggiunta, il progetto mostra dove sarà necessario prevedere nuovi collegamenti viari per far fronte ai problemi di capacità della rete attuale delle strade nazionali. Inoltre, l'esecutivo avanza tre alternative in merito all'impostazione da dare all'adeguamento del decreto concernente la rete delle strade nazionali, proposto l'estate 2008. Infine, espone diverse prospettive di sviluppo del finanziamento speciale a favore del traffico stradale e propone una serie di approcci per evitare le prevedibili carenze di finanziamento.
    Data limite: 17.04.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2009 248 (06.01.2009)
      Documenti: Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento partiti | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Gade Silke tel: 031 323 23 79 fax: 031 323 23 03 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Strassen ASTRA, Abteilung Netzplanung, 3003 Bern, Poffet Jean-Luc, tel: 031 323 27 94, fax: 031 323 23 03, e-mail: , internet: www.astra.admin.ch
  • Ordinanza del DATEC concernente il calcolo della riduzione dei prezzi dei tracciati nel trasporto combinato
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Adeguamento del calcolo della riduzione dei prezzi dei tracciati nel trasporto combinato.
    Data limite: 16.06.2008
      SR 742.149.4
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento e lista dei destinatari

    Per informazioni: Nicolas Schmidt tel: 031 322 50 54 fax: 031 322 59 87 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr BAV, Mühlestrasse 6, Ittigen, 3003 Bern
  • Centrali termiche a combustibili fossili. Procedura di autorizzazione. Modifica della legge sul CO2
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Centrali termiche a combustibili fossili. Procedura di autorizzazione. Modifica della legge sul CO2 Progetto di legge destinato a sostituire il decreto federale sulla compensazione delle emissioni di CO2 da parte delle centrali a gas a ciclo combinato. Questo progetto disciplinerà in particolare: a. la procedura di autorizzazione per le centrali elettriche a combustibili fossili; b. l'obbligo di compensare integralmente le emissioni di CO2 da parte delle centrali elettriche a combustibili fossili; c. la quota di emissioni da compensare sul territorio nazionale e la quota da compensare all'estero; d. ulteriori requisiti, condizioni e vincoli a cui deve essere soggetta l'autorizzazione.
    Data limite: 14.07.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 (Ordinanza, francese) | Avamprogetto 1 (Legge federale, francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Andrea Burkhardt tel: 031 322 64 94
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt, Sektion Klima, 3003 Bern, fax: 031 323 03 67, e-mail: , internet: www.umwelt-schweiz.ch/klima; www.environnement-suisse.ch/climat
  • Ordinanza del DATEC sull'ecobilancio dei carburanti
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Ordinanza in applicazione dell'ordinanza sull'imposizione degli oli minerali, OIOm, RS 641.611). La Svizzera è l'unico Stato al mondo a prevedere dei requisiti ecologici e sociali minimi e vincolanti per i carburanti biogeni. Se le condizioni stabilite sono rispettate, questi carburanti ottenuti da materie prime rinnovabili possono beneficiare di un'agevolazione fiscale per quanto riguarda l'imposta sugli oli minerali. È quanto deciso dal Parlamento con la modifica del 23 marzo 2007 della legge federale sull'imposizione degli oli minerali. Le disposizioni dettagliate sono contenute nella relativa ordinanza sull'imposizione degli oli minerali, che il Consiglio federale ha adeguato di conseguenza a decorrere dal 1º luglio 2008. Tale modifica prevede tra l'altro l'obbligo, per il produttore o l'importatore, di provare che il bilancio ecologico globale dei carburanti ottenuti da materie prime rinnovabili è positivo.
    Data limite: 15.08.2008
      SR 641.611
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari | Allegato formulario A2 (tedesco) | Allegato formulario A1 (tedesco) | Formulario (tedesco)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Anna Wälty tel: 031/323 13 17 fax: 031/323 03 69 e-mail: internet: www.bafu.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt, Abteilung Abfall und Rohstoffe, 3003 Bern, tel: 031/322 93 80, fax: 031/323 03 69, e-mail:
  • Ordinanza sull'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (contemporaneamente con l'indagine 'Ordinanza sulla Commissione per la sicurezza nucleare')
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La legge federale sull’Ispettorato federale della sicurezza nucleare del 22 giugno 2007 (LIFSN) conferisce autonomia giuridica alla Divisione principale della sicurezza degli impianti nucleari (DSN), che è l’autorità di vigilanza della Confederazione nel settore della sicurezza nucleare, trasformandola in un istituto federale di diritto pubblico con personalità giuridica propria. La presente ordinanza contiene soprattutto delle disposizioni relative all'organizzazione dell'IFSN, che devono essere adottate dal Consiglio federale. Il regolamento d’organizzazione, il regolamento del personale e il regolamento delle tasse saranno emanati dal Consiglio dell’IFSN.
    Data limite: 15.09.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni

    Per informazioni: Philippe Huber tel: 031 322 56 52
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Energie BFE, 3003 Bern, Philippe Huber, tel: 031 322 56 52, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Ordinanza sulla Commissione per la sicurezza nucleare (contemporaneamente con l'indagine 'Ordinanza sull'Ispettorato federale della sicurezza nucleare')
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    La Commissione federale per la sicurezza degli impianti nucleari è stata sostituita dalla Commissione federale per la sicurezza nucleare (CSN). La presente ordinanza regola i compiti e l'organizzazione della CSN.
    Data limite: 15.09.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni

    Per informazioni: Philippe Huber tel: 031 322 56 52
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Energie BFE, 3003 Bern, Philippe Huber, tel: 031 322 56 52, fax: 031 323 25 00, e-mail: , internet: www.bfe.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza sul traffico di rifiuti
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Negli ultimi anni, molti aspetti fondamentali sono cambiati a livello nazionale e internazionale per quanto attiene al traffico di rifiuti. La relativa ordinanza deve quindi essere rivista. Parallelamente è necessario procedere a un adattamento dell'ordinanza tecnica sui rifiuti, in particolare per quanto concerne il deposito dei rifiuti in discarica.
    Data limite: 28.02.2009
      SR 814.610
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto 2 | Rapporto 1

    Per informazioni: André Hauser tel: 031 323 13 35 fax: 031 322 03 69 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt, Abteilung Abfall und Rohstoffe, 3003 Bern, tel: 031 322 93 80, fax: 031 322 03 69, e-mail: , internet: www.bafu.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ORNI)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    In una sua sentenza del novembre 2007, il Tribunale federale ha evidenziato una lacuna nella valutazione delle radiazioni emesse dalle antenne per la telefonia mobile. Concretamente si trattava della questione se due impianti d’antenna in prossimità devono essere valutati insieme o separatamente. Sarebbe quindi necessario modificare la prassi in vigore o modificare l’ORNI affinché sancisca esplicitamente questa fattispecie. Con la presente modifica dell’ORNI si segue la seconda via. Questa revisione crea le basi giuridiche per poter continuare ad applicare la prassi attuale – introducendo tuttavia determinati adattamenti. Il processo di modifica serve inoltre da spunto per integrare nell’ORNI alcune precisazioni (già presenti sotto forma di raccomandazioni) o effettuare alcuni adattamenti di ordine redazionale concernenti, oltre agli impianti di antenna per la telefonia mobile, anche e principalmente le linee ad alta tensione e le stazioni di trasformazione.
    Data limite: 28.02.2009
      SR 814.710
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Jürg Baumann tel: 031 322 69 64 fax: 031 324 01 37 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Sekretariat Abteilung Luftreinhaltung und NIS, 3003 Bern, tel: 031 322 93 12, fax: 031 324 01 37, e-mail: , internet: www.umwelt-schweiz.ch
  • Seconda revisione dell’ordinanza sulla riduzione dei rischi inerenti ai prodotti chimici (ORRPChim)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    A seguito della prima modifica dell’ORRPChim decisa dal Consiglio federale il 15 di¬cembre 2006, nel diritto svizzero sono state integrate, sostanzialmente immutate, le mo¬difiche del diritto CE decise nella UE fino al giugno 2006. Nel frattempo, la CE ha deciso altre otto modifiche di direttive non ancora considerate nell’ORRPChim in vigore. Si tratta della riformulazione della direttiva CE 2006/66/CE relativa alle pile, di quattro deci¬sioni relative alla direttiva 2002/95/CE sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche, una decisione per la modifica della direttiva sui veicoli 2000/53/CE e di due direttive sulla modifica della direttiva 76/769/CEE relativa alle restrizioni in materia di immissione sul mercato e di uso di ta¬lune sostanze e preparati pericolosi (perfluorottano sulfonati e strumenti di misurazione contenenti mercurio). Inoltre, nel regolamento (CE) numero 1494/2007 si stabiliscono i requisiti di etichettatura per i prodotti e le apparecchiature contenenti taluni gas fluorurati ad effetto serra. Infine, sono scaduti i periodi di transizione per il lindano prescritti nel regolamento (CE) relativo agli inquinanti organici persistenti. Per prevenire l’insorgere sia di divergenze fra il diritto svizzero e quello in vigore nell’UE sia di ostacoli al commercio è pertanto necessario adeguare l’ORRPChim alle nuove disposizioni della CE. La seconda revisione dell’ORRPChim offre inoltre l’opportunità di introdurre nuove prescrizioni con cui gestire i prodotti contenenti catrame. Per il tenore di catrame ovvero di PAH dell'asfalto di demolizione che può essere permesso per la lavorazione a caldo vengono proposte due varianti. Desideriamo sapere dagli interessati a quale normativa si dovrebbe dare la preferenza.
    Data limite: 15.03.2009
      SR 814.81
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Andreas Weber tel: 031 322 68 59 fax: 031 324 79 78 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Umwelt BAFU, Abt. Stoffe, Boden, Biotechnologie, 3003 Bern, tel: 031 322 23 11, fax: 031 324 79 78, e-mail: , internet: http://www.bafu.admin.ch/chemikalien/index.html
  • 07.429 - Iniziativa parlamentare. Proroga fino al 2012 per il risanamento di impianti parapallottole in siti inquinati
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Con il progetto preliminare di modifica della legge sulla protezione dell’ambiente si dà seguito a un’iniziativa parlamentare che chiede di prorogare fino al 2012 il termine per accordare i contributi federali per il risanamento degli stand di tiro. Il progetto di legge prevede la proroga del termine per la concessione di contributi e opera una distinzione tra i parapalle situati nelle zone di protezione delle acque sotterranee, dove l’antimonio comporta rischi considerevoli per la salute, e i parapalle in zone che presentano rischi ambientali minori. Nelle zone di protezione delle acque, il termine è prorogato fino al 2012; nelle altre, fino al 2020.
    Data limite: 16.07.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 5362 (24.06.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Christoph Wenger tel: 031 322 93 71 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar, internet: www.parlament.ch/D/dokumentation/ed-berichte-parl-org/ed-pa-berichte-parlament-vernehmlassungen/Seiten/vernehmlassung-sanierung-kugelfaengen-07-429.aspx
  • 07.492 Iniziativa parlamentare. Protezione e utilizzo dei corsi d'acqua (CAPTE-S)
    Autorità: Commissione parlamentare   
    In un controprogetto indiretto all'iniziativa popolare «Acqua viva (Iniziativa sulla rinaturazione)» la Commissione dell'ambiente, della protezione del territorio e dell'energia del Consiglio degli Stati propone l'adozione di disposizioni legali volte a disciplinare la rivitalizzazione delle acque, l’attenuazione degli effetti nocivi del flusso discontinuo a valle delle centrali ad accumulazione e il riequilibrio del bilancio del materiale detritico. Il controprogetto contiene inoltre nuove deroghe relative ai deflussi residuali minimi per i segmenti di corsi d'acqua con potenziale ecologico ridotto e una regolamentazione particolare del risanamento dei deflussi residuali per le piccole centrali idroelettriche degne di protezione in virtù del loro interesse per il patrimonio storico. La Commissione propone che la Confederazione partecipi al finanziamento dei provvedimenti proposti per le rivitalizzazioni e che attraverso un supplemento massimo di 0,1 centesimo per chilowattora la società nazionale della rete di trasporto versi ai proprietari di impianti idrici contributi per finanziare i risanamenti legati all'utilizzazione delle forze idriche.
    Data limite: 30.06.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese) | Rapporto (tedesco)

    La documentazione può essere ottenuta presso:
  • Revisione dell'ordinanza sulla navigazione nelle acque svizzere (Ordinanza sulla navigazione interna, ONI)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    A seguito del decreto del Consiglio federale del 31 ottobre 2007 sul cosiddetto principio "Cassis de Dijon", s’impone una revisione dell'ONI. Intesa ad uniformare gran parte delle disposizioni sulle imbarcazioni sportive alle Direttive 94/25/CE e 2003/44/CE (Direttive sulle imbarcazioni sportive) e a facilitare il commercio di tali imbar-cazioni, essa si ripercuoterà sulle condizioni di ammissione delle moto d'acqua in Svizzera e sulle misure tecniche prescritte per le imbarcazioni sportive ai fini della tutela ambientale. La revisione sarà altresì colta come occasione per adeguare alcune altre disposizioni.
    Data limite: 07.03.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Gerhard Kratzenberg tel: 031 324 11 98 fax: 031 322 57 13 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Sektion Schifffahrt, 3003 Bern
  • Ordinanza sulla concessione per il trasporto di viaggiatori (OCTV)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    A seguito delle richieste avanzate nelle mozioni Hess e Amstutz s’intende liberalizzare i trasporti di viaggiatori tra gli aeroporti svizzeri e le regioni turistiche. A tal fine è necessario modificare l’OCTV. Si propongono inoltre alcune urgenti modifiche in materia di autorizzazioni federali.
    Data limite: 20.03.2008
      SR 744.11
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento

    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr, Sektion Recht oder Sektion Güterverkehr, 3003 Bern, Malgorzata Hilik / Patrick Angehrn, tel: 031 322 57 10 / 031 324 63 41, fax: 031 322 58 11 / 031 322 59 87, e-mail:
  • Revisione dell'ordinanza sull'ammissione degli autisti (OAut), dell'ordinanza sull'ammissione alla circolazione (OAC) e dell'ordinanza del 23 agosto 2000 concernente il registro delle autorizzazioni a condurre
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il pacchetto di revisioni disciplina la foggia dei certificati di capacità per il trasporto di persone e di merci (emissione di una carta separata ora possibile), allenta le disposizioni transitorie per le persone già titolari di una licenza di condurre C, C1, D, D1 prima dell'entrata in vigore delle nuove disposizioni sulla formazione e sulla formazione periodica e aggiunge un nuovo elemento alle modalità di esame.
    Data limite: 22.08.2008
      SR 741.51 | RS:  SR 741.521 |   SR 741.53
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto e rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoVerbale | Rapporto

    Per informazioni: Chantal Disler tel: 031 323 42 88 fax: 031 323 23 03 e-mail: internet: www.astra.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Strassen, STRADOK, 3003 Bern, Daniel Wüthrich, tel: 031 322 94 31, fax: 031 323 23 03, e-mail:
  • Rapporto sulla politica svizzera della navigazione
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Il testo esiste solo in tedesco e francese. État de situation sur la navigation suisse et perspectives de développement dans ce domaine.
    Data limite: 22.08.2008
    Apertura
      Documenti: Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Eric Fragnière tel: 031 325 56 44 fax: 031 322 58 11 e-mail: internet: www.bav.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Verkehr BAV, Mühlestrasse 6, Ittigen, 3003 Bern, e-mail:

Dipartimento federale dell'economia

  • Modifica del Codice delle obbligazioni (Locazione)
    Autorità: Consiglio federale   
    La modifica di legge riguarda le nuove disposizioni contro le pigioni abusive: in futuro le pigioni dovranno seguire lo sviluppo dell'indice nazionale dei prezzi al consumo e non dipenderanno più dall'andamento dei tassi ipotecari. L'eventuale carattere abusivo delle pigioni iniziali viene accertato mediante pigioni di riferimento.
    Data limite: 31.05.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 1547 (11.03.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 220

    Per informazioni: Cipriano Alvarez, Leiter Bereich Recht tel: 032 654 91 30 fax: 032 654 91 08 e-mail: internet: www.bwo.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Wohnungswesen, Bereich Recht, Storchengasse 6, 2540 Grenchen, Felix König, tel: 032 654 91 31, fax: 032 654 91 08, e-mail: , internet: www.bwo.admin.ch
  • Ordinanza sulla maturità professionale federale
    Autorità: Consiglio federale   
    L’ordinanza del 30 novembre 1998 sulla maturità professionale è un testo normativo emanato a livello di Ufficio federale. Secondo l’articolo 25 capoverso 5 della legge federale del 13 dicembre 2002 sulla formazione professionale, tuttavia, la competenza per il disciplinamento della materia spetta al Consiglio federale.Nella prospettiva di un proseguimento degli studi in una scuola universitaria professionale gli obiettivi della formazione generale approfondita devono essere adeguati, con conseguenti modifiche della struttura dell’insegnamento e dell’offerta di cicli di formazione. La maturità professionale deve essere presentata nel suo insieme, vale a dire come titolo che conferma la preparazione sia all’attività professionale sia al proseguimento degli studi con un bachelor a una scuola universitaria professionale. Anche la durata della formazione è indicata nel suo complesso. Per l’insegnamento per la maturità professionale e la ripartizione in materie e campi d’apprendimento nel programma quadro vengono dati dei valori indicativi. Il programma quadro definisce anche le forme degli esami finali e le modalità per il progetto didattico interdisciplinare. Le regole relative alla promozione e al superamento dell’esame corrispondono alle condizioni ad oggi già note.
    Data limite: 15.08.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 3182 (06.05.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazione | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 412.103.1

    Per informazioni: Serge Imboden tel: 031 325 52 10 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Berufsbildung und Technologie, Effingerstr. 27, 3003 Bern, Philippe Wyss, tel: 031 323 44 52, fax: 031 323 75 74, e-mail: , internet: www.bbt.admin.ch
  • Modifica della Legge federale contro la concorrenza sleale (LCSI)
    Autorità: Consiglio federale   
    Mezzi piú incisivi per lottare contro metodi commerciali sleali (le truffe degli annuari, le vendite a piramide, le condizioni generali abusive); estensione del diritto de la Confederazione di denuncia; basi giuridiche per una cooperazione con le autorità estere competenti in materia di concorrenza sleale; l'insieme dei servizi deve sottostare all'obbligo d'indicazione del prezzo.
    Data limite: 30.09.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 5361 (24.06.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento cantoni, organizzazioni (t, f, i) | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sutter Guido tel: 031 322 28 14 fax: 031 324 09 56 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Costituzione di una riserva di bilancio per il finanziamento di misure collaterali a favore dell’agricoltura
    Autorità: Consiglio federale   
    Creazione di una base legale nella legge sull’agricoltura al fine di preparare il finanziamento di misure collaterali in relazione alla conclusione di un accordo di libero scambio con l’UE nel settore agroalimentare e/o di nuovi accordi OMC.
    Data limite: 21.11.2008
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 7905 (23.09.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto
      SR 910.1

    Per informazioni: Jean-Marc Chappuis tel: 031 322 27 12 fax: 031 322 26 34 e-mail: internet: www.blw.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Mattenhofstr. 5, 3003 Bern, Daniela Hostettler, tel: 031 322 27 05, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dei criteri per il diniego dell’autorizzazione nel quadro della legge sui beni a duplice impiego
    Autorità: Consiglio federale   
    Oggetto della procedura di consultazione è la modifica dei criteri per il diniego dell’autorizzazione nella legge federale sul controllo dei beni utilizzabili a fini civili e militari e sui beni militari speciali (legge sul controllo dei beni a duplice impiego, LBDI). Per alcuni beni, il Consiglio federale non ha la possibilità di rifiutare un’autorizzazione all’esportazione. A tutela degli interessi fondamentali del paese, deve essergli dunque offerto un appiglio legale adeguato.
    Data limite: 31.01.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 8673 (04.11.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Brigitte Rüegsegger tel: 031 322 28 77 fax: 031 323 51 10 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Wirtschaft SECO, Exportkontrollpolitik, Effingerstrasse 27, 3003 Bern, internet: www.seco.admin.ch
  • Ordinanza concernente la macellazione e il controllo delle carni (OMCC). Ordinanza sulle derrate alimentari e gli oggetti d’uso (ODerr). Ordinanza del DFEconcernente l’igiene nella macellazione (OIgM).
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    L’effettiva ripresa della regolamentazione UE in materia di igiene nella legislazione sulle derrate alimentari ha determinato adeguamenti della legge corrispondente del 9 ottobre 1992 (LDerr; RS 817.0) (decreto dell’Assemblea federale del 5 ottobre), i quali richiedono a loro volta adeguamenti in diverse ordinanze. Ciò riguarda in particolare gli emolumenti per gli animali da macello e il controllo delle carni nonché i controlli ufficiali nelle aziende di sezionamento, per i quali non esisteva finora una chiara regolamentazione degli emolumenti. Inoltre l’attuazione delle nuove ordinanze (o modifiche) in materia di macellazione entrate rispettivamente in vigore il 1° gennaio 2006 e il 1° gennaio 2007 (ordinanza concernente la macellazione e il controllo delle carni e l’ordinanza del DFE concernente l’igiene nella macellazione) ha dimostrato che sono necessari adeguamenti per un utilizzo coerente dei termini.
    Data limite: 01.04.2008
      SR 916.401
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 3 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Ruedi Müller tel: 031 322 41 90 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Veterinärwesen, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Rentsch Margot, tel: 031 323 85 16, e-mail: , internet: www.bvet.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza del 27 giugno 1995 sulle epizoozie (OFE)
    Autorità: Dipartimento o Cancelleria federale   
    Nell'ambito della politica agricola 2011, la legge del 1° luglio 1966 sulle epizoozie è stata modificata sotto diversi aspetti . La presente proposta di modifica dell'ordinanza del 27 giugno 1995 sulle epizoozie contiene soprattutto le disposizioni d'esecuzione necessarie per gli articoli 16, 20 capoverso 2 e 56a della legge sulle epizoozie. Si tratta essenzialmente della registrazione centralizzata delle unità d’allevamento degli equidi, dei volatili domestici, dei pesci e delle api così come del commercio del bestiame e della tassa sulla macellazione. Per diverse epizoozie, inoltre, si adeguano le disposizioni alla situazione epizootica del momento e alle nuove conoscenze.
    Data limite: 22.08.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Martin Moser tel: 031 322 86 42 fax: 031 323 85 94 e-mail: internet: www.bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Veterinärwesen, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Margot Rentsch, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail:
  • Legge federale sul prezzo fisso dei libri (Legge sul prezzo dei libri, LPLib)
    Autorità: Commissione parlamentare   
    Per promuovere la varietà e la qualità dell’offerta del bene culturale libro e garantire che tale offerta sia accessibile alla popolazione a condizioni ottimali, questa nuova legge federale stabilisce un prezzo fisso obbligatorio per i libri. L’editore o l’importatore di libri fissa il prezzo di vendita al pubblico e il Sorvegliante dei prezzi impedisce abusi nella formazione dei prezzi.
    Data limite: 03.02.2009
    Apertura
      Pubblicazione:  BBl 2008 8794 (18.11.2008)
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari | Questionario
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Sabine Perch-Nielsen tel: 031 322 81 49 fax: 031 322 98 72 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Parlamentsdienste, Sekretariat WAK, Bundeshaus, 3003 Bern, tel: 031 322 00 47, fax: 031 322 83 55, e-mail: , internet: www.parlament.ch/d/dokumentation/ed-berichte-parl-org/ed-pa-berichte-parlament-vernehmlassungen/seiten/index.aspx
  • Disposizioni d'esecuzione concernenti la Politica agricola 2011: secondo pacchetto d'ordinanze
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La Politica agricola 2011 viene concretizzata mediante due pacchetti d'ordinanze. Il primo pacchetto d'ordinanze è entrato in vigore il 1° gennaio 2008, contemporaneamente alle modifiche della legge sull'agricoltura. Il secondo pacchetto è oggetto di un'indagine conoscitiva avviata dall'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) presso i partiti politici e le organizzazioni interessate. Le proposte ivi contenute vertono sull'elemento cardine della Politica agricola 2011, ossia il trasferimento di fondi dal sostegno del mercato ai pagamenti diretti.
    Data limite: 28.03.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto e Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento partiti | Lettera di accompagnamento cantoni | Lista dei destinatari | modèle (francese)
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Muriel Thalmann tel: 031 325 60 87 fax: 031 322 26 34 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Landwirtschaft, Mattenhofstr. 5, 3003 Bern, Monique Bühlmann, tel: 031 322 59 38, fax: 031 322 26 34, e-mail: , internet: www.blw.admin.ch
  • Modifica dell'ordinanza del 27 giugno 1995 sulle epizoozie (OFE): febbre catarrale ovina (Bluetongue o «malattia della lingua blu»)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La febbre catarrale ovina negli ultimi due anni si è estesa in modo vertiginoso a tutta l’Europa. È una malattia virale che può colpire tutti i ruminanti e camelidi. I primi casi sono apparsi in Svizzera nell’autunno del 2007. Per scongiurare la massiccia diffusione di questa malattia nel nostro paese nel corso dell’anno 2008 ed evitare i danni economici che ne conseguirebbero, occorre adeguare le misure difensive. Prima fra queste è la prevenzione, svolta in base alle conoscenze attuali. Il provvedimento più importante è una vaccinazione di massa. Il nuovo orientamento della strategia di lotta contro la febbre catarrale ovina esige una modifica dell’ordinanza sulle epizoozie.
    Data limite: 25.03.2008
      SR 916.401
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento organizzazioni | Lettera di accompagnamento cantons | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Ochs Hansueli tel: 031 323 85 23 fax: 031 323 85 94 e-mail: internet: bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Veterinärwesen, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Ochs Hansueli, tel: 031 323 85 23, fax: 031 323 85 94, e-mail: , internet: bvet.admin.ch
  • Revisione dell’ordinanza 1 concernente la legge sul lavoro (OLL 1) e dell’ordinanza 4 concernente la legge sul lavoro (OLL 4)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    La revisione dell’OLL 1 propone un adeguamento della prescrizione sulla rotazione in senso inverso (passaggio dalla squadra di notte alla squadra del pomeriggio e da questa alla squadra del mattino): la rotazione in senso inverso dovrà rimanere, come finora, un’eccezione, ma dovrà essere possibile su espressa richiesta della maggioranza dei lavoratori interessati. La revisione dell’OLL 4 riguarda le prescrizioni concernenti le aziende soggette alla procedura di approvazione dei piani.
    Data limite: 09.05.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Rapporto 2 | Allegato Rapporto 1 | Rapporto 1 | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Thomas Bertschy tel: 031 324 21 98 fax: 031 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar
  • Ordinanza dell’UFV concernente la protezione degli animali nella macellazione (OPAnMac)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Con l’ordinanza si sanciscono a livello di ordinanza disposizioni d’esecuzione tecniche dettagliate concernenti l’ordinanza sulla protezione degli animali, che fino ad oggi erano contenute nelle direttive dell’UFV. In tal modo viene aumentata la sicurezza giuridica in materia di esecuzione. L’OPAnMac contiene spiegazioni dettagliate sul modo in cui devono essere trattati gli animali da macello da quando vengono scaricati nel macello fino al momento della macellazione, disposizioni sui metodi di anestesia adatti alla rispettiva specie animale nonché in merito ai criteri di controllo per verificarne l’efficacia. Le prescrizioni sono state armonizzate con le rispettive direttive UE.
    Data limite: 11.06.2008
    Apertura
      Documenti: Allegati (francese) | Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese)
    RisultatoRapporto (francese)

    Per informazioni: Brigitte Stuber tel: 031 323 82 39 fax: 031 323 85 70 e-mail: internet: www.bvet.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Veterinärwesen, Vollzugsunterstützung, Schwarzenburgstr. 155, 3003 Bern, Margot Berchtold, tel: 031 323 85 16, fax: 031 323 85 94, e-mail: , internet: www.bvet.admin.ch
  • Modifica del pacchetto di ordinanze che disciplinano l’importazione, il transito e l’esportazione di animali e prodotti animali (Pacchetto OITE)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Nell’estate del 2007 l’OITE è stata oggetto di una revisione totale, finalizzata ad adeguare le disposizioni svizzere concernenti l’importazione di animali e prodotti animali provenienti da Paesi terzi a quelle dell’UE, in vista dell’ampliamento dell’allegato 11 dell’Accordo bilaterale sull’agricoltura. Sebbene la revisione sia stata effettuata in stretta collaborazione con la Commissione europea, dopo l’entrata in vigore del pacchetto di ordinanze alcuni Stati membri dell’UE hanno fatto notare all’UFV, tramite la Commissione, alcune divergenze tra l’OITE e le direttive europee corrispondenti. Altre disposizioni sono state contestate nel mese di novembre 2007, in particolare per quanto riguarda alcuni articoli del pacchetto di ordinanze, dall’autorità europea di controllo (FVO) in occasione dell’ispezione dei posti d’ispezione frontalieri svizzeri. In vista del prossimo controllo da parte del FVO, previsto per l’inizio di settembre 2008, è necessario eliminare le differenze restanti mediante una revisione del pacchetto OITE.
    Data limite: 13.06.2008
      SR 916.443.10 | RS:  SR 916.443.12 |   SR 916.443.13 |   SR 916.443.14 |   SR 916.472
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto 5 | Avamprogetto 4 | Avamprogetto 2 | Avamprogetto 1 | Avamprogetto 3 | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento cantoni | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Rüfenacht Jürg tel: 031 323 30 33 fax: 031 323 85 70 e-mail:
    La documentazione può essere ottenuta presso: Bundesamt für Veterinärwesen, Schwarzenburgstrasse 155, 3003 Bern, Von Burg Christa, tel: 031 323 85 61, fax: 031 323 85 70, e-mail: , internet: www.bvet.admin.ch
  • Adattamento dell’ordinanza del DFE sul finanziamento dei provvedimenti inerente al mercato del lavoro
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    L’adattamento della presente ordinanza deve essere svolto nell’ambito della legge sull’assicurazione contro la disoccupazione (LADI). Il finanziamento dei provvedimenti inerenti al mercato del lavoro deve essere governato tramite un nuovo sistema di finanziamento al fine di poter reagire meglio ai cicli congiunturali da un lato e per ottenere dei risparmi dall’altro.
    Data limite: 04.07.2008
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto (francese) | Rapporto (francese) | Lettera di accompagnamento (francese) | Lista dei destinatari

    Per informazioni: Oliver Schärli tel: 031/323 57 29 fax: 031/312 29 83 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: Staatssekretariat für Wirtschaft (seco), Direktion für Arbeit, Effingerstr. 31, 3003 Bern
  • Revisione dell'Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)
    Autorità: Unità dell'amministrazione centrale o decentralizzata   
    Revisione dell'OLL 2 alfine di adattarla al settore particolare degli ospedali, cliniche, case e internati.
    Data limite: 27.10.2008
      SR 822.112
    Apertura
      Documenti: Avamprogetto | Rapporto | Lettera di accompagnamento | Lista dei destinatari
    RisultatoRapporto

    Per informazioni: Deborah Balicki tel: 031 / 322 29 36 fax: 031 / 322 78 31 e-mail: internet: www.seco.admin.ch
    La documentazione può essere ottenuta presso: nur elektronisch verfügbar

Stato: 03.08.2016